polito.it
Politecnico di Torino (logo)

L’applicazione dell’approccio olistico alla valutazione di impatto basata su indicatori: Il caso dei Fori Imperiali a Roma

Aterelli, Irene

L’applicazione dell’approccio olistico alla valutazione di impatto basata su indicatori: Il caso dei Fori Imperiali a Roma.

Rel. Cristina Coscia, Roberta Novascone. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio, 2017

Abstract:

La tesi affronta il caso relativo al sito archeologico dei Fori Imperiali a Roma, che è stato oggetto di studio durante il workshop costituente la prima tappa di “Master Itinerante in architettura e museografia per l’archeologia e la progettazione strategica e gestione innovativa del patrimonio archeologico”, a cui sta partecipando la sottoscritta. Il caso tratta il complesso tema dell’integrazione fra sito archeologico e contesto urbano. Le campagne di scavi, avvenute negli ultimi vent’anni ed attualmente ancora in corso, hanno riportato alla luce la maggior parte dell’area dei Fori Imperiali, rendendo urgente la pianificazione di una strategia integrata di intervento che miri alla riqualificazione dell’impianto urbano e alla conservazione e valorizzazione delle rimanenze archeologiche. Il dibattito sul caso è diviso fra i sostenitori del Progetto Fori, che sostengono l’eliminazione di Via dei Fori Imperiali per ricomporre l’unità storica e territoriale del centro archeologico di Roma, e coloro che invece affermano la necessità di mantenere la Via dei Fori Imperiali e riqualificarla, migliorando le relazioni tra città antica e città contemporanea. Il punto di incontro tra i due opposti è l’intenzione di assegnare all’area dei Fori Imperiali, così come all’Area Archeologica Centrale di Roma, il ruolo di spazio pubblico urbano, in cui l’accessibilità e fruibilità dell’area sono una delle componenti fondamentali nel meccanismo di integrazione e riqualificazione del sito archeologico. Esiste quindi una volontà di considerare questi spazi come componenti urbane ancora vive, vivibili e riutilizzabili ai giorni nostri con l’obiettivo di garantirne la continuità storica e culturale. L’obbiettivo della tesi è capire come attuare un processo di integrazione del sito archeologico dei Fori Imperiali nel suo contesto urbano e quale impatto avrebbe tale operazione sull’area. Per il caso è stata sperimentata l’applicazione dell’approccio olistico al metodo di valutazione di impatto basata su indicatori che si deve ai progetti di ricerca condotti dal Professore Koeanraad Van Balen presso il quale l’autrice ha effettuato un periodo di mobilità all’estero per tesi, tenutosi all’Università Cattolica di Leuven, (Belgio). Il risultato che si intende raggiungere in questa tesi è la valutazione degli scenari attraverso lo svolgimento di interviste a stakeholders e la strutturazione di un’analisi di impatto che consideri le tematiche emerse dalle interviste, con l’obiettivo di definire gli indicatori, quantitativi e qualitativi, utili alla misurazione dell’impatto di ogni scenario.

Per ulteriori informazioni contattare:

Irene Aterelli

irene.ater@gmail.com

Relators: Cristina Coscia, Roberta Novascone
Publication type: Printed
Subjects: A Architettura > AF Buildings and equipment for leisure, social activities, sport
A Architettura > AL Buildings and equipment for education, scientific research, information
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6244
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)