polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Psicolor : la psicologia del colore nell'architettura

Corronca, Carlo

Psicolor : la psicologia del colore nell'architettura.

Rel. Anna Marotta. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2010

Abstract:

La mia tesi tratta l'argomento della psicologia del colore applicata all'architettura. La decisione di affrontare questo discorso complicato e controverso è nata dalla mia passione per la psicologia e ovviamente per l'architettura.

Ho sempre pensato che il colore nell'architettura possa suscitare nell'essere umano varie sensazioni e possa aiutare lo stato psico-fisico dell'individuo e nello stesso tempo la valorizzazione dell'opera architettonica in svariati aspetti. L'architettura può trasmettere sensazioni di vario tipo, proprio come un'opera d'arte o una fotografia.

Il colore è sempre stato un elemento molto importante nella nostra vita, è stato studiato da personaggi illustri, molti architetti lo utilizzano nelle loro opere, dandogli molto spesso una motivazione solo estetica e quindi superflua. Con questo lavoro vorrei dimostrare prima di tutto, da dove nasce l'esigenza del colore, quali sono state le prime riflessioni su questo argomento, e quindi citare i grandi personaggi che per primi hanno trattato il concetto colore-psicologia-architettura.

Quindi andrò a spiegare prima di tutto quali sono stati i primi pensieri che hanno introdotto l'argomento, elencando i vari personaggi che hanno contribuito alla nascita di questo complicato "mondo" dei colori e del loro significato nella psicologia e nell'architettura.

Andrò a raccontare il "percorso che il colore segue", spiegando con le illustrazioni del nostro cervello e del nostro occhio, il passaggio dall'apparato visivo fino a quella parte del cervello che ci trasmette le emozioni, in modo da dare una precisa spiegazione alle sensazioni che ci suscitano i colori.

Nel terzo capitolo illustro le applicazioni che vengono fatte oggi, tramite esempi e ragionamenti che sono stati eseguiti in base ai pensieri ed ai personaggi del passato e quali sono le regole che si dovrebbero utilizzare nella progettazione di un luogo dove il benessere delle persone viene al primo posto, come in un ospedale. In particolare parlo di Cromoambiente e di alcuni lavori fatti da quest'ultimo. Mi è sembrato opportuno chiarire l'importanza del colore nella nostra vita, elencando come viene utilizzata la luce e di conseguenza il colore dalla nostra società.

Infine, tramite degli esempi veri e propri, ho descritto alcuni lavori architettonici, ospedali e luoghi di cura, che hanno o non hanno dato un senso e una spiegazione psicologica all'utilizzo del colore. Nell'ultima fase di questo lavoro, infatti, ho voluto dare una dimostrazione pratica, attraverso una schedatura di dieci ospedali, dove con l'ausilio di fotografie cerco di spiegare al meglio come queste specifiche strutture hanno utilizzato i colori per rendere migliore la permanenza dei pazienti, dei visitatori in generale e del personale. Le schede sono molto interessanti perché si possono capire le varie differenze di progettazione cromatica tra le dieci strutture ospedaliere e tra i diversi spazi, con funzioni e scopi diversi. Mi sono soffermato sull'Ospedale Regina Margherita, sull'argomento dei percorsi interni, dando alcuni consigli di progettazione cromatica, dove con fotografie e tavole cerco di spiegare le varie pecche all'interno dei quattro percorsi e come sono dislocati all'interno dell'edificio.

Relatori: Anna Marotta
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: AR Arte > ARB Arti visive
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2211
Capitoli:

Primo capitolo: il "pensiero cromatico", le prime teorie;

Introduzione

1.1. Il pensiero cromatico

1.1.1. Fisio-psicologico

Scheda di Anna Marotta

1.2. Aleksandr Lurija

1.2.1. Lo studio della memoria

1.2.2. Le sinestesi nelle esperienze di S

1.2.3. Il mondo di S

1.2.4. La mente di S

1.2.5. Colori e memoria

1.2.6. Come lavora il cervello

1.2.7. Le tre unità funzionali più generali e globali

Scheda di Aleksandr Romanovic Lurija

1.3. Rudolph Arnheim

1.3.1. Reazioni al colore

1.3.2. Forma e colore

Scheda di Rudolf Arnheim.

1.4. Gyorgy Kepes

1.4.1. Il linguaggio della visione

1.4.2. Luce e colore

1.4.3. Le fonti dell'esperienza cromatica

1.4.4. Memoria fonte dell'esperienza cromatica

1.4.5. Influenza delle fonti di illuminazione artificiale

1.4.6. Le dimensioni sensibili di colore

Scheda di Gyorgy Kepes

1.5. Gaetano Kanizsa

1.5.1. Il concetto di percezione visiva

1.5.2. I rapporti tra il vedere e il pensare

1.5.3. "Vedere" in senso stretto

1.5.4. Percezione naturale e percezione pittorica

1.5.5. La fenomenologia sperimentale

1.5.6. Fenomenologia sperimentale e rappresentazione pittorica

1.5.7. Doppia natura dei completamenti da sovrapposizione, la

stratificazione fenomenica

Scheda di Gaetano Kanizsa

1.6. Max Luscher

1.6.1. Psicologia dei colori

1.6.2. L'origine del significato dei colori

1.6.3. La fisiologia dei colori

1.6.4. Sviluppo della visione del colore

1.6.5. Il test di Luscher

Scheda di Max Luscher

1.7. Lamberto Maffei

1.7.1 Cervello, emozioni ed esperienza estetica

1.7.2. I tre cervelli

1.7.3. Il lobo limbico, l'ipotalamo e le emozioni

1.7.4. I centri del piacere

Scheda di Lamberto Maffei

1.8. Roland Barthes

1.8.1. Uno dei fondatori dello strutturalismo

1.8.2. Il colore nella grammatica della scrittura

1.8.3. Note sulle fotografie

Scheda di Roland Barthes

1.9. Considerazioni e confront

Secondo capitolo: l'oggettività" della visione cromatica

2.1. Il sistema visivo

2.1.1. L'occhio

2.1.2. L'iride

2.1.3. La pupilla

2.1.4. Il cristallino

2.1.5. La formazione dell'immagine sulla retina

2.1.6. Composizione della retina. Le cellule che la compongono e le loro funzioni

2.1.7. La trasmissione dell'impulso luminoso nella retina

2.2. Dall'occhio al cervello

2.2.1. Gli emisferi cerebrali

2.2.1.1. Il linguaggio e la percezione visiva

2.2.1.2. La memoria e la percezione visiva

2.2.2. Le strutture sottocorticali: il diencefalo

2.2.2.1. Zona del metatalamo: i corpi genicolati laterali

2.2.2.2. Zona dell'ipotalamo: il nucleo soprachiasmatico

2.2.3. Le strutture sottocorticali: il mesencefalo

2.2.3.1. La formazione reticolare mesencefalica

2.2.3.2. I collicoli superiori

2.2.4. Le strutture corticali: il telencefalo e le aree di Brodmann

2.2.4.1. Il lobo occipitale

2.2.4.2. Il lobo temporale

2.2.4.3. Il lobo parietale

2.2.4.4. Il lobo limbico

2.2.4.4.1. Il lobo limbico e le emozioni

2.2.4.5. Il lobo frontale

Tabella riepilogativa

2.3. Conclusioni

TAVOLA 1

TAVOLA 2

TAVOLA 3

TAVOLA 4

TAVOLA 5

Terzo capitolo: colore e ambiente

3.1. Cromoambiente

3.1.1. Come nasce cromoambiente?

3.1.2. Qual è il senso del lavoro dei consulenti (color designers) del colore? E di conseguenza di cromoambiente?

3.1.3. Il colore-terapia

3.1.3.1. Dimostrazioni

3.1.4. Alcune regole sul colore

3.1.5. Effetti del colore nello spazio interno

3.1.6. Principali effetti dei colori

3.1.6.1. Effetti foto biologici

3.1.6.2. Effetti comunicativi

3.1.6.3. Effetti psicologici

3.1.6.4. Effetti terapeutici

3.1.7. Ospedali: obiettivi e linee guida per la loro progettazione cromatica

3.1.7.1. La progettazione sanitaria centrata sull'utente

3.1.7.2. "Umanizzare l'ospedale"

3.1.7.3. Il progetto cromatico

3.1.7.4. Orientarsi con il colore

3.1.7.5. Criteri progettuali

3.1.7.6. I colori e il loro utilizzo

3.1.7.7. La definizione degli obiettivi attraverso il profilo di polarità

3.1.7.8. Le aree specifiche dell'ospedale

3.1.7.9. Scale cromatiche per i diversi reparti

3.1.7.10. I colori per l'ospedale

Scheda di Paolo Brescia

3.2. Applicazioni e progetti del cromoambiente

3.2.1. I nuovi ambulatori dell'ospedale S. Giovanni Addolorata, Roma

3.2.2. reparto I.M.E. (Istituto Mediterraneo di Ematologia), San Camillo, Forlanini, Roma

3.2.3. Poliambulatorio, asl Roma d, Acilia, Roma

3.2.4. Presidio ospedaliero, Thyssenkrupp, Acciai Speciali, Terni

3.2.5. Reparto di fisiokinesiterapia, studio medico specialistico Colombo, Roma

3.3. Conclusioni

Quarto capitolo: colore in ambiente architettonico

4.1. Esempi architettonici e sperimentazioni: dove la psicologia e il colore influiscono nell'architettura e viceversa

4.1.1. Ospedale Regina Margherita – Torino -

4.1.1.1. I percorsi dell'Ospedale Regina Margherita

TAVOLA A

TAVOLA B-C

TAVOLA D

4.1.2. Ospedale Maria Vittoria,

Azienda Sanitaria asl 3 - Torino -

4.1.3. Ospedale Niguarda Ca'Granda, - Milano -

4.1.4. Ospedale Sant'Anna - Torino -

4.1.5. Ospedale San Giovanni antica sede - Torino -

4.1.6. Ospedale Mauriziano - Torino -

4.1.7. Ospedale CTO - Torino -

4.1.8. Ospedale San Giovanni Battista-Molinette - Torino -

4.1.9. Ospedale di Castellamonte -To- asl 4

4.1.10. Ospedale di Asti asl 19

4.2. Considerazioni di fine capitolo

Conclusioni

Bibliografia:

-GREGORY, L. Richard, Occhio e cervello. La psicologia del vedere, II saggiatore, Milano 1966.

-KEPES, Giorgy, The new landscape, Paul Theobald and Co, Chicago 1967.

-KANIZSA, Gaetano, VICARIO, Giovanni, Ricerche sperimentali sulla percezione, Edizioni Università degli Studi, Trieste 1968.

-KEPES, Giorgy, II linguaggio della visione, Dedalo libri, Bari 1971.

-LURDA, Aleksandr, Come lavora il cervello, II mulino, Bologna 1973.

-KANIZSA, Gaetano, Percezione del colore, Dizionario di Psicologia, Edizioni Paoline, Roma 1975.

-LURIJA, Aleksandr, Come lavora il cervello. Introduzione alla neuropsicologia, Editori Riuniti, Roma 1977.

-MAJORANA, (a cura di), II cervello, Le scienze, 1978.

-MAFFEI, Lamberto, MECACCI, Luciano, La visione, Mondadori, Milano 1979.

-BARTHES, Roland, La camera chiara, nota sulla fotografia, Einaudi, Torino 1980.

-PASQUALINO, Arcangelo, NESCI, Enzo, Anatomia umana fondamentale, UTET, Torino 1980.

-GOETHE, W. Johann, La teoria dei colori, II Saggiatore, Milano 1981.

-Studio In/Out (a cura di), Colore, Idea Libri, Milano 1982.

-ITTEN, Johannes, Arte del colore, II Saggiatore, Milano 1982.

-CHEVALIER, Jean, Dizionario dei simboli: miti, sogni, costumi, gesti, forme, figure, colori, numeri, (VOL. I-II), RCS Rizzoli S.p.a., Milano 1986.

-RINDI, Gianguido, MANNI, Ermanno, Fisiologia umana I, UTET, Torino 1987.

-FARINA, Alberto, Atlante di anatomia umana descrittiva, Recordati Piccin, Padova 1987.

-ROSSI, P. Fabrizio, STOCCHETTI, Alfonso, L'architettura dell'ospedale, Alinea, Firenze 1990.

-KANIZSA, Gaetano, La presenza amodale, Vedere e pensare, II Mulino,Bologna 1991.

-KANIZSA, Gaetano, Vedere e pensare, II Mulino, Bologna, 1991.

-GUYTON, Arthur, Neuroscienze. Basi di neuroanatomia e neurofisiologia, Piccin, Padova 1991.

-CASCO, Clara, Vedere, Bollati Boringhieri, Torino 1992.

-MARRONE, Gianfranco, Il sistema di Barthes, Strumenti Bompiani, Roma 1994.

-BENEDETTI, Fabrizio, Meccanismi cerebrali dell'attività menta le,UTET, Torino 1994.

-SPINELLI, Fiorella, BELLINI, Èva, BOCCI, Paola, FOSSATI, Raffaella, Lo spazio terapeutico, un metodo per il progetto e umanizzazione degli spazi ospedalieri, Alinea, Firenze 1994.

-MAFFEI, Lamberto, FIORENTINI, Adriana, Arte e cervello, Zanichelli, Bologna 1995.

-ANDREWS, Ted, Terapia dei colori, Armenia, Milano 1996.

-LEMPRECHT, B.,The gap between design and healing, in "Metropolis" 77,1996.

-BEAZLEY, Mitchell, The colour book, Michelin House, London 1997.

-VOLLMAR, Klausbernd, Colori, Red Edizioni, Corno 1997.

-MAHNKE, Frank, // colore nella progettazione, Utet, Torino 1998.

-SCAPINO, Michele, Cromoterapia. Il potere dei colori tra benessere e guarigione spirituale, Olimpia, Milano 1998.

-PALLADINI, Pietro, FELLIN, Lorenzo, FORCOLINI, Gianni, Manuale di illuminotecnica, Tecniche Nuove, Milano 1999.

-BARTHES, Roland, Variazioni sulla scrittura, Einaudi, Torino 1999.

-MAROTTA, Anna, Policroma, Dalle teorie comparate al progetto del colore, CELID, Torino 1999.

-SILVANI, Franca, Cromoterapia. Il mondo è colorato coloriamoci anche noi, Gruppo Editoriale Futura, 1999.

-MARRONE, Gianfranco, Semiotica in nuce: I fondamenti e l'epistemologia strutturale, Maltemi Editore srl, Roma 2000.

-RIDOLFI, Francesco, Casa e colore, Leonardo Arte, Milano 2000.

-TORNQUIST, Jorrit, Colore e luce, Istituto del colore, Milano 2001.

-W. KAHLE, M. FROTSHER, Anatomia umana, voi. 3, Casa Editrice Ambrosiana, Milano 2001.

-RAVIZZA, Donatella, Progettare con la luce, FrancoAngeli, Milano 2001.

-LURIJA, Aleksandr, Una memoria prodigiosa. Viaggio tra I misteri del cervello umano, Mondadori, Milano 2002.

-ARNHEIM, Rudolf, Arte e percezione visiva, Feltrinelli Editore, Milano 2002.

-SUTTON, Tina, BRIDE, Whelan M., Il libro completo di armonia cromatica, II Castello, Prezzano sul Naviglio (MI) 2004.

-BONAIUTO, Marino, BILOTTA, Elena, FORANARA, Ferdinando, Che cos'è la psicologia architettonica, Carocci, Roma 2004.

-MAZZEO,Marco, Storia naturale della sinestesia. Dalla questione Molyneux a Jakobson, Quodlibet, Macerata 2005.

-CEDRINI, Rita, CHIARELLI, Brunetto , MASALI, Melchiorre , Antropologia Ergonomia ed Architettura, Bonanno Editore, Roma 2005.

-BASSO, F. Pierluigi, DONDERO, M. Giulia, Semiotica della fotografia, investigazioni teoriche e pratiche d'analisi, Guaraldi, Rimini 2006.

-BRESSAN, Paola, II colore della luna, Editori Laterza, Bari 2007.

-VIERO, Aristide, Cromoterapia, La scienza del colore per la serenità e il benessere, Editoriale Delfino, Milano 2009.

Riviste

-SPINELLI, Fiorella, Ospedale: luogo per vivere, in "Progetto Sanità", supplemento a MODULO n. 202, BE-MA, Milano 1994.

-BRESCIA, Paolo, Architettura e tecnologie generali, il Cromoambiente, in "Progettare per la Sanità", BE-MA Editrice Sri, Milano (1998) (settembre-ottobre), n°47, pp. 34-42.

-MERLI, Irene, La vista cieca, in "Focus", n.68, 1998, pp. 165-166. in "COLORE", Ottobre/Dicembre 2000, n°32, p. 7.

-BRESCIA, Paolo,Il Presidio Ospedaliero-Acciai speciali Terni-, in "Progettare per la Sanità", BE-MA Editrice Sri, Milano (2003), n°76, pp 30-35.

-MARTELLI, Elena, Vivere nei colore può far bene basta conoscere le regole, in "La Stampa", La Stampa S.p.A., Torino (26) (Giugno) (2003).

-GUIDANTONI, Ilaria, Cura del colore per l'ospedale S. Camillo di Roma, in "Edilizia e Territorio", Gruppo il Sole 24 Ore, Milano (5) (Febbraio) (2004).

-LA FRANCA, Giuseppe, Lavori d'ampliamento Policlinico San Donato Milanese, in "Tecnica ospedaliera", Tecniche Nuove, Milano (Febbraio) (2006), n° 45, p.p. 50-55.

-SALUTE ADNKRONOS, Il progetto: colori in corsia per sopportare meglio il dolore, in "Il Nuovo Medico d'Italia online", S.E.U., Roma (03) (marzo) (2007), n°55.

L'umanizzazione attraverso luce e colore, in "Servizi per le aziende", SEAT, Torino, (settembre) (2007), n°061, pp. 72-73.

Materiale didattico

-BILOTTA, Eleonora, Sensazione e percezione, materiale per la didattica, p. 5.

-MAROTTA, Anna, Il sistema occhio-cervello e la percezione del colore, materiale per la didattica, Torino 2007-08.

-BIDESE, Paolo, (Tesi di laurea), L'uso funzionale dei colori negli ambienti sanitari, relatore MAROTTA Anna, correlatore CAGNAZZO Gianni, Torino Luglio 2008.

-ANGELINI, Samuele, PILONE, Emma, Illusioni ottiche, materiale per la didattica, Torino 2009-10.

-MAROTTA, Anna, Aleksandr Lurija, Come lavora il cervello, materiale di supporto per la didattica.

Dispense corso "L'uso del colore per il comfort indoor", color designer Paolo Brescia.

Sitografia:

www.Cromoambiente.it

http://www.cromoambiente.it/home.asp

http://www.cromoambiente.it/Cromosanita.asp7id = 19

http://www.cromosanita.it/italiano/home_2.htm

http://www.cromosanita.it

http://www.cromosanita.it/italiano/chi_siamo_pb_l.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/metodologia_effetti_l.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/metodologia_effetti_2.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/metodologia_effetti_3.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/metodologia_effetti_4.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/metodologia_effetti_4.htm

http://www.cromosanita.it/edicola/2007_10_Sanit%E0_lazio_n. 74.pdf

http://www.edilportale.it

http://www.edilportale.com/news/2007/10/aziende/i-nuovi-ambulatori-del-s.-giovanni-di-roma-si-umanizzano-con-il-colore_10547_5.html

http://www.cromosanita.it/italiano/progettUngr_asilo_calvary.htm http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_san_gio_repa_ofta.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_san_gio_ambu_preo.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/progetto_reparto_radiodiagnostica.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_san_gio_ambu_immu.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_san_gio_ambu_orto.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/progettUngr_mammografia.htm http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_san_gio_spo.htm

http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_hospice.htm http://www.cromosanita.it/italiano/progettUngr_ipsd.htm http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_ipsd.htnn http://www.cromosanita.it/italiano/progettUngr_poli_acilia.htm http://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_terni_pres_osp.hthttp://www.cromosanita.it/italiano/progetti_ingr_rsa.htm http://www.cromosanita.it/italiano/progettUngr_smc.htm http://anisn.it/scuola/strumenti/visione/index.htm http://pucciniquartaci.blogspot.com/2008_02_0 l_archive.html http://www.wayfitness.net/root/196_l 120. html http://www.quipo.it/occhio/CoroideANATOMIA.html http://www.summagallicana.it

http://www.chirurgiatoracica.org/pat_sna/nsistema_nervoso.html http://www.psyco.com/memoriali/cervello.htm

http://www.marcoruggiero.org/pdf/diencefalo,%20telencefalo%20e%20c ervelletto%202007.pdf

http://www.osservatorio.granapadano.it/ogp/immagini/onhealth/mmg/n 2/articolo3_immlb.png

http://neofronteras.com/?m=200607.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)