polito.it
Politecnico di Torino (logo)

REMATTRES Nuovi scenari di reimpiego degli scarti prodotti dall’industria del materasso = REMATTRES New scenarios of reuse of waste produced by the mattress industry

Fuzio, Gabriella

REMATTRES Nuovi scenari di reimpiego degli scarti prodotti dall’industria del materasso = REMATTRES New scenarios of reuse of waste produced by the mattress industry.

Rel. Roberto Giordano, Silvia Tedesco. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (42MB) | Preview
Abstract:

La gestione dei rifiuti è diventato ormai un problema che affligge l’intero ecosistema poiché la loro produzione è in costante aumento. Da anni ormai si cercano delle alternative all’utilizzo dell’inceneritore per contenere i danni irreparabili che causa sull’ambiente, come l’emissione di sostanze nocive nell’aria. La pratica del riuso è tra le migliori alternative per mantenere le stesse caratteristiche fisiche del prodotto originario, l’energia che è stata consumata per realizzarlo e le materie prime che sono state utilizzate per produrlo. In questa tesi si è cercato di mettere in relazione due settori che apparentemente risultano essere molto distanti: l’Architettura e l’industria del materasso. L’obiettivo è quello di far diventare risorsa per un settore (quello edilizio), ciò che per un altro è rifiuto (industria del materasso). Oggi sono presenti numerosi casi in cui la progettazione di un edificio, di un arredo o di un’installazione d’arte è connessa con la ricerca di rifiuti che siano idonei al reimpiego. Molti di questi esempi sono stati fondamentali per apprendere le molteplici tecniche e le metodologie di trasformazione che differiscono in base alla tipologia di rifiuto che si sceglie di integrare nel progetto. L’oggetto di questa ricerca è lo sfrido di ritaglio del rivestimento del materasso e il suo riutilizzo nell'ambito di pannelli fonoassorbenti per l'edilizia e l'ecodesign. È considerato come un rifiuto pre-consumo prodotto dall’industria del materasso, difficilmente riciclabile poiché si tratta di un multistrato costituito da materiali di origine diversa, tenuti insieme da una fitta cucitura che non favorisce il disassemblaggio. Grazie alla collaborazione con un’azienda di materassi, la Flexilan 2000 s.r.l., è stato possibile osservare la filiera produttiva per la realizzazione di un materasso comune e di individuare in quale fase di lavorazione si colloca lo sfrido. Successivamente è stata necessario procedere con la caratterizzazione dei materiali di cui è composto lo sfrido prendendo in considerazione le proprietà fisiche, termiche, meccaniche e ambientali tramite l’utilizzo del software CES Edupak. Per studiare le proprietà acustiche è stato utile far riferimento a studi scientifici condotti da altri gruppi di ricerca universitari i quali confermano le buone proprietà fonoassorbenti dei materiali considerati. La tipologia di reimpiego dello sfrido è stata identificata solo dopo aver scoperto le grandi realtà che riciclano il materasso fuori uso e come loro agiscono sul rivestimento una volta dismesso. Grazie allo studio svolto, è stato possibile dedurre che il tipo di scarto, oggetto di questa ricerca, può essere impiegato per realizzare pannelli e oggetti fonoassorbenti tra cui: pannello a parete, parete divisoria mobile, poltrona think tank, phone booth, postazioni di lavoro. Dopo aver individuato i possibili scenari e immaginato le possibili applicazioni, è stato realizzato un prototipo di un pannello a parete. Il lavoro è stato eseguito per verificare la fattibilità di realizzazione e per individuare le tipologie di lavorazioni necessarie per rendere il prodotto facile da disassemblare, una volta terminato il suo ciclo di vita. Questo potrebbe essere il punto di partenza per migliorare alcuni aspetti, come le tecniche di composizione e il design, per rende il pannello più idoneo alla commercializzazione.

Relatori: Roberto Giordano, Silvia Tedesco
Anno accademico: 2018/19
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: GIORGIO CESTE
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/9857
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)