polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Studio dell’attività antimicrobica di oli essenziali = Study of the antimicrobial activity of essential oils

Diego Burdizzo

Studio dell’attività antimicrobica di oli essenziali = Study of the antimicrobial activity of essential oils.

Rel. Davide Fissore, Francesca Bosco. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Chimica E Dei Processi Sostenibili, 2022

[img] PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Restricted to: Repository staff only until 16 September 2023 (embargo date).
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (2MB)
Abstract:

Gli oli essenziali (OE) sono sostanze naturali con funzione antimicrobica, prodotte da molte piante. La loro efficacia per contrastare i patogeni è diventata oggetto di studio per determinarne le caratteristiche per il loro utilizzo nell’ambito della sanificazione di ambienti e superfici. In questo lavoro di Tesi è stata valutata l’attività antimicrobica degli OE di origano (Origanum vulgaris) e di timo (Thymus vulgaris) nei confronti del batterio Escherichia coli, del lievito Rhodotorula mucilaginosa e del fungo filamentoso Alternaria Alternata. Gli OE sono stati testati a diverse concentrazioni e volumi, con il metodo di diffusione su agar e con il metodo di volatilizzazione dal disco, risultando in una maggior efficacia del primo. Entrambi gli OE si sono dimostrati efficaci nell’inibire o rallentare la crescita dei microrganismi; in particolare, l’OE di origano ha fatto osservare aloni di inibizione più ampi di quelli dell’OE di timo per concentrazioni del 100%, mentre in diluizione del 50% la tendenza è opposta. E’ stato osservato che E. coli, incubato per 48 h, è maggiormente inibito alla temperatura di 37°C rispetto a 28°C, in seguito alla minore velocità di crescita e alla maggiore tensione di vapore degli OE. Dalle prove in fase vapore, è emerso che il diluente, sebbene non abbia effetto sulla crescita di E. coli, sembra influenzare l’evaporazione degli oli. Il confronto con S. epidermidis ha messo in evidenza la più alta resistenza di E. coli, quindi dei batteri Gram negativi. Le prove sul fungo fino ad un tempo di incubazione di 240 h hanno dimostrato che gli OE riescono ad inibire totalmente la crescita o, in concentrazione del 50%, a rallentarla sensibilmente. I test sul lievito hanno fatto registrare solamente una mancanza di pigmentazione nelle piastre trattate con gli OE.

Relators: Davide Fissore, Francesca Bosco
Academic year: 2021/22
Publication type: Electronic
Number of Pages: 63
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Chimica E Dei Processi Sostenibili
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-22 - CHEMICAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: Politecnico di Torino
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/21953
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)