polito.it
Politecnico di Torino (logo)

"an ògni gir de stra" - Analisi del sistema di fortificazioni e sentieri militari nell’area del Passo della Gardetta (CN). Studio comparativo tra fonti cartografiche storiche e tecnologie innovative di rilievo metrico 3D in ambiente GIS. = "an ògni gir de stra" - Analysis of the system of fortifications and military routes in the area of ​​the Gardetta Pass (CN). Comparative study between historical cartographic sources and innovative technologies of 3D metric survey in GIS environment.

Valentina Santoro

"an ògni gir de stra" - Analisi del sistema di fortificazioni e sentieri militari nell’area del Passo della Gardetta (CN). Studio comparativo tra fonti cartografiche storiche e tecnologie innovative di rilievo metrico 3D in ambiente GIS. = "an ògni gir de stra" - Analysis of the system of fortifications and military routes in the area of ​​the Gardetta Pass (CN). Comparative study between historical cartographic sources and innovative technologies of 3D metric survey in GIS environment.

Rel. Antonia Teresa Spano', Giacomo Patrucco. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2022

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (178MB) | Preview
Abstract:

La montagna costituisce il 35% della superficie italiana e, da sempre, che siano Alpi o Appennini, essa ha la duplice fama di frontiera/limite e di valico/connessione, due facce della stessa medaglia. A differenza dell’immaginario comune che la relega - e limita - a luogo isolato, perlopiù ricordato per le grandi piste da sci, basta riavvolgere il nastro della storia delle valli montane per leggervi una proiezione del loro futuro. Si tratta di una montagna viva che pullulava di percorsi, sentieri, mulattiere il cui scopo era plurimo: • collegare e mettere in comunicazione le valli vicine; • fornire un fronte facilmente percorribile tra le varie postazioni fortificate, in momenti di guerra; • connettere diversi Stati e fornire direttrici commerciali. ??L’obiettivo di questa tesi è, quindi, proprio quello di indagare questa rete capillare di sentieri e, in particolare, il caso dell’Alta Val Maira e del nodo definito dall’Altopiano della Gardetta che, attraverso l’omonimo passo, si affaccia sul Vallone di Unerzio, teatro della Guerra di Successione austriaca del 1744 e avamposto durante le due Guerre Mondiali. La Valle, che in passato ha vissuto secoli di isolamento, è famosa per il suo paesaggio incontaminato, frutto proprio di questo periodo “buio” che, ad oggi, si sta rivelando punto di forza in un progetto di rilancio, attento alla sostenibilità. ??L’indagine, volta alla valorizzazione dei luoghi, mira a rintracciare e ricostruire la rete sentieristica, riconoscere le sue trasformazioni nel corso dei secoli e, partendo dalle politiche in atto, proporre nuovi scenari di fruizione, il tutto mettendo costantemente in relazione passato, presente e futuro, anche attraverso le tecniche stesse di indagine. Fondamentale, infatti, è il costante confronto e reciproca integrazione tra fonti cartografiche storiche, rilievo fotogrammetrico da UAV e analisi di immagini multispettrali. Il caso studio, inoltre, offre l’occasione di riscoprire e analizzare - sfruttando la tecnologia del rilievo tramite mobile mapping system - una piccola porzione del Vallo Alpino del Littorio, costituito da una serie di bunker incuneati proprio nel vallone di Unerzio e testimoni di una storia non tanto lontana e sempre pronta ad insegnare.

Relators: Antonia Teresa Spano', Giacomo Patrucco
Academic year: 2022/23
Publication type: Electronic
Number of Pages: 597
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/24037
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)