polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Sviluppo rurale e turismo sostenibile. Il caso Studio del territorio Colombiano.

Muñoz, Diana

Sviluppo rurale e turismo sostenibile. Il caso Studio del territorio Colombiano.

Rel. Agata Spaziante, Maurizio Tiepolo. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Progettazione Urbana E Territoriale), 2011

Abstract:

1. INTRODUZIONE

1.1. Il problema

I problema che si affronta in questa tesi nasce dall'osservazione del territorio Colombiano, in quanto esso presenta un profondo squilibrio territoriale tra aree urbane e mondo rurale.

1.2. La scelta dell'argomento

La scelta è stata effettuata principalmente per due motivi. I temi sono collegati ad aspetti attuali delle problematiche ambientali e inoltre la ricerca si interessa dello sviluppo delle aree marginali. Infine l'analisi del territorio colombiano, esempio di condizioni che, mappate, mostrano chiaramente le relazioni tra i due punti.

1.3. Gli obiettivi

Localizzare le aree marginali e valutare la presenza di condizioni per lo sviluppo.

Valutare se la multifunzionalità delle attività rurali - attraverso il turismo rurale - possa ridurre gli squilibri territoriali.

1.4. Le definizioni

1.4.1. Sviluppo Rurale

In primo luogo il termine rurale riguarda il territorio non urbano della superficie terrestre di un comune. Comprende aree classificate come non urbane (o non destinate all'espansione urbana) in cui le attività principali sono quelle agro-silvo-pastorali.

La zona rurale è difficile da definire; è il luogo dove si sviluppano attività legate all'agricoltura, all'allevamento e alla conservazione forestale. Anche se tradizionalmente sono adibite principalmente ad agricoltura e allevamento, le aree di grandi dimensioni possono essere protette come una zona di conservazione ambientale (flora, fauna e altre risorse naturali), o terra indigena, ed avere un uso economico vincolato al turismo rurale.

La necessità di stabilire criteri oggettivi per definire le aree rurali e urbane ha portato a impostare alcuni parametri che aiutano a chiarire questi concetti, necessari per la formulazione delle politiche e l'allocazione delle risorse pubbliche.

Per inquadrare meglio il concetto di ruralità che compare nella costituzione e nelle politiche pubbliche si fanno degli esempi. Il dipartimento nazionale di pianificazione (DNP) la definisce come territorio tra il confine della città comunale e il confine comunale.

"I termini rurale e sviluppo rurale infatti non solo si prestano a numerose interpretazioni ma, come concetti, sono andati evolvendosi tanto negli ultimi anni da assumere significati diversi nei paesi sviluppati ed in quelli in via di sviluppo; ago della bilancia - di volta in volta - è il peso, più o meno grande, che gioca l'agricoltura (alla concezione di un rurale senza agricoltura)."

Il territorio rurale viene denominato "un'area a bassa densità demografica, dove si attua un'economia caratterizzata dall'agricoltura insieme ad altre attività che si integrano mantenendosi in equilibrio e rispettando in modo accettabile l'ambiente naturale". Lo sviluppo rurale si definisce anche come un processo di "cambiamento conservativo" da realizzare attraverso logiche quanto mai articolate e ricche di soggetti e istituzioni -misuratore di questo sviluppo quindi non è più soltanto il PIL pro capite così come è tradizionalmente calcolato, in quanto alla formazione della crescita economica giocano anche altre esternalità in termini di qualità della vita."

1.4.2. Turismo Sostenibile

Il turismo sostenibile è un settore che cerca un basso impatto sull'ambiente e sulla cultura locale, e che allo stesso tempo contribuisce a generare reddito, occupazione e la conservazione degli ecosistemi locali. Si tratta di un turismo responsabile, ecologicamente e culturalmente sostenibile.

L'ICOMOS, è un'ONG internazionale di professionisti dedicati alla conservazione dei monumenti e siti storici del mondo, che fa il consiglio internazionale dei monumenti e siti storici del mondo. Nella loro concezione, il turismo sostenibile è una attività che porta a un beneficio per gli ambienti sociali, economici, culturali e naturali della zona in cui si svolge. Secondo l'UNEP (United Nations Environment) cerca di:

Ottimizzare l'uso delle risorse ambientali che costituiscono un elemento chiave nello sviluppo del turismo, mantenendo gli essenziali processi ecologici ed aiutando a conservare il patrimonio naturale e la

biodiversità.

Rispettare l'autenticità socio-culturale delle comunità ospitanti, conservare il loro patrimonio costruito e di vita e dei valori tradizionali, e contribuire alla comprensione interculturale e alla tolleranza.

Garantire praticabili operazioni economiche a lungo termine,

fornendo dei benefici socio-economici equamente a tutte le parti interessate, includendo l'occupazione stabile e l'opportunità di reddito e di servizi sociali per le comunità ospitanti, e contribuendo alla riduzione della povertà.

Secondo L'Organizzazione Mondiale del Turismo (The World Tourism Organization - UNWTO), un'agenzia delle Nazione Unite e un'organizzazione leader internazionale nel campo del turismo, il turismo sostenibile porta alla gestione di tutte le risorse in modo tale che le esigenze economiche, sociali ed estetiche possano essere soddisfatte mantenendo l'integrità culturale, i processi ecologici essenziali e la biodiversità.

Nel 2002, nel corso del Vertice mondiale di Johannesburg, si affronta turismo sostenibile, nel punto 43 del capitolo IV (Proteggere e gestire le risorse naturali basi per lo sviluppo economico e sociale) del piano di attuazione.

"Promuovere lo sviluppo del turismo sostenibile, compreso il turismo non consumistico e l'ecoturismo, tenendo conto dello spirito dell'Anno Internazionale dell'ecoturismo 2002, dell'anno delle Nazioni Unite per il patrimonio culturale del 2002, del Vertice mondiale sull'ecoturismo del 2002 e della sua Dichiarazione del Quebec, e del Codice etico globale per il turismo come adottato dall'Organizzazione mondiale per il turismo al fine di aumentare i benefici provenienti dalle risorse turistiche per la popolazione delle comunità ospiti, mantenendo la loro integrità culturale e ambientale, e potenziando la protezione delle aree ecologicamente sensibili e dei patrimoni naturali. Promuovere lo sviluppo del turismo sostenibile e il capacity-building al fine di contribuire al rafforzamento delle comunità rurali e locali."

L'alleanza per stabilire i Criteri Globali di Turismo Sostenibile, è una coalizione di oltre 40 organizzazioni e aziende che lavorano insieme per raggiungere una definizione comune del turismo sostenibile e per promuovere l'adozione di principi universali.

L'alleanza GSTC ha presentato i Criteri Globali di Turismo Sostenibile nel Congresso Mondiale della Natura ottobre 2008. Questi criteri costituiscono i principi minimi che un'azienda del turismo dovrebbe rispettare per proteggere e conservare le risorse naturali e culturali del mondo in modo da assicurare che il turismo raggiunga il suo potenziale di strumento per mitigare la povertà.

Gli obiettivi dei Criteri Globali di Turismo Sostenibile sono uno sforzo per giungere ad una comprensione comune del turismo sostenibile, e rappresentano i principi minimi di sostenibilità che una azienda turistica dovrebbe tenere in considerazione.

Questi sono organizzati intorno a quattro temi principali:

- La pianificazione efficace per la sostenibilità.

- La massimizzazione dei benefici sociali ed economici per la comunità locale.

- Il miglioramento del patrimonio culturale.

- La riduzione degli impatti negativi sull'ambiente.

Questi criteri espongono il panorama attuale e generico dell'argomento. Il turismo sostenibile si basa, quindi, sulla pianificazione per la sostenibilità, sui benefici per la comunità locale, sulla conservazione del patrimonio culturale e sugli impatti ambientali che provoca. Stimolando i modi attuativi, attraverso incentivi, questi criteri cercano di essere, come si è specificato, le linee guida, l'orientamento, il punto di riferimento o di partenza per aziende, agenzie di viaggio, consumatori, fornitori, programmi di volontariato, governi, ONG, privati e istituzioni educative e di formazione per l'adozione di un Turismo Sostenibile.

Le conseguenze del turismo possono essere negative come positive a seconda degli impatti che provoca, dipende soprattutto dalla pianificazione, dallo sviluppo e dalla gestione.

1.5. Metodologia

Per primo si è fatto un'analisi territoriale. Come elementi del territorio si prendono in considerazione il settore rurale e urbano. Si vede che c'è un divario territoriale. Il divario territoriale si analizza facendo l'individuazione dell'indice di divario territoriale a scala di comune, determinando le aree marginali.

Si è proceduto con la verifica della fattibilità di una proposta: la multifunzionalità o diversificazione delle attività rurali per ridurre il divario territoriale.

Nella verifica con esempi si è valutato come la diversificazione abbia prodotto sviluppo e si è riscontrata la presenza di risorse base nelle zone marginali per attuare la diversificazione.

1.6. Principali fonti d'informazione

Le fonti d'informazione utilizzate sono documenti, immagini o definizioni prese dalle pagine dei seguenti enti:

La FAO, L'organizzazione delle Nazione Unite per l'alimentazione e l'agricoltura. (Definizione multifunzionalità, informazione sulla rete di cooperazione nei Parchi Nazionali Naturali in Colombia)

Dati della Banca Mondiale, che comprendono gli indicatori di sviluppo mondiali. (Percentuale della popolazione rurale rispetto il totale_2006-2009)

Indicatori internazionali di sviluppo umano, del Programma delle Nazione Unite per lo Sviluppo. (Indicatori di sviluppo umano in Colombia_Coefficiente Gini)

Presidenza della repubblica della Colombia, sito ufficiale del governo colombiano. (Progetto di legge per lo sviluppo rurale, Politica Nazionale per lo sviluppo dell'ecoturismo)

Il Dipartimento Nazionale di pianificazione in Colombia (Numero di persone in povertà e povertà estrema 2008-2009, le 4 categorie dell'ICV, i valori minimi dell'ICV, l'ICV rurale, multifunzionalità in Colombia 2010)

Il DANE, l'Istituto nazionale di statistica in Colombia (Censimento generale 2005, estimazioni popolazione dipartimentali e comunali 2005-2020, coefficiente Gini 2002-2009, ICV comunale 1993-2005)

Il Ministero di Commercio, Industria e turismo in Colombia ed il Ministero Economico (Legge 300 del 1996_legge generale di Turismo, Regione Caribe zona di turismo sostenibile)

Siti di turismo rurale in Colombia (Espacio turismo Rural, Agroecotur, Panaca, Siredec, Colombia travel, Parchi Nazionali Naturali in Colombia)

L'ICOMOS, l'UNEP, l'UNWTO, ed i Criteri Globali di Turismo Sostenibile dell'alleanza GSTC (Riferimento per il termine turismo sostenibile)

IICA, l'istituto interamericano di cooperazione per l'agricoltura.

(Proposta turismo rurale per l'area Andina)

Relatori: Agata Spaziante, Maurizio Tiepolo
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: SS Scienze Sociali ed economiche > SSE Scienze economiche
SS Scienze Sociali ed economiche > SSF Scienze sociali
U Urbanistica > UJ Pianificazione rurale
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Progettazione Urbana E Territoriale)
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2257
Capitoli:

1. INTRODUZIONE

1.1. Il problema

1.2. La scelta dell'argomento

1.3. Gli obiettivi

1.4. Le definizioni

1.4.1. Sviluppo Rurale

1.4.2. Turismo Sostenibile

1.5. Metodologia

1.6. Principali fonti d'informazione

2. TERRITORIO COLOMBIANO

2.1. La geografia della Colombia

2.2. L'organizzazione territoriale

2.3. Le macroregioni in Colombia

2.3.1. La regione andina

2.3.2. La regione dell'Orinoco

2.3.3. La regione dell'Amazzonia

2.3.4. La regione del Pacifico

2.3.5. La regione dei Caraibi

3. ANALISI DEGLI SQUILIBRI TERRITORIALI

3.l. Definizione del problema

3.1.1. Inteso il divario territoriale

3.1.2. Il divario territoriale in Colombia

3.1.3. Il divario territoriale in Colombia a scala di comune

3.2. A quale domanda si risponde?

4. LA PROPOSTA

4.l. Le definizioni

4.1.1. Multifunzionalità

4.1.2. Turismo Rurale

4.1.3. Turismo Comunitario

4.2. La proposta (multifunzionalità e turismo sostenibile)

5. VERIFICA DELLA FATTIBILITÀ DELLA PROPOSTA

5.1. Diversificazione uguale sviluppo?

5.l.l. Asse del caffè

5.1.2. Servizi Ecoturistici nei Parchi Nazionali Naturali

5.2. Sistema mappe condizioni attuali

5.2.1. Mappe analisi territoriale

5.2.2. Mappe attività turismo rurale

5.2.3. Mappe sintesi

5.2.2. Mappe attività turismo rurale

5.2.3. Mappe sintesi

5.3. Confronto tra ICV basso e multifunzionalità

5.3.1. Sintesi dei risultati dell'analisi dell'ICV a scala di comune 1993-2005

5.3.2. Confronto tra comuni con ICV basso e multifunzionalità rurale (due dipartimenti)

5.3.3. Deduzioni

5.4. Risposte possibili

5.4.1. Ruolo reale/ideale del turismo rurale sostenibile

5.4.2. Alcuni esempi di progetti possibili

6. CONCLUSIONI

6.l. Risultati

6.2. Conclusione generale

7. BIBLIOGRAFIA

8. APPENDICI

Bibliografia:

- Alleanza GSTC. (2008). The Criteria. Tratto da Global Sustainable Tourism Criteria: http://www.sustainabletourismcriteria.org/index.php?option=com_content&task=view&id = 58&ltemid=188

- Agroecotur: Colombia: Suramérica. (2011). Red Nacional de Servicios Agroturisticos y Ecoturísticos. Tratto da http://www.agroecotur.org/entrada.html

- Banca Mondiale. Población rural (% de la población total) 2006-2009. Tratto da http://datos.bancomundial.org/indicador/SP.RUR.TOTL.ZS

- Barrerà, E. (2006). Turismo rural: nueva ruralidad y empleorural no agrícola. Tratto da http://www.cinterfor.org.uy/public/spanish/region/ampro/cinterfor/publ/barrera/pdf/9_rural.pdf

- Beato, F. (1999). Parchi e società: Turismo Sostenibile e sistemi locali. Napoli: Liguori.

- Bejarano, A. (2002, settembre). Teorfas y Modellos de Desarrollo. Papel Politico N. 14 , 25-36.

- Bertrand, Y. (Regia). (2009). HOME [Film].

- Bobbio, N. (1984). Il futuro della democrazia. Torino: Einaudi.

- Brunetta, G. (2006). Stato, mercato, pianificazione. SR SCIENZE REGIONALI Vol. 5 - n. 1 , 115-149.

- Càlculos DNP-Misión Social, con base en Dane, censo 1993. ICV Municipal 2005. Tratto da http://www.dnp.gov.co/PortalWeb/Programas/Educaci%C3%B3nyculturasaludempleoypobreza/Pol%C3%ADticasSocialesTransversales/Promoci%C3%B3ndelaequidadyreducci%C3%B3ndelapobreza/tabid/337/Default.aspx

- Capello, R, & Hoffmann, A. (1998). Globalizzazione e Sostenibilità. In Sviluppo urbano e sviluppo rurale tra globalizzazione e sostenibilità. Franco Angeli.

- Cardona, G. (2006). La experiencia de turismo rural del SENA en el eje cafetero de Colombia . In Turismo rural: nueva ruralidad y empieo rural no agrícola. Montevideo: CINTERFOR/OIT.

- Congreso de la Repùblica. Ministerio de desarrollo Econòmico. (1996). Ley 300 de 1996. Ley General de Turismo. Tratto da http://www.mincomercio.gov.co/eContent/Documentos/turismo/Normatividad/leyes/Ley_300_1996.pdf

- Cuesta, G. (2006). Colombia: Las empresarias del turismo ruralcertifican sus competencias laborales. In Turismo rural: nueva ruralidad y empieo rural no agrícola. Montevideo: CINTERFOR/OIT.

- DANE. (2010). Colombia. Proyecciones de Poblacióndepartamentales y municipales por àrea 2005 - 2020. Tratto da http://www.dane.gov.co/daneweb_V09/ index. php?option=com_content&view=article&id = 75&ltemid = 72

- Duis, U. (2006). Colombia: El turismo del Eje Cafetero el marcodel paisaje cultural del Café. In Turismo rural: nueva ruralidad yempleo rural no agricola. Montevideo: CINTEFOR/OIT.

- Echeverry, J. (2011). Pobreza y Riqueza: Pobreza en Colombia y el mundo. Tratto da http://pobrezayriqueza.uniandes.edu.co/Documentos/Clase24_Pobrezacolombia.ppt

- Eduteka. Colombia biodiversa. Tratto da http://eduteka.org/pdfdir/Biodiversidad08B.pdf - Eduteka. Colombia un país con diversidad de Regiones. Tratto da http://eduteka.org/pdfdir/Biodiversidad08C.pdf - Espacio TR. (2011). Turismo Rural. Emprendedores Viajeros. Tratto da http://www.espacioturismorural.com/ - FAO. (2011). Red Latinoamericana de Cooperación Técnica en Parques Nacionales, otras Àreas Protegidas, Flora y Fauna Silvestres (REDPARQUES). Tratto da http://www.rlc.fao.org/es/tecnica/parques/apn.htm - Friefberg, P. S. (1999). Turismo Sostenibile. Dalla Teoria alla pratica. (0. C. Carlo Gei, A cura di) Monfalcone: Edicom. - G. Giappichelli Editori. Parchi, Piani, Progetti. Riccheze di Risorse, Integrazione di Conoscenze, Pluralità di Politiche. Tratto da giappichelli: http://www.giappichelli.it/home/88-348-1027-9,3481027.aspl

- Giraldo, S., Trinidad, P., & Agudelo, C. (2006). Colombia: Posadas Turfsticas. In Turismo rural: nueva ruralidad y empieo rural noagrfcola. Montevideo: CINTERFOR/OIT. - Girard, L. (2006). Trasformazioni, coesioni, sviluppo territoriale: Temi emergenti nelle scienze regionali. (R. F.Grazia Brunetta, A cura di) Milano: Agneli. - Gonzàlez S, (2009). Urbanismo y Ordenación del territorio. Navarra: Aranzadi.

- GTZ. El agroturismo y la variedad agropecuaria. Tratto da http://www2.gtz.de/dokumente/bib/04-5108a3.pdf - Institute for Tourism. (2011). What is sustainable tourism. Tratto da Center of Sustainable Development: http://www.iztzg.hr/en/odrzivLrazvoj/sustainable_tourism/

- International Human Development Indicators. (2011). Countryprofile of human development indicators. Income Cini coefficient. Tratto da http://hdrstats.undp.org/en/countries/profiles/COL.html - Istituto Superiore per la Protezione e la Richerca Ambientale.

- Poblacióndepartamentales y municipales por àrea 2005 - 2020. Tratto da http://www.dane.gov.co/daneweb_V09/index.php?option=com_content&view=article&id = 75&ltemid=72

- Duis, U. (2006). Colombia: El turismo del Eje Cafetero el marcodel paisaje cultural del Café. In Turismo rural: nueva ruralidad yempleo rural no agricola. Montevideo: CINTEFOR/OIT.

- Echeverry, J. (2011). Pobreza y Riqueza: Pobreza en Colombia y el mundo. Tratto da http://pobrezayriqueza.uniandes.edu.co/Documentos/Clase24_Pobrezacolombia.ppt

- Eduteka. Colombia biodiversa. Tratto da http://eduteka.org/pdfdir/Biodiversidad08B.pdf - Eduteka. Colombia un pais con diversidad de Regiones. Tratto da http://eduteka.org/pdfdir/Biodiversidad08C.pdf - Espacio TR. (2011). Turismo Rural. Emprendedores Viajeros. Tratto da http://www.espacioturismorural.com/ - FAO. (2011). Red Latinoamericana de Cooperación Tècnica en Parques Nacionales, otras Àreas Protegidas, Flora y Fauna Silvestres (REDPARQUES). Tratto da http://www.rlc.fao.org/es/tecnica/parques/apn.htm - Friefberg, P. S. (1999). Turismo Sostentile. Dalla Teoria alla pratica. (0. C. Carlo Gei, A cura di) Monfalcone: Edicom. - G. Giappichelli Editori. Parchi, Piani, Progetti. Riccheze di Risorse, Integrazione di Conoscenze, Pluralità di Politiche. Tratto da giappichelli: http://www.giappichelli.it/home/88-348-102 7-9,3481027.aspi

- Giraldo, S., Trinidad, P., & Agudelo, C. (2006). Colombia: Posadas Turisticas. In Turismo rural: nueva ruralidad y empieo rural noagrìcola. Montevideo: CINTERFOR/OIT. - Girard, L. (2006). Trasformazioni, coesioni, sviluppo territoriale: Temi emergenti nelle scienze regionali. (R. F.Grazia Brunetta, A cura di) Milano: Agneli. - Gonález S, (2009). Urbanismo y Ordenación del territorio.Navarra: Aranzadi.

- GTZ. El agroturismo y la variedad agropecuaria. Tratto da http://www2.gtz.de/dokumente/bib/04-5108a3.pdf - Institute for Tourism. (2011). What is sustainable tourism. Tratto da Center of Sustainable Development: http://www.iztzg.hr/en/od rzivi_razvoj/sustainable_tourism/

- International Human Development Indicators. (2011). Countryprofile of human development indicators. Income Gini coefficient. Tratto da http://hdrstats.undp.org/en/countries/profiles/COL.html - Istituto Superiore per la Protezione e la Richerca Ambientale. Dichiarazione Berlino 1997. Tratto da Sinanet. Rete del sistema Informativo Nazionale Ambientale: http://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:jllgvSRBReOJ:www.sinanet. isprambiente.it/it/gelso/buone-pratiche-turismo-sostenibile/normativa_docu menti/beri ino+Berlin+Declaration+on + Biological + Diversity+and+Sustainable+Tourism&hl=es&pid= bl&srcid=ADCEESgYJz7qoyE-_3IOZ0gjgQPLpm0keBquL2Grx6MBblT8G-sEj6J6k7WNN7tMw_DVJ7rOyD2B3z2wzvofdKSukPcUOrUeQJqXnodGoWEoSz9Jj9BB7zUWvFHhOY93kEoBjkW5ozmz&sig=AHIEtbQrhgCj"2l2RpS5Tqj4-T6EW-6pSVg

- Istituto Superiore per la Protezione e la Richerca Ambientale. (2011). UNEP Principles. Tratto da Sinanet. Rete del sistema Informativo Nazionale Ambientale: http://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:DCItUb2MtsgJ:www.sinanet.isprambiente.it/it/gelso/buone-pratiche-turismo-sostenibile/normativa_documenti/UNEP+UNEP+ principles+sinanet&hl=es&pid = bl&srcid=ADGEESjyxGBMLAfxJjFlmUA2eKQrp9jz5EdTmdbqm60BlAvR5XtbZ6W3WatllwaCjiBmoSJ-oBIQL0JnCu34ZqlJJgnCuEirvKkSpvlOYXsO-naUovljhl9B9IZxznlxC-sRVwerr2g0f&sig=AHIEtbQleeAQsho0NzJfc-Sa-7tw4LHlWQ

- Kalipedia. Santillana. (2011). Disthbución de la población urbana y rural. Tratto da http://co.kalipedia.com/geografia-colombia/tema/geografia-econom...ion-poblacion-urbana-rural.html?x=20080731klpgeogco_19.Kes&ap=l

- Kalipedia. Santillana. (2011). Crecimiento y distribución espacialde la población colombiana. Tratto da http://www.kalipedia.com/geografia-colombia/tema/geografia-economica-social/crecimiento-demografico.html?x=20080731klpgeogco_19.Kes&ap=0

- Kalipedia. Santillana. (2011). Habitat rural colombiano La sociedad rural. Tratto da http://www.kalipedia.com/geografia-colombia/tema/geografia-economica-social/sociedad-rural.html?x=20080731klpgeogco_33.Kes&ap=0

- Kalipedia. Santillana, indice de Condiciones de vida en Colombia Tratto da http://www.kalipedia.com/geografia-colombia/tema/indice-condiciones-vidacolombia.html?x=20080801klpgeogco_29.Kes&ap=l

- Kalipedia. Santillana. (2011). Organización politico-administrativa de Colombia. Tratto da http://www.kalipedia.com/geografia-colombia/tema/organizacion-politica-territorial/organizacion-politico-administrativa-colombia.html?x=20080729klpgeogco_12.Kes

- Kalmanovitz S. (2003). Borradores de Economia. La Agricultura en Colombia entre 1950 y 200. Bogotà: Subgerenciade Estudios Economicos del Banco de la Repùblica. Leal de Rodriguez, M. (2008).

- Propuesta de Turismo Rural para la Región Andina. Resumen. Tratto da MCA: http://www.iica.int/Esp/organizacion/LTGC/agroturismo/Proyectos%20Andina/Resumen%20Propuesta%20Turismo%20Rural%2OAndino.pdf

- Martinelli F. (1993). Le nuove forme di urbanità. Milano: Franco Angeli.

- Ministerio de Comercio, Industria y Turismo. (2009). Gran Caribe busca ser primera zona de turismo sostenibile del mundo. Tratto da http://www.mincornercio.gov.co/eContent/NewsDetail.asp?ID=7024&IDCompany=14

- Narvàez L. Observatorio de la Economia Latinoamericana. Tratto da Eumed: http://www.eumed.net/cursecon/ecolat/co/lcnt-pobreza.pdf

- Nazione Unite. (2002). Piano di Azione. Tratto da Vertice Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile:http://www.un.org/esa/sustdev/documents/WSSD_POI_PD/English/POIChapter4.htm

- PANACA. (2011). Historia. Tratto da Panaca. Sin Campo no hayCiudad: http://panaca.com.co/web/index.php?option=com_content&view=article&id = ll&ltemid=20

- Parques Nacionales. Los parques. Tratto da http://www.parquesnacionales.gov.co/PNN/portel/libreria/php/decide.php?patron=01.01

- Parques Nacionales. (2010). Avances Contratos Concesión. Tratto da http://www.parquesnacionales.gov.co/PNN/portel/libreria/doc/Avances_Contratos_Concesion.doc

- Parques Nacionales Naturales de Colombia. (2011). Turismo Social. Tratto da Parques Nacionales: http://www.parquesnacionales.gov.co/PNN/portel/libreria/php/decide.php?trash = 5467&patron=01.0631

- Peano, A. (2006). Mobilità dolce e turismo sostenibile: un approcco interdisciplinare. (M. P. Roberto Busi, A cura di) Roma:Gansemi.

- Pérez E. (2001). La nuova ruralità in America Latina. Bogotà: JAVEGRAF.

- Portafolio. (2011, maggio 23). Colombia completare poblaciónde 46 millones de habitantes. http://www.portafolio.co/econornia/colombia-completara-poblacion-46-millones-habitantes .

- Presidenza de la Republica de Colombia. (2006). Politica Nacional para el desarrollo del Ecoturismo. Tratto da http://www.presidencia.gov.co/sne/2004/noviembre/16/02162004.htm

- Presidencia Repùblica de Colombia. (2006). Proyecto de Ley sobre Desarrollo Rural en Colombia. Tratto da http://www. presidencia.gov.co/prensa_new/sne/2006/julio/20/arti culadoestatutodesarrollorural.pdf

- Proexport Colombia. (2011). Avistamiento de aves en Colombia. Tratto da Colombia Travel. Gufa de Viajes Oficial: http://www.Colombia.travel/es/turista-internacional/actividad/naturaleza/avistamiento-de-aves

- Radio Educación sin Fronteras . (2007). Pian de Ordenamiento Territorial. POT. Colombia.

- Rfi espanol. (2011). America Latina suma dos patrimonios de laHumanidad de la UNESCO. Tratto da http://www.espanol.rfi.fr/cultura/20110628-america-latina-tiene-dos-patrimonios-de-la-humanidad-de-la-unesco

- Rojas, H. (2011). Turismo rural en Colombia. Tratto da: http://www.miradaglobal.com/index.php?option=com_content&view=article&id = 813:turismo-rural-en-colombia&catid = 31:temas&ltemid = 35&lang=es

- REDTURS. (2011). Latin American Living Cultures Portai. Tratto da Latin America Community-based Tourism Network: http://www.redturs.org/nuevaen/index.php

- Salvioni, C. (2008). Diversification Multifunctionality andpluriactivity in Italian FADN. Tratto da http: //www.fao.org/corp/google_result/en/?cx=018170620143701104933%3Aqq82jsfba7w&q=Diversification+Multifunctionality+and+pluriactivity+in + ltalian+FADN+&x=0&y=0&cof=FORID%3A9&siteurl=www.fao.org%252F

- Sarmiento, A. La multidimensionalidad en Colombia. ICV 2010. Tratto da Departamento Nacional de Planeación: http://www.dnp.gov.co/PortalWeb/LinkClick.aspx7fileticket=DoDZSBalonY%3D&tabid = 337

- Segre R. (1982). Architettura e territorio nell'America Latina. Milano: Electra Editrice.

- SIR. Sistema de Información Regional. (2011). Ecorregion CoffeeAxis EC. Tratto da Infraestructura de datos espaciales Eje Cafetero: http: //www. si rideec.org. co/ index.php?option=com_content&task=view&id = 72&ltemid = 113

- Sitio oficial de Municipio en Colombiano, Colombia. Indice de condiciones de vida. Tratto da http://www.municipiocolombiano.gov.co/odrn.shtml?apc=acxxl-&x=2370266

- Srinivas, H. (2011). Defining Eco-Tourism. Tratto da http://www.gdrc.org/uem/eco-tour/etour-define.html

- Srinivas, H. (2011). Principles of Sustainable Tourism. Tratto da Sustainable Tourism Info-Sheets: http://www.gdrc.org/uem/eco-tour/etour-principles.html

- Srinivas, H. (2011). Sustainable Tourism Info-Sheets. Tratto da Gateway. Sustainable Tourism Info-Sheets: http://www.gdrc.org/uem/eco-tour/whatis-sustour.html

- Srinivas, H. (2011). What is Sustainable Tourism? Tratto da The Sustainable Tourism Gateway: http://www.gdrc.org/uem/eco-tour/st-whatis.html

- Trejos, B. (2005). iQué es "turismo comunitario"? Tratto da http://www.costarricense.cr/pagina/btrejos/TRC.htm

- UniLibro. Turismo sostenibile. Dalla teoria alla pratica. Tratto da Libreria Universitaria: http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/autore-cici_carlo_chitotti_olga_villa_alessandro/sku-4305 76/tu rismo_sostenibile_dalla_teoria_alla_pratica_.htm

- Universia. Población de Colombia. Tratto da http://internacional.universia.net/latinoamerica/datos-paises/colombia/poblacion.htm

- Vidal, J. (2005). Derecho constitucional generai e instituciones polfticas colombianas. Bogotà: Legis.

- World Tourism Organizzation. (2011). Mission Statement. Tratto da Sustainable Development of Tourism: http://www.unwto.org/sdt/mission/en/mission.php

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)