polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Monitoraggio dei processi di saldatura attraverso sistemi di indagine non distruttivi = Non-destructive testing of welded joints

Alessandra Martucci

Monitoraggio dei processi di saldatura attraverso sistemi di indagine non distruttivi = Non-destructive testing of welded joints.

Rel. Manuela De Maddis, Francesca Maria Cura', Raffaella Sesana. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (9MB) | Preview
Abstract:

La presente tesi ha per scopo quello di mostrare l’applicabilità dei sistemi di indagine non distruttivi per il monitoraggio del processo di saldatura ad arco. Si è infatti indagato sulla qualità di saldature realizzate con la tecnica CMT di lamiere sottili in acciaio DP600 con materiale d’apporto G3Si1, le prove sono state svolte presso il Group Materials Lab del CRF di Torino. Si è utilizzata l’ispezione radioscopica e due tecniche termografiche: la termografia attiva e quella passiva. La radioscopia permette di ottenere un’immagine prodotta dai raggi X che può essere visualizzata in tempo reale, ed è visionabile anche durante il movimento dell’oggetto in esame per mezzo di un manipolatore meccanico interno alla cabina. La capacità di visualizzare in tempo reale le immagini delle giunzioni saldate mediante un computer dedicato rappresenta il maggior vantaggio di un sistema di radioscopia digitale. È un mezzo potente quanto costoso per ottenere delle informazioni immediate e molto precise riguardo alla presenza di difettologie interne. Con la termografia passiva si sono invece studiati, durante il processo di saldatura, l’andamento della temperatura, i tempi di raffreddamento e la zona di estensione del calore. Diversa procedura è stata seguita per l’analisi Lock in in cui è stata imposta una sollecitazione laser sul punto di interesse del cordone per poi studiarne la risposta termica in termini di ampiezza e fase. Si è voluto indagare sulla fattibilità di sostituire le analisi distruttive e le ispezioni radioscopiche molto costose con la termografia ottenendo dei risultati che pongono delle entusiasmanti basi per uno studio più dettagliato futuro.

Relators: Manuela De Maddis, Francesca Maria Cura', Raffaella Sesana
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 105
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-33 - MECHANICAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: Centro Ricerche Fiat S.C.p.A.
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/12160
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)