polito.it
Politecnico di Torino (logo)

RIPENSARE DETROIT: UN NUOVO APPROCCIO ECONOMICO = RETHINKING DETROIT: A NEW ECONOMIC APPROACH

Fazzari, Daniele

RIPENSARE DETROIT: UN NUOVO APPROCCIO ECONOMICO = RETHINKING DETROIT: A NEW ECONOMIC APPROACH.

Rel. Roberta Ingaramo. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (25MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Altro
Accesso al documento: Accesso libero
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (95MB)
Abstract:

La tesi proposta identifica, attraverso il tema del riuso adattivo, una nuova riflessione sulla città di Detroit attraverso un nuovo approccio socio-economico-lavorativo.Dopo la seconda guerra mondiale, la città europea non ha mai raggiunto gli eccessi delle città americane sempre più ridotte con il centro svuotato, con lotti disabitati in cui precedentemente erano popolati quartieri residenziali e un'inversione di spazi aperti e costruiti che assomigliano all'altro lato paradossale dei sogni modernisti.Nondimeno, anche la città europea deve fare i conti con un cambiamento che trova espressione in quella specifica smobilitazione di capitale fisso che prende il nome di dismissione industriale: un sostanziale cambiamento nello scenario che rimescola le carte, contraddice destinazioni e funzioni, cambia l'economia condizioni e pratiche simboliche.Le dinamiche della Detroit di oggi si presentano non solo come una minaccia, ma come un'opportunità per riflettere sui paradigmi della crescita e dello sviluppo urbano, partendo da una città che era la metafora del "sogno americano", e che nell'arco del negli ultimi settant'anni ha attraversato un complesso processo di smantellamento urbano. A Detroit, eredità di un sistema economico che, dopo aver configurato e permeato la sua organizzazione, abbandona lo spazio logico della città si ritira per trasferirsi altrove, lasciando un'espressione drammatica nella progressiva deindustrializzazione della città e le dinamiche crescenti dell'impoverimento, dello spopolamento e abbandono che riguardano quasi tutto il territorio comunale. L'obiettivo della tesi è quindi quello di affrontare la ricerca di nuove dinamiche basate sulla comunità, che rifiuta l'individualità finora sperimentata, per un nuovo sviluppo economico-lavorativo della città.La tesi è divisa in tre parti principali: la prima parte analizza il processo di deindustrializzazione delle città della Rust Belt e di come si presentano oggi, concentrandosi sul caso studio di Detroit. La seconda parte propone un nuovo approccio per ripensare la produzione urbana diffusa in tutta la città sostenuta dal catalizzatore, l'elemento del progetto di rigenerazione urbana, situato nel distretto di Corktown. La terza e ultima parte si riferisce alla valutazione strategica dei tre progetti di tesi situati nella stessa area attraverso un'analisi multicriteria.Infine, è stata realizzata un'indagine fotografica che consiste in una raccolta supportata da una ricerca semiotica che accompagna tutta la progressione logica della tesi.

Relatori: Roberta Ingaramo
Anno accademico: 2017/18
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Ente in cotutela: Lawrence Technological University (STATI UNITI D'AMERICA)
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/7884
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)