polito.it
Politecnico di Torino (logo)

"The delicate balance between conservation and integration based on historical knowledge"

Sol Lijtenberg

"The delicate balance between conservation and integration based on historical knowledge".

Rel. Manuela Mattone, Elena Vigliocco. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Patrimonio, 2023

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (34MB) | Preview
Abstract:

La presente tesi riguarda i principi fondamentali del restauro e i vari approcci attuali. Fornisce una linea temporale implicita che ci permette di ammirare l'evoluzione della disciplina, dai suoi inizi teorici nel XIX secolo ai casi tangibili contemporanei. Gli interventi contemporanei sul patrimonio architettonico garantiscono un'architettura che presenta due possibili percorsi, in uno il moderno si amalgama con l'antico, producendo omogeneità. Nell'altro, le aggiunte attuali creano una rottura nel linguaggio architettonico dell'edificio preesistente che evidenzia le intenzioni del progetto. In entrambi i casi vengono identificati gli interventi; l'obiettivo attuale non è quello di produrre falsificazioni storiche, ma di favorire la conservazione del patrimonio e la coesistenza di diversi contesti storici. Su questa base, viene effettuata un'analisi dell'aspetto teorico del restauro e un parallelismo delle strategie adottate da diversi studi di architettura di fama internazionale, stabilendo i criteri che, secondo i teorici e i critici riconosciuti della disciplina e dei metodi di restauro tradizionali, sono fondamentali quando si interviene sul patrimonio costruito. A tal fine si distinguono tre capitoli, per cominciare i fondatori e i documenti essenziali, quelli che hanno stabilito regole tacite su ciò che è giusto fare quando si tratta di edifici di questo tipo; dalle rovine archeologiche agli edifici del movimento moderno, non importa l'epoca, ma il perseguimento delle regole basate sulla teoria del restauro. Il secondo capitolo analizza le opere contemporanee che mirano a mantenere un legame con il linguaggio architettonico e la struttura preesistente, senza la necessità di apportare modifiche che alterino lo stato primario dell'edificio. Infine, il terzo capitolo sviluppa l'analisi di un caso dirompente di oggi, che coinvolge gesti di architettura contemporanea; la sua morfologia rompe completamente con il linguaggio del patrimonio costruito che giaceva sul terreno. I concetti indagati nascono dalla messa in discussione del progetto sviluppato nell'ambito del progetto finale del workshop "Adaptive Reuse of the Built Legacy" del Politecnico di Torino nell'anno accademico 2022/23, sostenuto dalla cattedra dell'architetto Matteo Robiglio. Il progetto consisteva nella rifunzionalizzazione degli ex magazzini portuali dei Murazzi del Po, una costruzione che corre longitudinalmente lungo il fiume Po nella città di Torino, in Italia. L'innesco per lo sviluppo di questa ricerca è stato il libro di Paolo Torsello, in cui 9 critici e teorici contribuiscono alla comprensione del restauro come disciplina in cui memoria e preesistenza devono predominare. Grazie al libro sono stati individuati i concetti più rilevanti, i padri fondatori e la loro bibliografia, i cui percorsi si sarebbero incrociati con le carte e i trattati che non solo ci accompagnano fino ai giorni nostri, ma hanno anche fissato le linee guida per la pratica del restauro. Passato e presente non sono antitetici in architettura, ma complementari, e solo chi ha le conoscenze storiche necessarie per realizzare un buon restauro può interpretarlo.

Relators: Manuela Mattone, Elena Vigliocco
Academic year: 2023/24
Publication type: Electronic
Number of Pages: 108
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Patrimonio
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/29836
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)