polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Analisi e caratterizzazione come coibente del cippato di legno derivante da cascami di lavorazione Definizione sperimentale e fisica del materiale e studio delle tecniche costruttive per l’applicazione = Analysis and characterization of wood chips as insulation material originate from waste of primary production Experimental and physical definition of the material and study of the construction techniques for the application

Preda, Giulia

Analisi e caratterizzazione come coibente del cippato di legno derivante da cascami di lavorazione Definizione sperimentale e fisica del materiale e studio delle tecniche costruttive per l’applicazione = Analysis and characterization of wood chips as insulation material originate from waste of primary production Experimental and physical definition of the material and study of the construction techniques for the application.

Rel. Carlo Caldera, Matteo Guiglia. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (9MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Altro
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (54MB)
Abstract:

La seguente tesi indaga le caratteristiche prestazionali raggiungibili dal cippato nell’ottica del suo inserimento nel panorama edilizio odierno come materiale competitivo sul mercato degli isolanti naturali . L’ iniziativa è nata dall’ esigenza di una realtà locale piemontese specializzata nella lavorazione primaria del legno di ottimizzare i numerosi scarti prodotti dalla propria attività. Questi scarti sono per la maggior parte rappresentati da truciolato di legno, presente in varie pezzature e derivante da più essenze arboree, già in gran parte commercializzato come cippato a fini energetici e chips in ambito agro-alimentare . Le prime indagini sono state effettuate a largo spettro, approfondendo gli studi già presenti in letteratura su diverse tipologie di cippato e le caratteristiche prestazionali di alcune applicazioni a scala internazionale. Successivamente sono state selezionate le miscele opportune all’analisi e valutate in azienda le proprietà di densità e umidità relativa del materiale tramite strumentazioni artigianali e tecniche adatte al prodotto di studio. Il successivo livello di approfondimento si è incentrato sulla definizione sperimentale del materiale mediante prove in laboratorio effettuate tramite il metodo della piastra calda con anello di guardia al fine di individuare la conducibilità termica del prodotto analizzato. Una volta elaborate le opportune valutazioni si sono identificati adeguati pacchetti costruttivi, sui quali sono insisitite ulteriori verifiche sulla qualità termica del prodotto. L’ausilio di determinati programmi ha infatti permesso di effettuare analisi in condizioni dinamiche per la determinazione di sfasamento ed attenuazione, trasmittanze periodiche e relative ottimizzazioni in termini economico-funzionali. L’obiettivo proposto con questa tesi dunque è dimostrare la competitività del cippato come materiale isolante nel panorama moderno, dal punto di vista sia prestazionale che produttivo, evidenziandone le caratteristiche performanti come singolo materiale ed abbinato ad altri all’interno di pacchetti completi , nell’ottica dell’innovazione tecnologica .

Relatori: Carlo Caldera, Matteo Guiglia
Anno accademico: 2017/18
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-24 - INGEGNERIA DEI SISTEMI EDILIZI
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/7709
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)