polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Una strategia di valorizzazione per il Caminho do Oriente a Lisbona = A valorization strategy for the Caminho do Oriente in Lisbon

Giulia Giust

Una strategia di valorizzazione per il Caminho do Oriente a Lisbona = A valorization strategy for the Caminho do Oriente in Lisbon.

Rel. Carla Bartolozzi, Sergio Dos Santos Barreiros Proença. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (64MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Other
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (19MB)
Abstract:

Il lavoro di tesi è incentrato sullo studio del cosiddetto Caminho do Oriente a Lisbona, un’area compresa tra la centralissima Praça do Comercio e la zona dell’Expo ’98, categorizzata dal municipio di Lisbona come zona oriental. In passato, questa vasta area lungo il fiume Tago era principalmente una zona rurale, con una fitta presenza di edifici conventuali e palazzi nobiliari. Con l’arrivo della ferrovia nel 1856 e con le installazioni portuarie nel margine orientale del fiume, si assiste ad una progressiva industrializzazione dell’area, che sarà caratterizzata da questo momento in poi dalla presenza diffusa di enormi complessi industriali. A seguito del processo di deindustrializzazione iniziato negli anni Settanta, per un lungo periodo la zona orientale rimane un luogo periferico e degradato, all’interno del quale sono presenti numerosi edifici industriali ormai abbandonati. Sebbene la situazione sia migliorata dall’evento Expo ‘98, il Caminho do Oriente è tuttora non completamente integrato con il resto della città, un luogo ricco di storia e con un vasto patrimonio architettonico e industriale che non viene valorizzato. La tesi si pone quindi l’obiettivo di immaginare una strategia di valorizzazione per questa area di Lisbona, che possa fare del patrimonio culturale il suo cavallo di battaglia. Da qui nasce l’idea di pensare al Caminho do oriente come un museo diffuso, che possa servire come strumento di valorizzazione e promozione del territorio, preservandone l’identità locale. La prima parte della tesi è incentrata sull’analisi dell’evoluzione storica del Caminho do Oriente, tramite una ricerca bibliografica e cartografica, per delinearne lo sviluppo a partire dall’epoca romana fino ad arrivare ai giorni nostri. La seconda parte, più teorica, analizza il tema del museo diffuso e dell’importanza di riqualificazione degli edifici industriali, citando alcuni esempi virtuosi. La terza e ultima parte è infine incentrata sul progetto, prima a scala urbana e poi a scala architettonica. Dal punto di vista urbano, il Caminho do Oriente viene analizzato in vista della progettazione di un museo diffuso, e vengono riconosciuti dei percorsi tematici con la successiva elencazione degli edifici di interesse storico. Infine, per quanto riguarda il progetto architettonico, sono stati scelti due magazzini della società industriale Abel Pereira Fonseca - che al giorno d’oggi si trovano in stato di abbandono – per la localizzazione del polo centrale del museo diffuso e di un mercato di quartiere. Il progetto cerca quindi di porre l’attenzione sull’importanza del patrimonio architettonico ed industriale come primo strumento per la valorizzazione di un territorio.

Relators: Carla Bartolozzi, Sergio Dos Santos Barreiros Proença
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 85
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Ente in cotutela: Faculdade de Arquitetura - Universidade de Lisboa (PORTOGALLO)
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11470
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)