polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Equità e disuguaglianza di genere: problemi e soluzioni per strutture igienico-sanitarie migliorate = Gender equity and inequality: problems and solutions for improved sanitation

Federica Marchio'

Equità e disuguaglianza di genere: problemi e soluzioni per strutture igienico-sanitarie migliorate = Gender equity and inequality: problems and solutions for improved sanitation.

Rel. Roberto Revelli. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio, 2022

[img] PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Restricted to: Repository staff only until 25 March 2023 (embargo date).
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (4MB)
Abstract:

A partire dall’accesso agli impianti igienico-sanitari, il focus della tesi è capire quali possano essere per le donne e le ragazze le conseguenze della mancanza di latrine, soprattutto in situazioni di estrema povertà. Tali temi vengono affrontati dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile nell’Obiettivo 6.2, per garantire l’accesso agli impianti igienico-sanitari adeguati ed equi per tutti e nell’Obiettivo 5, per raggiungere l’uguaglianza di genere, che la presente trattazione analizza nel dettaglio. Le donne, in particolare, tendono ad avere più difficoltà a partecipare attivamente agli impegni quotidiani a causa dell’assenza di strutture. L’alternativa all’utilizzo di latrine, in molti paesi, rimane la defecazione all’aperto, che oltre ad essere un problema dal punto di vista sanitario, tende a diventare rischiosa dal punto di vista della sicurezza personale. Inoltre, con una progettazione eseguita senza tener conto dei bisogni e delle necessità di genere differenti, diminuiscono le probabilità di utilizzo da parte di donne e bambine. In questo modo spesso si limita loro la possibilità di andare regolarmente a scuola a causa della mancata privacy e dell’impossibilità di gestire in tranquillità la salute mestruale. Le carenze formative portano infatti, ad avere meno possibilità di raggiungere livelli dirigenziali in ambito lavorativo rispetto agli uomini. Ciò comporta una difficoltà maggiore a risolvere le problematiche di genere, in quanto non sono presenti donne a livelli decisionali. La scelta della struttura igienico-sanitaria stessa infatti, deve essere accurata per posizione e funzionalità, a seconda delle diverse necessità e culture. Questa situazione è emersa esaminando sia dati disponibili a livello globale su articoli e report di organizzazioni governative e non governative sia attraverso colloqui con esperti ed esperte del settore, valutando successivamente eventuali accorgimenti e soluzioni per migliorare le condizioni. La tesi si pone l’obiettivo di sensibilizzare e porre l’accento sulla progettazione delle latrine: se avvenisse già nelle fasi iniziali considerando il genere, i programmi governativi e le strategie dei paesi per raggiungere l’SDG 6.2 sarebbero più efficaci.

Relators: Roberto Revelli
Academic year: 2021/22
Publication type: Electronic
Number of Pages: 113
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-35 - ENVIRONMENTAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/22053
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)