polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Riqualificazione edilizia e sistemi prefabbricati a secco: un progetto per il quartiere E27 a Torino = Building redevelopment and dry prefabricated systems: a project for the E27 district in Turin

Arianna Maria Potenza

Riqualificazione edilizia e sistemi prefabbricati a secco: un progetto per il quartiere E27 a Torino = Building redevelopment and dry prefabricated systems: a project for the E27 district in Turin.

Rel. Valentino Manni, Gustavo Ambrosini. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (121MB) | Preview
Abstract:

Il disagio abitativo rappresenta una delle principali problematiche della città contemporanea: la crisi economica e la sempre più inadeguata offerta abitativa rendono complicato l’accesso al bene primario dell’abitazione ad una consistente fetta di popolazione. Lo scenario di forte disagio è accompagnato dal radicale cambiamento degli stili di vita della società: l’affermarsi di “nuove categorie sociali” mette in crisi molti dei modelli insediativi elaborati nel panorama architettonico del ‘900, richiedendo una visione progettuale più attenta alle nuove dinamiche sociali. In tale contesto le città cambiano il loro volto: si assiste ad un movimento centrifugo della popolazione verso le periferie alla ricerca di soluzioni abitative più accessibili economicamente, causando un’espansione incontrollata della città verso i suoi margini. La consapevolezza che il territorio è una risorsa limitata porta inevitabilmente a cercare una via alternativa al fenomeno della città diffusa, tramite l’intercettazione ed il riuso di spazi sottoutilizzati, come opportunità di riciclo della città. In sede di tale ricerca, la strategia dell’addizione è vista come un’occasione per creare spazi altamente performanti, considerando le superfici di architetture già consolidate come suoli edificabili, al fine di aumentare la disponibilità di unità abitative a costo contenuto all’interno del tessuto urbano. La fase di indagine dello stato dell’arte è stata condotta su alcuni casi europei, che interessano edifici residenziali, coinvolti in processi progettuali di ampliamento volumetrico. L’obiettivo dell’analisi è orientato alla definizione di un repertorio di buone pratiche incrementali per la trasformazione di sistemi abitativi. Tale indagine rimarca l’obiettivo prioritario della ricerca, ovvero una riqualificazione architettonica e tecnologica del patrimonio edilizio tramite un incremento della proposta abitativa, ponendo maggior riguardo alle operazioni che coinvolgono le coperture delle nostre città, luoghi imputati come possibili suoli edificabili. Si è scelto di indagare sulle potenzialità offerte dal patrimonio edilizio residenziale della città di Torino e nello specifico da quello di edilizia pubblica sovvenzionata. Questa scelta nasce dalla volontà di dimostrare come tali immobili, spesso esigenti di interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione energetica, abbiano un potenziale inespresso, e di come, grazie ad un rinnovamento, essi possano dar vita a luoghi di elevata qualità architettonica. La scelta è ricaduta su un complesso residenziale degli anni '90 situato nel quartiere E27 del capoluogo piemontese. La soluzione proposta prevede la realizzazione di nuovi alloggi sulla copertura degli edifici del complesso, tramite metodi costruttivi di prefabbricazione leggera in legno. Il progetto focalizza l’attenzione sull’addizione in copertura e sulla riqualificazione delle facciate esistenti, nonché sulle relative modalità di realizzazione in termini tecnologici. Argomento principe di questa fase progettuale è l’utilizzo del sistema costruttivo in legno platform-frame, e la relativa progettazione dei nodi costruttivi più adeguati all’intervento della sopraelevazione e del sistema di retrofit dell’edificio esistente. L’obiettivo ultimo della tesi è dar voce agli scenari edilizi “marginali”, nella speranza che nel futuro venga data una seconda possibilità a quegli immobili che presentano del potenziale inespresso.

Relators: Valentino Manni, Gustavo Ambrosini
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 162
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11777
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)