polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Il complesso del Santuario di Oropa: conoscerlo per indirizzarne un migliore utilizzo = The Oropa’s Sanctuary: a knowledge for a better use

Martani, Debora

Il complesso del Santuario di Oropa: conoscerlo per indirizzarne un migliore utilizzo = The Oropa’s Sanctuary: a knowledge for a better use.

Rel. Pia Davico, Manuela Mattone. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (46MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Altro
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (96MB)
Abstract:

Il Santuario di Oropa sorge a Nord-Ovest del Piemonte nell’omonima conca, situata a 15 km da Biella. Luogo di interesse religioso e architettonico dell’area, risulta oggi in difficoltà economica per gli ingenti costì di manutenzione e molte sue parti sono in drammatiche condizioni di abbandono. In questo lavoro si cerca di analizzare il complesso ed il territorio circostante, al fine di capire le nuove esigenze dell’area e le attività e destinazioni d’uso che, inserendole ex novo nel contesto, possano dare a quest’ultimo maggiore visibilità e fondi per tornare in auge come un tempo. Si parte quindi da un’analisi del territorio in base alle cartografie della regione, i punti di interesse architettonico e naturalistico che possano connettersi con il luogo in analisi. Attraverso testi e documenti storici reperiti presso la Biblioteca di Oropa, quella Civica di Biella e quella di Architettura presso il Castello del Valentino, si è costruita una visione completa delle fasi che portarono alla realizzazione del complesso religioso. Le piante appartenenti ai rilievi del 1990 realizzati dall’ingegnere G. Delsignore, custoditi all’interno dell’Ufficio Amministrativo del Santuario, hanno poi fornito la base su cui sono state realizzate le piante presenti nella tesi di tutti gli edifici che compongono il complesso, rielaborate in base ai rilievi fotografici e alle campagne di misurazione da me condotte sul campo. Grazie a questi ultimi due, sono stati realizzati anche i prospetti principali di ogni singolo edificio. Si inizia con un inquadramento generale per capire gli elementi caratterizzanti del territorio circostante. Partendo dai parchi, santuari e strutture architettoniche limitrofe ci si focalizza sempre più sulla conca definendone le realtà che la compongono. Così facendo si viene a conoscenza delle componenti quali il complesso architettonico, il Sacro Monte, l’Orto Botanico, il Cimitero Monumentale, gli impianti sportivi e di risalita e i sentieri che collegano la conca ai monti circostanti. Ognuno di essi rende il luogo unico. Il Sacro Monte di Oropa, in particolare, ha permesso l’ingresso dell’area, il 3 Luglio 2003, nel patrimonio UNESCO all’interno della cerchia dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. Dopo l’analisi dei sentieri e dell’ampia offerta di impianti presenti nel luogo, si è passati ad un’analisi storica, cercando di comprenderne la formazione e l’evoluzione attraverso i secoli. L’anima della tesi si ha con le analisi costruito ove si ha la divisione del complesso in quindici blocchi distinti, per ognuno dei quali si è cercato di capire, tramite la restituzione grafica di piante ai vari livelli e prospetti, la distribuzione, destinazioni d’uso, gli elementi ricorrenti e quelli discordanti ponendo una base su cui fare la proposta progettuale. Si è compresa la vastità di questo complesso e le sue carenze: un numero esorbitante di camere, molte delle quali abbandonate e pochi punti attrattivi che aiuterebbero a racimolare i fondi per i restauri del costruito. Si è passati alla proposta di nuove destinazioni d’uso per la struttura, tenendo conto delle preesistenti realtà e delle nuove esigenze tramite linee guida, un progetto a scala architettonica di una manica e suggestioni.

Relatori: Pia Davico, Manuela Mattone
Anno accademico: 2018/19
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/8585
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)