polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Progettazione di un edificio multifunzionale per l’Incubatore di Imprese di Biotecnologie a Torino. Aspetti tecnologici di dettaglio dello stabulario = Design of a multifunctional building for the Biotechnology Business Incubator in Turin. Technological aspects of the animal facility

Giamporcaro, Anna

Progettazione di un edificio multifunzionale per l’Incubatore di Imprese di Biotecnologie a Torino. Aspetti tecnologici di dettaglio dello stabulario = Design of a multifunctional building for the Biotechnology Business Incubator in Turin. Technological aspects of the animal facility.

Rel. Carlo Caldera. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile, 2018

[img] PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Accesso al documento: Privato Solo a utenti staff non prima del 17 Luglio 2019 (data di embargo).
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (29MB)
Abstract:

Il lavoro affidatomi durante il periodo di tirocinio curriculare, svolto presso L’Associazione Professionale AI Studio situato in via A. La marmora 80 in Torino, è stato vasto ed ha riguardato numerosi campi dell’ingegneria. La parte più consistente del lavoro svolto si può sintetizzare nella progettazione di elaborati e nell’assistenza al Direttore dei Lavori del cantiere per la realizzazione dell’Incubatore di Imprese di Biotecnologie sito in via Nizza 40 a Torino. Lo studio e la progettazione del Centro di ricerca rappresenta il fulcro della stesura della mia tesi, e in primis, la mia attenzione si è focalizzata sullo studio e sulla progettazione del piano terra dell’Incubatore di Imprese di Biotecnologie. Il piano terra è composto da vari ambienti con funzioni specifiche e ben delineate e di cui si possono citare la sala conferenze, i laboratori con livello di contenimento diversificato, i locali per l’imaging, la hall, i servizi e l’area dedita allo stabulario, focus primordiale della tesi, ovvero un’ambiente destinato alla permanenza e alla sperimentazione sugli animali. L’elaborato è stato redatto partendo dall’analisi di alcuni criteri guida elencati nei seguenti punti: • Ricerche in biblioteche e siti internet sugli stabulari; • Studio e analisi dei centri di ricerca scientifica presi in esame; • Comparazione degli stabulari e analisi delle differenze; • Interviste telefoniche e faccia a faccia con docenti e professionisti del settore di riconosciuta competenza e esperienza; • Progettazione funzionale, tecnologica e ambientale dell’Incubatore di Imprese di Biotecnologia. In sede di commento conclusivo, possiamo dedurre che, dopo aver ricercato, approfondito, confrontato e analizzato numerosi locali annessi a Istituti o Laboratori di ricerca e sperimentazione zoologica o biologica in cui si allevano o si ospitano gli animali necessari per gli esperimenti, ovvero gli stabulari, si è riscontrata la miglior e innovativa progettazione per testare le cavie in ambienti a loro favorevoli. Tale condizione è stata ripresa nell’Incubatore di Imprese di Biotecnologie. Per una corretta progettazione e pianificazione di un ambiente di lavoro adeguato e appropriato ad uno stabulario, sia per il personale addetto che per gli animali, sono stati valutati i requisiti funzionali del piano considerato, ma anche quelli ambientali quali la temperatura, l’umidità, la pressione, la ventilazione, l’illuminazione e il rumore. Queste caratteristiche sono state analizzate una ad una illustrando, nella stesura della tesi, l’opportunità dell’utilizzo delle migliori tecnologie elaborate sino a questo momento. In seguito sono stati elencati i requisiti tecnologici dell’Incubatore di Imprese di Biotecnologie per un completo controllo in ambito di sicurezza, benessere e gestione dell’ambiente nel rispetto degli utenti. Nel prosieguo, i nodi strutturali, l’involucro e le partizioni orizzontali e verticali dell’edificio in esame e inerenti allo stabulario sono stati analizzati e suddivisi in schede tecniche. Le tavole grafiche prodotte, grazie all’utilizzo di software come Autodesk Autocad, Autodesk BIM Revit e Adobe Photoshop, sono uno strumento immediato attraverso il quale si può avere una rapida visione sugli ambienti dediti alla stabulazione e, inoltre, consentono un completo esame della situazione analizzata. Infine, questa tesi oltre a sviluppare un’analisi approfondita sull’Incubatore di Imprese di Biotecnologie, consente un facile e immediato approccio per la realizzazione di una futura progettazione con funzione medesima.

Relatori: Carlo Caldera
Anno accademico: 2017/18
Tipo di pubblicazione: Elettronica
Soggetti:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-24 - INGEGNERIA DEI SISTEMI EDILIZI
Aziende collaboratrici: AI STUDIO Arch.Ing.Urb.Assoc.Profess.
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/7702
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)