polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Remaker urban manufacturing Detroit

Gemignani, Vittorio

Remaker urban manufacturing Detroit.

Rel. Roberta Ingaramo. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2017

Abstract:

INTRODUZIONE

“Remake(r) Urban Manufacturing in Detroit”, è una ricerca che propone di comprendere la relazione che esiste nella storia della città di Detroit tra la tipologia della fabbrica e lo sviluppo della città.

Lo sviluppo della tematica è svolto tramite l'utilizzo di diversi strumenti di analisi.

Studi morfologici e tipologici che comprendano le varie fasi di sviluppo mettendole in relazioni con situazioni culturali e politiche che la città ha vissuto; analisi svolte sul posto per comprendere la realtà attuale e il ruolo dell'eredità industriale nella città contemporanea di Detroit.

Studi svolti con professori americani sono serviti per confrontarsi sui processi di sviluppo della città e comprendere quale siano le teorie e le idee che guidano la progettazione architettonica e urbana. Infine un analisi storica e teorica della tipologia industriale è servita per comprendere la teoria del progetto e quale sia oggi il modo di riflettere sulla città, quali fattori considerare e quali principi seguire nella progettazione dei nuovi spazi della manifattura.

Il primo capitolo è un analisi storica del rapporto tra fabbrica e città svolto analizzando eventi cruciali nella storia di Detroit e lo sviluppo nel tempo del tessuto urbano, le sue tipologie e morfologie.

Nel secondo capitolo si analizza quelli che sono gli effetti dell’abbandono industriale della città, le problematiche attuali e le strategie che il governo della città e gli investitori della città stanno svolgendo per migliorare lo stato attuale, con un attenzione specifica poi per lo sviluppo della manifattura urbana.

Il terzo capitolo è una diretta conseguenza del secondo che porta ad analizzare le caratteristiche del fenomeno della manifattura urbana e quelli che sono i processi che innesca sullo spazio urbano, tramite l'analisi di casi studio e principi enunciati dalle varie organizzazioni che prendono parte a questo processo.

Il capitolo quattro vuole essere la sintesi dei primi tre capitoli e utilizzando le ricerche effettuate crea i presupposti per una nuova tipologia dello spazio produttivo, e come questa possa inserirsi nel tessuto esistente, che viene analizzato in maniera tipologica concentrandosi sugli edifici industriali. Si vuole creare quindi un sistema di fare città che intervenga sul tessuto esistente inserendo una tipologia architettonica che sia in grado di rapportarsi con lo spazio circostante ed essere inclusiva e catalizzatrice nella città.

Infine nel quinto capitolo si sviluppa un progetto, seguendo i principi teorizzati precedentemente, le problematiche urbane, al fine di creare un sistema di riqualificazione dei territori abbandonati dall'industria per creare parti autonome che siano da supporto alla città, rispettando quello che è il senso dello sviluppo urbano contemporaneo della città, e offrendo un nuovo modello di pensiero in uno spazio incapace di svilupparsi secondo le dinamiche di mercato o di partecipazione che guidano oggi lo sviluppo urbano di Detroit.

Relatori: Roberta Ingaramo
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6173
Capitoli:

1 Evoluzione Urbana a Detroit, li rapporto della città con lo spazio produttivo

1.1 Produzione e città

1.2 Woodword Pian

1.3 Crescita industriale e urbana

1.4 L’abbandono della città

1.5 Politiche di demolizione

2 Detroit Shrinking City

2.1 Le conseguenze dell’abbandono

2.2 Segregazione urbana

2.3 Strategie urbane

2.4 Riqualificazione urbana

2.5 L’eredità industriale

2.6 Il ritorno della manifattura

3 Il paradigma della produzione urbana

3.1 Perchè la manifattura torna in città

3.2 Sistemi di produzione locale

3.3 Effetti della produzione sulla città

3.4 Gli spazi della manifattura e il mercato immobiliare

3.5 Un nuovo paradigma per la produzione urbana

3.6 Appendice fotografica

4 Una nuova tipologia industriale

4.1 L’immagine della nuova fabbrica

4.2 Fabbrica Urbana

4.3 Incubatore/Acceleratore di impresa

4.4 Maker Space

4.5 Fab Lab

4.6 La Fabbrica Verticale

4.7 I Principi dello spazio produttivo contemporaneo

4.8 Proposta tipologica della Fabbrica Urbana Verticale

4.9 Appendice fotografica

5 Re-Make Corktown Sistema della Manifattura Urbana

5.1 Archipelago Industriale Detroit

5.2 Corktown, Stratificazioni Morfologiche

5.3 Analisi Urbana

5.4 Il sistema urbano

5.5 Il Prototipo di Fabbrica Verticale

CONCLUSIONI RIFLESSIONI PROGETTUALI

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

Martelle S.,2012, Detroit (A biography), Chicago Review Press

Rappaport N.,2015, Vertical Urban Factory, Actar Publisher, New York

Glaeser E., 2013, The triumph of the city, The premium Press, New York

Koolhaas R., 1995, S,M,L,XL, (Typical Plan: Meditation), Moncelli Press, New York

Aureli P.V.,2013, City as Project(Typical Plan: Architecture of Labour and the Space of Production) Ruby Press, Berlin

Bluestone B., Harrison B., 1982, The Deindustrialization of America: Plant Closing, Community Abandonment, and the Dismantiling of Basic Industry, Basic Book, New York.

Coppola A., 2012, Apocalypse Town: Cronache della fine della civiltà urbana, Editore Laterza, Bari

Davis M.,2005, Dead Cities, < Conflitti Globali>

Nardi E., 2010, La frontiera contro la metropoli. Spazi, media e politica nell’immaginario urbano nericano, Liguori, Torino

Sugre T.J., 1996, The origins of the Urban Crisis, Pace and Inequity in Postwar Detroit, Princeton University Press, Princeton(new Jersey)

Mumford L., 1938, The culture of Cities; trad. It. 1999, La cultura della città, Torino, Edizioni di Comunità

Davidson C., Ponce de Leon M. (a cura di), 2016, Catalog-.Architectural Immagination, USA,

Aureli P.V., 2008, The project of Autonomy, Priceton Architectural Press, New York

Lefebvre H., 1973, La rivoluzione Urbana, Armando Editore, Roma

Oswalt P., 2004, Detroit No.Ill of the series WORKING PAPERS of the project Shrinking Cities, Berlin

Daskalakins G., Waldheim C., 2001, Stalking Detroit, ACTAR, Barcelona

-DFC,2012, 2012 Detroit Strategie Framework Plan, Inland Press, Detroit

Urban Land Institute,2004, Detroit Eastern Market, Detroit Michigan

LaderaT.D., 2016, Fab City,Fab Lab, Barcellona

Anderson C., 2014, Makers, The New Industrial Revolution, Random House, USA

2016,How Cities Can Grow, The Maker Movement, National Legue of Cities, New York

Disruptive technologies: Advances that will transform life, business, and the qlobal economy, Me Kensley. 2013

Koolhaas R.,2006, Junkspace, Quodlibet, Macerata

Bari Zigano P, 2010,1 territori dell’urbanistica, digitaledigitale s.r.L, Roma

.ambertz K.A. Bordine K. Kaherl A. Morrison N., 2016, Pony Ride, Stampa Indipendente, USA

Jrban Manufacturing Alliance,2014, Non-Profit Real Estate Development,Toolkit

Harvey D., 1990, The Condition of post modernity: an enquiry into the origins of cultural change, Blackwell Publishing, Cambridge

.efebvre H., 2013, La producciòn del espacio, Capitàn Swing Libros, Madrid (Originate : 1974- La production de I’espace)

}hion M., 2002, Industrial Land in S. Francisco, San Francisco Planning Depratment

Hatch M., 2014, The Maker Movement Manifesto, Me Graw Hill, USA

Scortichini M., 2017, FABLAB FUTURE TRENDS verso nuove ibridazioni imprenditoriali, Universit' di Camerino

Shane D.G., 2005, Recombinant Urbanism: Conceptual Modeling in Architecture, Urban Design and City Theory, Wiley Academy, London

Diore M., Sabel C.,1984, The second industrial divide: Possibility for prosperity, Basic Book, New York

Wolfe T.,2001, Maledetti Architetti, Bompiani, Milano

SIT0GRAFIA

https://www.neighborhoodscout.com/mi/detroit/crime

http://www.drawingdetroit.com/tag/detroit-vacancy/

http://www.architectmagazine.com/design/maurice-coxs-detroit_o

http://www.mlive.eom/news/detroit/index.ssf/2016/11/city_modern.html

http://uli.org/wp-content/uploads/ULI-Documents/2004DetroitReport.pdf

ittps://detroit,curbed. com/2016/8/24/12627992/quonset-huts-detroit-residential-development

http://www.powerhouseproductions.org/support/mission/

https://detroit. curbed, com/2017/3/1 /^ 4785116/east-riverfront-detroit-developmentDetroit Dry Dock Company/Globe Trading Building from Detroitl 701 .org, retrieved 9/16/09

https://en. wikipedia.org/wiki/Dry_Dock_Complex_(Detroit, _Michigan)

https://www.shinola.com/our-story/about-shinola

https://it.wikipedia.org/wiki/Hackerspace

http://makezine.com/2011 /11 /09/mt-elliot-maker-space-brings-hackers-to-a-detroit-church/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/20/chuck-hull-cosi-ho-inventato-la-stampan- te-3d/1066513/

https://www.nytimes.com/2016/12/03/realestate/dogpatch-san-francisco-a-hub-for-the-creative. html

https://www.bizjournals.eom/sanfrancisco/blog/2015/04/sfmade-manufacturing-space-sf-100-ho- Dper-st-makers.html

http://www.metropolismag.com/cities/a-makerspace-with-urban-ambitions

https://it.wikipedia.org/wiki/Eterotopia_(filosofia)

http ://www. detroitl 701 .org/Globe%20Tobacco%20Company.html#.WWICNojyiUk

http://www.detroit1701 ,org/lndustry.htm#.WWJgBYjyiUn

http://www.incubatoritoscani.it/?page_id=99

3onferenza AA School-AURELI, Pier Vittorio Labour, City and Architecture Cedric Price’s Pottery Thinkbelt and the Post

https://www.youtube.com/watch?v=DpJxPAEyfYI&t=3996s

http://www.core77.com/posts/25086/Chicago-Public-Library-to-Open-Free-Digital-Fabrica- tion-Maker-Space

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)