polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Architettura,ispirazione,trasformazione : un progetto per Melpignano

Tucel Vaziri Sereshk, Ezgi

Architettura,ispirazione,trasformazione : un progetto per Melpignano.

Rel. Marco Trisciuoglio. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2014

Abstract:

Sommario

Secondo alcune teorie, l’analogia è il processo fondamentale della creatività. Durante un processo di disegno standard, il disegnatore si occupa di analizzare la funzione, di ricercare gli esempi simili e di considerare le particolari condizioni climatiche dell'area. Tuttavia, in un processo di disegno, oltre ad effettuare l’analisi della funzione, il disegnatore è influenzato dai lavori passati (o storici): usando una forma ausiliaria, il disegnatore decostruisce tale forma in accordo con la funzione richiesta e le citate condizioni dell’area.

Questa tesi ha lo scopo di seguire le tracce delle analogie tra le architetture e le forme,precedentemente scomposte e ricostruite, e di applicare un simile percorso al processo d disegno di un progetto di un centro culturale situato nei pressi dell’ex-convento degli Agostiniani a Melpignano(Lecce), il quale può essere di ispirazione per l’edifìcio che si intende costruire di fronte. La tesi propone inoltre una forma dell’edificio che sia architettonicamente armoniosa con l’area comunale in cui esso è inserito, nonostante i periodi - e quindi le tendenze -differiscano tra loro.

Questo progetto è parte di un concorso bandito dal gruppo “Archistart” e dal Comune di Melpignano. Il progetto richiede la costruzione di un teatro sperimentale a due piani, che possa essere utilizzato alternativamente all’area all’aperto per l’organizzazione di eventi, e che comprenda laboratori di musica e danza, un’emeroteca, un’area di esposizione, una sala conferenze ed un caffè. Il sito è pensato come un’area chiusa alternativa per gli eventi invernali e come un edificio ausiliario che si integri,letteralmente e metaforicamente, con l’ex-convento che gli è di fronte.

Seguendo la storia delle forme, le planimetrie e le facciate che sono state disegnate (realizzate o meno), l’obiettivo è scrivere una nuova storia ed aggiungere idee nuove a questo processo.

Seguendo le tracce delle trasformazioni avvenute, si può constatare che esse sono state realizzate da vari architetti, con funzioni e tempi diversi, sia nel piano verticale che in quello orizzontale (trasformazione del tipo e trasformazione dello stile). Nonostante la forma principale rimanga inalterata, essa viene reinterpretata seguendo le esigenze del nuovo edificio, il clima del luogo, le tendenze del l’architetto, ecc. Per esempio, mentre è possibile riconoscere la forma primaria nel contesto chiaramente barocco dell’area, nella forma secondaria si può riscontrare lo stesso itinerario planimetrico, ma disegnato in un altro stile architettonico.

Infine, raccogliendo le informazioni e i dati ottenuti da questo studio, è stato sviluppato un progetto del centro culturale. Inoltre, è stata condotta una ricerca cronologica sulle forme e sulla struttura degli esempi precedenti e il risultato dello studio è allegato al progetto in concorso.

Relators: Marco Trisciuoglio
Publication type: Printed
Subjects: A Architettura > AF Buildings and equipment for leisure, social activities, sport
A Architettura > AO Design
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3740
Chapters:

Indice

Ringraziamenti

Sommario

CONTESTO

Idea di forma

Percezione delle forme

Definizioni degli altri elementi

L’idea di volume

Il ruolo di “movimento” nell’apprendimento di volume

Massa e superficie

Le proprietà di “forma”

Approccio grammatologico

Forma generica, forma specifica e le differenze

Sistema e ordine

Decisioni dell’architetto

Tipo

La teoria di Popper su “tipo”

La forma e la sua utilità tipologica

Tipicità e unicità

Analisi strutturale

Monolitico versus scomponibile

Tipo e somiglianza

Le idee opposte

CONCETTO

Analisi dei sistemi formali

Certosa di Pavia

Convento Suore Domenicane

Wissenschaftszentrum (WZB)

TRASFORMAZIONI

IL PROGETTO

IL CONCORSO 1

MELPIGNANO

TARANTISMO

IL CONCORSO II

I PROGETTI

IL PROGETTO DI CONCORSO

PLANIMETRIE

Trasformazione

IL SITO E LE SEZIONI

I PROSPETTI

Bibliografia

Bibliography:

BIBLIOGRAFIA

Eisenman, P., La base formale dell'architettura moderna. 2009: Pendragon.

Gasché, R., The Idea of Form: Rethinking Kant's Aesthetics. 2003: Stanford University Press.

Herbart, J.F., Psychologie als Wissenschaft: neu gegründet auf Erfahrung, Metaphysik und Mathematik. Analytischer Theil. 1825: Verf.

Fiedler, C. and H. Marbach, Conrad Fiedlers Schriften über Kunst. 1896: S. Hirzel.

Jakobson, R. and T. Todorov, Iformalisti russi: teoria della letteratura e metodo critico. 1987: Einaudi.

Skansi, L., Estetica dello spazio: Russia - Urss (1900 -1925). 1973.

Wittkower, R., Architectural Principles in the Age of Humanism. 1971: W. W. Norton.

Warburg, A., et al., Mnemosyne: l'atlante delle immagini. 2002: N. Aragno.

Stirling, J., P. Amell, and T. Bickford, James Stirling, Buildings and Projects.1984: Architectural Press.

Rowe, C., The Mathematics of the Ideal Villa and Other Essays. 1982: MIT Press.

Kelsen, H., General Theory of Law and State. 2009: Lawbook Exchange.

Koffka, K., Principles of Gestalt Psychology. 1999: Routledge.

Zevi, B., Saper vedere l'architettura: saggio sull'interpretazione spaziale dell'architettura. 2000: Einaudi.

Klee, P. and J. Spiller, Paul Klee Notebooks: The thinking eye. 1992: Overlook Press.

Greenough, H. and H.A. Small, Form and Function: Remarks on Art, Design, and Architecture. 1947: University of California Press.

Weyl, H., Symmetry. 1952: Princeton University Press.

Focillon, H., Vie des formes. 1981: Presses Universitaires de France.

Smith, E.B., Architectural Symbolism of Imperial Rome and the Middle Ages. 1956: Hacker Art Books.

Von Simson, O.G., The Gothic Cathedral: Origins of Gothic Architecture and the Medieval Concept of Order. 1988: Princeton University Press.

Pevsner, N. and M. Forsyth, An Outline of European Architecture. 2009: Gibbs Smith, Publisher.

Moretti, L., Strutture e sequenze di spazi. Spazio, 1952.

Scully, V., The Earth, the Temple, and the Gods: Greek Sacred Architecture. 2014: Trinity University Press.

Panofsky, E., Meaning in the Visual Arts. 1993: Penguin Books, Limited.

Scully, V.J. and N. Levine, Modern Architecture and Other Essays. 2003: Princeton University Press.

Jammer, M., Concepts of Space: The History of Theories of Space in Physics: Third, Enlarged Edition. 1993: Dover Pubi.

Banham, R., Theory and Design in the First Machine Age. 1980: MIT Press.

Corbusier, L., Vers une Architecture. 1995: Flammarion et Cie.

Scott, G., The Architecture of Humanism - A Study in the History of Taste. 2010: Read Books.

Argan, G.C., The Architecture of Brunelleschi and the Origins of Perspective Theory. Journal of the Warburg and Courtauld Institutes, 1946. IX.

Blunt, A., Artistic Theory in Italy. 2008: Read Books.

Goldfinger, E., The Sensation of Space: Urbanism and Spatial Order ; The Elements of Enclosed Space. 1941: Architectural Review.

Aris, C.M., Le variazioni dell'identità: il tipo in architettura. 1993: CittàStudi.

Popper, K.R., Objective Knowledge: An Evolutionary Approach. 1979: Clarendon Press.

Hegel, G.W.F. and H.G. Hotho, Vorlesungen über die aesthetik. 1842: Duncker und Humblot.

Rossi, A., L'architettura della città. 2011: Quodlibet.

Mora, J.F. and P. Cohn, Diccionario de füosofia de bolsillo: A-H[2],I-Z. 1983:Alianza Editorial.

Tessenow, H., S. Bellomo, and G. Grassi, Ossen’azione elementari sul costruire. 2012: Franco Angeli.

Deleuze, G. and P. Patton, Difference and Repetition. 2004: Bloomsbury Academic.

Boudon, R., A quoi sert la notion de structure. 1968: Gallimard.

Piaget, J., Lo strutturalismo. 2014: Il Saggiatore Tascabili.

Martin Gaite, C., El cuento de nunca acabar. 1983.

Blaser, W. and L.M. van der Rohe, Mies van der Rohe: the art of structure. 1994: Whitney Library of Design.

Van der Rohe, L.M., Baukunst und Zeitwille Der Querschnitt. IV.

Diaz, T., Elproyecto de arquitectura: transgresion y tipologia. Textos de Arquitectura, 1987: p. 107-111.

Paz, O., Los hijos del limo: del romanticismo a la vanguardia. 2008: Tajamar Editores.

Gast, K.P. and L.I. Kahn, Louis I. Kahn: The Idea of Order. 2001 : Springer Verlag.

Bonaiti, M., Louis I Kahn -1901-1974. 2013: Mondadori Electa.

Eisenman, P., The Formal Basis of Modern Architecture. 2006: Lars Müller Publishers.

McEwan, C., The Architecture of Analogy. 2014, http://cameronmcewan.wordpress.com/.

Specchia, A.M.P.I.A. PROGETTO ESECUTIVO: LA VOR1 DI RECUPERO E RIQUALIFICAZIONE DELL 'AREA ESTERNA ALL'EX CONVENTO PP.AA. DA DESTINARE A CONTENITORE CULTURALE PER MANIFESTAZIONI DI PROMOZIONE TURISTICA DEL SALENTO ED IN PARTICOLARE DE “LA NOTTE DELLA TARANT A RELAZIONE TECNICA PROGETTO ESECUTIVO 2012.

Kahn, L. Motherhouse for the dominican sisters, [cited 2014 http.V/www-bcf.usc.edu/~kcoleman/Precedents/ALL%20PDFs/Kahn DominicanSisters.pdf].

Baker, G.H., The Architecture of James Stirling and His Partners James Gowan and Michael Wilford: A Study of Architectural Creativity in the Twentieth Century. 2011: Ashgate.

Romano, C., Guida ai conventi d'Italia. 1998: Mondadori.

Larson, K. and L.I. Kahn, Louis I. Kahn: The Unbuilt Works: The Unbuilt Works. 2000: Monacelli Press.Scully, V.J. and N. Levine, Modem Architecture and Other Essays. 2003: Princeton University Press.

Cacciatore, F., Il muro come contenitore di luoghi: forme strutturali cave nell'opera di Louis Kahn. 2011: LetteraVentidue.

Rosa, J. and P. Gossel, Kahn. 2006: Taschen America Llc.

MacDonald, W.L. and J.A. Pinto, Hadrian's Villa and Its Legacy. 1997: Yale University Press.

McCarter, R., Louis I. Kahn. 2009: Phaidon Press.

Rodell, S., THE INFLUENCE OF ROBERT VENTURI ON LOUIS KAHN, in School of Architecture. 2008, WASHINGTON STATE UNIVERSITY.

Kulic, V., The complexity of architectural form: some basic questions. Complexity international, 2000. 08: p. 10.

Rifkind, D., Misprision of Precedent: Design as Creative Misreading. Journal of Architectural Education, 2011. 64(2): p. 66-75.

Mückenheim, M. and J. Demel, Inspiration: Contemporary Design Methods in Architecture. 2012: British Interplanetary Society.

Remo Dorigati, Il Chiostro Grande Alla Certosa Di Pavia, 1995.

Cazzulo M., Gabrielli S., Why not WZB : Wissenschaftszentrum Berlin 1979-1996 : James Sterling, Michael Wilford with Walter Nàgeli, Peter Schaad, John Tuomey, 1997.

www.archistart.it

it.wikipedia.org

en.wikipedia.org

Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)