polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Little Italy come modello di quartiere sostenibile : un GIS per le enclaves italiane negli Stati Uniti d'America e uno studio sul caso San Diego

Palermo, Federica and Tolardo, Enrica

Little Italy come modello di quartiere sostenibile : un GIS per le enclaves italiane negli Stati Uniti d'America e uno studio sul caso San Diego.

Rel. Rosa Rita Maria Tamborrino, Fulvio Rinaudo. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2016

Abstract:

INTRODUZIONE

Come si evince dal titolo, la tesi tratta gli insediamenti italiani fuori dall'Italia, precisamente negli Stati Uniti d'America, in particolare lo studio considera un campione di ventisei enclaves in sedici stati differenti. Inoltre si propone la creazione di un progetto GIS attraverso il quale si è cercato di andare oltre la semplice analisi storica, o meglio, non ci si sofferma solo su di essa, ma la si usa come punto di partenza per la raccolta di dati, che verranno utilizzati con l'obiettivo di fornire in modo immediato le caratteristiche che, secondo un giudizio puramente soggettivo, compongono, descrivono e caratterizzano una Little Italy. Infine lo studio termina con l'approfondimento sul caso San Diego, il cui quartiere italiano può essere considerato un modello di riqualificazione e sviluppo sostenibile.

Lo studio si addentra e fonde due ambiti disciplinari: la storia dell'architettura e la digitalizzazione dei dati con l'ausilio del software di georeferenziazione GIS.

La metodologia di studio coniuga l'indagine storica tradizionale con l'utilizzo di risorse e strumenti digitali.

La tesi si struttura in quattro differenti capitoli: il primo è dedicato allo studio del fenomeno dell'emigrazione italiana negli Stati Uniti, dalla metà del secolo XIX ai giorni nostri, doveroso ed importante per comprendere la nascita delle colonie. Tale approfondimento ha avuto l'obiettivo di comprendere come vivevano gli emigrati, a cosa pensavano e come agivano, il perché nel corso del tempo si spostassero o meno, quali erano i meccanismi che innescavano gli spostamenti e quali le trasformazioni urbanistiche che questo comportava. Sono stati molti gli studiosi che hanno affrontato il tema, all'interno della ricerca sono stati fondamentali i testi e i saggi di Donna Gabaccia, Rudolph Vecoli, Anna Maria Martellone e Matteo Pretelli, nonché la monografia a cura di Bevilacqua De Clementi e Franzina.

La seconda parte si concentra sui quartieri italiani considerati, ed è la somma di due momenti di studio: il primo prosegue l'analisi storica soffermandosi maggiormente sullo studio dei valori, delle istituzioni, delle tradizioni e delle attività degli emigrati

per capire come essi hanno condizionato lo spazio urbano. Il secondo, invece, ha il fine di comprendere quali siano gli aspetti architettonici che caratterizzano l'ambiente e l'immagine dei quartieri italiani oggi. Per lo sviluppo di questo secondo capitolo ancora una volta è stata importante non solo la consultazione dei testi sopra citati, uniti al volume di Vincenza Scarpaci e Robert Harney, ma anche l'utilizzo di risorse digitali, in particolar modo l'uso dell'applicazione di Google Maps: Google Street View, fondamentale per compiere "esplorazioni virtuali", effettuando uno studio diretto, quasi dal vivo degli spazi per comprendere come si presentano e quali siano le condizioni odierne dei quartieri.

primi due capitoli hanno permesso di raccogliere dati e informazioni necessarie per lo sviluppo della banca dati alla base del progetto GIS. Tale strumento digitale permette di localizzare geograficamente le Little Italy e classificarle in base ad una serie di caratteri prescelti, chiamati attributi. Proprio a questo tema è dedicato il terzo capitolo della tesi, all'interno del quale sono esplicati: la metodologia di sviluppo del database, i criteri di scelta degli attributi che lo compongono e quali siano state le fonti utilizzate per ognuno di essi. La banca dati si suddivide in attributi di carattere storico, descrittivi dello spazio fisico e legati alle caratteristiche di ogni quartiere, l'unione dei tre aspetti ci fornisce un quadro d'analisi completo.

Per supportare il tipo di domande che ci siamo poste nell'analisi, la banca dati creata è stata strutturata in modo tale da essere funzionale alle nostre necessità.

nostro obiettivo è infatti fornire a tutti coloro i quali ne necessitino, una conoscenza approfondita sul tema Little Italy, sulla loro nascita, crescita, ascensione o declino, che costituisca una solida base per tutte le operazioni di trasformazione del tessuto urbano. Conoscere il vissuto, la preesistenza e il contesto è il primo gradino essenziale per qualunque cambiamento, una volta integrata la conoscenza si può scegliere se operare nei confronti della storia in maniera conservativa, continuativa o distaccarsene.

La tesi si conclude con l'analisi della Little Italy di San Diego, lo studio di questo quartiere

di compone di dati raccolti all'interno del progetto GIS, a cui viene integrato uno studio specifico sulla cartografia storica per comprendere le principali trasformazioni del territorio e della città dall'inizio del 1900 ai giorni nostri. E' stata inoltre effettuata un'analisi sui progetti di riqualificazione già sviluppati, in atto e futuri che interessano il quartiere. Queste tre letture, insieme, ci permettono di capire come questa Little Italy diventi un modello di quartiere sostenibile.

Relatori: Rosa Rita Maria Tamborrino, Fulvio Rinaudo
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
U Urbanistica > UD GIS
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4770
Capitoli:

CAPITOLO 1.EMIGRAZIONE ITALIANA

NEGLI STATI UNITI D'AMERICA

1.1.Dal 1800 al 1880: i primi arrivi

1.2.Dal 1880 al 1915: l'emigrazione di massa

1.3.Dal 1915 al 1945: la prima battuta d'arresto

1.4.Dal 1945 al 2015: diversificazione delle correnti migratorie

1.5.Dallo studio del fenomeno migratorio

alla creazione del progetto GIS

CAPITOLO 2. I QUARTIERI ITALIANI:

LE LITTLE ITALY

2.1.Dove, come e quando

2.2.Studi sociologici ed aspetti sociali

2.3.Le istituzioni degli immigrati italiani

2.3.1.La famiglia

2.3.2.La chiesa e le festività

2.3.4.II lavoro

2.4.5.II cibo, il mercato, i ristoranti

2.4.Aspetti architettonici e immagine della

città

CAPITOLO 3.CREAZIONE DEL PROGETTO GIS: DALLA DIGITALIZZAZIONE DEI DATI ALLA DEFINIZIONE DI UN'IMMAGINE.

3.1.Attributi di carattere storico

3.2.Attributi descrittivi dello spazio fisico

3.3.Attributi legati alle caratteristiche specifiche di ogni quartiere:

definizione di un'immagine

3.APPENDICI

4.SAN DIEGO: IL CASO STUDIO

4.1.Emigrazione italiana in California

4.2.The Golden State

4.3.Evoluzione storica della città di San Diego

4.4.Little Italy: nascita, trasformazioni e sviluppo dal 1900 ad oggi

4.5.Little Italy come modello

4.5.1.Progetti di riqualificazione completati

4.5.2.Progetti di riqualificazione in atto: Piazza Famiglia

4.6.Considerazioni sullo sviluppo sostenibile del quartiere

CAPITOLO 4. APPENDICI

BIBLIOGRAFIA

SITOGRAFIA

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

Robert Park, Ernest Burgess, Roderick Mckenzie, The city, introduzione di Alessandro Pizzorno, Edizioni di comunità, Milano 1967.

Italians in Chicago and the Selected Directory of the Italians in Chicago, Listing 4500 firm, stores and professional man, Compilated by Lisi Cipriani, Ph. D. U. of C., Chicago 1933-

MacDonald, J.S. and MacDonald, B.D., Chain migration, ethnic neighborhood formation and social networks, Milbank Memorial Fund Quarterly, 1964.

Rudolph Vecoli, Contadini in Chicago: a Critique of the Uptrooted, Journal of America History, n. 51,1964.

Robert Park, Ernest Burgess, Roderick Mckenzie, The city, introduzione di Alessandro Pizzorno, Edizioni di comunità, Milano 1967.

Italians in Chicago and the Selected Directory of the Italians in Chicago, Listing 4500 firm, stores and professional man, Compilated by Lisi Cipriani, Ph. D. U. ofC., Chicago 1933-

MacDonald, J.S. and MacDonald, B.D., Chain migration, ethnic neighborhood formation and social networks, Milbank Memorial Fund Quarterly, 1964.

Rudolph Vecoli, Contadini in Chicago: a Critique of the Uptrooted, Journal of America History, n. 51,1964.

Rudolph Vecoli, Prelates and paesants: italian immigrant and the catholic church, in Journal of social history, n.2 Spring, pp. 217-68,1969.

Nathan Glazer e Daniel P. Moynihan, Beyond the Melting Pot, Second Edition: The Negroes, Puerto Ricans, Jews, Italians, and Irish of New York City, MIT Press, Cambridge 1970.

Martellone, Anna Maria, "La questione dell'immigrazione nella storiografia americana", in Aa, Vv., Gli Italiani negli Stati Uniti: L'emigrazione e l'opera degli italiani negli Stati Uniti d'America. Atti del Symposium di Studi Americani, 27-29 maggio 1969, Università degli Studi di Firenze, Firenze 1972, pp. 261-302.

Anna Maria Martellone, Una little Italy nell'Atene d'America: La comunità italiana di Boston dal 1800-1920, Guida edizioni, Napoli 1973.

Umberto Eco, Come si fa una tesi di laurea, le materie umanistiche, Bompiani, Milano

Virginia Yans-McLaughlin, Family and Community: Italian Immigrants in Buffalo, 1880- 1930, University of Illinois Press, Champaign 1977.

La "questione" dell'immigrazione negli Stati Uniti, a cura di Anna Maria Martellone, Il Mulino, Bologna 1980.

Robert F. Harney e J. Vincenza Scarpaci, Little Italies in North America, The multiculturar history Society of Ontario, Toronto 1981.

Rudolph Vecoli, The Italian Immigrants in the United State Labor movement from 1880 to 1929, in B. Brezza (a cura di), Gli italiani fuori dall'Italia. Gli emigranti italiani nei movimenti operai dei paesi d'adozione 1880-1940, Angeli, Milano, 1983, pp. 258-306.

Rudolph J. Vecoli, The Formation of Chicago's Little Italies, Journal of American Ethnic History 2, in The Immigrant Scene: Ethnic Amusements in New York, 1880-1920, Sabine Haenni, Minnesota, University of Illinois Press, 1983, pp. 5-20.

Donna Gabaccia, From Sicily to Elizabeth Street : Housing and Social Change among Italian Immigrants, 1880-1930, State University of New York Press Albany, New York, 1984.

Graziano Battistella [a cura di], Gli italoamericani negli anni ottanta: un profilo sociode- mografico, Edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, Torino 1990.

Paola Bacchetta, Raimondo Cagiano de Azevedo, Le comunità italiane all'estero, Giappichelli Editore, Torino 1990.

Paolo Somma, Spazio e razzismo, strumenti urbanistici e segregazione etnica, Franco Angeli, Milano 1991.

Holli, Melvin, Peter, Jones, Ethnic Chicago: A Multicultural Portrait, Grand Rapids Michigan, William Eerdmans Publishing Company, 1995.

Francesco Durante, Storia e letteratura degli italiani negli Stati Uniti 1776 - 1880, Mondadori, Milano 2001.

Gian Antonio Stella, L'orda: Quando gli albanesi eravamo noi, Rizzoli, Milano 2002. Maddalena Tirabassi, Petites italies / little italies / piccole italie: colloquio con Marie-Claude Blanc-Chaléard e Bénédicte Deschamps, in Altreitalie luglio-dicembre 2005, Edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, Torino 2005.

Lucia Angela Sanna, Silvia Rundini, New York, Relatore Anna Leone, Università degli Studi di Cagliari, Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria, Cagliari A.a. 2005-2006.

Donna R. Gabaccia, Global Geography of'Little Italy': Italian Neighbourhoods in Comparative Perspective. In Modern Italy, Vol. 11, No. 1. (2006), pag. 9-24.

Alberta Zanella, Non più tesi per la tesi, Celid, Torino 2006.

Marie-Claude Blanc-Chaléard, Antonio Bechelloni, Bénédicte Deschamps, Michel Dreyfus ed Éric Vial (a cura di), Les Petites Italies dans le monde, Presses Universitaires de Rennes, Rennes 2007, pp. 436.

Alberto Bonanno, Il linciaggio di nove siciliani nella New Orleans del 1891: Accusati dell'omicidio di un poliziotto, assolti dai giudici, In La Repubblica, 28 novembre 2007 [273]

Ann Durkin Keating, Chicago Neighborhoods and Suburbs: A Historical Guide, Chicago, University of Chicago Press, Chicago 2008.

Storia dell'emigrazione italiana, voi. 2. Arrivi, a cura di Piero Bevilacqua, Andreina De Clementi, Emilio Franzina, Donzelli, Roma, 2009.

Annamaria Michela De Pace, Storia dei fenomeni migratori: caratteri dell'emigrazione italiana esterna tra V'800 e il '900, Tesi di Laurea, Rei. Mauro Pacetti, Facoltà di Scienze della formazione, Università Guglielmo Marconi, Roma a.a. 2009/2010.

Peter Corona Ph. D., Little Italy the way it was, Trafford Publishing, Victoria 2010.

Beatrice Cinelli, Gli italiani nel mondo. Dalla storia dell'emigrazione alla situazione attuale dei nostri connazionali residenti all'estero, Tesi di diploma in mediazione linguistica e comunicazione interculturale, Rei. Adriana Bisirri, Scuola superiore per mediatori linguistici, Roma a.a. 2010/2011.

Brunella Windsor, Aspetti linguistici e culturali dell'italiano di migrazione in California, Tesi di dottorato, Relatrici Barbara Turchetta e Patrizia Bertini Malgarini, Università La Sapienza, Dipartimento Studi Glottoantropologici e Discipline Musicali, Corso di studi in Linguistica Storica e Storia Linguistica Italiana, Roma a.a. 2010/2011.

Matteo Pretelli, L'emigrazione italiana negli Stati Uniti, Il Mulino, Bologna 2011.

Stefano Luconi, La rappresentazione degli italiani nell'immaginario statunitense, Diacronie, Studi di Storia Contemporanea, Voi. No 1, 2011.

URL: http://www.studistorici.com/2Qii/oi/2Q/luconi numero r!

Laura Lutzoni, Informalità e progetto urbano. Spazi di relazione tra formale e informale: prospettive per il progetto della città, [Tesi di dottorato], rei. Giovanni Maciocco, Università degli studi di Sassari, Facoltà di Architettura, Sassari A.a. 2011/2012.

Mario Maffì, Americana: storie e culture degli Stati Uniti dalla A alla Z, Il Saggiatore, Milano 2012.

Gaia Scotti, Identità in diaspora: Italiani a New York, [Tesi di laurea], rei. Gianpaolo Gri, Università degli studi di Udine, Facoltà di lettere e filosofìa, Udine A.a. 2011/2012.

Chiara Privitera, Problematiche linguistiche della comunità italoamericana degli Stati Uniti, Relazione di fine corso, Rei. Mirko Tavosanis, Corso di Laurea Magistrale in Informatica Umanistica, Università di Pisa, a.a. 2014/2015.

Suzanna Rosa Molino, Baltimore's Little Italy: Heritage and History of The Neighborhood, The History Press, Maryland 2015.

httns://itwikinedia.org/wiki/Emigrazione italiana

http://www.treccani.it/enciclopedia/immigrazione-e-libera-circolazione-emigrazione/

http://www.sandiegouniontribune.com/news/20is /oct/11/little-italv-festa /

http://www.sandiegouniontribune.com/news /201s /iul /10 /little-italv-hotter-than-ever /

http://www.theculturetrip.com/north-america/usa/california/articles/the-top-7-things- to-do-and-see-in-little-italv-san-diego-ca/

http://www.nbcsandiego.com/news/local/Citv-Catching-Up-With-Unpaid-Dues-in- Business-Improvement-Districts-.^47^^^Q6l.html

http://www.nbcsandiego.com/news/local/Going-Big-in-Little-Italv-Grand-Piazza-on- the-Wav-^^^1^7241.html

http://rudvmaxa.com/?s=Marco+Limandri

http://newcitvamerica.com/contactus.asp

CONSULTATO IL 13/04/16

https://it.wikipedia.org/wiki/Emigrazione italiana

http://www.emigrati.it/Emigrazione/Emiamerica.asp

CONSULTATO IL 14/04/2016

http://www.emigrati.it/Emigrazione/Esodo.asp

http://www.emigrati.it/Emigrazione.asp#Paesi Emigrazione Italiana CONSULTATO IL 15/04/2016

http://www.sardegnamediterranea.it/pdf/emigrati.pdf

http://dspace.unive.it/bitstream/handle/l0R7Q/c;f;20/82^l74-ll77R6Q.pdf?sequence=2

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)