polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Riqualificazione urbanistica della zona culturale del Municipio Libertador a Caracas, Venezuela : accesso nord al Parco Los Caobos attraverso la nuova sede del Istituto del Colegio de Ingenieros de Venezuela

Quintana Guerrero, Elisa Cristina

Riqualificazione urbanistica della zona culturale del Municipio Libertador a Caracas, Venezuela : accesso nord al Parco Los Caobos attraverso la nuova sede del Istituto del Colegio de Ingenieros de Venezuela.

Rel. Gustavo Ambrosini, Anna Marotta. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Progettazione Urbana E Territoriale), 2010

Abstract:

Questa tesi si sviluppa a Caracas, Venezuela; specificatamente nel Municipio Libertador, con l'obiettivo di studiare un possibile rinnovamento urbanistico e la riattivazione di un settore della capitale, e quindi presentare una proposta per una zona specifica (dintorni del Parco Los Caobos), nota come "zona cultural". Possiede la maggiore quantità di edifici culturali della città, ed una delle principale zone verdi di Caracas. In seguito si propone un progetto di riqualificazione tenendo in considerazione le problematiche del settore.

Attualmente, il Parque Los Caobos è una zona quasi dismessa, il parco si trova quasi in isolamento, a causa della crescita senza controllo della città e alle inique politiche urbanistiche applicate. Si è trasformata in una zona trascurata, con assenza di utenti, pericolosa e scarsa di connessioni urbane. Ciò impedisce, che questo parco e dintorni si costituisca in uno dei punti centrali importanti della città. Inoltre si attacca la zona di Plaza Venezuela, nodo centrale veicolare della città, ma che tralascia il ruolo del pedone, mutandosi in un luogo temuto e desolato.

L'analisi si basa su esperienze proprie e di diversi conoscenti e parenti, su studi di ricerca di vecchi progetti e proposte di progetti nuovi per l'area. Tali premesse permetteranno ottenere una visione macro della problematica e potenzialità della zona.

In seguito si spiega brevemente il contesto storico e geografico del Venezuela, susseguendo poi una descrizione più dettagliata di Caracas, la capitale del paese. Si ripassa la storia dalla sua fondazione fino ad oggi, e una spiegazione dei piani urbanistici portati a termine dal secolo XX fino ad oggi. Dopo si analizzerà la zona del Parco Los Caobos e si spiegheranno i Masterplan proposti. Si conclude con lo sviluppo del progetto architettonico nella zona, attaccando i problemi descritti anteriormente nell'analisi.

Venezuela, ufficialmente Repubblica Bolivariana del Venezuela, si trova nella parte settentrionale del Sud America. La terraferma si affaccia al nord sul Mar dei Caraibi, e confina con la Colombia a ovest, con il Brasile a sud e ad est con la Guyana.

Il suo territorio è stato sede di importanti gruppi tribali di indios come i "Caribes". Fu avvistato per la prima volta da Cristoforo Colombo nel 1498. Poco dopo è iniziato il processo di colonizzazione e di meticciato culturale. Venezuela è stato il primo paese dell'America Latina a proclamare la sua indipendenza dalla Corona di Spagna, un processo che si è consolidato con la battaglia di Carabobo. Dopo un lungo capitolo di conflitti civili, la Repubblica trova la sua strada verso la modernizzazione con governi notoriamente autoritari. A metà del XX secolo iniziò la lotta per un sistema democratico, che si è instaurato dopo la caduta del generale Marcos Perez Jimenez nel 1958. Dopo il boom del petrolio, il Venezuela ha vissuto un periodo di elevata crescita economica, che è stato interrotto dalla crisi energetica del 1980, sollevando un periodo di instabilità politica e sociale alternata da alti e bassi finanziari.

Il Venezuela è oggi considerata un paese emergente con una economia basata principalmente sull'estrazione e la raffinazione del petrolio e altri minerali, e in minor grado sul le attività agricole e industriali.È anche noto come uno dei 18 paesi più biologicamente diversificato del mondo, con una geografia irregolare che unisce zone aride, selva, "sabanas" delle pianure e ambienti andini. Possiede delle aree protette tra le più vaste in America Latina, chiamate "Àreas Bajo Régimen de Administración Especial", che comprendono circa il 63% del territorio nazionale.

La sua popolazione è di circa 29 milioni di abitanti, è ben miscelati, integrando le razze indigene, europee, africane, e in misura minore asiatiche, situazione che influisce nella loro cultura ed espressione artistica.

Politicamente è organizzata come uno stato federale democratico, sociale, di diritto e di giustizia. È uno Stato indipendente e sovrano, la cui sovranità è sancita nella sua dichiarazione di indipendenza firmata nel 1811. La sua capitale federale e sede del potere della nazione è Santiago de Leon de Caracas. Il territorio venezuelano è diviso in 23 stati federali, un Distrito Capital, che comprende la città di Caracas, e le dipendenze federali, composto da più di 311 isole, isolette ed atolli.

Relatori: Gustavo Ambrosini, Anna Marotta
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Progettazione Urbana E Territoriale)
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2120
Capitoli:

I.Venezuela

Breve descrizione storica, politica e geografica del paese.

II.Caracas

A.Geografia

Ubicazione, altitudine, morfologie.

B.Storia

Dalla fondazione sino ad oggi

C.Clima

III.Urbanistica e Caracas nel secolo XX

A.Pianificazione e sviluppo urbano

B.Infrastrutture urbane

C.Espansione

D.Modernizzazione

E.Immaagine

IV.Piani Urbani e progetti per la città di Caracas

A.1875 Pianta topografica di Caracas

B.1939 Piano Monumentale o Piano Rotival

C.1942 Riqualificazione di El Silencio

D.1951 Piano Regolatore Generalee

E.1970-1990 Piano Generale Urbano di Caracas

F.1981 Piano Caracas 2000

G.1983 Piano Rettore Caracas

H.1998 Piano di Sviluppo Urbano Locale del Municipio Libertador

I.2009 Piano Caracas Socialista

K.2010 Piano Caracas 2020

L.Riflessioni

V.Masterplan

A.Introduzione

B.Descrizione della zona

C.Analisi e problematiche

D.Proposta

VI.Istituto del Colegio de Ingenuieros de Venezuela

A.Introduzione

B.Descrizione della zona

C.Analisi della zona

D.Proposta

E.Lineamenti della zona.

VII.Riflessioni

VIII.Bibliografia

IX.Allegati

Bibliografia:

•ALMANDOZ MARTE, ARTURO. "Planning Latin America's capitai cities, 1850-1950", edit by

Routledge, London 2002.

•ALMANDOZ MARTE, ARTURO. "Urbanismo europeo en Caracas (1870-1940)", Fundación para la cultura urbana, editorial Equinoccio, Caracas, 1997.

•ALVAREZ, ROSANGEL M. "Caracas, una ciudad de mùltiples definiciones", Universidad Simón Boi iva r, Caracas, 2009.

•BOLl'VAR, ZULMA. "La Planificación urbana en Venezuela", Foro Social Democrata de Venezuela, Caracas, 2010.

•CARRILLO CASTELLANOS, ROGER J. "Memorias IV. Congreso Interamericano sobre el Medio Ambiente", Universidad Simón Bolivar, ediciones Equinoccio, Caracas, 1998.

•CRUZ SALAZAR, BEATRIZ. "Caracas requiere 100 Km mas de vias", Diario El Universal, Caracas, 28 de febrero de 2007.

•CRUZ SALAZAR, BREATRIZ. "50 edificios planea construir Misión Habitat en La Cariota", Diario El Universal, Caracas, 18 de marzo de 2008.

•DE LISIO, ANTONIO. "La evolución urbana de Caracas. Indicadores e interpretaciones sobre el desarrollo de la interrelación ciudad-naturaleza", Caracas, Noviembre 2001.

•DEMBO, NANCY; ROSAS VERA, JOSÉ; GONZÀLEZ VISO, IVÀN. "Caracas, modemity and urban scale: an interdisciplinary approach", Universidad Central de Venezuela.

•DIARIO EL UNIVERSAL, "1949. Caracas has a brand-new grand avenue", Caracas, 01 de abril de 2001.

•Diario Noticias24, "Da a conocer detalles del Pian Caracas Socialista", Caracas, 20 de febrero de 2009.

•FERRÀNDIZ MARTfN, FRANCISCO. "De la cuadricula al aleph: perfil histórico y social de Caracas", Universidad Autònoma del Estado de Morelos.

•INSTITUTO METROPOLITANO DE URBANISMO TALLER CARACAS, http://imutc.org/portal/

•INSTITUTO METROPOLITANO DE URBANISMO, "Pian Estratégico Caracas Metropolitana 2020", Caracas, 2009.

•LLANOS, DOUGLAS; ALMANDOZ, ARTURO. "Aplicación del modelo del cinturón verde en la ciudad de Caracas, Venezuela", Universidad de los Andes, Mérida, Venezuela, 2008.

•MARTfN FRECHILLA, JUAN JOSÉ. "Diàlogos reconstruìdos para una historia de la Caracas moderna", Universidad Central de Venezuela, Caracas 2004.

•MARTfN FRECHILLA, JUAN JOSÉ. "El urbanismo francés en Venezuela de 1936 a 1950 (Rotival y Lambert en una historia de gestiones diplomaticas, contratos y zancadillas)", Caracas.

•MOGOLLÓN, LIGIA ESTER. "Influence offoreign theories and urban models in thè formulation of masters plans of Latin American cities, during thè 1930-1960 periodic", Departamento de Arquitectura, Universidad Nacional Experimental del Tàchira, San Cristóbal, Venezuela.

•MORALES TOVAR, MIRELIS. "Construcción de nuevas vfas Ileva mas de 30 anos paralizada", Diario El Universa!, Caracas, 02 de mayo de 2008.

•NEGRÓN, MARCO. "Caracas de Latinoamerica", apertura en la inauguración de la exposición "Caracas Cenital (2003-2004), Caracas, 17 de junio de 2005.

•NEGRÓN, MARCO. "Caracas: Mitos, realidades y posibilidades de una capitai", Caracas, Marzo 2008.

•PADRÓN, MARTfN J. "Caracas 1928-1958: permanencias y transformaciones morfológicas durante la primera modernidad urbano-arquitectónica en Venezuela", Caracas, 1993.

•TALLER INTERNACIONAL DE PARTICIPACION CIUDADANA Y PLANEACION URBANA DE LA UNIÓN DE CIUDADES CAPITALES IBEROAMERICANAS (UCCI), "Propuesta. Pian de Desarrollo Urbano Locai del Municipio Libertador", Caracas, Venezuela, Septiembre 2003.

•TORREALBA RANGEL, CARLOS. "Pian Estratégico Caracas Metrópoli-2010. Una propuesta para la ciudad.", Caracas, 1998.

•VILLANUEVA, FEDERICO. "El Urbanismo de Caracas moderna", Caracas.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)