polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Cattedrale del Castello Aragonese : un rudere da proteggere o un volume da ricostruire?

Donnini, Martina and Mazzoni, Maria Chiara

Cattedrale del Castello Aragonese : un rudere da proteggere o un volume da ricostruire?

Rel. Maria Adriana Giusti, Cesare Tocci. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio, 2016

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

La copertura di un rudere attraverso un intervento di progettazione “contemporanea” è un tema con il quale spesso ci siamo confrontate nel corso dei nostri anni di studio, trovando sempre non poca difficoltà nell’escogitare una soluzione plausibile a questa delicata tematica, che fosse in grado di conciliare la conservazione e la fruizione, l’aspetto formale ed estetico delle nuove istallazioni e la necessità di interferire il meno possibile con il costruito. Oggetto della seguente tesi è lo studio di fattibilità delle richieste avanzate dal “Concorso internazionale di idee per la riconfigurazione spaziale della Cattedrale del Castello Aragonese di Ischia”. Ritenendo il tema progettuale interessante, aggiuntasi inoltre l’incredibile suggestione offerta dal sito del Castello Aragonese, abbiamo deciso di analizzare gli obiettivi del concorso confrontandoli con le soluzioni presentate dai diversi partecipanti al bando. Trovando lacunose le proposte offerte dai progetti presentati, compreso il progetto vincitore del primo premio, abbiamo deciso di cimentarci nella risoluzione di un’idea completa affinchè tutti gli obiettivi del concorso fossero soddisfatti. Durante le riflessioni e le obiezioni che sono sorte nel confronto con la professoressa Maria Adriana Giusti ed il professor Cesare Tocci, comprendendo che ogni gesto progettuale in quel luogo, ridotto a rudere, privo di una documentazione storica sufficientemente esplicativa per poterne comprendere l’entità e le antiche forme, collocato inoltre in un delicato sito sotto al quale giace una cripta (che rende difficoltosa la creazione di fondazioni che non intercettino le volte di essa) siamo giunti alla conclusione che in questo caso specifico, le richieste del bando fossero inadeguate, non necessarie e soprattutto sproporzionate rispetto a quello che è il manufatto da proteggere, al quale il tempo ha dato una connotazione di rudere perfettamente inserito nel contesto del paesaggio dello scoglio su cui si erge, reso unico dal fascino delle sue rovine affacciate sulla baia di Cartaromana. In questa tesi dapprima verrà presentata la “bozza” di progetto iniziale, che segue “ingenuamente” le linee guida delle richieste del bando, che si arresta una volta compreso cosa significherebbe realizzare davvero un involucro per coprire e restituire una nuova funzione alla Cattedrale ed in secondo luogo invece verrà proposto un intervento molto più contenuto che si inserisce tra l’idea ruskiniana dell’abbandono totale del rudere a sé stesso e le richieste del bando.

Relatori: Maria Adriana Giusti, Cesare Tocci
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
R Restauro > RD Tecniche del restauro
ST Storia > STJ Periodo medioevale
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4660
Capitoli:

Introduzione

CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE PER LA RICONFIGURAZIONE SPAZIALE DELLA CATTEDRALE DEL CASTELLO ARAGONESE DI ISCHIA

Obiettivi e finalità del concorso

Approfondimento critico dei progetti

Inquadramento storico

Calligrafia storica dell’isola di Ischia

Inquadramento territoriale

FORTIFICAZIONE CASTELLO ARAGONESE

Castello Aragonese

CATTEDRALE DELL’ ASSUNTA

Architettura

Iconografia Cattedrale dell’ Assunta

Ruskin e il restauro romantico

Esempi di cattedrali lasciate a rudere

Conclusione

Relazione progetto risposta al bando

Relazione progetto proposta alternativa

Bibliografia

Elaborati

Bibliografia:

ALGRANATI, G., Ischia, Bergamo, 1930

BALKOWD., SCHITTICH C., SCHULER M., SOBEK W., STAIB G., Atlante del vetro, Utet, 1999

BUCHNER G., RITTMANN, A., Origine e passato dell’isola di Ischia, Napoli, 1948.

BUCHNER NIOLA, D., L’isola d’Ischia. Studio geografico, Napoli, 1965 BUCHNER NIOLA, D., Ischia nelle Carte geografiche del seicento e cinquecento, Napoli, 2000

BUCHNER P., Ospite ad Ischia, Monaco, 1968. BUONOCUORE O., La storia di uno scoglio, Napoli, 1924.

BUONOCUORE O., Nell'isola di Ischia. Briciole d'arte, Ischia (Na), 1931

BUONOCUORE O., Sul Castello d’ Ischia, Napoli, 1957

CARBONARA G., Trattato di restauro architettonico, UTET, 2003

CASTAGNA R., Un cenacolo del Rinascimento sul Castello (fischia, Napoli, 2007

CERVERA G., Cronache del ‘700 ischitano, Melito (Na), 1982 COLONNA V., Rime, Roma, 1982

D’ASCIA G., Storia dell’isola di Ischia, Napoli, 1867

DELIZIA I., Ischia, identità negata, Ercolano (Na), 1987 DELIZIA I., Ischia di altri tempi, Napoli, 1990 DEZZI

BARDESCHI M., Restauro: due punti e da capo, Franco Angeli, 2004 DI COSTANZO S., Ischia, Guida turistica

DI MEGLIO P., Ischia, natura e cultura, Napoli, 1997

DI STEFANO R., John Ruskin: interprete dell'architettura e del restauro, Napoli, edizioni scientifiche italiane, 1969

FRENKEL W., Guida all’isola di Ischia, Napoli, 1924

LA PADULA S., Il Castello Aragonese d’ Ischia, Lacco Ameno, 1997

LEONI G., John Ruskin. Opere, Roma, Bari, Laterza, 1987

MARINO L., Il progetto di restauro. Ricerche e studi preliminari, Alinea, 1984

MARINO L., Restauro di manufatti architettonici allo stato di rudere. Corso di perfezionamento 2001-2002, Alinea, Firenze, 2003

MONTANARO L., NEGRO A., TULLIANI J.M., Scienza e Tecnologia dei materiali, Celid, 2001

MONTI P., Ischia, archeologia e storia, Napoli, 1980

MARIOTTI S.E., Il Castello d’ Ischia, Napoli, 1965

MIRABELLA B., Cenni storici e guida dell’Isola d’Ischia, Napoli, 1913

PEDRAZZI O., Ad Ischia c'è un castello, “IlMattino”, Napoli, 15.06.1961

RANELLUCCI S., Strutture protettive e conservazione dei siti archeologici, Carsa, 1996, Opus I saggi, Nr. 5

RANELLUCCI S., Coperture archeologiche, allestimenti protettivi sui siti archeologici, DEI, 2009

SANTORO L., Castelli Angioini e Aragonesi nel Regno di Napoli, Milano, Rusconi, 1982

SARDELLA F., Architetture di Ischia, Ischia (Na), 1985 WESENDONK A. V., Bella Ischia, Monaco, 1970

SITOGRAFIA

www.archilovers.com

www.europaconcorsi.com

www.freemaninfreeworld.altervista.org

www.isamweb.eu

www.spazioinwind.libero.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)