polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Reloadculture : riusare temporaneamente lo spazio aperto pubblico invisibile = temporary reuse for invisible public space

Lamon, Sara

Reloadculture : riusare temporaneamente lo spazio aperto pubblico invisibile = temporary reuse for invisible public space.

Rel. Daniele Campobenedetto, Alessandro Mazzotta. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2017

Abstract:

PREMESSA

La ricerca affronta il tema della rigenerazione urbana a partire dal concetto di riuso temporaneo dello spazio pubblico, per poi proporre un progetto di riuso temporaneo di alcuni spazi pubblici aperti del quartiere Aurora a Torino.

Pensare a nuovi processi all’interno della città contemporanea, in particolare in zone periferiche, è importante per individuare nuove strategie che si confrontano e si discostano dalla pratica urbanistica tradizionale. Il tema del riuso temporaneo risponde, in modo immediato, a problemi come il consumo di suolo, la mancanza di fondi pubblici nella riqualificazione urbana, la poca permeabilità delle macro progettazioni con il contesto territoriale. Si basa nel prendere uno spazio abbandonato o sottoutilizzato in cui viene attivato un processo di rivitalizzazione, non necessariamente architettonico, a partire da una reale esigenza della popolazione. Ciò può avere un impatto positivo sulla comunità locale, aumentandone la coesione sociale, o in alcuni casi, facendo scaturire un nuovo immaginario.

Pertanto la tesi è articolata nelle seguenti tre sezioni:

- la prima indaga l’innesco dei processi di riuso temporaneo dello spazio aperto pubblico o ad uso pubblico nel contesto europeo, rileggendo i progetti con le lenti di Urban catalyst, libro edito nel 2003 e nel 2011, che categorizza i processi di informal urbanism, evidenziando che queste pratiche sono diffuse da più di qualche decennio;

- la seconda, invece, affronta i processi di riuso temporaneo dello spazio aperto pubblico nel contesto torinese, che in un secondo momento viene riletto con le lenti di Urban Catalyst. Ne risulta una Torino inedita, in cui, nonostante il contesto ristretto, si trovano i germi di questa progettualità strategica che evidenziano come la città sia oggi pronta all’instaurarsi di tali processi;

- la terza, il cuore della tesi, ipotizza un progetto per alcune aree dello spazio aperto pubblico di Aurora a Torino: si tratta infatti di un quartiere dinamico dal punto di vista culturale e allo stesso tempo ricco di contrasti sociali, luogo di molti spazi abbandonati e sottoutilizzati. L’approccio al micro urbano facilita una massima fruibilità del progetto, un finanziamento ridotto, la collaborazione tra cittadini e diverse associazioni e soprattutto una realizzazione in tempi brevi. Ho deciso, perciò, di sviluppare un progetto che tenesse insieme le varie aspettative emerse attraverso una breve analisi delle esigenze, pensando a un’attrezzatura urbana mobile, multifunzionale, e riconfigurabile, al fine di sensibilizzare la popolazione sull'ambiente che ci circonda, ma che rimane ai nostri occhi invisibile. Si è ipotizzato di ricevere i finanziamenti di un bando pubblico (AXTO o COCITY), previsti nel promuovere attività culturali e, di conseguenza, di utilizzare materiali “poveri”, come il policarbonato.

Relatori: Daniele Campobenedetto, Alessandro Mazzotta
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: R Restauro > RC Restauro urbano
SS Scienze Sociali ed economiche > SSG Sociologia
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6297
Capitoli:

0 Premessa

1 Introduzione: processi di riuso temporaneo come strategia per affrontare l’abbandono

I luoghi abbandonati come risorsa Difficoltà nella riprogettazione Possibilità di intervento Reloadculture

2 II riuso temporaneo dello spazio aperto pubblico urbano in Europa: esempi e modalità

Esempi europei e statunitensi

Modalità attraverso cui leggere il riuso temporaneo, l’esempio di Urban Catalyst

Elementi utili nella progettazione

3 II riuso temporaneo dello spazio pubblico aperto urbano a Torino

Modalità attraverso cui leggere il riuso temporaneo, l’esempio di Urban Catalyst applicato a Torino

II quartiere Aurora come indagine

- Breve inquadramento storico del quartiere

-Tipologia di destinazione d’uso per un progetto di riuso temporaneo 

nello spazio pubblico aperto urbano

- Primo step: inidividuazione dei punti d’interesse -Secondo step: analisi delle esigenze

- Terzo step: individuazione delle funzioni di progetto

Aurora, quartiere pronto per un processo di riuso temporaneo dello spazio aperto pubblico

4 Reloadculture

Obiettivo

Configurazione

Procedimento progettuale

Aree di progetto

schede di sintesi abaco spazi del retoad

Reloadculture

Cronoprogramma

5 Bibliografia

Bibliografia:

Riviste

• Armondi, Quale urbanistica dopo la crescita? Riflessioni sul nesso dismissione/

riuso, in Urbanistica 2012 n.149, pp. 120-128

• Boeri, Deserti urbani, in Territorio, n.56, 2011, p.77-78

• Camarlenghi, Le città. Laboratorio di Futuro. Il ruolo delle città nel tempo della globalizzazione, intervista a Zygmunt Bauman, in “Animazione sociale”, n.12, 2004, pp.3-9

• Inti, Cos’è il riuso temporaneo?, in Territorio, n.56, 2011, pp. 18-20 Inti, Inguaggiato, Riuso temporaneo, in Territorio, n.56, 2011, pp. 14-15

• Tagliagambe, Strategie per la riqualificazione urbana, in Territorio, n.56, Novembre, 2011, pp. 7-12

• Triste Venezia : resta un simbolo non rispettato, Estratto da “Il corriere della sera”. - Venezia dopo il megaconcerto dei Pink Floyd in Piazza San Marco, 13 agosto 1989 Viviani, Appartenenza e nomadismo: alla ricerca del qui dell’altrove, in La città temporanea, nuove configurazioni per il viaggio e l’evento, 1995, pp.29-34

• Woods, Taste Economies: Alison Knowles, Gordon Matta-Clark and thè intersection offood, time and performance, in Performance Research, Maggio 2014, p.157-161

Monografie

• Bagnasco, La questione del ceto medio, un racconto del cambiamento sociale, Il Mulino, 2016

• Baum, Christiaanse (eds.), City as loft: Adaptive Reuse as a Resource for

• Sustainable Urban Development, 2012

• Bauman, Modernità Liquida, Saggittari Laterza, 2006

• Bell, Design for outdoor recreation, Taylor and Francis, 2008

• Bellangè, Beltrand and others, Parco Park Parc_ Arte e territori di resilienza urbana,

Eventi & Progetti editore, 2010

• Bertoldini, La temporaneità oltre l’emergenza,Strategie insediative per l’abitare temporaneo, EDIZIONI KAPPA, 2000

• Branzi, Retailing in the globalisation area, in Pressut, Fiorino e altri, Places & Themes of interiors. Contemporary reaserch Worldwide, Franco Angeli editori, 2008

• Calvino, Le città invisibili, Oscar Mondadori, 2015 Fassi, Temporary Urban Solutions, Maggioli Editore, 2012

• Gabrielli, Lami, Lombardi, Il valore di mercato: note di lavoro per la stima di un immobile urbano, Celid, 2011

• Inti, Cantaluppi, Persechino, TEMPORIUSO.Manuale per il riuso temporaneo di

spazi in abbandono, in Italia, Altraeconomia edizioni, 2015

• Jacobs, Death and life of Great American Cities, The New Yrok times book rewiew,

1961

• Landry, The creative city: a toolkit for urban innovations, 2000,Earthscan Publications Ltd Reprinted

• Oswalt,Overmeyer, Misselwitz, Urban Catalyst The power of temporary use, DOM PUBLISHER, 2011

• Mantese, Studi sul valore urbano dell’architettura, 2008, Marsilio Editori Marti, Post-it City: Occasional Urbanities (Spanish), Paperback, 2009

• Rossi, L'architettura della città, Quolibet, 2012

• Romeo, Il monumento e la sua conservazione, Celici , 2004

• Robiglio, The Adaptative Reuse toolkit, urban and regional policy paper, 2016

• Sepe, Il rilievo sensibile, rappresentare l’identità per promuovere il partimonio

culturale in Campania, Franco Angeli, 2011

• Venturini, Venegoni, Re-act. Tools for urban reactivation, Deleyva Editore, 2016

• Watkin, La storia dell’architettura occidentale, Zanichelli, 2016

• Zanfi, La città diffusa dopo la crescita. Dinamiche di mutazione emergenti e

prospettive per un progetto di ricomposizione urbanistica, XIV CONFERENZA SIU,

2011

Sitografia

• http://www.sitiunesco.it/

• http://www.treccani.it/

1 _ Il riuso temporaneo dello spazio aperto pubblico urbano in Europa: esempi e modalità

Riviste

• DiMonte.Gravalos, ."Estonoesunsolar”: regeneración de espacios en desuso en

espacios públicos., in MAS, Dicembre 2013, 64-87

• Farnell, Manplan, Architectural Rewiew, Marzo 2014, pp. 100-101

• Westen and van Heeswijk, The artistas versatile infiltrator of public space : ‘urban

curating’ in the21st century, n.12, 2003, Paradoxa

• Zorko, Metelkova: from the power over space to the power of place, in Scroope: Cambridge architecture journal, 14, 2002, pp. 53-55

Monografie

• Bauman, Modernità Liquida, Saggittari Laterza, 2006

• Baker, Temporary architecture, Braun, 2014

• Cate st Hill, This is temporary, RIBA publishing, 2016

• Ghel, Vita in città, Politecnica, 2011

• Jodidio, Temporary architecture now!, Taschen, 2011

• Oswalt,Overmeyer, Misselwitz, Urban Catalyst The power of temporary use, DOM PUBLISHER, 2011,

• Fassi, Temporary Urban Solutions, Maggioli Editore, 2012 Marti, Post-it City: Occasional Urbanities (Spanish), Paperback , 2009

• Pasqui, Città, popolazioni, politiche , Jaca Book spa, 2008 Raumlaborberlin, Action in public, Jovis, 2008

• Schittich, Small structures: compact dwellings, temporary structures, room modules, Birkhauser, 2010

Sitoarafia

• https://estonoesunsolar.wordpress.com/

• http://www.rebargroup.com/

• http://superuse-studios.com/

• http://www.treccani.it/

• http://www.zaragozavivienda.es/

2 _ Il riuso temporaneo dello spazio pubblico aperto urbano a Torino

Riviste

• Caruso, Pettenati, L’uso temporaneo degli spazi urbani a Torino: un tentativo di classificazione,pp. 19-20, in Urbanistica informazione, n. 263, Gennaio 2016

• Parco Dora, Torino, Latz+Partner, Parco Dora (Spina 3), Torino 2004, Lotus international, 150, 2012

• Interior design, Agosto 2016,141 -143 Rinaldi, Architettare_Riusourbano, Settembre 2016

• Nicolin, Architettura “light”, in Lotus, n.105, 2000, p.30-31

• Venturini, Il riuso virtuoso è spontaneo, informale e collettivo, in Abitare, n.588 (2016), p.98

Monografie

• Bagnasco, La questione del ceto medio, un racconto del cambiamento sociale, Il Mulino, 2016

• Bauman, Modernità Liquida, Saggittari Laterza, 2006

• Bondinio, Callegari, Franco, Gibello, Stop and go: il riuso delle aree industriali dismesse in Italia, Alinea Editore, 2005

• Carlotti, Strappa, Camiz, Morfologia urbana e tessuti storici, GANGEMI EDITORE, 2016

• Costa, Psicologia ambientale e architettonica : come l’ambiente e l’architettura

influenzano la mente e il comportamento, Angeli, 2013

• Corbetta, Metodologia e tecniche della ricerca sociale, Il Mulino, 2012

• Davico,Devoti, Lupo, Viglino, La storia delia città per capire il rilievo urbano per

conoscere borghi e borgate di Torino, Politecnico di Torino, 2013

• Forni, Mazzotta, CONFERENZA XIV SIU- 24/25/26 Marzo 2011

• Inti, Cantaluppi, Persechino, TEMPORI USO. Manuale per il riuso temporaneo di

spazi in abbandono, in Italia, Altraeconomia edizioni, 2015

• Gibello, Il cineporto della film Commission Torino Piemonte : un’opera di Baietto

Battiato Bianco, Celid, 2009,

• Maspoli, Spaziante, Fabbriche, borghi, memorie:processi di dismissione e riuso post-indutriale a Torino Nord, ALINEA editori, 2011 Nuvolati, Lezioni di sociologia urbana, Il Mulino, 2011

• Oswalt.Overmeyer, Misselwitz, Urban Catalyst The power of temporary use, DOM PUBLISHER, 2011

• Pasqui, Città, popolazioni, politiche , Jaca Book spa, 2008

• Saibene, Spreafico, Milano, la città di Esterni dal 1995, Pixartprinting, 2015

• Sassen, La città nell’economia globale, 2010

• TAM associati, Taking care. Progettare per il bene comune, Becco Giallo, 2016

• Venturini, Venegoni, Re-act. Tools for urban reactivation, Deleyva Editore, 2016

Sitografia

• http://www.basicvillage.com/

• http://www.cecchipoint.it/

• http://www.comune.torino.it/

• http://comunita.comune.bologna.it/beni-comuni

• https://eassociazione.wordpress.com/aurora-sonora/

• http://www.testivaide11acuIturadalbasso.it/ https://issuu.eom/urbanbarriera/docs/corrieredLbarriera_n.4/

• http://www.latzundpartner.de/en/

• http://www.lifegate.it/

• http://miraorti.com/

• http://www.mantova2017.it/it-ww/centro-storico-1.aspx

• http://www.plastique-fantastique.de/SAN-SALVARIO-MON-AMOUR-05

• http://www.regione.piemonte.it/

• http://www.salaespace.it/

• http://www.theothersfair.com/

Cronaca

• http://www.lastampa.it/ http://www.quotidianopiemontese.it/

• http://www. torino.repubblica.it/ http://www.torinotoday.it/

Fonti di controllo

• Associazione è, intervista , 28-04-2017 Cecchi point, intervista, 03-05-2017 Associazione The Gate, intervista, 04-05-2017

04_ Reloadculture

Monografie

• Assessorato all’arredo urbano, L’inserimento ambientale dei dehors e degli spazi di ristoro all'aperto, Città di Torino, 1991

• Awan, Spatial agency : other ways of doing architecture , Routledge, 2011

• Knippers, Construction manual for polymers + membranes : materiais, semi- finished products, form-finding, design , Birkhàuser, Detail, 2011

• Kaltenbach, Translucent materiais : glass, plastics, metals, Birkhàuser ; 2004

• Ghel, Vita in città, Politecnica, 2011

• Gordon, Townscape, London, The architectural press, 1961

• Neufert, Enciclopedia partica per progettare e costruire, Hoepli, 2013

• Siegal, More mobile : portable architecture for today, Princeton Architectural Press, 2008

• Sepe, Il rilievo sensibile, rappresentare l’identità per promuovere il partimonio culturale in Campania, Franco Angeli, 2011

• Seonwook, Mobile architecture, Berlin : DOM, 2012

• White, The social life of small urban spaces, Wahington D.C., Conservation Fundation, 1980

Tesi di laurea

• Camilla Guadalupi ; rei. Carlo Salone ; correi. Isabella Inti, Pianificare l’imprevisto : riuso temporaneo e tattiche urbane tra sperimentazione e precarietà , febbraio 2015

• Fabio De Lucchi, Andrea Gaido ; rei. Massimo Camasso, Andrea Cavaliere,

sola Michelotti : strategie per il riuso urbano temporaneo dell'ex zoo di Torino , luglio 2014

• Cugnidoro, Franco ; rei. Anna Marotta ; correi. Valerio Roberto Maria Lo Verso,

Arredo urbano : un nuovo volto sostenibile per piazza Madama Cristina a Torino, Dicembre 2012

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)