polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Metodologia di analisi del rischio e gestione delle attività svolte all’esterno di impianti e ambienti cantieristici: caso studio di reti e piccoli impianti nella gestione integrata delle acque = Methodology of risk analysis and management of activities outside plants and construction sites: case study of network and small plants in the integrated water management

Davide Gallione

Metodologia di analisi del rischio e gestione delle attività svolte all’esterno di impianti e ambienti cantieristici: caso studio di reti e piccoli impianti nella gestione integrata delle acque = Methodology of risk analysis and management of activities outside plants and construction sites: case study of network and small plants in the integrated water management.

Rel. Marina Clerico, Chiara Boanini. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio, 2022

[img] PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Restricted to: Repository staff only until 25 September 2023 (embargo date).
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (9MB)
Abstract:

La tematica di Salute e Sicurezza Occupazionale occupa un ruolo di grande rilievo a livello aziendale, basti pensare che La World Health Organization (WHO) stima che circa la metà della popolazione mondiale è formata da lavoratori. Di estrema importanza, nonché fulcro di questa tesi, è l’interazione tra lavoratore ed ambiente di lavoro. La gestione della Salute e Sicurezza Occupazionale in Italia è regolamentata dal Decreto Legislativo 81 del 9 Aprile 2008 e in particolare per quanto riguarda gli ambienti di lavoro fa riferimento al Titolo II e Titolo IV dello stesso. In questi due Titoli, quindi, si caratterizzano molto nel dettaglio i luoghi di lavoro ed i cantieri mobili o temporanei, tuttavia, non vengono trattate tutte quelle attività svolte all’esterno di grandi impianti né all’esterno di ambienti cantieristici. Questo scenario è tipico delle società multiservizi, i cui lavoratori sono chiamati a dover operare in luoghi esterni distribuiti sul territorio diversi l’uno dall’altro, ma che si ripetono concettualmente dal punto di vista impiantistico. È quindi fondamentale quanto complicato riuscire a tipicizzare i diversi ambienti, nonché le diverse attività dalla conduzione alla manutenzione, per avere un’analisi del sistema di gestione ordinata, sistematica e quindi ottimizzata. A questo proposito, il Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente del Territorio e delle Infrastrutture (DIATI) del Politecnico di Torino propone una metodologia, concretizzatasi nello sviluppo di un applicativo informatico, con la quale affrontare analisi di questo genere. A seguito di una precedente realizzazione del software, basata sugli impianti dell’azienda oggetto di studio classificati come medi e grandi, questo lavoro di tesi si pone l’obiettivo di aggiornare e integrare quanto costruito e proporre un nuovo approccio per gli impianti, fino ad ora non affrontati, di minori dimensioni, che risultano essere generalmente molto numerosi, ampiamente distribuiti spazialmente sul territorio e difficilmente valutabili singolarmente. Questo elaborato mira, infatti, a suggerire una soluzione alle criticità appena citate, grazie ad una classificazione degli impianti in tipologici, sui quali è possibile effettuare un’analisi del rischio. Alla base della realizzazione di quanto appena detto, nel caso studio oggetto di indagine, è stata necessaria un’attiva partecipazione a diversi sopralluoghi, svolti durante il periodo di stesura di questo elaborato, in cui sono stati raccolti tutti i dati necessari alle analisi. L’applicativo così aggiornato e integrato risulta essere molto efficace e ben strutturato per soddisfare le necessità di un’azienda multiservizi in questo campo; infatti, all’interno della presente tesi, in seguito ad una prima parte focalizzata a riassumere le nozioni basilari che questa disciplina impone, vengono riportati gli aspetti fondamentali del programma sviluppato e le logiche che hanno portato alla sua realizzazione, nonché le schede di valutazione prodotte dal programma stesso.

Relators: Marina Clerico, Chiara Boanini
Academic year: 2021/22
Publication type: Electronic
Number of Pages: 117
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-35 - ENVIRONMENTAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: SMAT SpA
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/22056
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)