polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Masseria "Caprara" in terra d’Otranto : proposta di progetto per la conservazione e la valorizzazione del bene culturale e del contesto paesaggistico.

Arcadi, Davide

Masseria "Caprara" in terra d’Otranto : proposta di progetto per la conservazione e la valorizzazione del bene culturale e del contesto paesaggistico.

Rel. Carlo Mario Tosco, Mauro Berta. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2016

Abstract:

Introduzione

La masseria “Caprara” è un sistema edilizio complesso del tipo a corte o a recinto, caratteristico dell'architettura tradizionale rurale della Terra d’Otranto. Il manufatto, risalente alla seconda metà dell'Ottocento, è stato acquistato in tempi recenti da un’azienda agricola privata intenzionata al ripristino della completa funzionalità e produttività dell’insediamento, la quale al momento in cui si scrive è alla ricerca dei finanziamenti per un eventuale intervento di recupero. Il caso studio in esame verte infatti in uno stato di degrado avanzato a seguito dell’abbandono avvenuto ormai da diversi anni.

A costituire un bene meritevole di essere conservato e valorizzato non è tuttavia la struttura in se, ma l'intero ambito paesaggistico all’interno del quale questa si trova inserita. Di fatti l’edificio seppur rientrante tra le segnalazioni architettoniche di particolare rilievo, non è soggetto a vincolo diretto, al contrario del particolare contesto agro-silvo-pastorale che si estende ben oltre i confini della proprietà. Quest’ultima si trova infatti localizzata all'interno del Parco Naturale Regionale Costa d’Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase in prossimità del Capo d’Otranto, anche noto come Punta Palascia, ovvero la località più orientale della penisola italiana.

La proposta di progetto presentata in questa sede si inserisce quindi all’interno di una ricerca più ampia mirata alla conoscenza di un determinato territorio, attraverso un analisi che dal singolo elemento puntuale si estende ad un più ampio bacino di influenza, passando più volte dal generale al particolare e viceversa, per poi soffermarsi su quella che al momento in cui si scrive si ritiene essere la soluzione più idonea in virtù delle singolari condizioni al contorno e delle limitate concessioni offerte dalla normativa vigente. In sostanza si ipotizza un intervento mirato a conservare lo stato di fatto dei luoghi operando il consolidamento delle strutture esistenti e la ricostruzione di alcuni volumi nei casi più gravi. Si rende poi necessario un adeguamento agli standard previsti per la nuova destinazione d’uso, con particolare attenzione alla razionalizzazione delle risorse energetiche e nel rispetto dei materiali e delle tecniche costruttive locali. L’idea infatti è quella di affiancare ad un'impresa agricola specializzata nella coltivazione del fico comune e del fico d’india, considerati frutti “minori”, in quanto costituiscono una ristretta nicchia di mercato legata alla gastronomia locale, un'attività agrituristica che si costituisca come un punto di riferimento all’interno e al di fuori dei confini dell’area protetta.

Fatta questa premessa l’elaborato è stato diviso in quattro capitoli raggruppati poi in due parti fondamentali. Nella prima si proferisce una panoramica della situazione ambientale, culturale, storica ed economica della Terra d’Otranto ieri e del Salento oggi. Con il capitolo 1 si cerca infatti di contestualizzare al meglio l’opera, mentre nel capitolo 2 si entra nel dettaglio dell’evoluzione storica e architettonica delle dimore rurali della penisola salentina. La seconda metà di questa trattazione è invece interamente dedicata al caso studio. Al capitolo 3 si ricostruiscono le diverse fasi costruttive dell’'organismo edilizio e si restituisce l’attuale configurazione e stato di conservazione del bene. Il capitolo 4 contiene Infine un approfondimento di alcuni aspetti normativi seguito dalla descrizione del progetto.

Al fondo come è consuetudine si traggono le dovute conclusioni rispetto al lavoro svolto e si riportano alcune riflessioni in merito a possibili sviluppi futuri di questa ricerca.

Relatori: Carlo Mario Tosco, Mauro Berta
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
U Urbanistica > UM Tutela dei beni paesaggistici
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: Nuovo ordinamento > Laurea magistrale > LM-04 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4908
Capitoli:

INTRODUZIONE PARTE I

Contestualizzazione dell'intervento

II sistema delle relazioni

1.1.1 Relazione con l'abitato urbano

1.1.2 Relazione con le infrastrutture viarie

1.1.3 Relazione con le infrastrutture ferroviarie

1.1.4 Relazione con il porto di Otranto

1.1.5 Relazione con le installazioni militari

1.1.6 Relazione con le principali località balneari

1.2 II contesto paesaggistico

1.2.1 Salento delle Serre: Le Serre Orientali

1.2.2 Parco Naturale Regionale Costa d'Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase

1.3 II contesto storico-culturale

1.3.1 L'evoluzione storica degli insediamenti in Terra d'Otranto

1.4 II contesto socio-economico

1.4.1 Sviluppo dell'economia turistica

2. Le masserie del Salento

2.1 Evoluzione storica

2.1.1 Le origini

2.1.2 XVI-XVII secolo

2.1.3 XVIII-XIX secolo

2.2 I tipi architettonici

2.2.1 L'impianto architettonico

2.2.2 Gli elementi accessori

2.2.3 I ripari rurali e le dimore di campagna

2.2.4 I materiali

2.2.5 Le tecniche costruttive

2.2.6 Le coperture "a cannizzu"

2.2.7 Le volte leccesi

PARTE II

Descrizione dello stato di fatto del bene

3.1 Analisi del complesso architettonico

3.1.1 Definizione sintetica del bene

3.1.2 Corpi di fabbrica

3.1.3 Prospetti generali

3.1.3 Prospetti particolari

3.1.5 Unità funzionali

3.1.6 Elementi verticali

3.1.7 Superfici orizzontali

3.2 Analisi delle fasi di costruzione

3.2.1 I documenti e le fonti catastali

3.2.2 Variazioni dell'organismo edilizio nel tempo

4. Progetto

4.1 Normativa di riferimento

4.1.1 PUTT/p

4.1.2 PPTR

4.1.3 PTP

4.1.4 L'attività agrituristica

4.1.5 Il regolamento urbanistico ed edilizio

4.2 Descrizione dell'intervento

4.2.1 Definizione sintetica dell'intervento

4.2.2 Recupero del manufatto esistente

4.2.3 Adeguamento tecnico e impiantistico

4.2.4 Elaborati tecnici

CONCLUSIONE

BIBLIOGRAFIA

SITOGRAFIA

Bibliografia:

Libri

G. B. ORMEA, La teoria e la pratica nelle costruzioni. Elementi di costruzioni civili, industriali e rurali, Editore Ulrico Hoepli Milano, Milano 1949.

V. G. COLAIANNI, Le volte leccesi, Dedalo libri, Bari 1967.

C. COLAMONICO, Le case rurali in Puglia, Leo S. Olschki Editore, Firenze 1970.

A. COSTANTINI, D. NOVEMBRE, Le Masserie fortificate del Salento Meridionale, Adriatica Editrice Salentina, Galatina (LE) 1984.

L. MONGIELLO, Le Masserie di Puglia. Organismi architettonici ed ambiente territoriale, Mario Adda Editore, Bari 1984.

A. COSTANTINI, Le costruzioni in pietra a secco nel Salento leccese, Italia Nostra, Parabita (LE) 1988.

V. CAZZATO, Atlante Storico Della Puglia. La Provincia di Lecce, Capone Editore, Cavallino (LE) 1989.

D. BORRI, F. SELICATO, Masserie Di Puglia. Studi Sulla Formazione Del Paesaggio In Età Moderna, Schena Editore, Fasano (BR) 1990.

A. CALDERAZZI, L' architettura rurale in Puglia. Le masserie, Schena Editore, Fasano (BR) 2003.

C. DAQUINO, Masserie del Salento, Capone Editore, Cavallino (LE) 1994.

A. COSTANTINI, Le Masserie del Salento. Dalla masseria fortificata alla masseria-villa, Congedo Editore, Martina Franca (TA) 1995.

A. COSTANTINI, Guida ai monumenti dell'architettura contadina del Salento. Costruzioni a secco, Congedo Editore, Galatina (LE) 1996.

L. MONGIELLO, Nuclei urbani di Puglia, Mario Adda Editore, Bari 1999.

C. DAQUINO, Guida delle masserie del Salento, Capone Editore, Cavallino (LE) 1999.

C. DAQUINO, I Messapi. Il Salento prim Roma,Editoravallino (LE) 2000.

DAQUINO,antin Terratranto. San NicoCasoie, Capoino (LE)RLATI, L. AC Lesi tradizione e e. Rifre la vocazi cavgedo Editore, Galati. MANecintina. Masserie eeSA Eduria 001.ONGIELLtegliada, Ba004.

TANTINerie deongedo Editore, Martinanca (TA)

aggio cIl Mulino, Bologna 2007M. CAZZAA. CONI. MANNIa di Otranto. La città, il itoriocosgedoe, Martina Fran 2009.

N. TUBI, M. P. SILV. DITRI,Edi pietra, Gruditoriale Essellbri, Casoria (NA) 2009.

GIOLO, A. CAGNANA, Archeologia dell’architettura. Metodi terpretazioni, All'insegna del Giglio, Firenze 2012.

C. TOSCO, Il beni culturali. Storia, tutela e valorizzazione, Il Mulino, Bologna 2014.

G. NICOLÌ, Come costruire le volte, Editrice Salentlna, Galatina 2015.

Riviste

J. TRIFONI, Salentu: lu sole, lu mare, lu vientu, in “Meridiani”. Puglia, 130 (2004), pp. 32-42. J. TRIFONI, Morsi dalla taranta, in “Meridiani", Puglia, 130 (2004), pp. 92-97.

M. JEVOLELLA, Il risveglio di Lecce, In “Meridiani”, Puglia, 130 (2004), pp. 100-107.

S. TESI, Piana nobile, in “Meridiani”, Puglia, 130 (2004), pp. 116-125.

P. CRESPI, Nel Salento tra gli ulivi, in “VilleGiardini”, 1-2 (2007), pp. 84-92.

D. GIOVANOLA, Nel casino di campagna, In “VilleGiardini”, 12 (2009), pp. 50-61.

D. GIOVANOLA, Ritorno alle origini, in “VilleGiardini", 4 (2010), pp. 24-37.

E. PERRETTI, C. SERRA, Colpo di tacco, In “VilleGiardini”, 5 (2010), pp. 161-177.

M. BIAGI, Un casino gentile, in “VilleGiardini”, 6 (2010), pp. 24-35.

C. CUNACCIA, Forte e gentile, In “AD — ARCHITECTURAL DIGEST”, 362 (2011), pp.108-117.

A. TUNDO, La porta del tempo, in “AD - ARCHITECTURAL DIGEST”, 362 (2011), pp. 150- 157.

C. CUNACCIA, Miscellanea d’emozioni, In “AD - ARCHITECTURAL DIGEST”, 375 (2012), pp. 106-113.

E. MORELLI, Zonin scopre l'oro in Puglia, In “Ville&Casall", 12 (2012), pp. 112-115.

C. MANCARELLA, Salento, il paradiso è qui, in “Marcopolo”, 4 (2016), pp. 12-39.

K. ROSE, Il canto della terra, in “AD - ARCHITECTURAL Dasseria di ieri all’agriturismo di ogsseria nell’agro di Salice Salentinneo: trasformazione di una masseria, rel. rchivio

Otranto FASC. 58 del 07 settembre , Ufficio Patrimonio e Archivi6 ore 09.37; puglia.it, 04-07-2016 ore 13.12;

www.paesa13.11;

www.parcootrantoleuce 10.41;

www.glia.it, 12-07-2016 ore 1

www.igii.it, 14-07-2016 ore 15.29;

ww6.02;

www.pcn.minambiente.it, 16-07-2016 ore 16.04;

07.34;

www.progettostoria.uniie.it, 21-07-griturismoiapalascia.it, 25-07-2016 ore annicariuccio.it, 25-07-2016 ore 11.13;

www.salentoacoiory.it, 25-07-2016 ore 11.18;

www.agenziapugliapromozione.it, 26-07-2016 ore 13.09;

www.ilbellodelsalento.it, 26-07-2016 ore 13.10;

www.parks.it, 28-07-2016 ore 12.26;

www.marina.difesa.it, 28-07-2016 ore 12.47;

www.salentosuiweb.eu, 29-07-2016 ore 11.54;

www.va.minambiente.it, 02-08-2016 ore 13.23;

www.cicioamici.it, 03-08-2016 ore 12.58;

www.salentonowar.blogspot.it , 03-08-2016 ore 12.59;

www.lecceprima.it, 03-08-2016 ore 18.34;

www.leccenews24.it, 03-08-2016 ore 18.35;

www.grandiprogetti.invitalia.it, 03-08-2016 ore 18.36;

www.fseonline.it, 03-08-2016 ore 18.37;

www.leccesette.it, 03-08-2016 ore 20.24;

www.ilmondodeitreni.it, 03-08-2016 ore 20.48;

www.pugiiain.net, 03-08-2016 ore 20.51;

www.terredotranto.it, 04-08-2016 ore 12.22;

www.otrantooggi.it, 04-08-2016 ore 12.40;

www.vizionario.it, 07-08-2016 ore 12.42;

www.lerredolranto.it, 07-08-2016 ore 12.43;

www.nelsaiento.com, 07-08-2016 ore 12.44;

www.immaginasalento.it, 07-08-2016 ore 12.45;

www.vivereiisaiento.com, 08-08-2016 ore 10.01;

www.hydraescursioni.it, 08-08-2016 ore 10.02;

www.greenme.it, 08-08-2016 ore 14.41;

www.marcopolo.tv, 08-08-2016 ore 14.49;

www.destinazioneotranto.it, 08-08-2016 ore 18.10;

www.tondazioneterradotranto.it, 12-08-2016 ore 16.56;

www.neisaiento.com, 14-08-2016 ore 11.12;

www.laputea.com, 14-08-2016 ore 11.13;

www.salentu.com, 14-08-2016 ore 11.16;

www.salento.com, 22-08-2016 ore 13.05;

www.nelsalento.com, 22-08-2016 ore 13.06;

www.immaginasalento.it, 22-08-2016 ore 13.09;

www.treccani.it, 22-08-2016 ore 20.17;

www.pietraleccese.com, 23-08-2016 ore 13.37;

www.costruzioniavoita.com, 24-08-2016 ore 10.20;

www.agenziapugliapromozione.it, 24-08-2016 ore 20.28;

www.enit.it, 24-08-2016 ore 20.33;

www.occupazioneterre.altervista.org, 29-08-2016 ore 11.24;

www.pugliantagonista.it, 31-08-2016 ore 12.49;

www.museideisalento.it, 31-08-2016 ore 15.00;

www.marketing-turistico.com, 31-08-2016 ore 18.57;

www.costedelsud.it, 31-08-2016 ore 19.50;

www.turistipercaso.it , 308-2016 ore 19.54;

www.itinerarisalento.it, 31-08-2016 ore 19.56;

www.agriturismolapaiascia.it, 03-09-2016 ore 10.20;

www.heraidrysinstitute.com, 03-09-2016 ore 10.21;

www.archiviodistatolecce.benicuiturali.it, 03-09-2016 ore 13.29;

www.agraria.org, 15-09-2016 ore 17.20.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)