polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Smallpox Hospital. Architettura e Rovina a New York: Analisi e Progetti

Balocco, Giulia and Iurlaro, Stefano and Lauri, Matteo and Ravizza, Federica

Smallpox Hospital. Architettura e Rovina a New York: Analisi e Progetti.

Rel. Paolo Mellano, Stephen Martin, Francesco Novelli. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2017

Abstract:

La tesi verte sul caso studio americano Smallpox Hospital, ospedale per i malati di vaiolo, realizzato nel 1856 dall’architetto James Renwick Jr. sul sito di Roosevelt Island, situato tra Manhattan e Queens.

Attualmente l’edificio si presenta in stato di rovina e abbandono ed è inaccessibile.

L’argomento di tesi è stato scelto poiché dal 2016 abbiamo iniziato a confrontarci con il confronto tra architettura e archeologia. Nel mese di settembre 2016 abbiamo partecipato al concorso proposto dall’Accademia Adrianea, Piranesi Prix de Rome, grazie al quale, da marzo 2017, abbiamo frequentato, parallelamente al percorso universitario, il Master itinerante in Museografia, Architettura e Archeologia, Progettazione Strategica e Gestione Innovativa delle Aree Archeologiche.

Tra i casi studio proposti dal Master figura Smallpox Hospital.

L’edificio si configura come una peculiarità per la città di New York e per Roosevelt Island; per gli abitanti dell’Isola rappresenta la loro identità e la loro storia, per questo è stato riconosciuto dai principali istituzioni di tutela americani come landmark. Il forte significato che il manufatto ha acquisito fa sì che numerosi enti si stiano interrogando sul suo futuro, su come conservarlo, per poterlo restituire alla comunità dell’Isola.

L’area circostante al caso studio sta subendo enormi cambiamenti; tra il 2011 e il 2012 sono stati realizzati il Southpoint Park, il F.D.R. Four Freedoms Park and Memorial e, a settembre 2017, il Cornell Tech Campus ha aperto le porte a studenti e ricercatori.

Ad ogni fase della ricerca è stato associato un colore che è identificabile in ognuna delle quattro sezioni, rispettivamente: Analisi preliminari, Progetto 1, Progetto 2 e Raccolta documenti. E’ opportuno chiarire per punti qual è stato il percorso e di quali parti si compone.

Analisi preliminari: la prima fase della ricerca è stata fondamentale per comprendere meglio il contesto in cui è inserito Smallpox Hospital e la consistenza dell’architettura.

Sopralluogo: si è svolto a luglio 2017 ed è stato determinante per capire lo stato di conservazione e per incontrare enti e soggetti coinvolti con il manufattoDi seguito sono elencati alcuni dei soggetti con cui è stato possibile confrontarci: Stephen Martin, correlatore esterno, Former director of design and planning at Four Freedoms Park Conservancy and architect, che ha seguito gli interventi di stabilizzazione sulla struttura e sta eseguendo ulteriori studi per i futuri lavori; Belmont Freeman, Architect B. Freeman Architects, Adjunct Associate Professor of Historic Preservation at Columbia University, e Jorge Otero Pailos, Director and Professor of Historic Preservation at Columbia University, che nel 2013 hanno proposto Smallpox Hospital come caso studio alla Columbia University; Alex Herrera, Director of Technical Services at The New York Landmarks Conservancy, che ci ha mostrato il sistema di tutela degli edifici che gli Stati Uniti attuano; Mary Miltimore, Senior Community Planner and Designer at Fitzgerald and Halliday, Inc, che sta compiendo diverse analisi, coinvolgendo gli abitanti dell’Isola; Judith Berdy, President of the Roosevelt Island Historical Society, resident in Roosevelt Island, amministratrice dell’archivio storico di Roosevelt Island che ci ha fornito il materiale storico relativo all’Isola e a Smallpox Hospital.

Analisi stato di fatto: in seguito al sopralluogo è stato possibile elaborare lo stato di conservazione del manufatto.

Elaborazione proposte progettuali: questa fase si inserisce nel panorama di dibattito che è sorto ormai da anni intorno all’edificio. La scelta di sviluppare due esiti progettuali è stata dettata dal fatto che durante il sopralluogo abbiamo avuto sensazioni e idee differenti non solo in merito all’oggetto in analisi, ma anche rispetto al contesto in cui è inserito Smallpox Hospital.

Per ulteriori informazioni contattare:

Giulia Balocco, giuliabalocco.gb@gmail.com;

Matteo Lauri, matteolauri@hotmail.it;

Stefano Iurlaro, stefano.iurlaro@live.it;

Federica Ravizza, federica.ravizza93@gmail.com

Relatori: Paolo Mellano, Stephen Martin, Francesco Novelli
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: A Architettura > AF Edifici e attrezzature per il tempo libero, le attività sociali, lo sport
A Architettura > AG Edifici e attrezzature per la sanità e l'assistenza
A Architettura > AO Progettazione
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6362
Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)