polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Reintepretare le strutture polifunzionali temporanee del Sisma 2016. Un'ipotesi progettuale di riuso degli spazi comunitari di Castelsantangelo su Nera. = Reinterpreting the temporary multifunctional structures of the 2016 Earthquake. A project hypothesis for the reuse of community spaces in Castelsantangelo su Nera.

Mattia Di Biagi

Reintepretare le strutture polifunzionali temporanee del Sisma 2016. Un'ipotesi progettuale di riuso degli spazi comunitari di Castelsantangelo su Nera. = Reinterpreting the temporary multifunctional structures of the 2016 Earthquake. A project hypothesis for the reuse of community spaces in Castelsantangelo su Nera.

Rel. Massimo Crotti, Ilaria Tonti. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2022

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (82MB) | Preview
Abstract:

Con questo progetto di tesi si propone un’analisi e delle riflessioni riguardo il tema delle strutture emergenziali polifunzionali realizzate a seguito degli eventi sismici avvenuti tra il 2016 ed il 2017 che hanno colpito il centro Italia. A qualche anno dalle scosse di terremoto ci si trova attualmente ancora in piena fase emergenziale dove iniziano ad essere completate le prime ricostruzioni, ben lontani dalla fine, e in una situazione in costante cambiamento. Dopo il sisma sono state realizzate delle strutture emergenziali per sopperire alle mancanze dovute ai crolli, per la maggior parte ad uso residenziale con le altre destinate ai servizi, agli spazi commerciali e agli spazi aggregativi. Questi elementi sono stati pensati come elementi temporanei con lo scopo di svolgere le loro funzioni solamente nel periodo di tempo necessario alle ricostruzioni per poi essere rimosse ed i terreni ripristinati, ci si pone quindi una prima questione sulla veridicità di queste ipotesi. A sei anni dalle scosse queste strutture sono ancora aperte e attive e si presume che resteranno ancora per molti anni, inoltre, analizzando i casi di eventi catastrofici precedenti e gli investimenti fatti ci si può attendere che queste strutture diventeranno permanenti. Con questa tesi quindi, si pone la questione riguardo a cosa ne sarà di questi manufatti una volta che le ricostruzioni saranno completate andando ad ipotizzare un loro eventuale riutilizzo con un’eventuale trasformazione, o un’integrazione con le ricostruzioni. Per poter rispondere a queste domane ci si è avvalsi di ricerche bibliografiche, di libri, riviste scientifiche e articoli di giornale, in particolar modo di quotidiani locali; si sono consultate normative e ordinanze, dall’ambito nazionale a quello comunale; e sono state effettuate delle osservazioni sul campo nei luoghi interessati ed un incontro con un responsabile di uno dei comuni colpiti. Si è quindi proceduto a selezionare la tipologia di strutture emergenziali ad uso polifunzionale da destinare alle comunità come spazi sociali e aggregativi e si sono svolte delle analisi, delle classificazioni e dei confronti di queste, per arrivare infine a fare delle ipotesi per un eventuale trasformazione e riutilizzo di una delle strutture. Queste strutture sono state realizzate in deroga ai regolamenti vigenti su dei terreni che sono stati occupati in via emergenziale, comportando grandi quantità di consumo di suolo trasformando in modo irreversibile intere porzioni di territorio, e con un’elevata quantità di denaro speso. Si vuole così concludere chiedendosi se non ci sia una soluzione più efficace e sostenibile per affrontate le emergenze.

Relators: Massimo Crotti, Ilaria Tonti
Academic year: 2022/23
Publication type: Electronic
Number of Pages: 218
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/25280
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)