polito.it
Politecnico di Torino (logo)

COLOR OF QUALITY - Analisi dell'influenza del colore sulla qualità e sul comfort delle aule universitarie del Castello del Valentino. = COLOR OF QUALITY - Analysis of the influence of colour on the quality and comfort in the university classrooms of Castello del Valentino.

Sara Pizzonia

COLOR OF QUALITY - Analisi dell'influenza del colore sulla qualità e sul comfort delle aule universitarie del Castello del Valentino. = COLOR OF QUALITY - Analysis of the influence of colour on the quality and comfort in the university classrooms of Castello del Valentino.

Rel. Anna Marotta, Rossana Netti. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (51MB) | Preview
Abstract:

La qualità dell’ambiente è una delle componenti principali che influisce sul comfort di uno spazio interno, incidendo sia sul benessere dei fruitori che sul lavoro e sulle mansioni effettuate. Essa non riguarda solamente la qualità dell’aria o aspetti termici e acustici, ma anche e soprattutto gli aspetti visivi sui quali influisce il progetto cromatico di un ambiente; quest’ultimo è in grado di influenzare, anche negativamente, la percezione dell’ambiente agendo sul benessere psicofisico che in un ambiente lavorativo costituisce un fattore che condiziona l’apprendimento, la concentrazione e la creatività. La ricerca che si intende proporre riguarda un’indagine sulla qualità visiva e psicofisica degli ambienti per la didattica frequentati dagli studenti all’interno Corso di Laurea in Architettura del Politecnico di Torino con sede al Castello del Valentino. Lo scopo è quello di individuare aspetti di positività e/o di criticità relativi alle aule destinate alla didattica secondo uno studio sul ruolo del colore per il comfort visivo e percettivo parametrati in base a due criteri: il primo desunto dalle principali "scuole di pensiero" indagate nell’ambito della letteratura specialistica, il secondo basato invece sui risultati di un sondaggio sottoposto agli studenti tramite un questionario di gradimento in cui hanno potuto esprimere pareri soggettivi sulla qualità e sul comfort degli ambienti che frequentano quotidianamente. Trascorriamo le nostre giornate in ambienti chiusi e questi spazi condizionano il nostro umore, le nostre emozioni, le nostre sensazioni, le nostre percezioni e, in maniera indiretta, anche il nostro benessere psicofisico. In una società incentrata sulla produttività come la nostra l’ambiente lavorativo acquisisce un ruolo di particolare importanza nell’arco della vita di una persona perché è il luogo dove si trascorre la maggior parte della giornata e dove la persona deve potersi sentire a proprio agio. Se consideriamo il significato più generico del termine lavoro allora vi possiamo includere anche l’attività svolta da uno studente. La scelta dei colori e un corretto progetto cromatico sono essenziali per costruire un ambiente confortevole da tutti i punti di vista; molto spesso però risulta essere un aspetto della progettazione degli interni sottovalutato e lasciato al caso ritenendolo meno importante. Ci si limita il più delle volte a tinteggiare le pareti con colori anonimi, che fungono da passe-partout, rischiando di rendere l’ambiente impersonale e privo di identità. Numerosi sono gli studi e le ricerche condotte sull’interazione tra psiche e colore in luoghi adibiti alla ristorazione o ad ufficio, nelle scuole o in ambito ospedaliero; l’intento di questo lavoro è quello di comprendere quanto di queste ricerche possa essere applicato ad un contesto universitario come quello del caso studio, in cui l’ambiente deve adattarsi a funzioni coesistenti diverse tra di loro: lo studente non si limita solo a seguire il docente e a prendere appunti, ma richiede anche l’utilizzo frequente di terminali video individuali, apparecchi per la proiezione e strumenti per il disegno su supporto cartaceo. L’obiettivo finale è quello di racchiudere all’interno di un metaprogetto le informazioni raccolte in modo tale da fornire delle linee guida generali indispensabili per una corretta progettazione cromatica nell’ottica di migliorare la qualità degli ambienti e di conseguenza anche la qualità del tempo trascorso al loro interno.

Relators: Anna Marotta, Rossana Netti
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 262
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: COMUNE DI PAROLDO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/13270
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)