polito.it
Politecnico di Torino (logo)

La galleria civica d'arte moderna di Torino : storia di un'istituzione : prospettive per il futuro

Salati, Valentina

La galleria civica d'arte moderna di Torino : storia di un'istituzione : prospettive per il futuro.

Rel. Rocco Curto, Daniele Lupo Jalla. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Storia E Conservazione Dei Beni Architettonici E Ambientali, 2006

Abstract:

La tesi ripercorre la storia della Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino dal momento della sua fondazione, avvenuta nel 1863, ad oggi, con l'obiettivo di capire come, nel corso del tempo, si è andato modificando il suo ruolo, e con esso il suo posizionamento, e di valutare le sue possibili prospettive per il futuro.

La ricostruzione minuziosa di una cronologia, che tiene conto anche del contesto culturale in cui la Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea ha operato, mi ha portato a suddividere la sua vicenda, attraverso punti di snodo e criticità, in nove fasi storiche significative. Per ognuna di esse, che sia nello schema grafico che accompagna la tesi sia nella tesi stessa è facilmente riconoscibile graficamente attraverso un colore, ho esaminato i parametri fondamentali per l'identità di un museo - la missione, la sede, le collezioni, le direzioni, i regolamenti, la politica culturale, il pubblico.

Ogni capitolo è corredato da numerose riproduzioni fotografiche delle opere acquisite, a mio parere, più rappresentative per ogni periodo, attraverso le quali ho voluto dare un'idea di come si sono accresciute e sviluppate, nel tempo, le collezioni.

L'elaborato grafico finale, in allegato, sintetizza tutto il lavoro svolto visualizzando, su più linee del tempo leggibili simultaneamente, i parametri presi in considerazione, messi in rapporto ad una cronologia di eventi della Galleria Civica d'Arte Moderna, ma anche ad un più ampio contesto storico e culturale. L'utilizzo di un indicatore numerico quale l'affluenza dei visitatori, permette di percepire nell'immediato le interazioni, le congiunture favorevoli o sfavorevoli, la presenza di eventi speciali, oppure uno sviluppo nella continuità. Ma al tempo stesso, evidenziando altri aspetti del funzionamento del museo, ho evitato di porlo come principale, se non unico indicatore della sua attività. La tesi termina con una breve analisi delle criticità attuali e una conseguente proposta di risoluzione.

Relators: Rocco Curto, Daniele Lupo Jalla
Publication type: Printed
Uncontrolled Keywords: - galleria - arte moderna - torino - gam
Subjects: A Architettura > AF Buildings and equipment for leisure, social activities, sport
Corso di laurea: Corso di laurea in Storia E Conservazione Dei Beni Architettonici E Ambientali
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/631
Chapters:

LE COLLEZIONI EI MUSEI A TORINO PRIMA DEL MUSEO CIVICO

I Musei universitari nel Settecento.

II sistema Carloalbertino dei regi musei.

Alle origini del Museo Civico. I modelli. Le due anime del museo.

DALL'ISTITUZIONE DEL MUSEO CIVICO ALLO SPOSTAMENTO DELLE OPERE NELLA NUOVA SEDE DI CORSO SICCARDI: RACCOGLIERE, CONSERVARE E STUDIARE TESTIMONIANZE DELL'ARTE LOCALE

La fondazione del Museo Civico.

Il Museo Civico si specializza: la permuta del 1971 e la donazione d'Azeglio.

La tassa d'ingresso.

DALLA NASCITA DELLA GALLERIA D'ARTE MODERNA NEL 1895 AL 1930: VERSO UN SUPERAMENTO DEL LOCALISMO.

Le collezioni si separano.

Il nuovo Regolamento del 1899.

La nuova sede della collezione d'Arte moderna presso il Padiglione Calderini.

Il nuovo allestimento delle collezioni Arte applicata all'industria.

La collezione Fontana e il legato Camerana aprono nuove vie di sviluppo.

Gli anni Dieci e Venti.

LA DIREZIONE DI VITTORIO VIALE. I FASE: 1930-1945: IL PROGETTO DI UN POLO MUSEALE

I primi anni della gestione Viale: dal rinnovamento degli allestimenti al progetto di un polo museale.

II trasferimento del Museo d'Arte antica a Palazzo Madama e le mostre evento sul Barocco e sul Gotico piemontese.

La politica espositiva e le acquisizioni della Galleria d'Arte Moderna.

I Musei Civici durante la II Guerra Mondiale.

LA DIREZIONE DI VITTORIO VIALE. II FASE: 1946-1959.

L'attività della Galleria d'Arte Moderna negli anni 1946-1959. Un museo senza sede.

Il concorso per la costruzione del primo edificio museale in Italia

LA DIREZIONE DI VITTORIO VIALE. II FASE: 1959-1965. GLI ANNI D'ORO DELLA GALLARIE D'ARTE MODERNA

II sogno si realizza: l'edificazione della nuova sede della Gallerìa d'Arte Moderna.

La politica culturale della Galleria Civica d'Arte Moderna. 1965-1974. LE GRANDI MOSTRE

"La scelta del successore di chi aveva avuto un ruolo formidabile avvenne, senza discussioni, nella continuità."

Acquisizioni 1966-1970.

Le mostre temporanee. La collaborazione con gli Amici Torinesi dell'Arte Contemporanea: Le Muse Inquietanti, II sacro e il Profano nell'arte dei Simbolisti e II Cavaliere Azzurro

LA GALLERIA D'ARTE MODERNA NEGLI ANNI DI CRISI GENERALE DEL MUSEO. 1975-1993. UN MUSEO SENZA TESTA.

La crisi del museo a Torino e il dibattito sulla democratizzazione della cultura.

1975-1992: la direzione acefala e il ruolo dell'Assessorato per la cultura. L'Ufficio Mostre.

L'idea di museo di Rosanna Maggio Serra e il ruolo fondamentale della didattica. La crisi strutturale.

1981-1993: attività e politica culturale della Galleria d'Arte Moderna durante gli anni di chiusura per inagibilità e conseguenti restauri.

Le acquisizioni e la Fondazione De Fornaris.

DALLA RIAPERTURA ALLA TRASFORMAZIONE IN ISTITUZIONE. 1993-1998

La Galleria Civica di Arte Moderna e Contemporanea ristrutturata.

L'affermazione della propria identità e le polemiche.

La gestione. Il Regolamento del 1992.

Il problema dell'autonomia e il Regolamento del 1994.

Le acquisizioni.

La didattica.

La politica culturale e le mostre.

Il pubblico.

Verso l'Istituzione.

DALL'ISTITUZIONE GAM ALLA FONDAZIONE TORINO MUSEI. 1998-2005

I vantaggi dell'Istituzione come modello gestionale Un museo rinnovato

L'offerta culturale

La Fondazione Torino Musei

II rapporto con il Castello di Rivoli

La mostra Africa e il riallestimento del 2003

II pubblico

Le acquisizioni

La sede distaccata della Galleria d'Arte Moderna presso le O.G.R.

Il progetto preliminare

QUALE FUTURO PER LA GALLERIA D'ARTE MODERNA?

L'epilogo dell'avventura O.G.R. e il rinnovarsi dello scontro con l'Amministrazione

La Galleria d'Arte Moderna a Torino Esposizioni Le criticità attuali e possibili scenari per il futuro

Appendice

�Esposizioni realizzate dall'Ufficio Mostre 1980-93

�Mostre temporanee alla Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino.

�Pubblico annuale

Bibliografia

Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)