polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Modelli teorici di affidabilità, valutazioni sperimentali di perdita energetica per diverse taglie di potenza di impianti fotovoltaici = Theoretical models of reliability, experimental assessment of energy losses of photovoltaic plants for different rated power

Alessandro Ratclif

Modelli teorici di affidabilità, valutazioni sperimentali di perdita energetica per diverse taglie di potenza di impianti fotovoltaici = Theoretical models of reliability, experimental assessment of energy losses of photovoltaic plants for different rated power.

Rel. Filippo Spertino. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Energetica E Nucleare, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (7MB) | Preview
Abstract:

Lo studio svoltosi verte sull’analisi dei guasti e della manutenzione di impianti fotovoltaici connessi alla rete, esaminati sul piano energetico e statistico. Lo studio è stato intrapreso grazie al supporto e ai dati forniti dall’azienda TGE di Leinì (TO), che opera nel campo fotovoltaico con più di 100 contratti di manutenzione di impianti, per un totale di 16 MW installati. È stata effettuata un’analisi di affidabilità teorico-statistica sul biennio di attività 2016- 2017 su 5 impianti di potenza crescente da 50 kW a circa 1 MW tutti ubicati nel nord Italia, installati su coperture e facenti parte del programma di incentivazione Conto Energia. La previsione statistica è risultata coerente al comportamento reale per i soli impianti di potenza compresa tra 150 kW e 550kW. La frequenza di guasto è direttamente proporzionale alla potenza dell’impianto e del numero di componenti; mentre il tempo medio di riparazione è risultato inversamente proporzionale alla potenza installata. Dall’analisi energetica si può affermare che la perdita di energia è strettamente correlata con il tempo medio di riparazione, più di quanto non lo sia la frequenza di guasto. Inoltre per tutti gli impianti, escluso uno, si registra una percentuale di energia persa dovuta ai malfunzionamenti inferiore all’1,5%. In fine il confronto tra i diversi impianti è stato spunto per di riflessioni sulla migliore struttura di un impianto fotovoltaico con la finalità di ridurre al minimo la perdita di energia. Lo studio ci permette di affermare che all’interno del sistema i componenti più fragili, in ordine decrescente di frequenza di guasto, sono: inverter, fusibili, connettori e cavi DC, interruttori AC, interfaccia di rete e moduli fotovoltaici.

Relators: Filippo Spertino
Academic year: 2017/18
Publication type: Electronic
Number of Pages: 108
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Energetica E Nucleare
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-30 - ENERGY AND NUCLEAR ENGINEERING
Ente in cotutela: Renovables Nueva Era (SPAGNA)
Aziende collaboratrici: TGE Srl
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/7810
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)