polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Verso l'obiettivo dei Nearly Zero Energy Hotel : principi e applicazioni

Karagiannidou, Theodora

Verso l'obiettivo dei Nearly Zero Energy Hotel : principi e applicazioni.

Rel. Stefano Paolo Corgnati, Luisa Ingaramo, Cristina Becchio, Tiziana Buso. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2014

Abstract:

Il lavoro di questa tesi è stato dedicato al settore turistico, sempre più chiamato a seguire politiche di minor impatto ambientale, di salvaguardia del patrimonio naturale e di adozione di modelli di gestione sostenibile. Gli elevati consumi di energia nelle strutture alberghiere hanno notevolmente aumentato l'interesse verso il tema del risparmio energetico ed economico. Varie iniziative, come i "Global Sustainable Tourism Criteri a" partita dall'Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO)111, hanno come obiettivo principale lo sviluppo di una serie di criteri che stabiliscono i requisiti minimi che alberghi e operatori turistici dovrebbero raggiungere per garantire un buon livello di sostenibilità a livello sociale, culturale e ambientale.

Ciò deriva dalle affermazioni dell'Unione Europea per la necessità di integrare la politica di sostenibilità in tutti i settori, compreso quello del turismo. Nasce, infatti, la questione di distinguere le aziende turistiche europee con il più alto livello di qualità ambientale, dando vita ai label europei di sostenibilità per le strutture ricettive. Durante lo svolgimento della tesi si é cercato, da una parte, di effettuare una ricerca su questo mercato vago, caratterizzato da una forte disomogeneità, dall’altra parte, di analizzare alcuni di questi label di qualità ambientale per osservare la situazione attuale. Di seguito si é passati a un'analisi dell’approccio dei label, ponendo l'attenzione su quelli caratterizzati da un approccio quantitativo e riportando le quantità richieste per ciascun criterio. Successivamente, lo studio si focalizza sulla realtà applicata agli hotel, studiando le loro caratteristiche principali. Si é raccolta, quindi, una serie di casi studio di hotel "green”, cercando in questa maniera di discernere le loro caratteristiche principali e di osservare come sono declinate nei singoli casi. Tali casi studio sono stati raccolti in base al loro grado di sostenibilità, scegliendo così gli hotel più performanti di tutti i paesi europei. Gli alberghi scelti sono stati analizzati per mezzo di schede descrittive, riportando i loro dati principali. Come ultimo, sono stati identificati anche gli eventuali certificati ottenuti da parte degli hotel per poter osservare quali label vengono maggiormente applicati nel settore ricettivo europeo e per individuare quali dei requisiti richiesti da parte dei label vengono maggiormente soddisfatti.

Dopo tutte le considerazioni effettuate sulla situazione attuale nel settore del turismo, contrassegnato dall’idea di essere un grande divoratore di energia, sorge l’esigenza di seguire l'ottica di un Nearly Zero Energy Building (NZEB)121. Nasce così, il concetto NEZEH (Nearly Zero Energy Hotel], un progetto Europeo che ha come obiettivo principale l'aumento del tasso di rinnovo degli alberghi, riuscendo in tale maniera ad arrivare a un numero elevato di hotel con bassa domanda di energia primaria, in gran parte coperta da fonti rinnovabili. Poiché il settore alberghiero è caratterizzato da un elevato livello competitivo, si può affermare che i vantaggi acquisiti dagli alberghi più efficienti spingeranno inevitabilmente il mercato ad adottare le medesime soluzioni per puntare agli stessi risultati, se non a superarli.

Dopo la fase iniziale di ricerca, abbiamo cercato di capire la procedura di applicazione degli interventi incontrata più frequentemente nei casi studio, applicandola a un caso studio esistente. Abbiamo quindi scelto, come caso da analizzare, una struttura ricettiva a Torino che ha manifestato il proprio interesse verso il programma NEZEH fin dalle fasi iniziali del progetto. Sono stati eseguiti degli interventi di efficientamento energetico, quelli più riscontrati nei casi studio raccolti. Per la valutazione economica dei diversi interventi di riqualificazione energetica è stata seguita la metodologia descritta dalla norma EN 15459:2007.

La norma specifica un metodo, applicabile a tutte le tipologie di edifici, per il calcolo economico dei sistemi edilizi e impiantistici connessi al consumo di energia all’interno dell'edificio. Per le analisi del fabbisogno energetico del caso

studio, ma anche per le misure di efficientamento energetico applicate, ci si é basati sul software Docet[3]. Successivamente, tramite il calcolo del costo globale degli interventi singoli o combinati in pacchetti, siamo in grado di capire quale investimento risulta più conveniente in termini economici.

La realizzazione di un intervento di risparmio energetico comporta un investimento economico, la cui convenienza va valutata a fronte del valore del risparmio energetico ottenibile e del tempo di ritorno dell’investimento. Tra le diverse tecniche di analisi che permettono di ricavare gli indici di efficienza economica, il tempo di payback rappresenta il più veloce indice di valutazione di un investimento. Non é altro che il periodo necessario affinché i flussi di cassa cumulati compensino l’investimento iniziale.

Giunta al termine di questo lavoro di tesi, si definiscono dei livelli per classificare degli alberghi a energia zero a cui fare riferimento, anche se questi sono ancora in fase di definizione. Va inoltre sottolineato il raggiungimento di uno dei principali obiettivi di questa ricerca: la definizione di un metodo atto a selezionare e combinare misure di efficienza energetica, con lo scopo finale di individuare quegli interventi migliorativi che portano a livelli di cost optimal in base al loro potenziale risparmio energetico. L'edificio di riferimento, dopo gli interventi studiati, non arriva a raggiungere un livello di NearlyZero Energy Hotel; ciò indica che, con gli interventi più frequentemente riscontrati nella raccolta di casi studio del progetto NEZEH e con i mezzi disponibili ad oggi, non si riesce ad arrivare a un livello di Nearly Zero Energy Hotel, lasciando così margine a una continua evoluzione di questo argomento.

Relators: Stefano Paolo Corgnati, Luisa Ingaramo, Cristina Becchio, Tiziana Buso
Publication type: Printed
Subjects: A Architettura > AH Buildings and equipment for the home
A Architettura > AO Design
T Tecnica e tecnologia delle costruzioni > TE Tecnologia dei materiali
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3516
Chapters:

Ringraziamenti

Sommario

Capitolo 01_Sostenibilità nel turismo

1.1 Situazione generale

1.2.1 Etichette e marchi di certificazione ambientale

1.2.2 Le regole "verdi"

1.2.3 Requisiti

1.3 Considerazioni sullo studio dei label

Capitolo 02_ Sostenibilità negli alberghi

2.1 Stato di fatto

2.2 Tipi di albergo

2.3 Casi studio di hotel

2.4 II concetto NEZEH: un nuovo obiettivo da raggiungere

Capitolo 03_ 11 progetto NEZEH

3.111 progetto Nearly Zero Energy Hotels (NEZEH)

3.1.1 Primi passi prima della partenza

3.1.2 Risultati attesi

3.1.3 Ostacoli da affrontare e le principali uscite

3.2.1 Selezione dei potenziali casi pilota di alberghi

3.2.2 Esempi di casi pilota

3.2.3 II Boutique Hotel Stadthalle di Vienna:

un esempio di eccellenza

3.3 Applicazione a un caso studio

Capitolo 04_ Metodi e strumenti

4.1 La metodologia del cost optimal

4.2 Strumenti d’indagine

4.2.1 II progetto TABULA per la definizione dell’edificio di riferimento

4.2.2 L’uso di Docet per l’analisi energetica

4.3 II calcolo del costo globale per

la valutazione economica

Capitolo 05_ Caso studio

5.1.1 L’edificio in analisi

5.1.2 Dati generali

5.2 Sistema edificio-impianto: dati generali

5.3 Criticità del caso studio

5.4 Analisi di misure

5.5 La valutazione energetica

5.6 La valutazione economica

5.6.1 Stima del costo di investimento

5.6.2 Calcolo dei costi di esercizio

5.6.3 Calcolo del costo di sostituzione

5.6.4 Costo di manutenzione

5.6.5 Calcolo del costo globale

5.7 Cost-optimal: livello ottimale in funzione

dei costi della prestazione energetica

5.7.1 Confronto dei livelli di energia e costo globale

delle singole misure

5.7.2 Grafico cost optimal di pacchetti di misure

appartenenti alla stesa categoria

5.7.3 Grafico cost optimal di pacchetti finali

5.8 Analisi di Payback Period

Capitolo 06_ Conclusioni

Conclusioni

Bibliografia

Allegati

Allegato A

Allegato B

Bibliography:

M. N. Kunz, P. Masso, "Ecological hotels", Avedition, Ludwigsburg, 2006.

Fulvio Re Cecconi, "Manutenzione e durata degli edifici e degli impianti: con banca dati elettronica della vita utile di riferimento di oltre 300 componenti edilizi ed impiantistici secondo la norma tecnica ISO 15686-8", Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna, 2013.

0. E. Bellini, L. Daglio, L. M. F. Fabris, M. Morena, C. Nidi, G. Tavasci, "Ecohotels”, Maggioli Editore, Maggio 2012.

S. Corgnati, "La procedura di certificazione energetica degli edifici in Piemonte, Guida Pratica", Celid, Torino, febbraio 2010.

AICARR, "La certificazione e l’efficienza energetica del sistema edificio-impianto", FonteGrafica, Monza 2006.

C. Montes, "Hotel: architettura e design” Gribaudo, Cavallermaggiore, 2002.

Y. Futagawa, "Global architecture book", ADA, Tokyo, 1981.

Riviste:

The REHVA European HVAC Journal, volume 50, Ottobre 2013.

AICARR Journal, volume 18, Febbraio 2013.

The REHVA European HVAC Journal, volume 49, Marzo 2012.

Pubblicazioni:

T. Tsoutsos, S. Tournaki, C. Avellaner de Santos, R. Vercellotti, "Nearly Zero Energy Buildings Application in Mediterranean hotels”, Novembre 2013.

BPIE, “Implementing the cost optimal methodology in EU countries, lessons learned from three case studies", March 2013.

BPIE, “A guide to developing strategies for building energy renovation”, February 2013

Gruppo di Ricerca TEBE, Politecnico di Torino, "Energy saving potentialities by retrofitting the European residential sector”, Dicembre 2012.

C.Becchio, E.Fabrizio, V.Monetti, "Livelli di prestazione energetica ottimali per edifici a

energia quasi zero: il caso di un edificio multifamiliare", 67° Congresso Nazionale ATI - Trieste, Settembre 2012.

S.Corgnati, E.Fabrizio, M.Filippi, V.Monetti, "Reference buildings for cost optimal analysis: Method of definition and application", 67° Congresso Nazionale ATI - Trieste, Giugno 2012

BPIE, "Energy efficiency policies in buildings - the use of financial instruments at member state level", August 2012.

Gruppo di Ricerca TEBE, Politecnico di Torino, "National scientific report on the TABULA activities in Italy”, Maggio 2012.

TABULA Project Team, "Application of Building Typologies for Modelling the Energy Balance of the Residential Building Stock. TABULA thematic Report n°2", Febbraio 2012.

Gruppo di Ricerca TEBE, Politecnico di Torino, "Building Typology Brochure - Italy, Fascicolo sulla Tipologia Edilizia Italiana”, Dicembre 2011.

Hotel Energy Solutions, "Factors and Initiatives Affecting Energy Efficiency use in the Hotel Industry", Hotel Energy Solutions project publications, Luglio 2011.

S. Aggerholm, H. Erhorn, R. Hitchin, H.Erhorn-Klutting, B. Poel, K. Engelund Thomsen,

Kim B. Wittchen, "Cost optimal levesfor energy performance requirements", Intelligent Energy Europe, Luglio 2011.

M. Placet, S. Katipamula, B. Liu, J. Dirks, Y. Xie, G. Sullivan,J. Walent, B. Saul, R. Williamson, "Energy End-Use Patterns in Full-Service Hotels: A Case Study”, ACEEE Summer Study on Energy Efficiency in Buildings, 2010.

Report RSE/2009/162 ENEA, Marcello Aprile "Caratterizzazione energetica del settore alberghiero in Italia", Politecnico di Milano, 2009.

N. Hendrikx, "Energy efficiency in hotels”, Leonardo Energy, Novembre 2008.

Siti internet:

http://www.hotelenergysolutions.net, Maggio 2013.

http://www.building-typology.eu, Ottobre 2013.

http://www.bpie.eu/cost_optimal_methodology.html, Aprile 2013

http://www.regione.piemonte.it/energia/certificazione.htm, Novembre 2013

http://www.centroconsumatori.it/40v26395d28081.html, Ottobre 2013

http://www.regione.piemonte.it/oopp/prezzario, Novembre 2013

http://www.advancedbuildings.net/projects-case-studies, Maggio 2013

http://www.bpie.eu/building_envelope_retrofitting.html, Maggio 2013

http://epp.eurostat.ec.europa.eu, Maggio 2013

http://www.epbd-ca.eu, Maggio 2013

http://www.ecogreenhotel.com/solar.php, Maggio 2013

http://www.enelenergia.it/mercato/libero, Novembre 2013

http://www.energysavingtrust.org.uk, Maggio 2013

http://www2.unito.org, Aprile 2013

http://www.hotelstadthalle.at/it, Giugno 2013

http://mondschein.com/, Giugno 2013

http://www.derwilhelmshof.com, Giugno 2013

http://www.hotelfevery.be/en/Eco%20Hotel, Giugno 2013

http://www.mosaichouse.com/, Giugno 2013

http://www.orrideplanes.com/, Giugno 2013

http://hotelbellevuemarseille.com/, Giugno 2013

http://www.econuit.com/sommaire/index.php, Giugno 2013

http://www.goldentuliplyon.com/default.aspx, Giugno 2013 http://www.raphaelhotelwaelderhaus.de/en, Ottobre 2013

http://www.bo-parkhotel.de/green-meeting/tagen-energie/index.html

https://www.deraghotels.de, Giugno 2013

http://book.bestwestern.com/bestwestern/, Giugno 2013

http://www.domotelleslazaristeshotelthessaloniki.com/, Giugno 2013

http://www.kempinski.com/en/budapest/hotel-corvinus/, Giugno 2013

http://www.hotelmilanoscala.it/, Giugno 2013

http://www.starhotels.com/hotels/echo/it/home.aspx, Giugno 2013

http://www.sandwiesn.it/, Giugno 2013

http://www.vigilius.it/it/resort/12-0.html, Giugno 2013

http://www.hotelsvanoranje.nl/beach-hotel, Giugno 2013

http://www.construction21.eu/pensiunea-atra-doftana.html, Giugno 2013

http://www.construction21.eu, Giugno 2013

http://www.canmarti.com/, Giugno 2013

http://www.hostalempuries.com/en, Giugno 2013

http://hotelavenidasofia.com/?lang=en, Giugno 2013

http://www.radissonblu.com/riversidehotel-gothenburg, Giugno 2013

http://www.parkinn.se/hotell-uppsala, Giugno 2013

http://www.muottasmuragl.ch/it, Maggio 2013

http://www.scarlethotel.co.uk/, Maggio 2013

http://www.oldchapelforge.co.uk/, Maggio 2013

http://www.usgbc.org/leed, Giugno 2013

http://www.greenglobe21.com, Giugno 2013

http://www.breeam.org, Giugno 2013

http://www.ecohotelsoftheworld.com, Giugno 2013

http://www.eceat.org, Giugno 2013

http://www.ec.europa.eu, Giugno 2013

http://www.svanen.nu, Giugno 2013

http://www.green-key.org, Giugno 2013

http://www.ecocamping.netHTU, Giugno 2013

http://www.sleepgreenhotels.com, Giugno 2013

http://www.agenziacasaclima.it, Giugno 2013

http://www.ecoworldhotel.com, Giugno 2013

http://www.legambienteturismo.it, Giugno 2013

http://www.green-business.co.uk, Giugno 2013

http://www.federalberghiroma.it, Giugno 2013

http://www.yestorinohotel.it, Giugno 2013

Tesi:

S. Quaranta, "Office renovation driven by cost-optimal approach”, Politecnico di Torino, Torino, Dicembre 2013.

0. Corino, "Approccio "cost optimal” per la riqualificazione energetica degli edifici", j Politecnico di Torino, Torino, Luglio 2013.

C. Becchio, "Assessment of energy and cost effectiveness in retrofitting existing buildings", Politecnico di Torino, Torino, Maggio 2013.

P. Bohdanowicz, "Responsible resource management in hotels - attitudes, indicators, tools j and strategies", Royal Institute of Technology, Stoccolma, 2006.

S. Becken, "Energy consumption in the New Zealand Tourism Sector", Lincoln University, Luglio 2002.

Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)