polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Diritto a un tetto : l'evoluzione del modulo abitativo d'emergenza : progetto di un asilo per il quartiere del Manzanar = Derecho a un hogar : la evoluciòn del modulo habitacional de emergencia : proyecto de un gardìn para el barrio del Manzanar

Loria, Annarita

Diritto a un tetto : l'evoluzione del modulo abitativo d'emergenza : progetto di un asilo per il quartiere del Manzanar = Derecho a un hogar : la evoluciòn del modulo habitacional de emergencia : proyecto de un gardìn para el barrio del Manzanar.

Rel. Jean Marc Tulliani, Liliana Bonvecchi. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2017

Abstract:

INTRODUZIONE

"[...] per questo quando ritornerò e un giorno sarà...

alla mia terra, alla mia gente al mio cielo spero che il mattone che ho portato azzardatamente

per mostrare al mondo com'era casa mia duri come dura è la devozione alla mia patria supplente compagna viva come un pezzetto della mia vita rimanga come un mattone in un'altra casa."

Mario Benedetti "La casa y el ladrillo" (frammento)

La casa rappresenta una delle necessità basiche dell'uomo fin dal principio, quando cercava protezione sotto i grandi alberi o quando nel periodo preistorico, cercava conforto nel profondo di una caverna o di una grotta. Oggi una casa si presenta come un organismo articolato in quanto a spazi e tecnologia e deve proporzionarsi alle possibilità e ai bisogni degli inquilini. Tutti hanno il diritto di poter vivere sotto a un tetto solido che offra protezione e comfort, però non è solo un'abitazione a rendere dignitosa la vita di una persona, la differenza la fanno anche la qualità dell'ambiente in cui si vive e possibilità di veder garantiti i propri diritti alla città. In America Latina questi diritti purtroppo non includono la maggioranza della popolazione, si calcola che 1 abitante su 10 vive negli "asentamientos", nei quali la mancanza di servizi e delle infrastrutture rappresentano spesso una minaccia.

La percentuale di povertà nel continente Latino Americano è preoccupante, si calcola che il 44% della popolazione sia povera, colpendo più di 190 milioni di persone, di cui il 60% rappresentata da bambini. Per far fronte a tale problematica sono nate durante gli anni moltissime associazioni, come quella di "Techo para mi Pais" che affrontano ogni giorno le problematiche legate alla povertà di questo grande Paese.

TECHO è una ONG (Organizzazione non governativa) di grande rilevanza in America Latina che si dedica, in primo luogo, alla costruzione di abitazioni d'emergenza in comunità a rischio di esclusione. Non vi è alcun dubbio che il lavoro svolto sia di gran impatto nella vita di milioni di persone, non solo per quelle direttamente interessate dal progetto ma anche per tutti i volontari che lavorano all'interno dei vari programmi. Il modulo abitativo d'emergenza offre un miglioramento incalcolabile nella vita dei suoi destinatari, offre un tetto impermeabile, un suolo secco e quattro pareti solide, attributi che possono sembrare banali ma che per molti definiscono il concetto di casa. La forma costruttiva dell'attuale modulo abitativo, necessita però di una revisione. Il modulo

mantiene forma e caratteristiche uguali su tutto il territorio Argentino, senza fare nessuna distinzione di tipo culturale, climatico o di adattamento ai diversi luoghi in cui si costruisce. Nel caso dell'Argentina, possiamo distinguere più di 22 eco-regioni, con clima, necessità familiari differenti e insediamenti informali con varie configurazioni. Nonostante ciò, la ONG di Techo Argentina costruisce lo stesso tipo di prototipo che non presenta nessuna possibilità di adattamento. Inoltre una volta realizzata la casa, qualsiasi tipo di modifica che si volesse apportare in futuro sarebbe stata complessa dato che la ONG non possedeva di soluzioni alternative.

Ciò condiziona anche i fornitori, in primo luogo RUCA, la fabbrica sociale creata per offrire un lavoro di qualità alle persone che vivono negli insediamenti. In questo caso la fabbrica vede il suo mercato limitato alla sola produzione dei moduli d'emergenza, di conseguenza l'impossibilità di potersi rivolgere ad un altro tipo di clientela che gli permetterebbe di veder crescere il suo mercato. Diventa dunque necessario, ri-progettare e migliorare la forma costruttiva della Vivienda.

L'obiettivo della tesi è quello di proporre un modello evoluto di abitazione d'emergenza che risolva in primo luogo i punti più complessi della costruzione del vecchio modulo, proporre l'uso di materiali riciclati, abbracciare un più vasto bacino di utenze, offrire una soluzione personalizzata alle varie esigenze delle famiglie (mantenendo dei costi accessibili all'associazione) e che dia la possibilità di ampliare e modificare la struttura successivamente alla sua realizzazione. La vivienda, deve comunque continuare ad offrire una risposta rapida per rispondere al bisogno d'emergenza, deve essere economica e deve potersi costruire in un massimo di tre giorni. A queste caratteristiche è necessario aggiungere versatilità e adattabilità.

Per poter far ciò sì è deciso di utilizzare un cubo come modulo base. Il modulo è flessibile, ripetibile ma soprattutto, l'unione di più moduli, permette la realizzazione di edifici con altre destinazioni d'uso. Come dimostrazione, ho voluto progettare un prototipo di scuola materna, mantenendo il modulo (in quanto a dimensioni e caratteristiche) inalterato.

Relatori: Jean Marc Tulliani, Liliana Bonvecchi
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: A Architettura > AH Edifici e attrezzature per l'abitazione
A Architettura > AL Edifici e attrezzature per l'istruzione, la ricerca scientifica, l'informazione
A Architettura > AQ Spazi funzionali dell'abitazione
A Architettura > AS Storia dell'Architettura
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6098
Capitoli:

Introduzione

CAPITOLO 1. Povertà e disuguaglianza sociale

Introduzione

1.1 Povertà e disuguaglianza sociale

1.2 Povertà in Argentina, il diritto alla casa e la dinamica degli insediamenti...

1.3 Dati statistici: indagine sugli insediamenti informali del C.I.S. 2016

1.4 Conclusione

CAPITOLO 2. Techo para mi pais

Introduzione

2.1 Cos'è Techo?

2.2 Modello di lavoro

2.3 Com'è il modulo costruito oggi?

2.4 Analisi e conclusioni

CAPITOLO 3. Il modulo

Introduzione

3.1 Cenni storici sull'utilizzo del modulo in architettura

3.2 La nuova "Vivienda de Emergendo"

CAPITOLO 4. Materiali

Introduzione

4.1 Cos'è il legno?

4.2 L'alternativa ecologica. Cos'è il Tetrapak?

4.3 Le proposte di miglioramento. I pannelli

4.4 Le proposte di miglioramento. Gli isolanti

CAPITOLO 5. Proposta d'intervento

Introduzione

5.1 La Vivienda de Emergendo. Descrizione tecnica del progetto

5.2 II distretto di Pilar, analisi territoriale

5.3 II prototipo della scuola materna

ANNESSOI

ANNESSO II

Bibliografia

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

AA.VV, Relevamiento de asentamientos informales, Buenos Aires, Techo, 2013.

AA.VV., Relevamiento de asentamientos informales, Buenos Aires, Techo, 2016.

AA.VV., El camino posible. Producción social del habitat en América Latina, Montevideo, Edi-ciones Trilce, 2012.

Secreteroa de habitat e Inclusión, Ministerio de desarrollo Economico; VILLAS 31 Y 31 BIS, Programa de Mejoras para las Villas 31 y 31 Bis: Planificar para transformar; Buenos Aires, 2016.

AA.VV., Asentamientos en agenda. Anuario 2015, Ciudad Autónoma de Buenos Aires, Primera edición, 2016.

Wienke U., Manuale di Bioedilizia, Roma, DEI, 2004.

Giordano R., I prodotti per l'edilizia sostenibile. La compatibilità ambientale dei materiali nei processi edilizi, Torino, Sistemi Editoriali, 2010.

Wilkin H., Atlante dell'alluminio, UTET Scienze Tecniche, 2003.

Staib. G., Rosenthal M., Dòrrhòfer A., Atlante della progettazione modulare, UTET SCIENZE TECNICHE, 2010.

Tetrapak; REPORTE DE SUSTENTABILIDAD 2013, Southern Cone, 2013

AA.VV.,Informe Seis Asentamientos en Pilar, Techo, 2016

Ciudad en dictadura. Procesos urbanos en la ciudad de Buenos Aires durante la última dicta-dura. Scripta Nova. Revista electrónica de geografía y Ciencias Sociales. Universidad de Barcelona. 10 de febrero de 2013.

http://www.lanacion.com.ar/1853970-la-refundacion-del-indec-los-diez-cambios-que-pre-para-la-nueva-direccion

http://www.indec.gob.ar/nivel4_default.asp?id_ tema_1-4&id_tema_2=27&id_tema_3-64

http://www.vivienda.mosp. gba.gov.ar/varios/historia_vivienda.pdf

http://www.la nación,com.ar/1773582-un-dia-en-el-corazon-de-fuerte-apache

http://www.casarosada,gob.ar/social/ttvivienda

http://www.buenosaires.gob.ar/instituto-de-vivienda/programas-ivc/nuevas-obras-de-vivienda

http://www.promeba.gob.ar/programa.php-o

http://www.girabsas.com/nota/2016-7-28-cambios-en-chacarita-ampliaran-triunvira-to-y-urbanizaran-la-villa-fraga

http://www.techo,org/paises/argentina/techo/que-es-techo/

https://fabricatecho.mitiendanube.com/ http://www.tetrapak.com/it

http://www.tplak.com.ar/

https://www.greenbiz.com/news/2005/05/12/alcoa-tetra-pak-others-partner-worlds-first-carton-packaging-recycling-plant

Instituto Nacional De Estadística y Censos. Incidencia de la pobreza y de la indigencia en 31 aglomerados urbanos Resultados segundo trimestre de 2016

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)