polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Progetto di un complesso residenziale a Ravenna

Unali, Alessandra

Progetto di un complesso residenziale a Ravenna.

Rel. Guido Laganà. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2005

Abstract:

La tesi è cominciata con un concorso di progettazione per studenti trovato su un sito internet di concorsi nel febbraio 2004. Trovai il tema molto interessante, perche richiedeva la progettazione di un complesso residenziale a schiera in località Osteria, un piccolo paese del comune di Ravenna. Per me fu la prima volta che mi trovavo a dover progettare delle abitazioni e questa novità mi stimolò a partecipare al concorso. Inoltre il bando richiedeva che le unità abitative fossero progettate con un sistema flessibile per poterle adattare a nuclei familiari composti da una fino a cinque persone. Si presupponeva, quindi, una ricerca sulla tipologia per arrivare ad un'idea innovativa e sperimentale. Il tema si prestava, perciò, ad essere sviluppato per una tesi. Esso, infatti, era sì un concorso di idee, ma dava la possibilità di gettare le basi del progetto per poi elaborarlo in modo più complesso e definito. La prima parte del mio lavoro si è basata su una ricerca di materiale inerente al sito nel quale mi trovavo a progettare, a me completamente sconosciuto prima di allora. Dopo essermi documentata su testi che trattavano nello specifico il territorio suburbano di Ravenna, sono andata sul posto per effettuare un rilievo fotografico e per conoscere il promotore del concorso che si proponeva come guida locale a tutti i partecipanti. Inoltre la fase di ricerca è continuata con la raccolta di dati demografici per capire quali fossero le caratteristiche della popolazione del comune di Ravenna. La seconda parte si è strutturata sullo studio dell'abitazione e sulle sue possibili trasformazioni, tenendo presenti principi di economia ed ecologia delle residenze. Si sono analizzati i sistemi per poter gestire facilmente interventi di trasformazione delle unità abitative attraverso testi che facevano riferimento al tema della flessibilità. La terza fase, infine, è stata quella progettuale. Prima dell'elaborazione del progetto ho definito il modello funzionale e il modello spaziale del complesso residenziale e delle singole abitazioni. Successivamente ho definito la maglia geometrica su cui impostare il progetto, basandomi su una matrice organica. Una volta definito il disegno complessivo del progetto ho analizzato le unità abitative nel dettaglio.

Relators: Guido Laganà
Publication type: Printed
Uncontrolled Keywords: progetto - complesso residenziale
Subjects: A Architettura > AO Design
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/253
Chapters:

1 .Introduzione

2. Il tema del concorso

2.1 Il bando

2.2 Gli obiettivi della committenza

3. Descrizione del sito

3.1 La storia del territorio di Ravenna

3.2 Le trasformazioni del territorio

3.3 La formazione del paesaggio tradizionale della Pianura Padana

3.4 Le trasformazioni del paesaggio in atto

3.5 Le testimonianze del paesaggio rurale tradizionale

4. Le linee guida del progetto

4.1 L'evoluzione della composizione familiare

4.2 Nuovi modelli abitativi: definizioni ed esempi

4.2.1 Il concetto di flessibilità

4.2.2 Esempi europei

5. Il progetto

5.1 Definizione del modello funzionale e del modello spaziale

5.2 Scelta del linguaggio compositivo

5.3 Definizione del progetto

5.4 Le unità abitative

5.5 Gli spazi comuni

5.6 Gli spazi pubblici

5.7 Definizione dei sistemi costruttivi e dei materiali utilizzati

6. Tavole di progetto

Bibliografia

Bibliography:

o Norberto BOBBIO, De senectute, Einaudi, Torino 1996

o Bianca BOTTERO, Mora DE BENEDETTI, Anna DELERA, Clara GOLINELLI, Housing 6, Etaslibri, Milano 1994

o Giorgio Federico BRAMBILLA, Il manuale del mattone faccia a vista, Lqterservice, Roma 2000

o Nuccia GOMOGLIO MARITANO, Sperimentando l'autocostruzione, Gelid, Torino 1992

o Adriano CORNOLDI, L 'architettura dei luoghi domestici, Jaka Book, Milano 1994

o Jacopo DELLA FONT ANA, Dubosc and Landowski : environmental architecture, L �arca, Milano 1998

o Francesca DEL MORO, Case prefabbricate. Architetture adattabili, I modulari, smontabili, leggere e mobili, Logos, Modena 2004

o Cesare DE SETA, Le città nella storia d 'Italia. Ravenna , Laterza, Bari 1980

o Dario FO, La vera storia di Ravenna, Panini, Modena 1999

o Franco FONTANA, Mario GIACOMELLI, Paesaggi -Landscapes, Gribaudo, Savigliano 2003

o Francoise FROMONOT, Glenn Murcutt : opere e progetti, Electo, Milano 1995

o Fabrizio FUCCELLO, Spazio e architettura in Giappone, Cadmo, Fiesole 1996

o Dominique GAUZIN-MOLLER, Architettura sostenibile. 29 esempi europei di edifici e insediamenti ad alta qualità ambientale, Edizioni Ambiente, Milano 2003

o Carla GIOVANNINI, Giovanni RICCI, Ravenna, La Terza, Bari 1985

o Marco IMPERADORI, Le procedure struttura/rivestimento per l'edilizia sostenibile, Maggioli

o Charles JENCKS , Le Corbusier e una rivoluzione continua in architettura, Jaka Book, Milano 2002

o David Lloyd JONES , Atlante di 8ioarchitettura, Utet, Torino 2002

o Claude LAMURE, Abitare e abitazioni, Angeli, Milano 1980

o Eugenio LOMBARDI, Modelli abitativi e utenza, l' esperienza danese: la lunga strada verso la qualità urbana, Bema, Milano 1980

o Edward MAZRIA, Sistemi solari passivi, Franco Muzzio & C., Padova 1980

o Julius NATTERER, Thomas HERZOG, Michael VOLZ, Atlante del legno, Utet, Torino 1998

o Sergio POLANO, Santiago Cala tra va : opera completa, Electa, Milano 1996

o Rossana RAITERI, Progettare la residenza: tendenze innovative, Maggioli, Rimini 1996

o Peter REED, AlvarAalto, 1898-1976, Electa, Milano 1998

o Chiara SARACENO, Mutamenti della famiglia e politiche sociali in Italia, Il mulino, Bologna 1998

o Chiara SARACENO, Sociologia della famiglia, Il mulino, Bologna 2001

o Helmut C. SCHULITZ, Werner SOBEK, Karl J. HABERMANN , Atlante dell'acciaio, Utet, Torino 1999

o Gianfranco STELLA, Ravenna antica: storia, mappe, vedute, La Pieve, Villa Verrucchio 1987

o Francesca TOSI, Fabio ROSSETTI, L' intelligenza della casa. nuove tecnologie e mutamenti sociali, Alinea, Firenze 1991

o Norberto TUBI, La realizzazione di murature in laterizio, Laterconsult, Roma 1993

o Mario ZAFFAGNIN, Le case della grande pianura, Alinea, Firenze 1997

o Ettore ZAMBELLI, Pietro Antonio VANONCINI, Marco IMPERADORI, Costruzione stratificata a secco. Tecnologie edilizie innovative e metodi per fa gestione del progetto, Maggioli, Rimini 1998

o Mariella ZOPPI, Progettare con il verde I. Verde di città, Alinea, Firenze, 1988

Periodici

o Andrea CAMPIOLI, Faccia a vista in Olanda, in Costruire in laterizio, anno XIV -n. 81, Maggio -Giugno 2001

o L 'architettura naturale, anno VI -n. 19, giugno 2003

o L 'architettura naturale, anno VI- n. 21, dicembre 2003

Siti internet

o www .borsatosunbreak.it

o www .camina.it

o www .cellinosrl.it

o www.cisedil.it

o www .città-sostenibile.archiworld.it

o www.edilportale.com

o www .emiliaromagnacittà.it/comuni/ravenna .html

o www .emilia-romagna.it/statistica/index.htm

o www .envitec.it/acqua_piovana/recupero

o www .fondazioneambiente.org/ECO_EDlLIZIA/ eco-edilizia- sommario.htm

o www,fresialluminio.it

o www .lifeedera.it

o www .merlo-brise-soleil.it

o www .naco.it

o www .passatore.it/comune/ravenna.htm

o www .racine .ra.it /ravenna/ citta/bambini

o www.racine.ra.it/spallicci12/forese/campiano.htm

o www .zedfactory .com

Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)