polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Systemic design community Progetto per un sistema di interazione basato sui principi sistemici e attraverso l'uso dei social media = Systemic design community Project for a social interaction system based on systemic principles and the use of social media

Mondo, Jessica

Systemic design community Progetto per un sistema di interazione basato sui principi sistemici e attraverso l'uso dei social media = Systemic design community Project for a social interaction system based on systemic principles and the use of social media.

Rel. Paolo Marco Tamborrini. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Design Sistemico, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (29MB) | Preview
Abstract:

Pubblichiamo la foto della nostra cena coreografica su Instagram, Condividiamo la canzone del momento sulla nostra bacheca Facebook, Cerchiamo tutorial su Youtube e scegliamo gli hashtag più adatti da utilizzare su Twitter. Oggi, il modo in cui comunichiamo, interagiamo e viviamo all’interno della società si è evoluto a livello globale attraverso l’avvento dei social media.“L’uomo del XX secolo non esiste più. Ci siamo evoluti in una nuova specie che vive in simbiosi con le tecnologie digitali.”I nuovi mezzi digitali di comunicazione come i servizi di social networking hanno modificato e stanno tutt’ora plasmando il modo in cui l’individuo interagisce, si approccia agli altri, si informa, lavora, acquista, ecc… abbiamo implementato le azioni “standard” della nostra quotidianità con “azioni 2.0” tanto da diventare ormai parte integrante del nostro comportamento.L’uomo del XXI secolo vive in una società sempre più “social” con i suoi aspetti positivi e negativi. Cambia la società e cambia anche il ruolo del designer che ha il compito di considerare questi cambiamenti per captarne le potenzialità e progettare per l’uomo e per la società del XXI secolo. In quest’ottica, Il design sistemico si pone come una nuova metodologia progettuale multidisciplinare in grado di valutare gli aspetti sociali, economici, ambientali ed etici di un sistema. Indagando lo scenario sociale attuale, mi sono servita dei concetti base del pensiero sistemico per analizzare i social media in continua evoluzione, domandandomi come poter trarre valore da questi nuovi strumenti sfruttandone le molteplici potenzialità, in modo da progettare e sperimentare un nuovo approccio di utilizzo da parte dell’utente social con il fine di creare una community attraverso la generazione di connessioni tra gli utenti attorno al tema del design sistemico.“I social media hanno enormi potenzialità, ma scarsa dignità, e una pessima reputazione”.Generalmente accediamo ai nostri profili social per svagarci, staccare la presa e vedere cosa sta accadendo da qualche altra parte nel mondo, compiamo spesso azioni che possono apparire superficiali e fini a se stesse senza considerare come potremmo invece comportarci per trarre valore da questi strumenti. L’avvento del digitale è avvenuto così in fretta che non ci siamo resi conto di come le nostre azioni sono cambiate. Dopo aver fatto un’analisi sull’attuale utilizzo dei social da parte degli utenti, ho concentrato la mia attenzione proprio sulle azioni che essi compiono. Ogni social possiede una caratteristica principale data da una precisa azione svolta dall’utente. Ho selezionato un serie di social, ognuno con la propria azione principale per capire come strutturare una nuova modalità di interazione e comunicarla attraverso la creazione di un profilo sui principali social: Facebook, Twitter ed Instagram. I profili da me creati nascono con lo scopo sia di divulgare una precisa metodologia di azione, sia per rappresentare i “nodi” di un sistema di utenti connessi tra di loro che attraverso una serie di azioni possono far crescere una rete di contenuti sul design sistemico. In una visione futura, la definizione di queste social best practices da me sperimentate, potrebbero far volgere lo sguardo all’utente verso nuove prospettive che prima non consideravano e generare nuovi modi per relazionarsi, informarsi e ampliare la propria conoscenza attraverso i social media.

Relatori: Paolo Marco Tamborrini
Anno accademico: 2017/18
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Design Sistemico
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-12 - DESIGN
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/8317
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)