polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Ferrol Vello : rigenerazione urbana di un nucleo storico gallego

Tiri, Francesca

Ferrol Vello : rigenerazione urbana di un nucleo storico gallego.

Rel. Pierre Alain Croset, Juan Creus, Matteo Robiglio. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Costruzione), 2009

Abstract:

Descrivendo Zaira nelle sue " Città Invisibili", Calvino ci riporta quell'immagine di città intesa come palinsesto di memorie stratificate e come cornice fisica delle relazioni umane. Cosi se proviamo a ritrarre le nostre città, non ci soffermiamo sul numero di mattoni di cui è fatta la casa del vicino, né sugli edifici che la costituiscono, ma probabilmente la descriveremmo così: gente che cammina per le strade, persone sedute su qualche panchina o in qualche dehor, ragazzi giocando a calcio o soffermandosi a chiacchierare; l'oggetto della nostra descrizione sarebbero le persone che vivono lo spazio pubblico e "la città fra gli edifici" [Manu Fernandez]. Questi vuoti che esistono negli interstizi dello spazio costruito rappresentano per la città quello che le congiunzioni ed i relativi costituiscono in un discorso: non solo il nesso, ma anche l'opportunità di costruire lo sviluppo della città attraverso differenti realtà. L'opportunità di creare un nuovo layer in una città iperpianificata.

Sono proprio gli spazi pubblici nella loro diversità che costituiscono la città.

Ma la città contemporanea si presenta realmente così ai nostri occhi? Viviamo rinchiusi nella sicurezza del nostro ambito privato, in quartieri sempre più vuoti e senza vita, riducendo l'incontro pubblico ad una telefonata o attraverso internet. Scegliamo di darci appuntamento nel cyber spazio, evitando l'incontro nello spazio reale che a poco a poco ha cosi perso il suo carattere di luogo di scambio e socialità. A questo punto sorge spontaneo chiedersi se è la città che reclude l'utente nel privato o se è l'uomo Moderno che ha cambiato il suo spazio di socializzazione.

Già a partire dagli anni '20 del secolo scorso, la città contemporanea ha orientato la sua crescita dando priorità alla mobilità motorizzata. La rivoluzione dell'automobile ha, infatti, permesso con gli spostamenti di rimpiazzare quelle attività sociali spontanee svolte nei quartieri di residenza, trasformando i nostri luoghi di incontro in meri luoghi di passaggio. Inoltre, questo ha comportato un cambio sostanziale nel paesaggio urbano e nel disegno dello stesso, premiando la fluidità del trasporto e riducendo lo spazio per i pedoni.

La città in cui viviamo oggi è ancora la città dell'automobile, una città che si è espansa oltre i suoi antichi limiti grazie a questo mezzo, ma secondo una struttura adattata alla macchina. Questo modello si è poi consolidato all'interno di un paradigma culturale proprio dell'occidente, di base determinista, che ha creduto di poter controllare e modellare la urbs secondo parametri tecnico/scientifici. La caleidoscopica figura che è la città in se stessa, nella sua ricchezza di interrelazioni, nel suo carattere di luogo di continuo rimescolamento di attività e funzioni, si è quindi impoverita, schiava di un "funzionalismo ingenuo" ed incasellata secondo l'ordine della zonizzazione.

Relatori: Pierre Alain Croset, Juan Creus, Matteo Robiglio
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Costruzione)
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1737
Capitoli:

005_ CAPITOLO I _Saggio di ricerca II a carattere critico disciplinare

# Spazio pubblico e partecipazione in epoca 2.0 #

007_ Introduzione

013_ Un'architettura senza persone o un'architettura senza architetti?

019_ II compromesso: la progettazione partecipata

026_ Le forme partecipative in Spagna

037_ CAPITOLO II

#Mapa dos desexos#

040_ Introduzione

045_ Azione urbana

053_ Diario

077_ CAPITOLO III

FerrolVello_ cenni storici I analisi

079_ Cenni storici

087_ Analisi socio economica

095_ Analisi medio ambientale

105_ CAPITOLO IV

Masterplan_ proposta di rigenerazione

108_I GRAD0_ spazi verdi

109_ II GRADO_ spazi pubblici temporanei

119_lll GRADO_Urban Catalyst: strategie per usi temporali.

122_Edifici industriali in disuso

12 5_ CAPITOLO V

Strutture permanenti_ proposta progettuale

129_Programma

134_Centro culturale ed oficina de rehabilitaciòn

145_ Ludoteca+centro anziani

152_ schede case_ stato di degrado

190_ allegato #1

Azioni urbane.

208_ allegato #2

Testo in spagnolo

215_ allegato #3

Articoli

219_ Tavole

252_ Bibliografia

Bibliografia:

Italo Calvino, Le città invisibili, Einaudi, Torino, 1976

A. Mioni e E.C. Occhialini [a cura di], Giancarlo De Carlo. Immagini e frammenti, Electa, Milano, 1995

AA.VV, Multiplicity USE: Uncertain States of Europe. Viaggio nell'Europa che cambia,Skira, Milano 2003

Carlo Olmo, Dizionario dell'architettura del XX secolo I [diretto da Carlo Olmo], Istituto della enciclo­pedia italiana Treccani, Roma, 2003-2004

Franco Buncuga, Conversazioni con Giancarlo De Carlo. Architettura e libertà, Elèuthera, Milano, 2000

Paola Di Biagi, Urbanisti italiani : Piccinato, Mar­coni, Samonà, Quaroni, De Carlo, Astengo, Campos Venuti, [a cura di] a cura di Paola Di Biagi e Patrizia Gabellini ; postfazione di Bernardo Secchi, Laterza, Bari 1992

Margherita Guccione, Le ragioni dell'architettura / Giancarlo De Carlo, Electa, Roma, 2005

Taryn Ferrentino, Attraverso Giancarlo De Carlo. Una mappa di materiali per ripensare il progetto della città contemporanea, Dottorato thesis, Università degli Studi di Napoli Federico II, 2008

http://www.planum.net/archive/movies-de_carlo-t. htm

Mirko Zardini, Dal team X al teamX, Lotus n°95, 1997

Liane Lefaivre, Puer Ludens_Storia dei playgrounds di Aldo Van Eyck, In Lotus international : rivista d'architettura , n.124, 2005

Richard Ingersoll+ Cristina Tartari, Architectu-re withoutpeople, in Lotus international : rivista d'architettura ,n.124, 2005

Libero Andreotti, Pratiche ludiche dell'urbanista situazionista, In Lotus international : rivista d'architettura , n.108, 2001

Tomàs R. Villasante, Manuel Montanés, Joel Marti [coordinadores], La investigación social participativa construyendo ciudadania, El viejo topo, Barcellona 2000

Markus Miessen, Pràcticas espaciales en los màrgenes de la oportunidad, in "iAlguien dijo par-ticipar? Un atlas de pràcticas espaciales", a cura di Markus Miessen y Shumon Basar, dpr-barcelona, 11 settembre 2009

Maria Bruquetas Callejo, Fco. Javier Moreno Fuen-tes, Andrés Wallises Martinez , La regeneración de barrios desfavorecidos documento de trabajo 67-2005, Fundación altenativas , Madrid 2005

Diputació de Barcelona , Ciudades, en (re) construc-ción. Necesidades socia/es, mejora de barrios y nuevos instrumentos de transformaciòn urbana, Diputació de Barcelona, Barcellona 2008

Marianella Sciavi, Avventure urbane. Progettare la città con gli abitanti, Eleuthera, Milano 2002

Lynch Kevin, La buena forma de la ciudad,Gustavo Gili, Barcellona 1985

Vincenzo Andriello, La forma dell'esperìenza. Percorsi nella teoria urbanistica a partire da Kevin Lynch, Franco Angeli, Milano 1997

Jan Gehl, Vita in città: spazio urbano e relazioni sociali, Maggioli, Rimini 1991

Jane jacobs, Muerte y vida de las grandes ciudades, Ediciones Peninsula,Madrid 1973

Jordi Borja, La ciudad conquistada, Aiianza editorial, Madrid, 2003 [primo capitolo]

Luciano G. Alfaya, Patricia Muniz [a cura di], Habi-tares. Los lugares de los ciudadanos. Andarquatro, A Coruna 2008

CI Pensar la ciudad, in Escala n°206 , 2006

Luis Fernàndez-Galiano, La ciudad es un arbol, in AV monografias n° 123-124, 2007

La calle, Paisea_revista de paisajismo n°4, marzo 2008

Miguel Martinez Lopez, La participación social en el urbanismo, en los limites de la realidad, in CF+S 34

Gaia Conti, Analisi del contesto: dal web 1.0 al web 2.0, in "Le ricerche per la valutazione della corporate reputation" relatore Mario Revasio, Milano 2009

Michael Moradiellos, Ciudades de código abierto. Estrategias urbanas participativas de dinamización social, blog "la ciudad viva", luglio 2009

Benjamin Castro, ¿Espacio libre=Espacio pùblico? Espacio basura y potencial de transformación en el corazón de las ciudades, blog "la ciudad viva", agosto 2009

Margen de maniobra: El patrimonio corno proceso de participación para la integración y la identidad social, blog "la ciudad viva", agosto 2009

Domenico Di Siena, Ciudad Hìbrida /Smart Cities: entrevista a Manu Fernandez [Ciudades a Escala Hu­mana], blog ecosistema urbano, 26 gennaio 2009

Domenico di Siena, Ciudad Hibrida/Smart Cities: entrevista a José Luis de Vicente, blog "ciudades a escala humana", 11 agosto 2009

Manu Fernandez, ¿Porqué es necesaria la participación cìudadana en el urbanismo?, blog "ciudades a escala humana", 28 ottobre 2008

Manu Fernandez, Fines de la participación ciuda-dana en politicas publicas, blog "ciudades a escala humana", 3 dicembre 2008

Manu Fernandez, Participación ciudadana en época de politicas 2.0, blog "ciudades a escala humana", 28 ottobre 2008

Domenico Di Siena, Reti sociali locali e spazi pubblici ibridi per la revitalìzzazione urbana, blog "urba-nohumano", 26 aprile 2009

Manu Fernandez, Fines de la participación ciudadana en politicas publicas, blog "ciudades a escala humana", 3 dicembre 2008

Josep Vicent Boira Maiques, Participar para cono-cer. argumentos para la innovación en la participación ciudadana y la construcción de la ciudad, in Scripta Nova. Revista Electrónica de Geografia y Ciencias Sociales, N° 69 [77], 1 de agosto de 2000

[Ciudades de código abierto] La arquitectura del espectàculo ha muerto, jviva la arquitectura sensata!, blog ecosistema urbano, 26 gennaio 2009

Domenico Di Siena, Social network, televisión y es-pacio pùblico, blog "urbanohumano", 28 giugno 2009

Manu Fernàndez ,Spam urbano y espacio pùblico, blog "ciudades a escala humana", 7 novembre 2008

Jaime Eizaguirre, Tu ciudad, detràs de una tapia, blog "la ciudad viva", 26 gennaio 2009

siti internet

http://arquitecturasefimeras.com/

[sito internet che raccoglie proposte di architettura

effimere e smontabili]

http://www.basurama.org/

[collettivo madriteno che si dedica al reciclaggio di

spazi ed oggetti abbandonati]

http://cacerescreacaceres.blogspot.com/ [azione urbana di PKMN a Caceres]

http://www.ciudadcreaciudad.com/index.html [Serie di interventi del collettivo PKMN che vedono il

cittadino come costruttore attivo della propria città.]

http://www.ciudadesaescalahumana.org/

[blog che raccoglie articoli e pareri sulla città conten-poranea e sui metodi per renderla più umana]

http://www.laciudadviva.org/blogs/

[bog che raccoglie articoli e casi di riuso di spazi pub­blici in Andalusia]

http://desayunoconviandantes.blogspot.com/ [riassume diversi interventi di "colazioni" in spazi pubblici]

http://www.despachodepan.com/ficha/ver/1 [sito internet de la panaderia, un collettivo di Sivi-glia che si dedica ad azioni urbane ed installazioni artistiche]

http://www.ecosistemaurbano.org/portfolio/carga-dor_es.html

[portfolio dello studio Ecosistema Urbano]

http://ecosistemaurbano.org/ blog [blog dello studio Ecosistema Urbano]

http://ecosistemaurbano.org/ecosistema-urbano/

work-in-process-la-playa-luna/

[azione urbana playa luna]

http://www.eme3.org/

[esposizioni e conferenze tenutesi a Barcellona]

http://emuk.uribekosta.org/

[mappa collettiva dell'area basca uribekosta]

http://espacioapropiado.blogspot.com/

[azioni urbane e usi informali degli spazi pubblici in Belgio ed in Spagna]

http://www.ergosfera.org/ [collettivo di "quasi"architetti galiziani che realizza progetti I azioni urbane orientate allo studio della città contemporanea, nei suoi usi, costumi e soprattutto nel comportamento dei suoi abitanti]

http://estaesunaplaza.blogspot.com/

[blog dell'azione urbana realizzata in un lotto vuoto del quartiere di Lavapies, a Madrid]

http://www.esterni.org/ita/esterni/

[studio milanese che progetta mobiliario urbano, azioni collettive ed artistiche]

http://www.floresenelatico.es/ [blog che raccoglie opere architettoniche ed artisti-che.]

http://habitat.aq.upm.es/ buenas practicas [Raccolta sistematica di casi di "buone pratiche"]

http://www.harmendehoop.com/ [installazioni artistiche]

http://www.iconoclasistas.com [cartografia collettiva]

http://luzinterruptus1 .blogspot.com/

[installazioni artistiche luminose nella zona di Malasaña a Madrid]

http://www.meipi.it/

[mappa collettiva I spazi collaborativi]

D http://www.newislington.co.uk/tuttifrutti/

[sito internet dell'intervento tutti frutti a Manchester]

http://oficinagratuitadearquitectura.wordpress.com/ ["ufficio" del collettivo pkmn durante l' eme3 eolapse]

http://www.parkingday.org/ [blog dell'evento park(ing) day]

http://www.pkmn.es/

[collettivo orientato all'indagine ed allo sviluppo di tematiche quali la città, l'azione, l'identità, la comunicazione e la memoria. ]

http://www.recetasurbanas.net/ [Santiago Cirugeda]

http://www.ritesinstitute.org/permbreak_blog/ [colazioni di quartiere]

http ://www .sl ide.com/ r/kOf F-hxy 7T_uA6ec7 N i PX6wnf_4RqctA?map=28tcy=bb

[azione in un lotto in grecia_ parkin parko]

D http://www.surconsciente.com/2007/10/presupuesto-cero.html [azione urbana presupuesto cero]

http://urbanohumano.org/ [blog di Domenico Di Siena]

http://www.urbantactics.org/projects/passage%20 56/passage56html.html

[uso di so/ares vuoti convertiti in spazi pubblici]

http://www.urbanplatform.com/

[studio di architettura belga che ha realizzato diversi contratti di quartiere]

José Montero y Aróstegui, Historia y descripción de la ciudad de Ferrol,, Ferrol, 1859

Andrés Precedo Ledo, El àrea urbana de Ferrol la crisis de un modelo urbano, Fundación Caixa Qalicia, A Coruña 1995

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)