polito.it
Politecnico di Torino (logo)

La New Media Art per la ricodifica del territorio. Il giorno in cui tornammo ai campi. Progettazione e pratica curatoriale di un caso applicativo in un'area rurale lucana. = New Media Art for re-coding the territory. Il giorno in cui tornammo ai campi. Design and curatorial practice of an application case in a rural area of Lucania.

Carlo Gioia

La New Media Art per la ricodifica del territorio. Il giorno in cui tornammo ai campi. Progettazione e pratica curatoriale di un caso applicativo in un'area rurale lucana. = New Media Art for re-coding the territory. Il giorno in cui tornammo ai campi. Design and curatorial practice of an application case in a rural area of Lucania.

Rel. Tatiana Mazali, Giovanni Malnati. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione, 2023

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (85MB) | Preview
Abstract:

Uno sviluppo travolgente è stato quello della New Media Art negli ultimi venti anni e che ha visto le sue subculture dotarsi di nuove grammatiche espressive e nutrirsi di ambitidisciplinari sempre diversi, al punto da toccare quasi tutto lo scenario artistico odierno. Il merito di aver alimentato questo organismo, che oggi appare alquanto complesso e frastagliato, va a una vasta gamma di figure tra le quali artisti, ingegneri, programmatori, architetti e interaction designers che, tramite pratiche di autoapprendimento e di scambio di materiale disciplinare eterogeneo, ha creato uno spazio in cui aspetti tecnologici e artistici convergono per dare vita a nuovi oggetti culturali. Se, in prima istanza, l’esperienza degli anni Novanta ha rafforzato la convinzione che la pratica ibrida che vede la fusione tra arte, scienza e tecnologia potesse trovare terreno di sviluppo solo all’interno dei laboratori, dei centri di ricerca e dei media institutes, l’attivismo culturale condotto dal basso dai numerosi attori indipendenti che popolano lo scenario underground, sembra aver maturato oggi gli strumenti adatti per innalzare la New Media Art a pratica democratica e accessibile, e finalmente uscire fuori dai circuiti convenzionali all’interno dei quali è rimasta circoscritta, per intervenire in maniera proattiva in quei contesti locali dove oggi si stanno svolgendo importanti dibattiti di respiro socio-politico e artistico. Partendo da questi presupposti, la seguente trattazione intende investigare gli strumenti e le modalità con le quali la New Media Art può intervenire nella dimensione circoscritta di un territorio per scrutarne le istanze e rilanciarle, attraverso l’uso creativo del mezzo tecnologico, sotto forma di nuove narrazioni. Affiancando alla ricerca teorica preliminare l’approccio pragmatico che ha condotto alla realizzazione del percorso installativo “Il giorno in cui tornammo ai campi”, la tesi mira a tracciare un possibile percorso operativo che possa aprire la strada a pratiche sperimentali future in grado teorizzare e mettere in pratica nuovi modi di pensare e di agire il territorio, e creare reti socio-tecnologiche di solidarietà locale.

Relators: Tatiana Mazali, Giovanni Malnati
Academic year: 2022/23
Publication type: Electronic
Number of Pages: 154
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-32 - COMPUTER SYSTEMS ENGINEERING
Aziende collaboratrici: AURORAMECCANICA SOCIETA' COOPERATIVA A RESPONSABILITA' LIMIT
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/26918
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)