polito.it
Politecnico di Torino (logo)

La contrada delle quattro pietre: sovrapposizioni

Volpi, Sandro

La contrada delle quattro pietre: sovrapposizioni.

Rel. Piergiorgio Tosoni, Innocente Porrone. Politecnico di Torino, NON SPECIFICATO, 2006

Abstract:

L' analisi storico-urbanistica condotta ha evidenziato il percorso travagliato che Piazza Cesare Augusto e gli spazi limitrofi ad essa hanno dovuto subire nel corso dei secoli e ci ha fatto comprendere meglio la sua antica importanza strategica e sociale e ancor più le cause che hanno contribuito a consegnarci, così come la percepiamo oggi, un'area dispersiva, poco vivibile, mal percorribile e al tempo stesso poco valorizzata.

A fronte delle innumerevoli proposte progettuali che si sono susseguite da molti anni a questa parte, sì ritiene che l'attuale, ora proprio in fase di realizzazione, per quanto non priva di riguardevoli elementi positivi come la scelta di destinare l'intera superficie a verde, non valorizzi appieno le possibilità simboliche e strategiche di questo sito.

I due problemi fondamentali di quest'area sono la permeabilità (intesa come

attraversabilità pedonale) est-ovest, cioè la comunicazione tra la zona del quadrilatero

romano ed i giardini reali, tanto vicini, ma tanto esclusi uno dall'altro; e la sua

destinazione ad area di interesse e di utilizzo coerente con la sua funzione di

comando originaria e con la sua posizione privilegiata, a cavallo tra il centro storico e

le direttrici viarie ottocentesche, nonché la sua prossimità con un quartiere

nell'ultimo decennio così vivo, e nello stesso tempo complesso, come quello del

quadrilatero romano.

La proposta progettuale ha l'intento naturalmente di valorizzare il più possibile l'area intervenendo con una sistemazione che la renda vivibile ed utilizzabile con funzioni adeguate: è previsto un edificio con funzione di vetrina della città (vero e proprio museo della città, un URBAN CENTER), cioè scambiatore di informazioni tra i cittadini e la rappresentanza delle istituzioni che devono decidere futuro e sviluppi della città, dotato di sale conferenze, mediateca e aree espositive; c'è uno spazio verde libero da recinzioni e "sospeso" all'occhio dalla presenza sul perimetro di un piccolo rivolo d'acqua; uno spazio aperto a palco che utilizza il muro romano come scenografia ed il dislivello della piazza come spalti tramite la creazione di gradinate lignee; vi sono infine una serie di spazi di passeggio e di ritrovo organizzati in modo da valorizzare ìl più possibile i profili storici ed i segni che il passato ha lasciato su questo luogo.

Il nuovo edificio progettato sulla parte verso corso regina si basa sul concetto di

sovrapposizione di volumi, simbolicamente la stratificazione di elementi che si sono

accavallati in questo luogo, e sul concetto di linea, la linea del muro, della chiusura

della città che dall'inizio della sua storia fino a due secoli fa si fermava in questo

punto, e sul concetto di trasparenza e comunicazione esterno interno, tramite ampie

vetrate e superfici totalmente trasparenti che permettono l'osservazione tra le parti

della struttura e col contesto. Il tutto pur mantenendo una notevole leggerezza data

dagli sbalzi consistenti dei volumi aggettanti.

Relatori: Piergiorgio Tosoni, Innocente Porrone
Tipo di pubblicazione: A stampa
Parole chiave: architettura medioevale
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
T Tecnica e tecnologia delle costruzioni > TA Consolidamento
Corso di laurea: NON SPECIFICATO
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/503
Capitoli:

TAVOLA 1 Storia ed introduzione dell'area di progetto

TAVOLA 2 Accessi e permeabilità

TAVOLA 3 Confronto dei progetti passati e di quello attuale

TAVOLA 4 Percorso delle ipotesi progettuali

TAVOLA 5 Sistemazione dell'area verde

TAVOLA 6 Progetto dell'edificio: forme e funzioni

TAVOLA 7 Inserimento nel contesto

TAVOLA 8 Rapporti con l'esistente

TAVOLA 9 Struttura e materiali del progetto

TAVOLA 10 Tavola concettuale delle funzioni

Bibliografia:

- D. Bagliani, L.Sasso, Luoghi di Torino trapassato e futuro, Celid, 1989, Torino.

- A cura di G. M.Lupo, Cartografia di Torino. 1572-1954, Stamperia Artistica Nazionale, I9S9,

Torino.

- V. Comoli Mandracci, Torino. Le città nella storia d'Italia, Editori Laterza, 1996 (1983'), Bari.

- A. Peyrot, Torino nei secoli, volume secondo, 1826 1865. Vedute e piante, feste e cerimonie

nell'incisioni dal Cinquecento all'Ottocento, Tipografìa Torinese Editrice, 1965, Torino.

- A. Cavaliari-Murat, Forma urbana ed architettura nella Torino Barocca (Dalle premesse

Classiche alle conclusioni Neoclassiche ), Volume primo Tomo secondo, Unione-Tipografico-

Editrice-Torinese, 1968, Torino.

- L. Carducci, S. Tomalino, Porte Palatine, Centro Studi Piemontesi, vol. 4, fasc. 2, 1975, Torino

- A cura di R. Rigamonti, Mario Passanti architetto docente universitario, Celid, maggio 1995,

Torino

- C. A. Barbieri, H. Hansen, E. Paglieti, con un intervento di D. Vitale, Zona della Porta Palatina

come questione urbana, facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, prof D. Vitale, corso di

progettazione architettonica I, A.A: 1989-1990

- Comoli Mandracci Roccia, Fasoli, Giardino, Piazza Palazzo di Città, in collana "Piazze e strade di

Torino", Celid, 1996, Torino

- Touring Club Italiano, Le città, in collana "Capire l'Italia", Edizione Touring, 1978, Milano

- A cura di M. Minola, 1 misteri del Piemonte sotterraneo, Editrice il punto, 200 (, Torino

- Re, Roccia, Goy, Malara, Pejrani, Baricco, Cannella, Piazza S.Giovanni, in collana "Piazze e

strade di Torino", Celid, 1997, Torino

- Autori Vari, Torino anni '20. Foto di Gabinio, Editoriale Valemmo S.R.L., 1974, Torino

- Autori Vari, Ricordi d'Altri Tempi 1867-1950. Immagini di Torino, Edizioni La Stampa, 1996,

Torino

- R. Gervaso, Storia aneddotica descrittiva di Torino, Le Bouquiniste, 1967, Torino

- A cura di V. Castronovo, Storia illustrata di Torino, Volume secondo, Torino Sabauda, Sellino,

1992, Milano

- A. Magnaghi, Carta Concettuale della Città Antica di Torino, in riv. Atti e Rassegna Tecnica delta

Società degli Ingegneri e degli Architetti di Torino, !995, Torino

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)