polito.it
Politecnico di Torino (logo)

La riappropriazione degli spazi urbani : forme alternative di vivere la città : uno skatespot in Piazzale Valdo Fusi.

Valentina Marchesin, Elisabetta Tintori

La riappropriazione degli spazi urbani : forme alternative di vivere la città : uno skatespot in Piazzale Valdo Fusi.

Rel. Maurizio Lucat, Marco Simonetti. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione), 2011

Abstract:

TUTTO E' PARTITO DA...

Durante la fase di ricerca del tema per la nostra tesi ci siamo imbattute in una serie di concorsi di idee, tra cui il TYPS-Tell Your Public Space, finalizzato a scoprire e rivelare usi inediti e originali degli spazi pubblici con foto, video e racconti brevi.

Come viene descritto nel bando, "gli spazi pubblici di una città non sono sempre quello che ci si aspetta. Spesso dietro il muretto di un giardino o ai gradoni di una scalinata si possono scoprire usi inediti e originali: si mangia, si gioca, si balla, si fa all'aperto quello che in casa non si può o è meno divertente fare."

Questo concorso ci ha dato un input per iniziare lo studio diretto delle aree pubbliche aperte. Ci

siamo fecalizzate sul rapporto che lega città e cittadini, cercando di capire le cause secondo le

quali uno spazio si rivela come funzionale, e quando invece non entra a far parte delle abitudini

della collettività.

Per "pubblico" non si intende solo il fatto che queste zone siano di tutti, ma ci si riferisce

soprattutto all'uso che se ne fa: c'è chi si ferma, chi li attraversa, chi li trasforma.

Oggi lo spazio pubblico viene vissuto come un prolungamento dello spazio domestico (o commerciale): c'è una fuoriuscita dell'universo personale nella città, per cui lo spazio urbano si attrezza per adeguarsi alle esigenze individuali ed estendere le prestazioni di case sempre più strette.

Il vivere lo spazio cittadino in maniera personale è diventata una consuetudine, che esprime i bisogni materiali e immateriali dei singoli individui che compongono la comunità, e a Torino non mancano esempi di "appropriazione urbana spontanea": dai tanghi improvvisati nelle piazze,

agli studenti della scuola di circo di Grugliasco che si allenano intrattenendo gli autisti fermi ai semafori, ai ragazzi che sostituiscono la spiaggia con il parco del Valentino, per prendere il sole, giocare a palla e, talvolta, studiare.

Durante questa ricerca generale sugli usi non convenzionali degli spazi pubblici ci siamo imbattute nella tematica degli sport urbani.

È una tipologia di appropriazione urbana spontanea che si è evoluta moltissimo negli ultimi anni, diffondendosi anche nei territori italiani. Questo fenomeno, ben presente anche a Torino, è stato confrontato con altre realtà, nazionali ed internazionali.

Gli sport urbani prevedono l'uso della città come uno spazio ludico, una palestra a cielo aperto, i cui limiti fisici diventano delle sfide, degli stimoli per esercitarsi e divertirsi. Sport urbani come il parkour, il golf urbano e il bike polo non necessitano di spazi "dedicati": si diffondono spontaneamente, sfruttando quelle che dovrebbero essere delle "barriere" per alimentare un divertimento sano, e per trasformare un pezzo di città in un ambiente ludico.

Tra le diverse discipline sportive cittadine che abbiamo analizzato, il nostro interesse si è rivolto in particolare al mondo dello skating, dove per skating si intendono le discipline di scivolamento quali skateboarding e pattinaggio in primis.

Questo focus è dovuto al fatto che come per altre discipline urbane, è notevole la capacità di appropriazione e di personalizzazione degli spazi pubblici non dedicati; ma oltre questo, perché lo skateboarding è sicuramente una disciplina in crescita, in rapida e continua diffusione, anche nelle città italiane. Perché è facile divertirsi con poco, imparare trucchi di abilità, stare all'aria aperta e skateare liberamente.

Non servono palestre o spazi destinati: ne è un chiaro esempio il monumento al Duca di Savoia in piazza Castello a Torino.

È evidente come questa parte di piazza si sia trasformata da punto di riferimento con valenza storica e luogo di passaggio a zona di sosta e di spettacolo per i passanti, affascinati dalle evoluzioni e dagli allenamenti dei giovani skaters. Il fatto che questa tribù si sia "impossessata" dei lisci marmi che caratterizzano il monumento non ne implica l'uso esclusivo, poiché esso viene comunque utilizzato come zona di ritrovo da parte di ragazzi che nulla hanno a che vedere con questo sport urbano.

E dunque lo skateboarding come elemento catalizzatore, come polo attrattivo e destinazione d'uso in grado di riqualificare aree morte, di favorire l'aggregazione sociale e lo scambio, come "spettacolo" open air.

Ci siamo soffermate sugli spazi "dedicati": non solo Street skating, dunque. Lo studio degli skatepark e degli skatespot presenti in America, in Europa e in Italia; l'arredo urbano specifico; lo studio dei materiali e delle innovazioni: tutto ci è servito per approfondire la conoscenza su questo sport in diffusione.

Per dimostrare la capacità di questo sport urbano di attirare un pubblico misto e dunque di vivificare zone "morte, abbiamo cercato un caso applicativo: piazzale Valdo Fusi, piazza di Torino poco sfruttata e, attualmente, dalla poca identità urbana.

Il concepì mostra come uno spazio non vissuto può essere reso vivo e fruibile con l'assegnazione di una connotazione come skate-spot, attraverso la creazione di elementi tecnologici per la disciplina dello skateboarding che non alterino l'uso dello spazio da parte di un pubblico diversificato.

La scelta non è né casuale né emotiva, ma trova un riscontro reale nell'esigenza dei Comune di Torino di integrare e modificare l'attuale arredo urbano del piazzale affinché questo luogo acquisti un ruolo di incontro e di scambio. E proprio agli skaters l'Amministrazione ha dedicato una buona parte del suo progetto di riqualificazione della piazza. Movimenti spontanei e associazioni private hanno fatto delle proposte che il Comune ha ritenuto valide, e vi è stata una mobilitazione generale.

La differenza tra le nostre intenzioni e quelle già approvate e finanziate dell'Amministrazione comunale consiste in un studio ponderato del progetto per elementi di arredo urbano che si leghino al contesto della piazza e che siano destinati ad un pubblico misto. Non solo skatespot, ma anche spazi aggregativi.

Il nuovo arredo urbano fungerà da catalizzatore, senza però intaccare il progetto originale della piazza.

Si è scelto infatti di utilizzare elementi di arredo skate significativi, i più amati e utilizzati, senza però avere pretese progettuali: si tratta di una suggestione per un approccio sociologico e urbano ai problemi della piazza attraverso la disciplina dello skateboarding.

Il concepì è stato poi arricchito con la tematica ecosostenibile, che non si ferma all'inserimento del fotovoltaico, ma che propone una tecnologia nota applicata in maniera innovativa: il piezoelettrico nelle rampe da skate. Un'idea personale che può avere un riscontro reale in futuro, una suggestione di risparmio energetico inedita ma con convenienze concrete.

Sport urbano e appropriazione della città: la proposta è di dimostrare come sia possibile rendere vivo un vuoto urbano attraverso l'uso alternativo dello spazio.

L'installazione di elementi skate innesca una reazione a catena, attirando gli skaters che a loro volta attraggono un pubblico diversificato, e tutti sono in grado di sfruttare la piazza grazie agli elementi che si prestano a un uso multiplo: aggregazione, sport, percorso.

La piazza entra così a far parte della vita dei cittadini, diventando un luogo vivo e personale, per tutti.

Relators: Maurizio Lucat, Marco Simonetti
Publication type: Printed
Subjects: A Architettura > AO Design
S Scienze e Scienze Applicate > SH Fisica tecnica
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione)
Classe di laurea: UNSPECIFIED
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2265
Chapters:

tutto è partito da...

1. UN'INTRODUZIONE AGLI SPAZI COLLETTIVI

1.1 Spazio pubblico e sua concezione

1.2 Il ruolo della piazza e la sua evoluzione storica

2. "FARE PROPRIO" LO SPAZIO URBANO

2.1 Vivere lo spazio pubblico oggi

2.2 La comunicazione attraverso gli spazi urbani

2.3 L'Arte urbana: interazione e concezione spaziale

2.3.1 Arte urbana a Torino

2.4 Gli sport urbani

3. SKATEBOARDING : LA CITTÀ COME PARCO GIOCHI

3.1 Il fenomeno dello Skateboarding

3.2 Arredo urbano finalizzato allo skating

3.3 Componenti e materiali dell'arredo urbano finalizzato allo skating

3.3.1 Tavola di composizione

3.4 Skateparks esistenti: casi esteri e italiani

3.5 Skateparks in Torino e provincia

4. LO SKATING PER RIVITALIZZARE LA CITTÀ: IL CASO DI PIAZZALE VALDO FUSI

4.1 Introduzione a piazzale Valdo Fusi

4.1.1 Evoluzione Del Piazzale

4.1.2 Il Progetto Dolza | Crotti | Felisio

4.1.3 Il Comitato Valdo Fusi

4.1.4 L'interesse Attuale: Rivitalizzare Piazzale Valdo Fusi

4.2 Lo skate-spot in Piazzale Valdo Fusi

4.2.1 La proposta dell'AST

4.2.2 Il progetto del Comune

5. UNA PROPOSTA DI INTEGRAZIONE

5.1 Propositi per una riqualificazione sociale

5.1.1 Loskatespot

5.1.2 Gli spazi aggregativi

6. ARREDO SKATE ED ENERGIA;

SUGGESTIONI PER UN CONTRIBUTO ECOSOSTENIBILE

6.1 Stima del fabbisogno d'illuminazione della piazza

6.2 Pannelli fotovoltaici in piazzale Valdo Fusi

6.3 Il piezoelettrico applicato agli arredi skate

CONCLUSIONI

BIBLIOGRAFIA

PUBBLICAZIONI, PRESENTAZIONI, DOSSIER

SITOGRAFIA

Bibliography:

Bibliografia

- DAVID GOULD; Resine fenoliche, Martello, Milano, 1959.

- PALUTAN; Monografie dei legni, Vol.lll, edizioni META, Milano,1970,

- JOHAN HUIZINGA; Homo ludens, Einaudi, Torino, 1972.

- MAURICE CERASI, Lo spazio collettivo della città. Costruzione e dissoluzione del sistema pubblico nell'architettura della città moderna, Mazzota, Milano, 1976.

- MARIO ANTONIO ARNABOLDI, L'atlante degli impianti sportivi, Hoepli, Milano, 1982.

- VERA COMOLI, Torino (Collana 'Le Città Nella Storia D'Italia'), Laterza, Bari-Roma, 1983.

- DARIO MORELLI; Spazio pubblico urbano. Metodologia e progetto, Edipuglia, Bari, 1986.

- IGOR MITORAJ; Sculpture, Parigi 1988.

- GIOVANNI GUAZZO; L'Immaginazione del concreto, Franco Angeli, Milano, 1989.

- PAOLO PORTOGHESI; La piazza come "luogo degli sguardi", a cura di Marco Pisani, Gangemi, Roma, 1990.

- AAVV, Il Piazzale Valdo Fusi A Torino - Per Un Progetto di Trasformazione, Camera di Commercio di Torino, Torino, 1991.

- CARLO BUFFA DI PERRERO; Il piazzale Valdo Fusi a Torino per un progetto di trasformazione, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Torino, Torino 1991.

- ALDO ROSSI; L'architettura della città, 3. ed. : Città Studi, Milano, 1995.

- S. LACY, Mapping the Terrain. New Genre Public Art, Bay Press, Seattle (Washington) 1995.

- A. CASALONE; Piazzale Valdo Fusi: Progetto di Trasformazione, Tesi di Laurea del Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel. A. Magnaghi, A.A. 1995-1996.

- EMMA POLITI; Keith Haring : subway drawings e la New York Street art, Mazzotta, Milano, 1997.

- ALESSANDRO UBERTAZZI; Il dettaglio urbano: progettare la qualità degli spazi pubblici, Maggioli Editore, Rimini, 1998.

- L.H. LOFLAND; The Public Realm: exploring the city's Quintessential Social Temtory, Aldine de Gruyter, New York, 1998.

- AAVV, Il Concorso Per La Piazza Valdo Fusi A Torino - Catalogo Della Mostra Dei Progetti, Comune di Torino, Torino, 1999.

- JEAN MICHEL BASQUIAT; Basquiat, Charta, Milano, 1999.

- LUCCHETTI DANIELA; Whting. Storia, linguaggi, arte nei graffiti di strada, Castelvecchi, 1999.

- MICHAEL BROOKE; The Concrete Wave: The History of Skateboarding, Warwick Publishing, 1999.

- ELISABETTA MATTEUCCI; Progettare con il verde: manuale di progettazione del verde e dei vuoti urbani, Alinea, Firenze, 2000.

- FRANCESCO GROPPI, CARLO ZUCCARO; Impianti solari fotovoltaici a norme Cei, Edioriale Delfino, Milano, 2000.

- MARCO TORRES; Luoghi magnetici: spazi pubblici nella città moderna e contemporanea, Milano, Angeli, 2000.

- FRANCO PURINI; Spazio pubblico e conflitto, Milano, 2001.

- ALFREDO NEGRO, JEAN MARC TULLIANI, LAURA MONTANARO; Scienza e tecnologia dei materiali, Celid, Torino, 2001.

- RENZO ROSSOTTI; Le Piazze di Torino, Newton&Compton, Roma, 2001.

- FRANCESCO CARERI; Constant. New Babylon una città nomade, Testo & Immagine, Torino 2002.

- GEORGE PEREC, Specie di spazi, Bollati Boringhieri, Torino, 2002.

- MICHELE DI SIVO; Atlante dell'acciaio, UTET, Torino, 2004.

- MICHELE DI SIVO; Atlante del cemento, UTET, Torino, 2004. - MICHELE DI SIVO; Atlante della pietra, UTET, Torino, 2004.

- JACQUES LÉVY; Serendipity, Espaces Temps.net, Mensuelles, 2004.

- JUSTIN HOCKING, JEFF KNUTSON, JARED MAHER; Skaters, Isbn, Milano, 2004.

- PAOLO PORTOGHESI; Dizionario enciclopedico di architettura e urbanistica, vol. I ,V, VI, Gangemi, Roma, 2005.

- PIETRO CARLO PELLEGRINI; Piazze e spazi pubblici : architetture 1990-2005, Motta, Milano, 2005.

- PHILIP JODIDIO; Architecture: Art, Prestel Verlag, Chicago, 2005.

- JACQUELIN CERESOLI, La nuova scena urbana, Angeli, Milano, 2005.

- SASKIA SASSEN; Perché le città sono importanti, in "La Biennale di Venezia X. Mostra Internazionale di Architettura. Città: architettura e società", a cura di Richard Burdett, Marsilio, Venezia 2006.

- AIDAN WALKER; Atlante del legno, Hoepli, Milano, 2006. - L. PERELLI; Public Art, Franco Angeli, Milano, 2006.

- KATIA DANIELI, Piazzale Valdo Fusi a Torino: Nuova Ipotesi Progettuale Dopo I Discussi Esiti Concorsuali, Tesi di Laurea Del Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rei. S. Vitagliani, - A.A. 2006-2007.

- ALESSANDRO RIVA, DAVIDE ATOMO TINELLI; Street Art Sweet Art, Skira, Milano, 2007.

- BARBARA BADIANI, GIGI CRISTOFORETTI; Forme Nella Città I Spazi Nella Metropoli, Roma, 2-3 aprile 2007, Università degli Studi di Roma Sapienza, Facoltà di Ingegneria.

- IDA GIANELLI; Il giardino delle sculture fluide di Giuseppe Penone, Allemandi, Torino, 2007.

- JAY CONRAD LEVINSON; Guemlla Marketing. Mente, Persuasione, Mercato, Castelvecchi Editore, Milano, 2007.

- LILIANA FRACASSO, Lo spazio pubblico attraverso i sensi, relazione nel convegno Psicologia della forma e degli spazi tra arte e architettura organizzato dal Ministero per i beni e le attività, culturali, Soprintendenza di Foggia e la Provincia di Foggia nel contesto della X Settimana della Cultura, Foggia, 25 marzo del 2008.

- ALESSANDRO MININNO; Graffiti writing. Origini, significati, tecniche e protagonisti in Italia, Mondadori Electa, 2008.

- ENRICO CICALÒ; Spazi pubblici : Progettare la dimensione pubblica della città contemporanea, Angeli, Milano, 2009.

- MICHELE TRASI, ANDREA ZABIELLO; Manuale di giardinaggio e resistenza contro il degrado urbano, Kowalsky, Milano, 2009.

- GIAN PAOLO TORRICELLI; Potere e spazio pubblico urbano: dall'agorà alla baraccopoli, Accademia Universal Press, Milano, 2009.

- SABINA DE GREGORI; Bansky, Il terrorista dell'arte, Castelvecchi Editore, Milano, 2010.

Pubblicazioni, presentazioni, dossier:

- Enrico Guidoni; La piazza storica del progetto, Comunicazione presentata a Roma il 27 Ottobre del 1987.

- Massimo Camasso, L'appropriazione spontanea negli spazi a progettualità temporale,Collana di Appunti di Politica Territoriale, n. 13, Progettazione urbanistica e sociologia.

- Crossing : architettura e tecnologie / [Bticino]. - Milano : Abitare Segesta, 2000 - N.1 (dicembre 2000).

- Convenzione Europea del Paesaggio (Consiglio d'Europa, 2000).

- Maurizio Lucat, Slvia Mantovani; Urban park area accessibility, memoria presentata alla COST C6 FINAL CONFERENCE "Town and infrastructure planning for safety and urban quality for pedestrian" in LIVING AND WALKING IN CITIES VIII, Brescia, Cremona, Piacenza, 13-14-15 giugno 2001.

- Università degli Studi del Sannio, Dipartimento di Progettazione Aeronautica, seminario Materiali piezoelettrici e loro applicazioni, prof. Ing. Leonardo Lecce, 2002.

- Relazione del Prof. Arch. Francesco Karrer, Progettazione dello spazio pubblico, Brescia, 18 novembre 2002, Ordine Degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia Di Brescia: Corso di perfezionamento su "Città sostenibile per le bambine e i bambini'.

- Università di Lecce, seminario Ceramici piezoelettrici e loro applicazioni, Ing, Francesca Lionetto, maggio 2004.

- Giorgio Pizziolo, Il paesaggio partecipato secondo la Convenzione Europea del paesaggio: uno strumento progettuale stimolante, relazione, Conferenza CEDIP - Centro di Documentazione Internazionale sui Parchi, Convenzione europea del paesaggio: innovazione e continuità, Firenze, 2004.

- Relazione di Büro Kiefer per il Concorso Internazionale di Progettazione_Comitato Valdo Fusi, 2006.

- Casabellanumero 749 novembre 2006; n, 11/2006.

- Raffaella Oliva, "Go SkateboardingDay", Tutti insieme per festeggiare l'estate, Corriere della Sera, 18 giugno 2008.

- Comunicato di presentazione del Go Skate Day del 2008.

- CESI Ricerca, Linee Guida Operative per la realizzazione di impianti di Pubblica Illuminazione, Febbraio 2009.

- Luca Indemini; Una pista da skate in piazza Valdo Fusi, La Stampa, 9 aprile 2009.

- Presentazione del workshop "Innovative Public Art: Sustainable Squares, Human Interaction, Emotional Cities", II Facoltà di Architettura, Politecnico di Torino - prof. Franz Fischnaller, Novembre 2009.

- Relazione tecnica dell'AST, Associazione Skateboarding Torino, marzo 2010.

- Centro ricerche e studi deil'ANCI, Le città e gli spazi pubblici, speciale di Cittaiia su crisi e nuovi modelli di sviluppo, 06 Luglio 2010.

- Rigenerazione urbana, spazi pubblici e partecipazione, Prima Biennale dello Spazio Pubblico, 13 maggio 2011.

- La Stampa, "La fabbrica si traveste con Snoopy e Diaboli", F.V., 26 Novembre2010.

- Decreto Legislativo N. 285 del 30/04/1992, emesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Pubblicazione della norma sulla G.U. n. 114 del 18/05/1992, Titolo/Oggetto: Nuovo codice della strada, articolo 190: Comportamento dei pedoni.

- Art. 2(Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione della legge), dal testo della legge 11 febbraio 1994, n.109, "Legge quadro in materia di lavori pubblici", coordinato con le modifiche apportate dalle successive disposizioni normative.

- ENEA ( Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie), in collaborazione con il Ministero per lo Sviluppo Economico, L'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, Metodologie di progettazione e valutazione di sistemi di nominazione pubblica, Settembre 2010.

- Legge Regionale del Piemonte del 24/03/2000, n°31, Disposizioni per la prevenzione e lotta all'inquinamento luminoso e per il corretto impiego delle risorse energetiche - art. 2, comma 1. - Politecnico di Torino - Dipartimento di Energetica e Regione Piemonte - Settore programmazione e risparmio in materia energetica, Linee Guida per la limitazione dell'inquinamento luminoso e del consumo energetico.

- UNI EN 13201-2, Illuminazione stradale: requisiti prestazionali, settembre 2004.

- UNI 11248, NI 36, Illuminazione stradale, Selezione delle categorie illuminotecniche, ottobre 2007.

- UNI EN 124641-2, NI 35, Lighting of working places, part 2: Outdoor work places, ottobre 2007.

- UNI EN 1176 1-7, Guida alla pianificazione e gestione dei parchi e delle aree da gioco all'apèrto, 2008.

- EN 14974, Requisiti tecnici di sicurezza per impianti creati per la pratica dello skate in luoghi pubblici senza sorveglianza, 2006.

- DIN 33943/1995 normativa tedesca da rispettare in caso di piste da skate aperte al pubblico, attualmente in vigore DIN3 3943/2000 valevole per le attrezzature per skate create in ambiente aperto con accesso incustodito.

Sitografia:

http://www.typs.it

http://lazio.inu.it

http://www.publicdesignfestival.org

http://www.publicspace.org

http://www.iparkart.com

http://www.torinoyouthcentre.org

http://www.stefanoeccher.it

http://www.aseema.org

http://www.emotionalcities.com

http://www.you4planet.it

http://www.bellissimi.org

http://www.anishkapoor.com

http://www.chicagopictures.net

http://www.dgmag.it

http://www.crackingartgroup.com

http://www.architetturaweb.it

http://www.repubblica.it

http://www.eisenmanarchitects.com

http://www.lavenaria.it

http://www.jeffkoons.com

http://www.picturin-festival.com

http://www.comune.torino.it

http://www.mautorino.it

http://www.contemporarytorinopiemonte.it/

http://www.paratissima.it

http://www.flickr.com

http://blog.smart-urban-stage.com

http://longboardskateboard.org

http://www.silverfishlongboarding.com

http://blog.motionboardshop.com

http://www.about.com

http://www.bardonecchiaski.com

http://www.okadventure.it

http://www.dbhside.it

http://www.bboyworlditaly.com

http://www.bmxitalia.com

http://www.parkour.it

http://www.streetboulder.com

http://www.buildering.net

http://www.outdoorblog.it

http://www.islandcrisis.net

http://www.urban-golf.it

http://leagueofbikepolo.com

http://repartopista.blogspot.com

http://www.hardcourtbikepolo.com

http://www.trekkingurbano.info/tuttosultrekking.html

http://www.streetarts.org

http://www.tonyhallamskateboarding.com

http://www.costa.clio.it

http://skateboard.about.com

http://espn.go.com

http://www.sportestremi.org

http://www.techramps.com

http://www.skatestone.de

http://www.skatestone.it

http://www.nordcompensati.com

http://www.evolutionskateparks.com

http://www.excor.de

http://www.philippineherbalmedicine.org

http://www.skatelite.com

http://www.winmediaarchitecture.it

http://www.anodica.net

http://www.ediliziaecostruzioni.com

http://www.nelziskateramps.it

http://www.mooveramps.eu

http://www.ignoramps.com

http://www.funramps.com

http://www.italyskateparks.it

http://californiaskateparks.com

http://www.concretedisciples.com http://la.curbed.com

http://marseilleskatepark.free.fr http://www.paperblog.fr http://www.stoke.gov.uk http://www.sketchyskateboarding.co.uk

http://www.westblaak.com

http://www.publicspace.org http://www.go-skateboarding.com

http://www.espormadrid.es

http://www.inseguridad.org

http://www.tetuanmadrid.com

http://www.iloveskate.net

http://www.skatedral.es

http://www.konaskatepark.com

http://skateboardpark.com

http://www.skatemap.it

http://www.lambroskatepark.it

http://www.elboskatepark.org

http://skatestyle.forumfree.it

http://www.pisainformaflash.it

http://www.tacky.it

http://www.snowboarditaliamag.it

http://www.nonegravity.com

http://www.ilcittadinomb.it

http://www.mbnews.it

http://www.terrediportofino.eu

http://www.grooveskatepark.it

http://www.grooveskatepark.it •

http://www.nelziskateramps.it

http://treseicinquebmx.blogspot.com

http://www.ecoditorino.org

http://www.landskatearchitecture.com

http://www.ecodelchisone.it

http://www.comune.grugliasco.to.it http://www.valdofusi.it http://www.outdoorblog.it http://www.californiasport.info

http://www.jazzclub.torino.it

http://www.ecoage.it

http://www.architetturaecosostenibile.it

http://www.greenhouseusa.com

http://www.pavegensystems.com

http://www.greenstyle.it

http://www.innowattech.co.il

http://www.architetturaedesign.it

http://www.energiasostenibile.it

http://www.advancedcerametrics.com

http://www.provincia.torino.it

Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)