polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Monolite galleggiante: tecnologie applicative dei calcestruzzi alleggeriti

Losano, Alberto and Zorzettig, Alice

Monolite galleggiante: tecnologie applicative dei calcestruzzi alleggeriti.

Rel. Maurizio Lucat, Stefano Invernizzi. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2005

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

SOMMARIO

Il lavoro di tesi è stato condotto in collaborazione col dipartimento di Arti Plasti che e di Progettazione della Tecnische Universitat di Darmstadt.

Il tema proposto, che tocca ambiti di discipline diverse quali la progettazione, la scultura e l'applicazione di materiali innovativi, consiste nel creare una struttura galleggiante, al tempo stesso opera di elevata qualità plastica ed oggetto architettonico altamente tecnologico, interamente realizzato in cemento Flowstone.

Il monolite sarà collocato in una zona della città di Heidelberg, oggetto di periodiche inondazioni.

L'approccio è stato di analizzare il sito a livello funzionale e paesaggistico, per poi concentrarsi sullo studio dei materiali di progetto con particolare attenzione al calcestruzzo nelle sue applicazioni, agli acrilici di cui saranno costituite tutte le vetrature e alle fibre ottiche, utilizzate per la realizzazione del calcestruzzo trasparente.

Contemporaneamente è iniziato il lavoro di progettazione, in continuo contatto con i docenti tedeschi, cercando di sviluppare parallelamente il tema del galleggiamento e la scelta di una forma architettonica.

Durante l'iter progettuale sono state studiate diverse forme e per ognuna è stata calcolata la fattibilità in campo strutturale, tecnologico e di galleggiamento utilizzando il software Diana, che si basa sull'analisi degli elementi finiti.

Abbiamo inoltre studiato gli accessi alla struttura anche in fase di galleggia mento, le aperture completamente stagne, utilizzate in campo navale e nella progettazione di acquari sottomarini, e gli aspetti principali legati allo smalti- mento dei rifiuti liquidi e all'approvvigionamento di acqua potabile, al fine di rendere la struttura completamente autosufficiente.

L'ultima fase del lavoro, che consiste nella realizzazione della cassaforma, del modello in calcestruzzo e di provini del cemento trasparente, è stata svolta interamente in Germania con la supervisione e l'aiuto dei docenti del Dipartimento di Arti Plastiche.

Relatori: Maurizio Lucat, Stefano Invernizzi
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: T Tecnica e tecnologia delle costruzioni > TC Protezione degli edifici
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/175
Capitoli:

1_ Introduzione

2_Tema di progetto

2.1 Monollte galleggiante

3_ Luogo

3.1 Heidelberg

3.1.1 La Regione

3.1.2 La città

3.1.3 Il castello

3.2 Fiume Neckar

3.2.1 Dati tecnici

3.2.2 Relazione con la città

3.2.3 Inondazioni

3.3 Suggestioni

4_ Riferimenti

4.1 Riferimenti storici

4.1.1 Barche e chiatte in cemento armato

4.1.2 House boat

4.2 Riferimenti progettuali

4.2.1 Isola sul Mur

4.2.2 Padiglione galleggiante a Groningen

4.2.3 Waterwoning in Middelbourg

4.2.4 Monolite Expo 2002

5_Materiali

5.1 Cemento Flowstone

5.2 Le fibre ottiche

5.3 Il vetro

5.4 Porte stagne e semistagne

6_ Progetto

6.1 Scelta del sito

6.1.1 Relazioni con lìintorno

6.1.2 Analisi funzionale dell'area

6.2 Nascita del progetto

6.2.1 Schizzi progettuali e modelli

6.3 Progetto finale

6.3.1 Elaborati di progetto

6.3.2 Viste

6.3.3 Gestione acque

7 Analisi Strutturale

7.1 Struttura

1.2 Galleggiamento

8_Modelli

8.1 Realizzazione del cls trasparente

8.2 Realizzazione del modello progettual

9_ Bibliografia

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

AA.VV., La casa sul Tamigi, in Abitare, n°260, Dicembre 1987 pp. 112-119.

AAW., Isola sul Mur, in Architect Review, n°213, Giugno 2003, pp. 36-37.

AA.W,The Island in the Mur, in Architectural Record, vol.191, n°5, Maggio 2003, pp.123-l25.

AA.VV. Island in the stream, in A+U Architeclure and Urbanism, n° 396, Settembre 2003, pp. 28-35.

AA.VV. Cent ans de béton armé, Chambre Sindacale des constructeurs en ciment armé de France, Science et Industrie, Parigi 1949.

AA.VV.,Floating Pavilion, Groningen, in Detail vol. 38, n°6, Dicembre 1998, pp. 1428-1431.

AA.VV. Calcestruzzo trasparente, in Domus, n°675, Novembre 2004, pp. 40-46.

AA.VV., La barca-casa, in Domus n°394, Settembre 1962, pp. 15-24.

AA.VV., Expo.02, El MonoIito, in Quaderns d'arquitectura i urbaniste n°236, 2003, pp.114-117.

ALBENGA, COLONNETTI DANUSSO, GIANNELLI, KRALL, MARTINELLI, Tecnica del cemento armato, La Bussola, Roma, 1946.

BALKOW, SCHITTICH, SCHULER, SOBEK, STAIB, Atlante del vetro, Utet, Torino, 2000.

BARKAUSKAS, BRANDT, KAUHSEN, POLONYI, Atlante del cemento, Utet, Torino, 1998.

A. CARPINTERI, Scienza delle costruzioni 2, Pitagora Editrice, Bologna, 1993.

H. HERTZBERGER, Articulations, Prestel, Monaco, 2002.

BIBLIOGRAFIA

KREISGRUPPE HEIDELBERG, Strasse und platz, Heidelberg, Kunstverein, 1975.

P. L. NERVI, Costruire correttamente, Hoepli, Milano, 1955.

C. PESENTI, Il cemento armato e la sua applicazione pratica, Hoepli, Milano, 1913.

C. PESENTI, Storia del cemento italiano, Casale M.to, 1937.

R. PIANO, Dialoghi di cantiere, Laterza, Roma, 1986.

E. RE, Trasparenza al limite, Tecniche e linguaggi per un'architettura del vetro strutturale, Alinea Editrice, Firenze, 1997.

F.C. de WITTE, M.A.N. HENDRIKS (eds.): DIANA Users Manual rel 8.1, TNO

Buliding and Costruction Research, Delft, The Netherlands (2004).

www.buzziunicem.it

www.dyckerhoffde

www.floodbarriers.com

www.freemanmarine.com

www.geodatenzentrum.de

www.heidelberg.de

www.heidelberg-ziegelhausen-wetter.de

wwwhertzberger.nl

www.hhog.de

www.hvz.baden-wuerttemberg.de

www.juniperindustries.com

www.landkartenarchiv.de

www.nippura.com

www.reynoldspolymer.com

www.roehmitalia.it

www.uni-heidelberg.de

www.wetteronline.de

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)