polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Passages : un mondo in miniatura : un nuovo palcoscenico per la borghesia parigina

Petrolito, Ottavio

Passages : un mondo in miniatura : un nuovo palcoscenico per la borghesia parigina.

Rel. Annalisa Dameri, Jean Marc Christian Tulliani. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2013

Abstract:

Tra le tante peculiarità che il XIX secolo può vantare, c'è quella di aver visto la nascita di molti stati nazionali unitari così come li conosciamo ancora oggi. Nell’ Ottocento la parola nazione ha un’accezione che non è necessariamente politica. L’Italia come la Germania, ad esempio, sono nazioni solo potenziali, ma animate da volontà, più o meno forti, di unificazione. In questo periodo si pone quindi l’accento su legami che sono di origine naturale o politica, legami che porteranno alla nascita di stati che, come quello italiano, ben pochi all'inizio del secolo avrebbero pensato potersi identificare sotto la stessa bandiera. Per certi versi, quindi, esiste un ponte immaginario tra l’Ottocento e la stretta attualità, in cui molti aspetti della vita quotidiana, e non solo, sono la diretta conseguenza delle modificazioni socio-politiche iniziate in quella fase storica.

Come già accennato questi aspetti, sono molteplici. Ma uno dei più rilevanti è sicuramente quello della massiccia industrializzazione che sarà la forza motrice di notevoli cambiamenti all’interno della società dell’epoca. Modificare radicalmente la stessa società, porta a cambiamenti epocali che coinvolgono l’individuo e la collettività, quindi la città e il modo stesso di viverla. In particolare l’industrializzazione crescente ha due conseguenze molto rilevanti e strettamente connesse tra loro.

Crescita industriale, significa anche crescente necessità di mano d’opera e, quindi, di operai. Questi, spostandosi massicciamente dalla campagna verso i grandi centri urbani, non solo rendono necessaria una revisione dell’ambiente urbano, allora inadeguato in termini di salubrità e fruibilità, ma contribuiscono alla nascita di un nuovo livello sociale: la classe operaia. Se questo è il primo fondamentale aspetto, il secondo è strettamente legato a quanto detto prima. La produzione di nuovi prodotti di largo consumo, comporta la modificazione del concetto di distribuzione del prodotto stesso.

Parigi, all’inizio dell’ Ottocento presenta un grande numero di attività commerciali che però risultano insufficienti sia per la crescente quantità di merce prodotta, sia per l’incremento notevole dei consumatori che bramano l’acquisto della novità commerciale di turno. In una Parigi ancora lontana dalle modificazioni volute da Haussmann, l’esigenza di nuovi spazi “socio-commerciali” porta alla nascita e allo sviluppo del fenomeno passages, luoghi nei quali l’attività commerciale si mescola a quella sociale, dove si può comprare ma anche solo passeggiare, dove a nessuno è preclusa la possibilità di vivere e ammirare le meraviglie della tecnologia e della produzione in serie.I passages, eredi dei mercati e dei bazar, antenati dei centri commerciali. Questo “fenomeno” si affermerà in Europa, Russia e Stati Uniti. Anche l’Italia sarà testimone di alcuni esempi a Torino, Milano, Roma, Napoli per arrivare fino a Trieste e Messina. Ma la capitale francese, è la culla di questo nuovo modo di concepire lo spazio pubblico. Il quale ha rivoluzionato il concetto di luogo destinato al commercio, riuscendo a diventare molto di più.

Studiare i passages, quindi, significa analizzare aspetti storici, economici, sociali, urbani e urbanistici. Ma anche un’architettura dove le meraviglie dell’evoluzione tecnologica in vendita, sono parte dell’architettura stessa.

Relatori: Annalisa Dameri, Jean Marc Christian Tulliani
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: SS Scienze Sociali ed economiche > SSG Sociologia
ST Storia > STN Storia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3522
Capitoli:

introduzione

Capitolo I

Parigi e la Francia nell’Ottocento. Il contesto storico-politico

L’industrializzazione in Francia

Capitolo II

Parigi. Storia urbana tra XVIII e XIX secolo

Capitolo III

La grande stagione dei passages

La vita sociale nei passages

L’architettura dei passages

Le “guide” di Parigi del XIX

La definizione di passages

I passages all’epoca del Primo Impero

- Passage du Prado

- Passage du Caire

- Passage des Panoramas

I passages all’epoca della Restaurazione

- Galerie Vivienne

- Passage Choiseul

- Passage du Grand Cerf

- Passage du Bourg - l’Abbé

- Galerie Véro - Dodat

- Passage du Ponceau

- Passage Vendôme

- Passage Brady

I passages all’epoca della Monarchia di luglio

- Passage Puteaux

- Passage Jouffroy

- Passage Verdeau

- Galerie de la Madeleine

I passages alla fine del XIX secolo

- Passage des Princes

Capitolo IV

-Ferro, ghisa e acciaio: la chimica e le prestazioni

- Le tipologie di copertura

Capitolo V

- La Halle au blé

- Cantiere tra tradizione e sperimentazione -Il caso studio, la Galene Colbert

-La manutenzione delle coperture

Bibliografìa

Allegati

Tavole

Bibliografia:

MARCHANT, Le Condocteurde l’Étranger a Paris, Parigi, 1815. III edizione.

MARCHANT, Le Condocteur de l’Étranger a Paris, Parigi, Moronval, 1850. XXIX edizione.

RICHARD, Le Véritable Conducteur Parisien, Parigi, Terry Editeur, 1828.

LAZARE FELIX - LAZARE LOUIS, Dictionnaire Historique et Administratif des Rues & Monuments de Paris, Parigi, Maisonneuve et Larose, 1855.

GIEDION SIGFRIED, Building in France, Building in Iron, Building in Ferroconcrete, Santa Monica CA, The Getty Center for the History of Art and the Humanities, 1995. (I edizione 1928).

DI SALVATI MICHELE, L’acciaio nelle costruzioni moderne, Bari, Dedalo Edizioni, 1971. CHAMPIGNEULLE BERNARD, Paris. Architectures, sites & jardins. Parigi, Éditions du Seuil, 1973. (I edizione 1957).

JODICE ROMANO - ROISECCO GIULIO - VANNELLI VALTER, L’architettura del ferro. La Francia (1715-1914), Roma, Bulzoni Editore, 1973.

BERNARD PAUL-CHEMETOV MARREY, Architectures à Paris 1848-1914, Parigi, Caisse Nationale des Monuments Historiques et des Sites, 1976.

GEIST JOHANN FRIEDRICH, Passagen, Monaco di Baviera, Prestel, 1979.

MARREY BERNARD, Les Grand Magasins. Des origines à 1939, Parigi, Picard, 1979.

DE FUSCO RENATO, L’Architettura dell’Ottocento, Torino, Garzanti, 1980.

BENJAMIN WALTER, ROLF TIEMANN (a cura di), I Passages di Parigi, Torino, Einaudi, 2010. (I edizione Francoforte 1982).

LOYER FRANÇOIS, Le siècle de l’industrie. 1789-1914, Parigi, Skyra Art Albert, 1983. DEMING MARK K., La Halle au Blé de Paris. 1762-1813. “Chevai de Troie" de l’abondance dans la capitale des Lumières, Bruxelles, Aux Archives d’Architecture Moderne, 1984. DUBY GEORGES, Storia della Francia, Milano, Bompiani, 1987.

COHEN JEAN-LOUIS - FORTIER BRUNO, Paris. La ville et ses projects, a city in the making, Parigi, Éditions Babylone, 1988.

LEMOINE BERTRAND, Les Passages Couverts en France, Parigi, Délégation à I’ action artistique de la ville de Paris, 1989.

DE MONCAN PATRICE - MAHOUT CHRISTIAN, Les Passages de Paris, Parigi, Seesam Edition RCI, 1990.

COLSON JEAN - LAUROA MARIE CHRISTINE, Dictionnaire des Monuments de Paris, Parigi, Hervas, 1992.

DE MONCAN PATRICE, Les Passages in Europe, Parigi, Les Editions des Mécènes, 1993.

DE LORME JEAN CLAUDE - DUBOIS ANNE MARIE, Les Passages Couverts Parisiens, Parigi, éditions Parigramme CPL, 1996.

SCHITTICH CHRISTIAN - STAIB GERARLD - BALKOW DIETER - SCHULER MATTHIAS - SOBEK WERNER, Atlante del vetro, Insitut für internazionale Arkitektur- Dokumentation GmbH, Monaco, 1998.

MICHEL POISSON, Paris. Buildings and Monuments. An illustrated guide with over 850 drawning and neighborhood maps, New York, Abrams, 1999.

MARREY BERNARD, Le fer à Paris: Architectures, Parigi, Picard Editeur, 1999.

LOYER FRANÇOIS, Histoire de l’Architecture Française. De la Revolution à nos jours, Parigi, Mengès, 1999.

DETTI TOMMASO - GOZZINIO GIOVANNI, Storia Contemporanea Vol. I. L’Ottocento, Milano, Bruno Mondadori Editori, 2000.

LEMOINE BERTRAND, Architecture du Fer. France: XIX siècle, Seyssel, Champ Vallon, 2000.

CADELUPPI VANNI, Lo spettacolo della merce. I luoghi del consumo dai passages a Disney World, Milano, Bompiani, 2000.

HALLE ADRIENNE, Restitution et reconversion de la Galene Colbert. Mémoire de cinquième année - Types et transformation, Ecole d’Architecture de Versailles, 2000.

NEGRO ALFREDO - TULLIANI JEAN MARC - MONTANARO LAURA, Scienza e tecnologia dei materiali, Torino, Celid, 2001.

ZANCANARO CATERINA, Repertorio ragionato dei prodotti per il recupero e la manutenzione edilizia, Santarcangelo di Romagna (RN), Maggioli Editore, 2001.

GAS APARO LI PAOLO - TALAMO CINZIA, Manutenzione e recupero. Criteri, metodi e stra¬tegie per l’intervento sul costruito, Firenze, Alinea Editrice, 2002.

MOLINARI CLAUDIO, Procedimenti e metodi della manutenzione edilizia, Napoli, Esselibri, 2002.

CHALINE JEAN PIERRE - BARIOT DOMINIQUE - ENCREVÉ ANDRÉ, Storia della Francia nell’ Ottocento, Bologna, Il Mulino, 2003.

FERRO MARC, Storia della Francia. Da Vercingetorige a Chirac, Milano, Bompiani, 2003. HELMUT C. SCHULITZ, WERNER SOBEK, KARLIJ. HABERANN, Atlante dell’Acciaio, UTET, Torino, 2004.

PINOT PIERRE - LE BOUDEC BERTRANDT, Les Plans de Paris. Histoire d’une Capitale, Parigi, Le Passage, 2004.

CARBONARA GIOVANNI, Atlante del restauro, UTET, Torino, 2004.

TAMBORRINO ROSA, Parigi nell’Ottocento. Cultura Architettonica e città, Venezia, Marsilio Editori, 2005.

AMERIO CARLO - CANAVESIO GIOVANNI, Materiali per l’edilizia, Torino, S.E.I., 2005. BENEDETTI CRISTINA - BACIGALUPI VINCENZO, Materiali e Progetto, Roma, Edizioni Kappa, 2005.

DE ANDIA BÉATRICE, Les Cathédrales du Commerce Parisien: Grand Magasins et Enseignes, Parigi, Délégation à l’action artistique de la ville de Paris, 2006.

PORTOGHESI PAOLO, Dizionario Enciclopedico di Architettura e Urbanistica, Roma, Gangemi Editore, 2006.

CALABI DONATELLA, Storia dell’urbanistica europea, Milano, Mondadori, Milano, 2008. SPAGNOLI LORENZO, Storia dell’urbanistica moderna, Bologna, Zanichelli, 2008.

SMITH WILLIAM, Scienza e tecnologia dei materiali, Milano, McGraw-Hill, 2008.

GRIVE CATHERINE - SONNET SYLVAIN, Passages Couvert de Paris. Promenades Illustrées dans les Passages Parisiens, Parigi, Petit Futé, 2009.

CENTRE DES MONUMENTS NATIONAUX, Paris et ses Passages Couverts, Paris, Éditions du Patrimoine, 2010.

ANNALISA DAMERI - ELENA DELLAPIANA, “Gli abbellimenti interni” dall’Europa a Roma. Architettura e progetto urbano nelle gallerie e nei passages; "Interior Embellishments” from Europe to Rome. Architecture and Urban Design in Arcades and passages, in La galleria di piazza Colonna, Torino, Allemandi, , pp. 68-81, 2011.

ÜANAC SYBIL - CABANIS BRUNO, Passages Couverts de Paris, Issy-Les-Moulineaux, Éditions Massin, 2011.

ROMANELLI RAFFAELE, Ottocento. Lezioni di storia contemporanea, Bologna, il Mulino, >011.

DE MONCAN PATRICE, The Arcades of Paris, Parigi, Les Editions des Mécènes, 2012.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)