Politecnico di Torino (logo)

Calvi, Cinzia and Minniti, Lorenzo

Il suolo sottratto : dispositivi progettuali nei territori della ferrovia Torino-Ceres.

Rel. Alessandro Armando, Massimo Crotti. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta', 2014

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Il suolo sottratto.

L’accostamento di questi due termini genera un'ambiguità che riesce a descrivere in modo completo lo studio proposto all’interno di questa tesi.

Il suolo, risorsa scarsa per eccellenza, viene continuamente consumato attraverso l'espansione edilizia e la produzione di beni alimentari, animali e vegetali. Decifrare una strada da seguire per raggiungere l'ambizioso traguardo dell'annullamento netto del consumo di suolo, stabilito per il 2050, è stato il punto di partenza che ha trovato come risposta un approccio sottrattivo; quest'operazione ha consentito di ottenere dei luoghi in cui ridirigere eventuali espansioni future.

La sottrazione per combattere la sottrazione.

Questa tesi non vuole essere uno studio di pianificazione urbanistica e neanche una ricerca di progettazione urbana, Potrebbe, piuttosto, essere definita come un esercizio di indagine alla ricerca di nuovi dispositivi progettuali.

Si analizzano le caratteristiche del territorio, collocate su piani diversi, per arrivare alla definizione di un disegno a scala macro che definisca delle aree in cui andare a costruire. Si propone la definizione di un dispositivo progettuale mettendo in luce i terreni fertili per l’opportunismo costruttivo; in uno scenario estremo le maschere ricavate alla fine della prima parte potrebbero essere tutte completamente saturate dalla costruzione senza freni. Qui entra in gioco la riflessione sul contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificato. Tema centrale per la definizione dei brodi da progettare in un disegno di masterplan generale.

Una criticità attuale considerata fondamentale è quella della decrescita demografica, unita alla crisi del settore della produzione che ha comportato un abbandono parziale dei fabbricati e di parti di città. Siamo consapevoli di essere di fronte ad un’epoca di svolta e di grande cambiamento per il settore della progettazione. Non proporremo nuovi piani di espansione, ma un progetto incernierato su un’infrastruttura che partendo dal suolo, inteso come fondazione dell’architettura, tenterà di fornire nuove chiavi di lettura a supporto di processi di trasformazione legati a politiche.

Relatori: Alessandro Armando, Massimo Crotti
Soggetti: U Urbanistica > UB Architettura del Paesaggio
U Urbanistica > UG Pianificazione del paesaggio
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta'
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3819
Capitoli:

INTRODUZIONE

IL PROGETTO DELLA SOTTRAZIONE

Verso lo Zero consumo di suolo

Entità disponibili alla sottrazione

Il suolo. Capacità d’uso

Il suolo. Altimetrie in pendenza

Il suolo. L’assetto idrogeologico

Il suolo. Limite verde

La soluzione sottratta. Maschera territoriale

I FATTORI DEL SISTEMA

Mosaicatura dei Prg

Città attiva

Città da reinventare

Città stabile

Città delle industrie

Città verde

La grana del costruito

Filamenti

Filamenti Stradali

Filamenti Idrografici

Filamenti Ferroviari

L’effetto conseguente

LA FORMA LATENTE

Definizione dei luoghi di progetto

Tessuto Consolidato

Aree di atterraggio

Cuscino agricolo

Lembo Territoriale

Filamenti

LA REALTÀ PROGETTUALE

Filamento principale. La storia

Filamento principale. Il carattere

Il viaggio. A line with a view. Take thè (SFM) A train

Obiettivo: Liberare il cuscino agricolo

Obiettivo: Ridurre il consumo di suolo

Obiettivo: Gestire la decrescita

Obiettivo: Potenziare i filamenti

CONCLUSIONI

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

- Arcidiacono, A., Di Simine, D., Oliva,F., Pileri, P., Ronchi, S., Salata, S.,(a cura di) Politiche strumenti e proposte legislative per il contenimento del consumo di suolo in Italia, Milano, CRCS, 2014

- AA.VV., In.fra, Esperienze. Forme insediative, ambiente e infrastrutture. Indirizzi e strumenti d'intervento, Vicenza, Marsilio Editori, 2004

- AA.VV., Landscape Urbanism A manual for thè machinic landscape, AA Print Studio, Spain, 2003

- AA.VV., Monitoraggio del consumo di suolo in Piemonte, Torino, Centro stampa della Regione Piemonte, 2012 Ciorra, P. , Marini, S. , (a cura di) Re-cycle, strategie per l’architettura, la città e il pianeta, Milano, Electa,2011

- Boido, C., Ronchetta, C., Vivanti, L, (a cura di), Torino-Ce-res e Canavesana. Itinerari ferroviari piemontesi, Torino, Celid, 1995

- Carbonara, S., Torre, C. M., (a cura di), Urbanistica e perequazione. Regime dei suoli, land value recapture e compensazione nei piani, Milano, Franco Angeli s.r.l., 2008

- Condolo, M., Torino-Ceres. 140 anni di storia della "Ciriè-Lanzo" alla metropolitana regionale, Brescia, Fondazione Negri, 2008

- De Rossi, A., (a cura di), Grande scala. Architettura politica e forma, Trento, List, 2009

- Ingallina P., (a cura di), Nuovi scenari per l’attrattività delle città e dei territori. Dibattiti, progetti e strategie in contesti metropolitani mondiali, Milano, Franco Angeli, 2012

- Kevin Lynch, L’immagine della città, Marsilio Editori - Le scienze della nuova società, Venezia, 1964

- Micelli, E., La gestione dei piani urbanistici. Perequazione, accordi, incentivi, Venezia, Marsilio Editori, 2011

- MVRDV, Metacity Datatown, Rotterdam, 010 Publishers, 1999

- Secchi B., Prima lezione di urbanistica, Gius. Laterza & Figli Spa, Bari, 2010

- Viganò P„, I territori dell’urbanistica. Il progetto come produttore di conoscenza, Roma, Officina Edizioni, 2010

SITOGRAFIA

- http://indiemapper.com/app/, Indiemapper, consultato il 12/06/2014

- http://www.regione.piemonte.it, Servizio di scarico dati geografici, consultato il 15/06/2014

- http://www.dati.piemonte.it, Catalogo dati, consultato il 15/06/2014

- http://www.provincia.torino.gov.it, Provincia di Torino, consultato il 18/06/2014

- http://noi-italia.istat.it, Noi Italia, consultato il 10/07/2014

- http://www.piste-ciclabili.com, Piste ciclabili, consultato il 20/07/2014

- http://asterweb.jpl. nasa.gov, ASTER, consultato il 23/07/2014

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)