polito.it
Politecnico di Torino (logo)

URBANISTICA COLLABORATIVA - Un processo di riattivazione urbana per la città di Valencia

Guidarelli, Chiara

URBANISTICA COLLABORATIVA - Un processo di riattivazione urbana per la città di Valencia.

Rel. Roberto Albano, Alicia Llorca Ponce, Laura Fernandez Duran, Alfredo Mela, Emanuela Saporito. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2017

Abstract:

Questo lavoro di ricerca si fonda sulla relazione di diversi elementi cardine quali: l’analisi storica dell’approccio partecipativo, con un’attenzione particolare ai professionisti che si sono occupati di comunità e di spazio pubblico a partire dalla seconda rivoluzione industriale, l’approfondimento di alcuni strumenti teorici costruiti ed evolutisi nel tempo e l’analisi e il confronto di casi pratici a livello mondiale, essenziale per la costruzione di linee guida per innescare processi collaborativi.

Con questa tesi di vuole ricercare un’alternativa all’approccio unidirezionale e top down tipico della scienza urbanistica così come siamo abituati a conoscerla, applicarla e insegnarla per iniziare a pianificare, progettare e agire in un’ottica collaborativa, condivisa, inclusiva e glocale, perseguendo delle strategie che si stanno configurando e testando in tutto il mondo attraverso interessanti sperimentazioni.

In quest’ottica i progetti lasciano il posto alle strategie progettuali e alle loro sperimentazioni per garantire la qualità, la necessità e l’uso dell’intervento, mantenendo aperta la possibilità di correggere la strategia stessa, eleggendo lo spazio pubblico come fulcro della riattivazione dello spazio fisico e della comunità locale. L’urbanistica collaborativa, infatti, non prevede una progettazione PER un’utenza sconosciuta, ma CON i fruitori stessi, trasformando la comunità passiva e insoddisfatta, in un gruppo forte e coeso che si sente di appartenere ad un luogo e per questo motivo lo rispetta e lo fa rispettare. Questa tipologia di riattivazione rende i residenti attori consapevoli dello spazio in cui vivono e promuove un ritorno ad una vita pubblica di qualità.

L’approccio che si sceglie di adottare per la rigenerazione della città di Valencia segue tutti questi principi, dotandosi di strumenti individuati attraverso un’attenta analisi delle esperienze simili che, in maniera positiva e negativa, affrontano la tematica da un punto di vista pratico piuttosto che teorico, in un’ottica generale che unisce teoria ad azione, strategie a lungo termine ad azioni puntuali e temporanee, azioni materiali a quelle immateriali, per un approccio urbano più che sostenibile, resiliente.

Per questo motivo, in questa tesi, la strategia è l’unico elemento del processo che è stato

completamente definito, al contrario della parte relativa alle azioni tattiche e di rifunzionalizzazione, che viene ipotizzata e presentata sotto forma di suggestioni, dal momento che è prevista una collaborAzione con gli attori locali.

Per ulteriori informazioni contattare:

Chiara Guidarelli, chiara.guidarels@gmail.com

Relatori: Roberto Albano, Alicia Llorca Ponce, Laura Fernandez Duran, Alfredo Mela, Emanuela Saporito
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: A Architettura > AF Edifici e attrezzature per il tempo libero, le attività sociali, lo sport
A Architettura > AL Edifici e attrezzature per l'istruzione, la ricerca scientifica, l'informazione
A Architettura > AN Opere di ingegneria civile, trasporti, comunicazioni
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6059
Capitoli:

INDICE

INTRODUZIONE

METODOLOGIA

1 PARTECIPAZIONE O COLLABORAZIONE

1.1 Progettazione partecipata

1.2 La tradizione del modello e del processo

1.3 Le radici degli processi partecipativi

1.4 Oltre gli approcci tradizionali:

1.4.1 NewUrbanism

1.4.2 Meanwhile Urbanism

1.4.3 Temporary city

1.4.4 Tactical Urbanism

1.5 La nuova figura dell'architetto

1.5.1 Professionisti a confronto

1.6 Urbanistica collaborativa e sviluppo urbano sostenibile

1.6.1 Co-city

1.6.2 Dalla tattica alle strategie tattiche

1.6.3 Sviluppo urbano sostenibile

1.6.4 Principi guida

1.7 Linea del tempo

2 APPROCCIO AL TERRITORIO

2.1 I gradi della partecipazione

2.2 Approcci, metodi e tecniche

2.2.1 Metodi e tecniche per l'ascolto del territorio

2.2.2 Metodi e tecniche per l'interazione costruttiva

2.2.3 Metodi e tecniche per la risoluzione dei conflitti

2.3 Metodologie innovative

2.3.1 Guerrilla Architecture

2.3.2 Placemaking

2.3.3 DCP

2.3.4 Civic Design e il Civic Design Method

2.4 Finalità e vantaggi

2.5 Attori coinvolti

2.6 Conclusioni

3 CASI STUDIO

3.1 Ampiezza del fenomeno e criteri di selezione

3.2 Mappa dei casi studio

3.2.1 Legenda

3.3 Processii di riattivazione e miglioria urbana

3.3.1 SembraOrriols

3.3.2 PaisajeTetùan

3.3.3 El Campo de Cebada

3.3.4 DreamHamar

3.3.5 Esto no es un Solar

3.3.6 Ex-PostModerno

3.3.7 Instabile Portazza

3.3.8 #EgiaMapa

3.3.9 Olot més B

3.3.10 Virgen de Begona

3.3.11 Cuenca Red

3.4 Urbanistica emergente: Pop up e Tactical Urbanism

3.4.1 Better Block

3.4.2 Pop up shop

3.4.3 Pop up square

3.4.4 Road repair

3.4.5 Urban games

3.5 Caratteristiche a confronto

3.6 Conclusioni

4 VALENCIA

4.1 Valencia, città di mare?

4.2 Storia della città

4.3 La Valencia marittima

4.4 Area di intervento

4.4.1 Evoluzione storica

4.5 Analisi territoriale

4.5.1 Inquadramento

4.5.2 P.G.O.U

4.5.3 Sopralluogo

4.5.4 Analisi degli spazi verdi, in disuso e parcheggi

4.5.5 Analisi dei servizi e della mobilità carrabile

4.5.6 Analisi della mobilità sostenibile

4.5.7 Analisi demografica

4.6 Conclusioni

5 STRATEGIA, PROGRAMMA DI AZIONI E TATTICHE

5.1 Dal progetto al processo

5.2 La strategia

5.3 Analisi dei contesti

5.3.1 Contesti _ Solares vacios

5.3.2 Contesti _ Edifici abbandonati

5.3.3 Contesti _ Sponde del fiume e connessioni

5.4 Programma di azioni e tattiche

5.5 Riattivazione

5.6 Riflessioni finali

BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA

RINGRAZIAMENTI

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

A A. VV., Avventure urbane. Progettare ta città con gli abitanti, Milano, Elèuthera, 2002.

A A. VV., Cartografia histórica de la ciudad de Valencia, Valencia, Universidat Politecnica de Valencia, 2016.

A A, VV, Città per vivere? Risposte significative nell'Italia degli anni ‘70. Genova, Sagep, 1983,

AA. VV., Civic Practices. Sevilla. Lugadero, 2017.

AA. VV„ Diseño.Civico, CivicWise, 2016.

AA. W, Etica e pianficazione spaziale, Milano, FrancoAgnelli, 2000.

AA. W, La Valencia marítima del2000. España. 1997.

AA. W„ Sociologia e progettazione del territorio. Roma, Carocci, 2000.

AA. VV, Verso un'urbanistica della collaborazione, Siracusa, LetteraVentidue, 2015.

AYUNTAMENT DE VALENCIA, Revisión Simplificada Pian General de Valencia, Valencia, 2014

AMENDOLA G. (a cura di), Scenari della città nel futuro prossimo venturo. Bari, Laterza, 2000.

ANGELOMA^TRO C„ Coniugare tattiche e strategie negli spazi marginali", in TALIA M. (a cura di), Un nuovo ciclo della pianificazione urbanistica tra tattica e strategia. Roma-Milano, Planum Publisher, 2016.

ARAVENA A. (a cura di), Reporting from the front Biennale Architettura 2016. Venezia, Marsilio, 2016.

BAIGES C„ "Può l'urbanistica “tattica" cambiare la pianificazione ufficiale?", in Verso un'urbanistica della collaborazione, Siracusa, LetteraVentidue, 2015.

BERTELL L, DE VITA A. (a cura di), Una città da abitare. Rigenerazione urbana e processi partecipativi. Roma, Carocci, 2013.

BISHOP P., WILLIAMS L., The temporary city. London, New York, Routledge, 2012.

BLANCAFORT1, REUS P (a cura di). La partecipación en la construcción de la ciudad. Cartagena, Crai UPC r .«diciones, 2016.

BOBBIO L. (a cura di), A più voci. Roma, Pierre-stampa. 2004.

BOSSELMANN P., Representation of Places. Reality and Realism in City Design. California, Univeristy of California Press, 1998.

BRILLEMBOURG A., “Il ruolo dell'architetto nella città contemporanea. Dialogo con UrbanThink Tank", in Verso un'urbanistica della collaborazione. Siracusa, LetteraVentidue, 2015.

BURNS J., HALPRIN L., Taking part: a workshop approach to collective creativity. Cambridge (Mass.). London, MIT. 1974.

CALABI D„ Storia dell’urbanistica europea. Torino. Paravia, 2000.

CALVARESI C, COSSA L., Un ponte a colori. Accompagnare la rigenerazione urbana di un quartiere della periferia milanese, Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2011.

CAMPUS VENUTI G.. OLIVA F. (a cura di), Città senza cultura. Intervista sull'urbanistica, Ro

CANNAVO F “Urbanistica collaborata e collaborativa", in TALIA M. (a cura di), Un nuovo ciclo della pianificazione urbanistica tra tattica e strategia, Roma-Milano, Planum Publisher, 2016

CARERI F.. Walkscapes: camminare come pratica estetica, Torino, Einaudi, 2006.

CIAFFI D„ MELA A., La partecipazione. Dimensioni, spazi, strumenti, Roma, Carocci, 2006.

CIAFFI D., MELA A., Urbanistica partecipata. Modelli ed esperienze, Roma, Carocci, 2011,

CIRUGEDA S.. Situaciones urbanas, Editorial Tenov, 2008.

COTTINO P„ La città imprevista. Il dissenso nell’uso dello spazio urbano, Milano, Elèuthera, 2003,

CULLEN G„ The Concise Townscape, Londra, Architectural press. 1961.

DE CARLO G„ "L'architettura della partecipazione“, In L'architettura degli anni 70. Milano, Il Saggiatore, 1973

DE CARLO G„ “La progettazione nel rapporto con le istituzioni e i cittadini. Il caso del Villaggio Matteotti a Terni", in MENEGHETTI L. introduzione alla cultura delle città. Milano, Clup, 1981.

DE CARLO G„ in ZUCCHI B„ Giancarlo De Carlo, Oxford, Butterworth architecture, 1992.

ELLIN N„ Postmodern Urbanism, New York, GEDDES P., Città in evoluzione. Milano, Saggia-GEHL J„ SVARRE B„ How to study pubblic life, Washington.Covelo,Londra. Island press 2013

GIRGENTI V., La fine dell'urbanistica moderna: dal paesaggio all'architettura, Palermo, L'EPOS, 1997.

GRANT J„ Planning the good community: new urbanism theory and practice , New York, London; Routledge. 2005.

AlONE C„ CO-Bologna, la prima co-città", in Equilibri, in corso di pubblicazione, 2016.

JACOBES J.. Vita e morte delle grandi città. Saggio sulle metropoli americane, Torino, Ei naudi, 1961.

MARTINEZ RODA F„ El Puerto de Valencia. Estudio Geogràfico (1950-1978). to de Geografia, Universidad de Valencia, 1980.

MELA A., Comunicazione e progettazione partecipata. Concetti fondamentali e indicazioni di metodo, materiale didattico. Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Z003

NORBERG SCHULZ C. Genius Loci, Milano, Electa, 1979

PRAT A., POLEGGI G„ Le ragioni della partecipazione nei processi di trasformazione urbana. I costi dell’esclusione di alcuni attori locali, Comune di Roma, JSPEL, 2005

RAYMOND L„ La città sostenibile. Partecipazione, luogo, comunità. Milano, Elèuthera, 1998.

RICCONE P„ "Animazione territoriale", in A più voci. Roma. Pierrestampa, 2004.

SANOFF H„ Community Partecipation Methods in Design and Planning. New York, John wuey & Sons, 1999.

TAGLIAVENTI G. (a cura di), New urbanism. Firenze. Alinea, 2002

TALIA M. (a cura di). Un nuovo ciclo della pianificazione urbanistica tra tattica e strategia, Roma-Milano, Planum Publisher, 2016.

URBANBAT (a cura di), Recomendaciones para las intervenciones en el espacio público de los Barrios Altos, Bilbao, 2016.

WATES N., Community Planning Handbook, Londra. Earthscan. 2000.

ARTICOLI

ARNSTEIN S. R.. A Ladder of Citizen Participation, JAIP, n. 35. July 1969. pp. 216-224.

BOIRA MAIQUES J.V., Lapartecipatión ciudada¬na y et urbanismo. ¿Radicalizar la democracia o democratizar el espacio?, in "Mediterráneo Económico", n. Ili, febbraio 2003, pp. 317-332.

BOIRA MAIQUES J.V., Puerto y ciudad en Va¬lencia. El tránsito hacia un modelo de uso ciu¬dadano (1986-2013), in "Biblio 3W". voi. XVIII, n. 1049(25), noviembre 2013.

CARERI F. Prime parole per una metodologia alla deriva, in “Arti civiche blog", dicembre 2013

CIAFFI D., MELA A.. Città partecipate: un possibile decalogo, in “Animazione sociale" , Grup- 30 Abele, Agosto/Settembre 2012, pp.82-91.

DE CARLO G„ Il pubblico dell'architettura, in 'Parametro“, n.5,1970.

DÍAZ GARCÍA V.J., La partecipación ciudadana oosible en arquitectura y urbanismo, in "Diago nal". n. 40. hivern 2015-2016, pp. 11-15

FERNÁNDEZ GONZÁLEZ M.. ¿Qué hacemos mientras tanto? Por un urbanismo adaptivo, in Sinergia sostentale", 2012

GRATACOS BATTLE R„ Hem de parlar sobre partecipació ciutadana. in “Diagonal", n. 40, hivern 2015-2016, pp, 5-10

GUIATI F„ MALTESE F„ Quale partecipazione è pubblica?, in "Animazione sociale“. Gruppo Abele. n. 252. Aprile 2011, pp 22-33

INWINKL N„ CivicWise: urbanistica collaborativa, intelligenza connettiva e azione locale #1 in “Labsus.it", Novembre 2016

MACCAFERRI A., La città diventa un bene comune, in "Nova", Il sole 24 ore, Dicembre 2016

MAGRO HUERTAS T., Partecipación ciudadana en la construcción de la ciudad: ¿Revolución o coyuntura?, in "Diagonal", n. 40, hivern 2015- 2016. pp. 21-25

MATILLA AYALA X., Enseñanza del urbanismo como proceso generador de cambio, in "Papers57", 2016

MARRADES R„ SEGOVIA C„ Y del proceso al plan, in "Diagonal", n. 40. hivern 2015-2016, pp.16-20

PAISAJE TRANSVERSAL, Boosting Integrated Urban Sustaineble Development, in "Paisaje Transversal Blog", settembre 2016

TOLEDO C., Valencia lanza un plan para dar uso provisional a los solares de la ciudad. mundo", maggio 2017

ZATTA F„ Le ricette urbane di Santiago Ciruge- da. in "Artwort", settembre 2014

TESI E SITOLOGIA

CARENA E., Nuove forme di partecipazione nella rigenerazione urbana, Torino, Rel. Mela A., Ronchetta A 2005

MANCA S„ Partecipazione pubblica nella gestione del territorio. Torino. Rel. Mela A., 2016

http://www.urbanexperience.it/strategie-resilienti-per-la-partecipazione/

http://www.ideatre6o.it/condividi/con - divisione-sociale-btog/autore/44/post/ smart-community-empatia-cittadinanza-attiva-nuovi-modelli -educativi-performing-media-resilienza

https://cowor!-'ingeconomiacollaborativa.wordpress.com/20t4/05/13/smart-workmg-infante/

http://www.urbanexperience.it/rig enerazione-urbana-resilienza -e-innovazione -sociale -per-riequ¡librare-il-rapporto-perduto-tra-citta-e-campagna-ta-smart-city-in-una-green-society/

https://www youtube.com /watch?-'v=LhfTr4UFMeg

http://www.treccani.it/vocabolario/partecipazione/

http://www.culturamas.es/blog/2015/07/24/un-nuevo-concepto-el-ur- banismo-afectivo/

http://anterior.ultimocero.com/artfculo/urbanismo-afectivo-para -humanizar-nuestras-ciudades

http://wwwpaisajetransversal.org/2016/03/ urbanismo-adaptativo-del-mientras-tanto-inicitativas temporales-para-locales-vacios-e gia.html

https://en.7yikipedia.org/wiki/New_Urbanism#Criticism

https://issuu.com/streetplanscollaborative/docs/tactical_urbanism_vol. 1

Tactical urbanism vol. 4: https://issuu.com/codesigrrstudio/docs/tacticalu r ban ism - vol4.141020

http://nova.ilsole240re.com/progetti/la-citta-diventa- un-bene-comune/?refresh_ce= t

www.esterni.org

http://www.urbanexpérience.it/walkabout/

https://bibliotecavivente.wordpress.com/about/cose-la-biblioteca-vivente/

http://www.gamification.it/gamification/gamification-e-progettazione-partecipata-una-liaison-possibile/

https://ww--v.th 3guardian.com/cities/20i4/ aug/l8/santiago-cirugeda-guerrilla-architect-spain-seville-financial-crisis

https://en.wikipedia.org/wiki/PI.acemaking

http://valenciablancoynegro.blog.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)