polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Settimo : una città in continua evoluzione.

Lo Russo, Fabrizio

Settimo : una città in continua evoluzione.

Rel. Riccardo Bedrone. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2010

Abstract:

Nata da una tradizione agricola, fortemente legata alle sue risorse idriche e alla sua posizione sull'asse viaria Torino-Vercelli-Novara-Milano, Settimo ha assunto e progressivamente mutato fisionomia e funzioni, che hanno determinato cambiamenti nell'assetto demografico e urbanistico.

Gli albori di tale metamorfosi sono da collocare nel ventennio delle grandi manovre urbane degli anni '50-70, quando l'inarrestabile sviluppo industriale del torinese si propagò con profonde ramificazioni anche in Settimo, che perse la propria identità originaria di città agricola, per assumere quella di città-fabbrica e città-dormitorio. Uno dei cardini della ricerca concerne, infatti, l'analisi trasversale dello espansione urbanistica Settimese, attraverso la valutazione dell'impatto avuto dai vari piani adottati (si vedano quelli di Molli Boffa, Garzena, Vaudetti), al fine di capire quali siano state alcune soluzioni adottate di fronte al sovrappopolamento e all'industrializzazione nel perimetro urbano. Si rivela opportuno, inoltre, vagliare le problematiche insolute, derivate soprattutto dalla speculazione edilizia e dal progressivo degrado del tessuto urbano, e che sono rimaste come nuove questioni da affrontare. Innanzitutto, si trattava di affrancare Settimo dalla condizione di satellite industriale di Torino, pur mantenendo il suo alto potenziale infrastrutturale a servizio delle imprese e dei grandi poli produttori, anche perché la dismissione e lo spostamento di molte industrie, nonché il regresso del settore manifatturiero, avrebbero condannato la città a divenire un "contenitore urbanistico vuoto".

Il superamento delle contraddizioni ereditate dal passato ha ricevuto impulso dall'attuazione di politiche eco-sostenibili: la soluzione non poteva che giungere dalle pratiche di risparmio energetico e sfruttamento delle fonti rinnovabili. La riqualificazione, quindi, si configura come un processo integrale di riappropriazione di ex aree industriali, a favore della collettività, e dall'impiego di un'aggiornata rete di paradigmi energetici. La conclusione, infine, verte su una proposta progettuale, relativa alla porta ovest; si tratta di un piano concernente tre aree distinte per funzioni: residenze-commerciale, impianti sportivi, zona parco. Anche in questo caso la genesi concettuale risente delle soluzioni eco-sostenibili, sia a livello energetico, sia architettonico, in modo da creare una coerente sutura con il tessuto urbano.

Relatori: Riccardo Bedrone
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
U Urbanistica > UB Architettura del Paesaggio
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2184
Capitoli:

CAPITOLO PRIMO

a. Inquadramento territoriale

b. Incremento della popolazione

CAPITOLO SECONDO

a. Cronologia della strumentazione urbanistica

b. Il XX secolo: le grandi trasformazioni

La dinamica occupazionale

c. Gli anni Cinquanta-Settanta

Piano Molli Boffa

Piano Garzena

Situazione edilizia

Attrezzature collettive

Situazione viaria

Regolamento edilizio

d. Gli anni Settanta-Ottanta

Piano Vaudetti

Situazione demografica

Situazione edilizia

Organizzazione delle attività economiche

e produttive

Attrezzature collettive

Situazione viaria

e. Dagli anni Ottanta all'inizio del nuovo secolo

Piano Garzena, Matassi e Niellano

Situazione demografica

Evoluzione tecnico-rappresentativa dei PRGC

Trasformazioni del territorio

f. Confronto PRGC 1963- PRGC 1978

Residenze

g. Confronto PRGC 1978- PRGC 1985

Residenze

Attività produttive

Servizi e infrastrutture

h. Variazione della popolazione anni 1991-2001

Sistema infrastrutturale

i. Consumo del suolo negli 1991-2001

Situazione edilizia

Organizzazione delle attività economiche

e produttive

Organizzazione viaria

III)CAPITOLO TERZO

a. Situazione attuale

Pianificazione sovracomunale

Piano territoriale di coordinamento:

analisi degli estratti

b. Progetti strategici

Patto Territoriale del Po

Urban

Contratto di quartiere

PRUSST

IV)CAPITOLO QUARTO

a. Aspetti pertinenti dello stato attuale dell'ambiente

e della sua evoluzione

b. Obiettivi di protezione ambientale stabiliti

a livelli internazionale, comunitario o degli Stati Membri

V)CAPITOLO QUINTO

a. Principali progetti sul recupero e

la rifunzionalizzazione di fabbriche in disuso

Area ex Ferrerò

Area Paramatti

Area Antibioticos

Area Siva

Area Pirelli

VI)CONCLUSIONI

VII)APPENDICE

a. Idee progettuali di una porzione di territorio

Descrizione intervento

Progetto

Bibliografia

Bibliografia:

AA.VV., "Città di Settimo Torinese" in Relazione introduttiva al Convegno sul piano di sviluppo regionale. Ciclostilato, 1973;

L. Bazzanella, C. Giammarco (a cura di), "Progettare le periferie", CELIO, Torino, 1986;

A. Bertolotti, "Gite nel Canavese, ovvero guida corografica, storica alle tre ferrovie da Chivasso a Ivrea, da Settimo Torinese a Rivarolo, da Torino a Ciriè, Ivrea". F. L. Curbis e Tipografia della Gazzetta di Torino, 1872;

V. Berardi, A. Mela, M. Pellegrini, G. Rabino, "Le aree sociali nella conurbazione torinese", Editrice Levrotto e Bella, Torino, 1980;

S. Bertotto, "Settimo Torinese operaia e contadina, popolazione, industria e lotte sociali dall'Unità d'Italia all'avvento del fascismo", Cesare Gasti, 1988;

D. Caccia, "Settimo Torinese, appunti storici", Chieri, 1978;

G. Campos Venuti e F. Oliva, "Cinquantanni d'urbanistica in Italia 1942-1992". Editori Laterza, Bari, 1993;

G. Campos Venuti. B. Gabrielli, O. Piacentini e G. Ricco, "Ciclo edilizio e assetto del territorio". Marsilio Editori, Venezia, 1979;

G. Campos Venuti, "L 'urbanistica riformista". Etas Libri, Milano,1991;

G. Campos Venuti, "Amministrare l'urbanistica". Piccola Biblioteca Einaudi, Torino, 1967;

Città di Settimo Torinese, "Regolamento Edilizio - aggiornato in base alle disposizioni di legge emanate fino al 31/1/38 - XVI a cura del Dott. Ing. Luigi Franceschetti", Settimo Torinese, Aprile 1938;

Città di Settimo Torinese, Arch. Biagio Garzena, "PRGC Regolamento Edilizio", Settimo Torinese, Luglio 1963;

Città di Settimo Torinese, Arch. Biagio Garzena, "PRGC del Comune di Settimo Torinese, Norme Tecniche di Attuazione", Settimo Torinese, 1963;

Città di Settimo Torinese, "Piano Regolatore Intercomunale, Relazione Generale", Torino, 1964;

Città di Settimo Torinese, "PRGC Relazione", Settimo Torinese, 1972;

Città di Settimo Torinese, "PRGC, Norme di attuazione tabelle di zona", Settimo Torinese, 1972;

Città di Settimo Torinese, "Relazione introduttiva al convegno sul piano di sviluppo regionale", ciclostilato, 1973;

Città di Settimo Torinese, "PRGC, Relazione", Settimo Torinese, 1978;

Città di Settimo Torinese, "Deliberazione Programmatica della variante del PRGC vigente", Settimo Torinese, 1984;

Città di Settimo Torinese, "Progetto preliminare di variante generale del PRG vigente. Allegato D, Relazione Storica", Settimo Torinese 1985;

R. Curto, D. Ferrerò, "Un mercato immobiliare frammentato: anomalie economiche, strategie sociali e culturali nella realtà urbana ", in R. Curto (a cura di), La casa scambiata, cit;

DEAU, Dizionario Enciclopedico di architettura e Urbanistica, diretto da Paolo Portoghesi, Istituto Editoriale Romano, Roma, 1968-69;

G. Dematteis, "Le periferie come luoghi da inventare" in L. Bazzanella, C. Giammarco (a cura di), "Progettare le periferie", CELID, Torino, 1986;

DI, G. Devoti - G. C. Oli, "Dizionario della Lingua Italiana", Le Monnier, Firenze, 1976;

DU, R. Barocchi. "Dizionario di Urbanistica", F. Angeli. Milano 1982; L. Falco. G. Morbelli, "Torino un secolo di sviluppo urbano", CELID, Torino, 1976;

A. Fubini, "Urbanistica in Italia", CELID, Torino, 1979;

B. Garzena, P. Petsimeris, "Aspetti e tendenze della questione residenziali nell'area metropolitana " in R. Curto (a cura di), La casa scambiata, domanda di abitazioni, mercati e forme istituzionali di intervento, Stige Editore, Torino 1988;

IRES A. Valente, "Settimo Torinese, Ricerca sui centri della cintura metropolitana", Torino, 1960;

ISTAT, Istituto centrale di Statistica, "IX Censimento generale della popolazione - 4 Novembre 1951", Abete, Roma, 1955;

ISTAT, Istituto centrale di Statistica, "X Censimento generale della popolazione - 15 Ottobre 1961", Abete, Roma, 1966;

ISTAT, Istituto centrale di Statistica, "XI Censimento generale della popolazione - 24 Ottobre 1971", Abete, Roma, 1975;

ISTAT, Istituto centrale di Statistica, "XII Censimento generale della popolazione - 25 Ottobre 1981", Abete, Roma, 1984;

ISTAT, Istituto centrale di Statistica, "XIII Censimento generale della popolazione - 20 Ottobre 1991", Abete, Roma, 1993;

LU, D. Borri, "Lessico Urbanistico", Edizioni Dedalo, Bari, 1985; K. Lynch, "L'immagine della città", Marsilio Editore, Padova, 1964; A. Magnaghi, "// territorio dell'abitare". Franco Angeli, Milano, 1994;

A. Peano, "L'attuazione urbanistica. Metodi e strumenti ", Celid, Torino, 1979;

Provincia di Torino, Assessorato alla Pianificazione Territoriale. "Piano Territoriale di Coordinamento", CSI Piemonte: CD, 1999:

Regione Piemonte, Comprensorio di Torino, "Schema di Piano Comprensoriale", Regione Piemonte, Torino, 1982;

G. Samonà, "L'urbanistica e l'avvenire della città negli stati europei". Editori Laterza, Bari, 1990;

G. Turco Liveri, "La disciplina urbanistica ed edilizia". Pirola Editore, Milano, 1985;

UNIONE INDUSTRIALE, "Aree di sviluppo demografico e migratorio in provincia di Torino", Unione Industriale, Torino, 1987;

G. Vigliano, II Chivassese, "Strutture insediativi, testimonianze di civiltà", Chivasso Rotary Club, 1969;

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)