polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Studio sperimentale al simulatore di guida sugli effetti prodotti dall'assunzione di vino sul comportamento di giovani guidatori = A driving simulation study on the behavioural effects due to the assumption of wine in young drivers

Pietro Passalacqua

Studio sperimentale al simulatore di guida sugli effetti prodotti dall'assunzione di vino sul comportamento di giovani guidatori = A driving simulation study on the behavioural effects due to the assumption of wine in young drivers.

Rel. Marco Bassani, Lorenzo Catani. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (14MB) | Preview
Abstract:

Lo studio del comportamento di guida, condizionato dagli effetti prodotti dall’assunzione di alcol, necessita di un ambiente sicuro che tuteli i guidatori. Nel perseguire tale obiettivo è possibile utilizzare il simulatore di guida, tecnologia in grado di ricreare scenari specifici per rispondere agli obiettivi della ricerca, coinvolgenti e sicuri, in cui è assente ogni fonte di rischio che deriverebbe da test di guida su strada.La ricerca si è focalizzata nella valutazione e comparazione dei risultati ottenuti da test drive svolti con il simulatore di guida del Politecnico di Torino, su un campione di 44 studenti universitari suddiviso in quattro gruppi: i primi due gruppi sono stati alterati dall’assunzione di due differenti qualità di vino, biologico e commerciale (entrambi con la stessa gradazione alcolica, pari a 13.5%); al terzo gruppo è stato somministrato un vino analcolico al fine di studiare l’effetto placebo; al quarto gruppo non è stata somministrata alcuna bevanda, rappresentando difatti il gruppo di controllo. È stata somministrata una quantità di vino tale da indurre una concentrazione di alcol nel sangue, detta BAC (blood alcohol concentration), pari a 0.05 g/dl, calcolata utilizzando la formula di Widmark (Widmark, 1932). Durante la prova i guidatori sono stati equipaggiati di uno strumento per tracciamento oculare (eye-tracking) e di sensori biometrici. Il primo di questi ha permesso una approfondita valutazione e comparazione del workload in condizioni sobrie o di intossicazione alcolica; i sensori biometrici hanno consentito il monitoraggio dei parametri fisiologici dei guidatori, quali la temperatura, la frequenza cardiaca, e la sudorazione. I risultati hanno evidenziato un allungamento dei tempi di percezione e reazione in corrispondenza di determinati ostacoli posizionati lungo il tracciato del test. Inoltre, sono state valutate grandezze come la deviazione standard della posizione trasversale sulla corsia (SDLP, Standard Deviation Lateral Position), la velocità media, il numero di infrazioni commesse su tutto il tracciato, e altre. Le due differenti qualità di vino hanno indotto allo stesso decremento di capacità cognitive e di controllo del veicolo, dimostrando che il fattore maggiormente incidente non è il contenuto di solfiti o il processo di produzione, bensì la gradazione alcolica del vino stesso.

Relators: Marco Bassani, Lorenzo Catani
Academic year: 2017/18
Publication type: Electronic
Number of Pages: 192
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-23 - CIVIL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/8192
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)