polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Progetto di riqualificazione urbana in Borgata Vittoria : tracce urbane e progetto

Giubergia, Lorenzo

Progetto di riqualificazione urbana in Borgata Vittoria : tracce urbane e progetto.

Rel. Elena Vigliocco. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione), 2012

Abstract:

L'area di progetto è una frazione di Borgata Vittoria a Torino, situata a nord rispetto al centro storico, poco sopra la Dora Riparia, in un'area in parte industriale, in parte residenziale, che oggi sta mutando notevolmente la sua natura per via del progetto di riqualificazione urbana messo in atto dal comune di Torino.

II "fuso", come abbiamo soprannominato questa parte della borgata, rappresenta una porzione di tessuto chiuso tra due importanti direttrici storiche, via Giachino, un tempo Strada di Lanzo, e via Stradella.

Nonostante il tessuto che lo caratterizza sia classificabile genericamente come un tessuto di barriera costruito tra fine Ottocento e inizio Novecento, con una forte frammentazione della proprietà dovuta ad una lottizzazione speculativa compiuta dalla famiglia Levi, il Piano Regolatore del 1995 lo classifica come zona di trasformazione alla stregua dell'adiacente Spina3, termine generico utilizzato per indicare l’area industriale relativa all’area Nord di Torino.

Nel caso della Spina3 si è assistito ad un'opera di quasi totale demolizione degli edifici industriali che occupavano l'area a causa di una difficile trasformazione ad uso residenziale. Infatti oggi l’area è caratterizzata da edifici alti più di venti piani e da grandi centri commerciali necessari a soddisfare l’ingente domanda da parte dei nuovi consumatori che andranno ad occupare l’area.

Nel nostro caso l’intervento sarà di natura conservativa, dal momento che l’area oggetto di analisi fa parte di un tessuto fortemente residenziale, che ha mutato negli anni e che si è staccato da Borgata Vittoria per colpa della ferrovia che ha posto un limite invalicabile tra le due aree un tempo unite.

L'obbiettivo del progetto è quello di ridisegnare il fronte che si affaccia su via Stradella, occupato oggi da una serie di bassi fabbricati realizzati negli anni cinquanta del Novecento e di impostare un legame con Borgata Vittoria attraverso l’affermazione dell' antica strada denominata via Vittoria, la cui presenza è riscontrabile già nelle carte storiche del Catasto di Stato del XIX secolo.

Relatori: Elena Vigliocco
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
R Restauro > RC Restauro urbano
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione)
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2608
Capitoli:

Introduzione

1. Coordinate storico-geografiche

1.1 Area di progetto

1.2 Il rapporto con la Spina 3

1.3 Il rapporto con Borgata Vittoria

1.4 1830 "rapporto dell'area di progetto con la Strada di Lanzo"

1.5 1870 " la prima cinta daziaria e la ferrovia"

1.6 1880 * la famiglia Levi e la Chiesa di Nostra Signora della Salute"

1.7 1910 "case della prima generazione"

1.8 1930 " case della seconda generazione"

1.9 1950 " bassi fabbricati"

2. Normative e analisi tematica

2.1 Prescrizioni da Prg

2.2 Scomposizione per layers

3. Scomposizione geometrico formale e funzionale

3.1 Trame presenti

3.2 Geometrie

3.3 Allineamenti Orizzontali e verticali

4. Scelte compositive

4.1 Allineamenti orizzontali e verticali

4.2 Caratteri della "saldatura"

5. Tipologie

5.1 Edifici a corte chiusa

5.2 Edifici in linea

6. Tecnologia costruttiva impiegate: cenni

6.1 Sfruttamento delle risorse naturali

6.2 Isolamento termico e acustico

Conclusioni

Bibliografia

Tavole di progetto

Bibliografia:

M. CAMASSO, S. GRON, E. VIGUOCCO, Leggere, costruire, trasformare, appunti di composizione architettonica e urbana, Celid, Torino, 2008.

FRISA, La nascita del mercato immobiliare a Torino alla fine dell'800. La grande intermediazione speculativa, in "Storia urbana" n. 50,1990.

MAGNAGHI e P. TOSONI, La città smentita, Torino: ricerca tipologica in ambiti di interesse storico, Edizioni Libreria Cortina, Torino, 1989.

V. COMOLI MANDRACCI e M. VIGLINO, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Laterza, 1982.

POLITECNICO DI TORINO, DIPARTIMENTO CASA CITTÀ, Beni culturali ambientali nel comune di Torino, volume I, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, 1984.

S. BANFO, Tesi Magistrale, "Progetto di recupero Urbano - Borgata Vittoria", Torino, 2011.

REGOLAMENTO EDILIZIO, Città di Torino, SERVIZIO CENTRALE CONSIGLIO COMUNALE N. 302

CIANCIULLO e G. SILVESTRINI, LA CORSA DELLA GREEN ECONOMI, Edizione Ambiente, (MI) 2010.

W. JONES, ARCHITECTS' SKETCHBOOKS, L'Ippocampo, Milano, 2011

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)