polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Otre la smart city: atlante dei comuni italiani sostenibili : analisi comparativa su 16 comuni italiani tra i 10.000 e i 30.000 abitanti e applicazione delle best practices della sostenibilità

Estrafallaces, Michela

Otre la smart city: atlante dei comuni italiani sostenibili : analisi comparativa su 16 comuni italiani tra i 10.000 e i 30.000 abitanti e applicazione delle best practices della sostenibilità.

Rel. Roberto Pagani. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2016

Abstract:

INTRODUZIONE

Il modello sostenibile per la pianificazione e lo sviluppo urbano sembra essere la Smart City, essenza della città di domani, che prevede lo sviluppo di sei ambiti consolidati nella letteratura internazionale, ovvero Smart Economy, Smart Mobility, Smart Governance, Smart Living, Smart People e Smart Environment. Queste sei aree di azione presentano le caratteristiche essenziali che una città "intelligente" deve avere. Lo sviluppo sincronico delle stesse consente in una evoluzione bilanciata e coerente, gli ambiti sono elastici e interlacciati, le loro relazioni creano una rete i cui nodi sono i progetti di innovazione che la città adotta. Dunque la ricchezza -e la grande difficoltà- della Smart City è la gestione e la valorizzazione sinergica della complessità che la compone.

Fino ad ora, però, le ricerche si focalizzano sulla descrizione, classificazione ed analisi delle best practices per le città sopra i 50 000 abitanti. Sui diversi portali di osservazione del fenomeno della Smart City viene dato poco spazio alle realtà minori: tutti gli occhi guardano con attenzione le strategie dei grandi centri urbani, senza domandarsi come innestare una rivoluzione culturale nei piccoli centri e nell'insediamento diffuso, più ostico nell'organizzazione e gestione del territorio, dove la città nega se stessa nel senso classico del termine, con la frammentazione e la bassa densità.

Inoltre, osservando la composizione e la struttura territoriale, rileggendo la storia nazionale tramite la morfologia dell'insediamento urbano in Italia, sorge spontaneo chiedersi come il modello della Smart city possa effettivamente diventare determinante per una rivoluzione culturale in Italia se non partendo dalla cellula urbana dell'organismo Italia, ovvero il Comune. Diventa urgente quindi aprire un dibattito e una riflessione su come agire sulle realtà territoriali medio-piccole.

La volontà della ricerca qui presentata è quella di studiare i casi reali di applicazione di sperimentazioni sostenibili e di creare un sistema comparativo in grado di quantificare i risultati delle iniziative avviate nei Comuni italiani di medio-piccola dimensione. L'analisi punta ad individuare strategie più o meno efficaci e di renderle divulgabili e il più possibile standardizzate, nella speranza di fornire uno strumento operativo per quelle piccole comunità che volessero basare il proprio sviluppo sulla sostenibilità.

Sulla piattaforma digitale Italian Smart Cities, promossa da ANCI sulla base del lavoro di analisi svolto dall'Osservatorio Smart City, troviamo una mappatura e una catalogazione degli interventi innovativi delle città italiane: tra i Comuni presentati 16 sono tra i 10 000 e i 30 000 abitanti.

Questi Comuni vengono presi come campione dell'indagine comparativa, il confronto però non è in alcun modo competitivo: non verrà stilata una classifica generale come nei ranking classici, ma per ciascun indicatore di confronto i Comuni verranno disposti su un grafico che ne rappresenta il rapporto tra vantaggio collettivo e individuale. L'intenzione è di fornire alle medio-piccole Amministrazioni uno strumento operativo per poter individuare, nel confronto con gli altri, gli spazi di miglioramento per le singole azioni tramite nuovi stimoli di riflessione sulla gestione del territorio.

Ciascun Comune, inoltre, avrà la possibilità di avere una fotografia specifica delle proprie performance sugli ambiti analizzati: sarà utile capire quali progetti intrapresi siano effettivamente utili per un vantaggio sia collettivo sia individuale, quali altri invece sono sbilanciati in una direzione se non addirittura dannosi.

La ricerca è strutturata su due libri, di cui uno teorico e uno di strumenti operativi.

Il Libro 1 è il manuale di istruzioni dove viene riportato il contesto teorico della Smart City (Capitolo 1), la presentazione e l'approfondimento per i vari ambiti tematici (all'interno dei quali è possibile trovare la descrizione dei progetti più significativi dei 16 Comuni pilota, dal Capitolo 2 al Capitolo 7) e la guida allo strumento operativo (Capitolo 8).

Nel Libro 2, tramite degli Allegati, è possibile trovare la presentazione di ciascun Comune con la segnalazione dei progetti descritti nel Libro 1, identificati con dei codici tematici. Tra gli ambiti di Governance, Economy, Environment, Energy, Mobility e Living, si è scelto di iniziare la sperimentazione su sei indicatori distribuiti su tre categorie.

Per la Governance si approfondisce l'impegno nella riduzione delle emissioni tramite l'adesione al Patto dei Sindaci e la stesura del Piano di Azione per I' Energia Sostenibile. Il secondo elemento di intelligenza della Governance è l'adesione ad Unioni dei Comuni, elemento che sottolinea la visione lungimirante e sistemica del territorio e dell'economia locale.

Per Energy i Comuni si confrontano sulla produzione pro capite di fotovoltaico, come impegno verso una efficienza energetica.

Per la panoramica su Environment, infine, si mantiene la triade verde-rifiuti- inquinamento: da una parte si confronta il servizio di accessibilità pubblica che il Comune mette a disposizione dei propri cittadini per raggiungere i parchi, dall'altra si valuta quale servizio di raccolta differenziata risulta più efficiente e ancora si confrontano le emissioni annue di PMi0.

Nella terza parte viene fornito a ciascun Comune la propria bussola con la guida alla lettura dei risultati e i consigli.

La sfida è quella di poter orientare i Comuni verso delle soluzioni adatte alla loro dimensione urbana tramite il confronto produttivo con altre realtà simili, creando una comunità di pratiche condivise per queste realtà territoriali.

Relators: Roberto Pagani
Publication type: Printed
Subjects: U Urbanistica > UM Tutela dei beni paesaggistici
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4809
Chapters:

INTRODUZIONE

CAPITOLO 1 - LA SFIDA

1.1.II modello della Smart City

1.2.Situazione attuale del territorio italiano tramite la lettura degli smart ranking

1.3.Maturità delle tecnologie, degli attori e dei modelli di finanziamento

1.4.Applicazione del modello della Smart City alla città diffusa: la ricerca e il metodo

1.4.1.Metodologia dell'osservazione

CAPITOLO 2- GOVERNANCE

2.1.Allegoria ed effetti del Buono e del Cattivo governo

2.2.Difesa del suolo: acqua, impatto ambientale e consumo di superficie

2.3.Emissioni, aria ed energia

2.3.1.Patto dei Sindaci e PAES

2.3.2.Piano Regolatore dell'llluminazione Comunale

2.3.3.Piano del Risanamento Acustico

2.4.Democrazia e Partecipazione

2.5.Unione dei Comuni

2.6.Comunicazione e Trasparenza

CAPITOLO 3- ECONOMY

3.1.Strategie per una Smart Economy locale

3.2.Risorse economiche locali e turismo

3.3.Green Jobs, i giovani e il lavoro

3.4.Riuso del patrimonio esistente e i beni confiscati

CAPITOLO 4- ENVIRONMENT

4.1.La storia della relazione uomo-ambiente e il paradigma di una rivoluzione

4.2Aria

4.2.1.II progetto VIIAS: gli impatti sanitari dell'inquinamento atmosferico

4.3.Acqua

4.3.1.L'inquinamento dei mari, oceani, coste e il Pacific Trash Vortex

4.3.2.L'inquinamento delle acque interne e il dissesto idrogeologico

4.4.Rifiuti: l'economia circolare del riciclo

4.4.1.La raccolta differenziata in Italia

4.5.Elettromagnetismo

4.6.Suolo, parchi e riserve

4.7.Inquinamento acustico

4.8.Inquinamento luminoso

4.9.Educazione ambientale

CAPITOLO 5- MOBILITY

5.1.Smart Mobility tra locale e territoriale

5.2.Difficoltà di applicazione sulla dimensione comunale

5.3.Smart Space: spazio pubblico condiviso in città

5.4.Vivere a Pedali: l'impero delle biciclette

5.5.Sostenibilità e progetti innovativi

CAPITOLO 6- ENERGY

6.1.Produzione e consumo, le rinnovabili verso il cambiamento

6.1.1.La produzione di energia idroelettrica in Lombardia e Piemonte

6.1.2.Solare termico e fotovoltaico in Italia: le soluzioni più innovative

6.1.3.La toscana e l'energia geotermica

6.1.4.Lu sule lu mare lu ientu: le fonti rinnovabili del Sud

6.2.Penetrazione delle politiche di efficienza energetica

6.3.Smart Building

6.3.1.Da dove iniziare: consumi e bilanci dell'edilizia pubblica

CAPITOLO 7 – LIVING AND PEOPLE

7.1.Smart Living e Smart People: la qualità della vita passa dalle persone

7.2.Sanità e anziani

7.3.Tra cultura e società per sviluppare il capitale futuro

7.4.Le fasce a rischio povertà e lo spreco alimentare

CAPITOLO 8- LA BUSSOLA

ALLEGATO G.01 ALLEGATO G.02 ALLEGATO N.01 ALLEGATO N.02 ALLEGATO N.03 ALLEGATO E.01

CONCLUSIONI

RINGRAZIAMENTI

BIBLIOGRAFIA

SITOGRAFIA

Bibliography:

BIBLIOGRAFIA

ALESSI M., La pianificazione sostenibile del territorio nella normativa Internazionale, Comunitaria e nazionale, APAT, Febbraio 2004

BELLICINI L.( ZANCHINI E. (a cura di), L'innovazione energetica in edilizia, Rapporto ONRE 2013, Osservatorio nazionale regolamenti edilizi per il risparmio energetico, Legambiente, CRESME, febbraio 2013

BERTUCCIO L., MALDACEA R" Osservatorio Mobilità Sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città italiane, Report 2015

BONOMI A., La metamorfosi dei territori e dei soggetti, in Dalla Smart City alla Smart Land, Marsilio Editori, Venezia, 2014

BOVONE L., MORA E. (a cura di), La spesa responsabile. Il consumo biologico e solidale, Saggi. Storia e scienze sociali, Donzelli editore, 2007

CALAME J" ASTHER C., Città divise. Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostare Nicosia, Medusa Edizioni

CINTI T. (a cura di), I quaderni della Formazione Ambientale - Acqua, ATAP, maggio 2016

CINZANO P., La valutazione dell'impatto ambientale dell'inquinamento luminoso, Convegno Nazionale Immissioni ed Emissioni, Milano, Dicembre 2014

CINZANO P., FALCHI F" ELVIDGE C. (a cura di), Rapporto ISTIL 2011, Stato del cielo notturno e inquinamento luminoso in Italia, Istituto di Scienza e Tecnologia dell'Inquinamento Luminoso, 2011

CITTERIO M" FASANO G., Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole ) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica, ENEA, Report RSE/2009/165, febbraio 2009

CUZZOLIN G" FERRU A., PICCATO V., SORGENTE L" SPADETTO A, SPAGNUOLO A., Torino e l'area metropolitana - Il design sistemico applicato al territorio, Tesi presso l'Università Politecnico di Torino, 2013-2014

DALL'Ò G., Smart city, la rivoluzione intelligente della città, Società editrice il Mulino, Bologna, 2014

FRIGERIO L" La confisca dei beni alle mafie, luci e ombre di un percorso civile, 2009, p.47

ESTRAFALLACES C., Lo spreco alimentare e il cibo solidale, il Social Market di Tradate, Tesi presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, 2014-2015

FONDAZIONE ZANCAN, Verso un welfare generativo, da costo ad investimento, in Studi Zancan 2, 2013, pp.5-14

GALDO A., L'egoismo è finito. La nuova civiltà dello stare insieme, Einaudi, Torino, 2012

LIA F., Pianificazione e progettazione urbana sostenibili: individuazione di strumenti informativi e applicatici, ISPRA,

LUNGIRELLA R. (a cura di), Gli impegni di 16 regioni contro il consumo di suolo, Il Sole 24 Ore, 21 dicembre 2015, p.38

MASIERO R., Essere Smart, in MASIERO R., BONOMI A., Dalla smart city alla smart land, Marsilio Editori,Venezia, marzo 2014

MAZZETTI V. (a cura di), I quaderni della Formazione Ambientale - Cultura ambientale e sviluppo sostenibile, ATAP, maggio 2006

PAGANI R" L'urbe diventa Smart, in Qual energia, aprile/maggio 2012, pp.75-78

PAGANI R., Il futuro della città, in PAGANI R" CHIESA G. (a cura di) Urban Data, Franco Angeli Editore, 2016

SANTANGELO, M., ARU S., POLLIO A., Smart city, ibridazioni, innovazioni e inerzie nelle città contemporanee, Carrocci editori, Roma, 2013

SECCHI B., La città dei ricchi e la città dei poveri, Laterza Editori, 2013, Bari

SELLARI P" Geopolitica dei trasporti, La Terza Editori, 2013, Lecce

TAMBURINI P., Partecipare e decidere. Insieme è meglio, Una guida per amministratori e tecnici, Quaderni della Partecipazione, Bologna, novembre 2009

TESTA P. DOMINICI G. (a cura di ),Vademecum per la città intelligente, Osservatorio nazionale Smart City, ANCI, Forum PA -Airqualityin Europe -2015, Report EEA No 5,2015

ARRR/Osservatorio Rifiuti, Regione Toscana, anno 2014, dati comunali

Comuni Ricicloni Puglia, Vili edizione, LEGAMBIENTE, report su dati del 2014

Comuni Ricicloni Emilia Romagna, Vili edizione, LEGAMBIENTE, report 19/10/2015 su dati 2014

Comuni Rinnovabili 2015, La mappatura delle fonti rinnovabili nel territorio italiano, Ufficio Energia e Clima, Legambiente, maggio 2015, www.comunirinnovabili.it

Definizione, Valutazione delle ricadute economiche e modelli di business per le Smart City in Italia e in Europa, Smart City Report, Politecnico di Milano, Ottobre 2015

Dissesto idrogeologico in Italia: pericolosità e indicatori di rischio, ISPRA, 2015, Report 233/2015

ICity Rate 2014 - La classifica delle città intelligenti italiane, terza edizione, Edizioni Forum PA - Collana Ricerche

European Smart Cities, Un nuovo strumento scientifico per la valutazione delle città europee di media grandezza, TU Wien, Conferenza Stampa, 10 ottobre 2007, Expo Reai, Monaco di Baviera

Inventario Emissioni in Atmosfera: emissioni in Regione Lombardia, INEMAR - ARPA Lombardia, nell'anno 2012

Linee guida per una pianificazione integrata dell'inquinamento acustico in ambito urbano, ISPRA, Documenti Tecnici, 2013

Mal'Aria di città 2016, L'inquinamento atmosferico e acustico nelle città italiane, LEGAMBIENTE, Report 2016

Mapping Smart City in thè EU, Economie and Scientifi Policy Department, Direcrorate General for Internai Policies, European Union, January 2014

Osservatorio Provinciale Rifiuti, Quaderno 2015, dati completi 2014, Provincia di Brescia

Prende forma la città del giovani con spazi per la ricerca e la cultura, Il Sole-24 Ore, Speciale UrbanPromo 2004, N° 43, p.37-38

Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione, Comune di Rubano, 2016-2018

Programma Triennale per la Trasparenza e l'Integrità, Comune di Rubano, 2016-2018

Qualità dell'ambiente urbano -XRapporto, ISPRA, Edizione 2014

Rapporto Annuale 2016, La situazione del Paese, ISTAT, 20 maggio 2016, Roma

Rapporto Annuale Efficienza Energetica RAEE2015, Unità Tecnica Efficienza Energetica, ENEA, aprile 2015, Roma

Rapporto Greenltaly, L'economia verde sfida la crisi, Unioncamere, Symbola, Fiera Milano Congressi

Report Dati Statistici sull'energia elettrica in Italia -2014, TERNA GROUP

Smart city, a quando la certificazione ISO?, New York, 15 novembre 2015, www.rinnovabili.it

Smart City Index, report 2014

-Smart City Report, Energy&Strategy Group, Politecnico di Milano, Ottobre 2015

Smart City, Ranking of European medium-sized cities, TU Delft, Vienna University of Technology, Final Report, October 2007

-Smart Mobility, muoversi meglio per vivere meglio, Finmeccanica e The European House-Ambrosetti, 2012

-The contribution of transport to air quality, Agenzia Europea dell'Ambiente, luglio 2012

-Valutazione Integrata dell'Impatto dell'Inquinamento atmosferico sull'Ambiente e sulla Salute in Italia (VIIAS), Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale del Lazio, in collaborazione con ENEA, ISPRA, ARPA, 2015

[http://www.anci.it]

[http://www.arpa.piemonte.gov.it]

[http://www.apat.gov.it ]

[http://atlasole.gse.it/atlasole]

[http://benisequestraticonfiscati.it]

[http://www.catasto-rifiuti.isprambiente.it]

[http://www.cittalia.it]

[http://www.collinepontine.it]

[http://www.comune.assemini.ca.it]

[http://www.comune.baronissi.sa.it]

[http://www.comune.bellaria-igeamarina.rn.it]

[http://www.comune.bovisio-masciago.mb.it]

[http://www.comune.cadoneghe.pd.it]

[http://www.comune.collesalvetti.li.it]

[http://www.comune.comacchio.fe.it]

[http://www.comune.fossano.cn.it]

[http://www.comune.lumezzane.bs.it]

[http://www.comune.monserrato.ca.it]

[http://www.comune.priverno.la.it]

[http://www.comune.rubano.pd.it]

[http://www.comune.salsomaggiore-terme.pr.it]

[http://www.comuniricicloni.org]

[http://www.confiscatibene.it]

[http://www.covenantofmayors.com]

[http://www.dissestoitalia.it]

[http://ec.europa.eu/fisheries/cfp/eff/index_it.htm]

[http://www.ecoadria.it]

[http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com]

[http://www.enea.it]

[http://www.energystrategy.it]

[http://www.etraspa.it]

[http://www.europarl.europa.eu/studies]

[http://www.europedirectpuglia.eu]

[http://www.fai.it]

[http://www.forumpa.it]

[http://www.garanziagiovani.gov.it]

[http://www.greenreport.it/news]

[http://www.gse.it]

[http://www.innova21 .it]

[http://www.inu.it]

[http://www.inquinamentoluminoso.it]

[http://www.istat.it/it/misure-del-benessere]

[http://www.istil.it]

[http://www.nao.org.uk]

[http://www.nonsprecare.it/legoismo-e-finito-il-coworking-e-la-nuova-civilta-dello-stare-insieme]

[http://www.osservatoriosmartcity.it]

[http://www.pianoc.it]

[http://portale.ancitel.it]

[http://www.rinnovabili.it]

[http://www.salernonotizie.it/2014/09/11/insediato-il-comitato-per-la-legalita-del-comune-di- baronissi]

Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)