polito.it
Politecnico di Torino (logo)

MIGRAZIONI FORZATE E NUOVI INSEDIAMENTI: IL COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA' NEI PROGETTI DI AIUTO UMANITARIO. IL CASO DEL NIGER. = HOUSING FOR MIGRANTS: PARTICIPATION AND COMMUNITY ENGAGEMENT IN HUMANITARIAN ACTION. A CASE STUDY FROM NIGER.

Girardi, Luca

MIGRAZIONI FORZATE E NUOVI INSEDIAMENTI: IL COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA' NEI PROGETTI DI AIUTO UMANITARIO. IL CASO DEL NIGER. = HOUSING FOR MIGRANTS: PARTICIPATION AND COMMUNITY ENGAGEMENT IN HUMANITARIAN ACTION. A CASE STUDY FROM NIGER.

Rel. Francesca De Filippi, Roberto Pennacchio. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (53MB) | Preview
Abstract:

La costruzione di habitat per l’accoglienza di popolazioni migrate forzatamente è un argomento attuale sul quale porre l’attenzione: ad oggi si stimano nel mondo circa 68.5 milioni di persone costrette, per motivi di varia natura, ad abbandonare la propria casa, cercando rifugio in aree limitrofe. Questo avviene, per la maggioranza delle volte, in contesti in cui le condizioni economiche e amministrative non consentono un’autonoma copertura del fabbisogno di abitazioni e protezione. È in questi contesti che si sviluppano progetti umanitari, ovvero quei progetti che forniscono assistenza materiale e logistica per alleviare la sofferenza umana, in circostanze in cui le autorità competenti non sono in grado, o non sono disposte, a fornire un adeguato supporto alla popolazione bisognosa di aiuto. L’accoglienza, temporanea o durevole, delle comunità di nuovo insediamento è necessaria per fornire aiuti relativi ad altri settori (bisogni materiali di prima necessità, acqua, cibo,...). Questa necessità si concretizza nella realizzazione di habitat, ovvero il complesso delle condizioni ambientali, delle strutture e dei servizi che caratterizzano un’area di insediamento umano. La creazione di questi habitat è condizionata da numerosi fattori. I meccanismi di partecipazione comunitaria, nelle varie fasi del progetto umanitario, svolgono un ruolo chiave per una buona realizzazione del costruito e per la sussistenza degli abitanti. La stessa partecipazione consente potenzialmente di raggiungere obiettivi condivisi da tutti gli attori coinvolti nel processo progettuale, assicurando soluzioni adeguate al contesto socio economico nel quale si opera.

Relatori: Francesca De Filippi, Roberto Pennacchio
Anno accademico: 2018/19
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/9602
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)