polito.it
Politecnico di Torino (logo)

NUOVI MODELLI DELL'ABITARE : UNA CASA IN LARGO MENTANA

Tiberio, Massimo Ettore

NUOVI MODELLI DELL'ABITARE : UNA CASA IN LARGO MENTANA.

Rel. Franco Lattes. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2010

Abstract:

Una delle questioni con cui si confronta il progetto della residenza contemporanea è il progressivo fluidificarsi della forma sociale in generale e della struttura famigliare in particolare. Senza entrare nel merito della complessità del tema si è ritenuto che sotto il profilo del progetto di architettura il nodo della questione sia rappresentato dall'esigenza di mantenere quanto più elevata possibile nel tempo la capacità dello spazio progettato di soddisfare le necessità di un'utenza i cui caratteri ed esigenze mutano nel tempo e nei modi. Il tema dell'architettura flessibile, che ha come soggetto il "meccanismo" 1 (cioè la capacità di adattarsi alle più diverse esigenze individuali o collettive), permette di affrontare e di risolvere questo problema. Per quanto riguarda il lotto di intervento della tesi,, si trova su largo Mentana, compreso tra via della Brocca e via Mentana in un'area che attualmente è destinata dal P.R.G.C, di Torino a servizi (istruzione inferiore, parcheggi, supermercati...). Da un'analisi del tessuto edilizio e dell'evoluzione urbanistica che in loco è avvenuta, si può ipotizzare che le scelte del P.R.G.C, siano riferite probabilmente alla presenza dei servizi, piuttosto che alla morfologia urbana dell'area attorno a largo Mentana o al suo contesto architettonico, storico e sociale.

Il progetto di tesi è invece sviluppato sull'ipotesi di scelte urbanistiche funzionali a completare la morfologia del largo.

Il largo Mentana è caratterizzato da una parte dall'essere uno dei fulcri della zona detta "Crimea" (zona residenziale di pregio alle pendici della collina connotata da una forte presenza di verde e da pochi, ma importantissimi, riferimenti artistico-naturalistico-ambientali-storici a scala urbana) e dall'altra dalla presenza di edifici pregevoli anche se costruiti in epoche e stili diversi con rapporti e scale compositive differenti. Proprio in questo contesto si evidenzia il vuoto compositivo tra i volumi degli edifici causato dal lotto stesso, che già di sua natura presenta dei forti vincoli (dovuti da una parte alla sua forma irregolare, alle sue dimensioni ridotte, ai rapporti con i lotti attigui e dall'altra ai criteri normativi).

Nella progettazione dell'edificio residenziale, oggetto della tesi, il tema principale è stato quello di creare, tramite una quinta, uno spazio introverso focalizzato su "un giardino segreto", capace di adeguarsi alle singole necessità dei diversi fruitori; la stessa quinta ha inoltre anche la funzione di restituire unitarietà sul largo Mentana attraverso la reinterpretazione di materiali, di forme e di rapporti volumetrici ricorrenti nel contesto.

Nell'ideazione di uno spazio che si possa adattare il più possibile alle diversificate modalità di vita degli abitanti, il centro di attenzione è stato posto nello studiare il meccanismo che permetta agli ambienti la maggior flessibilità possibile; la soluzione è stata individuata in "elementi filtranti" costituiti da armadiature che, grazie alla loro struttura (modulare e ricomponibile), permettono di aprire, chiudere e creare nuovi ambiti di vita all'interno della stessa unità abitativa. Si è voluto mantenere il tema della continuità spaziale anche all'interno dello stesso edificio in cui le varie distribuzioni (unità abitative, spazi di collegamento, giardino...), possono interagire e fluire tra di loro attraverso delle "pelli" non opache e apribili.

Relatori: Franco Lattes
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GF Italia
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1767
Capitoli:

INTRODUZIONE

PARTE I - INQUADRAMENTO URBANO

Appendice immagini

PARTE II - NOTE STORICHE

PARTE III - UN NUOVO MODELLD D ELL' AB ITATARE: ARCHITETTURA FLESSIBILE

Cosa vuol dire Casa

Forma

Luogo

Rapporto

Esperienza

Processo dinamico e in continua evoluzione

Riconoscimento

Una retrospettiva

NUOVE NECESSITÀ DI INTERPRETAZIONE

Evoluzione delle teorie dominanti

Cambiamenti dei fruitori

Accesso alla casa

Economia

Permanenza dello standard

Esperienze nuove teorie

Esperienze europee vs italiana

Primi tentativi italiani

Nuove necessità

Fine del paradigma funzionale-spaziale

Flessibilità

Architettura Flessibile

Schede

PARTE IV- PRESENTAZIDNE DEL PROGETTO

PARTE V - TAVOLE

Tavola 1 - inquadramento Urbano

Tavola 2 - esempi di flessibilità in architettura

Tavola 3 - piante scala -1:100

Tavola 4 - soluzione flessibili

Tavola 5 - prospetti - scala 1:100

Tavola 6 - sezioni - scala 1:100

Tavola 7 - sezione del "muro" - Scala 1:2O

Tavola 8 - sezione della "doppia pelle" - scala l :20

Tavola 9 - rendering

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

Riferimenti bibliografici

PARTE I E PARTE II

ENCICLOPEDIE, VOCABOLARI, ANNUARI,

Ponza Michele, Vocabolario piemontese- italiano, Pinerolo, stabilimento tipografico-librario di Giuseppe Lobetti-Bodoni, 1859, ed.quinta; edizione anastatica Savigliano, L'artistica Savigliano,1982, 2 volumi.

Collezione Celerifera delle leggi, decreti, istruzioni e circolari. Volumi annuali, Torino, ed. Enrico Dalmazzo prima dell'anno 1864; Firenze, ed. Enrico Dalmazzo dagli anni 1864-1871; Roma, Stamperia Reale; dopo il 1871.

Raccolta di leggi, decreti e circolari , Roma, Stamperia Reale , 1863, pag.2182.

LIBRI

AA.VV, Altri illustri e sconosciuti delle vie di Torino, Collana illustri sconosciuti, Torino, Stamperia artistica nazionale, 1984, pagg. 277

AA.VV, Mostra del Barocco piemontese, Palazzo Madama, palazzo Reale, Palazzina Stupinigi 22 giugno-10 novembrel963, a cura di Viale Vittorio, Volumi 3, s.l., s.n., 1963.

Alarcon Pedro Antonio de, De Madrid a Nàpoles: pasado por Paris, Ginebra, el Mont Blanc, el Simplòn, el Lago Mayor, Turin,.....Viajo de recreo, realizado durante la guerra de 1860 y sitio de Gaeta en 1861. 1 ed. Madrid, Gaspar y Roig, 1861 pag. 655

Arneudo Giuseppe Isidoro, Chiesi Gustavo, Borsari Luigi/'La provincia di Torino ", Vol. 1,parte 1, N° 2 ,1907, pag.376 in a cura di Strafforello Gustavo, La Patria : geografia dell'Italia : cenni storici, costumi, topografia, prodotti, industria, commercio, mari, fiumi, canali, strade, ponti, strade ferrate, porti, monumenti, dati statistici, popolazione, istruzione, bilanci^ Torino, Unione tipografico-editrice, 1° ed, 1980-1895, 31 volumi.

Arru Angiolina, Ramella Franco, L'Italia delle migrazioni interne: donne, uomini, mobilità in età moderna e contemporanea, Collana Progetti Donzelli, Roma, Donzelli, 2003, pagg. XXII.- 390

Baruffi Giuseppe Francesco, Passeggiate nei dintorni di Torino ai colti e gentili Torinesi memoria ed ossequio, Torino, Stamperia Reale, 1855, pagg. 92, Voi.9 di 15 vol. tutti con parte iniziale del titolo Passeggiate nei dintorni di Torino...., Torino, Stamperia Reale ,dal 1853 al 1861.

Biancotti Angiolo, Ai tempi della "scapigliatura" torineserie d'altri tempi, dalla prima della partita a scacchi alla prima automobile italiana, Milano, Gastald'1,1961, pagg.292

Brofferio Angelo, I miei tempi Memorie, Torino, Tipografia nazionale G. Biancardi, 1858,1860.

Brofferio Angelo, I miei tempi, Torino, R. Streglio & C, dal 1902 al 1904, 8 volumi; 1904,5 volume

Burdet Carlo Alfonso Maria, Cavalier Carlo Antonio Napione torinese(1756-1814): artigliere e scienziato in Europa e in Brasile,un ritratto, Torino,2005, Celid , 2 volumi.

Casalis Goffredo, Dizionario Geografico Storico, Statistico, Commerciale degli stati di S:M: il re3 di Sardegna, Torino, 1 ed. Maspero Marzorati, 1851 ; Bologna , Forni, 1972, pag. 762

Cavallari-Murat Augusto, Forma urbana ed architettura nella Torino barocca : dalle premesse classiche alle conclusioni neoclassiche, Torino, UTET, 1968, 2 volumi.

Chevallard Carlo, Marchis Riccardo, Carlo Chevallard: diario, 1942-1945 : cronache del tempo di guerra, Torino, Blu ed., 2005, pagg. XXXVI- 570

Comoli Mandracci Vera, Le città nella storia d'Italia Torino, Collezione Grandi opere, Roma , Gius. Laterza & figli, 1983, terza ed. 1994, pagg.300

Cortanze Gerard, Les Vices Rois, Arles, ed. Actes sud, 1998, pagg. 588. Cortanze Gerard, Aventino, Arles, ed. Actes sud, 2005, pagg. 530

Covino Andrea, Il panorama delle Alpi e i contorni di Torino, La cerchia delle Alpi, la pianura , le acque, Torino, Libreria Luigi Beuf, 1874, pagg.160.

De Amicis, Cuore, a cura di Tamburini luciano, Collana nuova universale, Torino, G. Einaudi, 1972, pag.384.

De Mauri L (pseudonimo Ernesto Sarasino), L'amatore di maioliche e porcellane. Notizie storiche e artistiche su tutte le fabbriche di maioliche e porcellane. 3656"marche" disposte in ordine alfabetico, Milano, Hoepli, 1924, pagg.XI-965, Tav.76,; ed Collana Manuali Hoepli, Milano, Hoepli, 1981 Pagg. 535.

Falchi Adolfo Tiscione Daniela, Antiche maioliche italiane, tesori in soffitta, Lucchetti, 1989, pag,120

Ganapini Luigi , La repubblica delle camicie nere, Milano, Garzanti, 1999, pagg.519.

Ghiazza Silvana, Carlo Levi e Umberto Saba: storia di un'amicizia, Collana Nuova Biblioteca Dedalo, Bari, Dedalo , 2002, pagg. 376.

Giacovelli Enrico , Un Po per non morire: uomini, luoghi, storie e tradizioni del più lungofiume d'Italia., Collana Eridano, Torino, Ananke, 2003, pagg. 270.

Gribaudi Rossi Elisa, Ville e vigne della collina torinese: Personaggi e storia dal 16 al 19" secolo, Torino,, Le bouquiniste, 1975, pagg. 785 , 2 volumi, Vol. 2 Da Valsalice a Moncalieri

Gribaudi Rossi Elisa, Quella Torino: la città popolare dal 1850 al 1900, Collana Immagini, Milano, Longanesi, 1978 , pagg.254.

Kramer Samuel Noah, "L'histoire commence a Sumer" , Paris, librairie Arthaud, 1975; "i Sumeri alle radici della storia", traduzione di Enzo Navarra, Roma , Newton Compton, pagg.2449, citato da Taborelli Giorgio, "introduzione", a cura di Dani Filiberto il libro delle case, Pomezia (Roma), gruppo IRI-STET,1989, pag.9.

Klinkhamme Lutz, L'occupazione tedesca in Italia 1943-1945, Collana Nuova Cultura, Torino, Bollati Boringhieri, 1993, pagg XIV - 676.

Le Lieure Henri, Le Lieure maestro fotografico dell'Ottocento: Turin ancien et moderne, a cura di Falzone del Barbaro Michele, Milano, Fabbri, 1987, pagg.167.

Levi Carlo, Le tracce della memoria , a cura di Pagliara Maria, Cortanze Gerard, Les Vices Rois, Arles, ed. Actes sud, 1998, pagg. 588Collana Saggi arti e lettere , Roma, Donzelli, 2002, pag.XXXVIII-280.

Liprandi Manfredo, Verbotenl: una cronaca di seicento giorni e seicento notti della Resistenza torinese vissuta attraverso le vicende di un Comitato stampa clandestino, Torino, Eda, 1976, pagg.177.

Monti Augusto, I sanssossi (gli spensierati) cronaca domestica piemontese del sec. XIX, Collezione gialla, Milano, Ceschina, 1929, pagg.308

Pola Falletti-Villafalletto Giuseppe Cesare, Associazioni giovanili e feste antiche: loro origini, Milano, FI. Bocca, Volumi 4,1939-1942.

Roccia Rosanna, Vaccarino Giorgio, Marchis Riccardo, Chevallard Carlo , Torino in guerra tra cronaca e memoria, Torino, Archivio storico della città di Torino, 1995, pagg. XVI-538.

Piton Ugo, Joi, travalh e soufransa de ma Gent': biografie di anziani delle valli Clunzoun e San Martin, Collana Ma Gent, Cavour, Grafica cavourese, 1991, pagg.334

Savorini Luigi, Il maestro del popolo e la patria: parole dette agli allievi maestri nella scuola normale della provincia di Bologna il dì 31 luglio 1865, Persiceto, ed. Tip.di Giambattistelli, 1865

Torre Navone Carla, Curiosità Torinesi (dal Medioevo all'età moderna), collana Storia Piemontese, Torino, II piccolo editore, 1986, pagg.181.

SAGGI IN OPERE COLLETTIVE

AAVV, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, a cura del Politecnico di Torino/ Dipartimento casa-città, Torino, Società degli ingegneri ed architetti in Torino, 1984, 2 volumi

Borasi Vincenzo," La presenza dei militari" in AA.VV Torino da capitale politica a capitale dell'industria, Torino , Archivio storico, 2004, 2 volumi; Vol.l, "Il disegno della città (1850-1940)", a cura di Giuseppe Bracco eVeraComoli, pagg. XX-445, testo pagg.167-186.

Bracco Giuseppe, "Domanda pubblica e domanda privata nella crescita della città" in AA.VV. Torino da capitale politica a capitale dell'industria, Torino, Archivio Storico, 2004, 2 volumi; Vol.l, "II disegno della città (1850-1940)", a cura di Giuseppe Bracco e Vera Comoli, pagg. XX-495, pagg. del testo 1-34.

Comoli Mandracci Vera, "Trasformazioni del paesaggio urbano ", in AA.VV. Torino da capitale politica a capitale dell'industria, Torino, Archivio Storico, 2004, 2 volumi; 1 volume" Il disegno della città (1850-1940)", a cura di Giuseppe Bracco e Vera Comoli, pagg. XX- 495, pagg. del testo 35-61.

Comoli Mandracci Vera, " L'urbanistica della città capitale e del territorio" , vol.4°, pagg. 431-461, e " urbanistica ed architettura", vol. 6°, pag. ,in , a cura di Giuseppe Recuperati, Stono di Torino, Torino, Einaudi, 2000, 9 volumi.

RIVISTE

Giorgio Coizza, "Alzabandiera alla scuola media Nievo-Matteotti", Ciao pais, n°2 ,marzo-aprile 2006,pag.6

Club alpino italiano Rivista mensile, Volumi 39,42 ,Anno 1920

"Alzabandiera Olimpica", Cronache da Palazzo Cisterna , n° 4, 2006, pag.5

"VECI e BOCIA insieme come sempre ", L'Alpino Mensile dell'ANA, novembre 2006, pag.8

QUOTIDIANI

La Stampa, "Si sgombrano Casermette e Casermone" 30 luglio 1966

DOCUMENTI DELL'ARCHIVIO STORICO

DIREZIONE GENERALE MATERIALE ED AMMINISTRAZIONE MILITARE- DIVISIONE GENIO MILITARE:

Pratiche:

1854 bb. 12-15 (C.200.2)

1855 bb. 72-73-74 (C.200.8)

1856 bb. 119-120-121 (C.201.3)

1857 bb. 170-173 (C.202.2)

1858 bb. 218-219 (C. 202.7 e 203.1)

1859 bb. 274-278 (C. 203.6-7)

1860 bb. 327-329 (C.204.2)

ANNUARIO MILITARE

1° parte :

A cura del ministero della guerra e della Marina, Annuario ufficiale dello stato sardo, Torino, tipografie varie Castellazzo e Garetti, poi Vercellino, pubblicazione annuale che termina nel 1861.

2° parte :

A cura del ministero della guerra, Annuario ufficiale dell'esercito italiano, Torino, tipografia Fodratti e Vercellino, 1862-1864.

A cura del ministero della guerra, Annuario ufficiale dell'Italia Militare, Torino, Tip.scolastica di S.Franco e poi Firenze, Tip. Militare, 1864.

A cura del ministero della guerra, Annuario Militare del Regno D'Italia, Roma, C. Vogherà .1865 e seguenti.

INDIRIZZI INFORMATICI

www.vecio.it/cms/node/246

www.alpcub.com

MAPPE E CARTOGRAFIA ANTICHE CONSULTATE PRESSO L' ARCHIVIO DI STATO

- 1694-1703 carte de la Montagne de Turin avec l'Etendue de la Peine pag. 3 Carta Topografica della Caccia-1762 pag.4

- Carta/Topografica Dimostrativa/dei contorni/della Città/di Torino di Francesco de Caroly pag.4.

- Mappa del 1780 Catasto Sabaudo pag.4

- Mappa del 1790 periodo napoleonico 12 nivose an XIII pag.4 Mappa del 1850 pag.5

- Piano generale della cinta daziaria del 1853 pag.5

- Piano Unico regolatore e d'ampliamento del 1908 con le successive varianti del 1913 e 1915, approvate con R.Decreto del 15 gennaio 1920, pag.9

- Mappa 1925 della pianta di Torino con indicazioni dei due piani regolatori ed ampliamento pag.9

- Mappa 1928

- Mappa 1935 della pianta di Torino con indicazioni dei due piani regolatori e ampliamento

DOCUMENTI UFFICIALI ATTINENTI ALLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE ED ALLO SVILUPPO URBANISTICO:

Supporto della pianificazione settoriale del 1865 per borgo Rubatto pag.6

R:LL:PP: cartella N°8 fascicolo n°24:"piano di ingrandimento pel borgo del Rubatto" corrispondenza 1864/65 pag.6

R-.LLPP: cartella N°67 fascicolo N° 7 relativa a documentazione del 1876. Pag.6

1886 Supporto della pianificazione settoriale del 1865 per borgo Rubatto esteso all'intera sponda destra entro la Cinta Daziaria del 1853 pag. 7

R:LL:PP: cartella N° 153, fascicolon" 18 intitolato "ingrandimento Rubatto apertura vie pag.7-8

PARTE III E PARTE IV

ENCICLOPEDIE ,VOCABOLARI,

Zingarelli Nicola Lo Zingarelli 1995, a cura di Dogliotti Miri e Rosiello Luigi, Bologna, Zanichelli,12° edizione

Le Garzantine, enciclopedia di Filosofia, Milano, Garzanti, 1981,3° edizione 2004. Cravetto Enrico (a cura di), Enciclopedia, Torino, UTET, 2002.

Grande dizionario enciclopedico UTET, fondato da Pietro Fedele, Torino, UTET, 1984; appendice 1997, appendice 2002, appendice 2005.

LIBRI

AAVV, Another 100 houses (ofthe world best), sl, ed Images Publishing,2007, pag.354

AAVV, 36 models pour une maison, Parigi, edition Pheripherique, 1997. Pagg. 206

AAVV, Via architectura 04, ed. Colegio Officiai de Archquitectos de la Comunidad Valenciana, 1999, pagg. 154

AAVV Multiunit housing, numero monografico di architectural design, Tokyo, Books Nippan,1997, pag. 238

Abbagnano Nicola Fornero Giovanni, Filosofi e filosofia nella storia: con storia del pensiero scientifico, Torino, Paravia , 1990, 3 volumi.

Ancora Alfredo, La consulenza transculturale della famiglia: i confini della cura, Collana Scienze e salute / teorie, Milano, Franco Angeli, 2000, pagg.206

Arles Philippe e Chartier Roger, Histoire de la vie privèe : de la Renaissanc aux Lumières,, Paris, Seuil,1986,; trad, ital., di Landucci P. Morello F. e altri, La vita privata dal Rinascimento all'illuminismo, Bari, Laterza, 1987, pagg, XXVIII-519.

Arnold Francoise, Le logement collectif: de conception à la réhabilitation, 2A ed. revue et augmentée, Paris , le Moniteur, 2005, pagg.307

Baldini Massimo, Gli scienziati ed i filosofi del Seicento: La rivoluzione scientifica, Collana Scuola, Roma, Armando , 2001, pagg. 175.

Blake Peter, Form follows fiasco, Atlantic, Monthly press, 1975 ; ed. ital. La forma segue il fiasco : perché l'architettura moderna non ha funzionato, Collana saggi e documenti, Firenze , ed. Alinea, 1983, pagg.184

Bussagli Marco , L'uomo nello spazio; l'architettura e il corpo umano, Collana Dedalos, Milano, Medusa, 2005 pagg. 203.

Chiurazzi Gaetano, II postmoderno: il pensiero nella società della comunicazione, Collana i fili del pensiero, Torino, Paravia scriptorium, 1999, pagg.220; 2 ed. : Milano, Bruno Mondadori, 2002 pagg. VI-199.

Cimmino Franco, La vita quotidiana degli egizi, Milano , Rusconi, 1985 , Pag.365., 3 ed. Lavita quotidiana degli egizi, la realtà concreta di una grande civiltà, Collana orizzonti della storia,Milano, Rusconi, 1998, pag.366.

Colquhoun lan, Riba Book of British Housing, 1900 to thè present day, 2ndedition, Amsterdam, Elsevier Architetti!ral press-, 2008, pagg. 401

Deleuze Gilles, differenza e ripetizione, collana collezione di testi e di studi.Filosofia, Bologna, II mulino ,1971,pagg.XXIV-511; 2 edizione trad.di Giuseppe Guglielmo,Collana Saggi, Milano, Raffaello Cortina, 1997

De Rosa Miriam Franchin Glenda, Forme deli'abitare. Pratiche di tracciabilità fra mondo e reale, Comunicazioni Sociali, dottorato di ricerca in Culture della Comunicazione. Università CATTOLICA DEL Sacro Cuore 1, 2009

Derrida Jacques, L'ècriture et la difference, Collezione Points. Essais, Paris, editions du Seuil, 1979, pag.435 , trad. G. Pozzi, La scrittura e la differenza, Collezione Biblioteca Einaudi, Torino, Einaudi, 2002, pag.XXIV-390.

Eco Umberto, Opera Aperta,,Milano, Bompiani, 1962, pagg.370; ristampa ed.Collana i Tascabili, Milano, Bompiani, 2000, pag.306

Frederiksen M . W., " Città ed abitazioni" , a cura di Baldson J. P. V. I romani. Cultura e vita quotidiana nell'antica Roma, Milano, Il Saggiatore, 1969, pagg.213-216, citato da Taborelli Giorgio "introduzione" a cura di Dani Filiberto in , Il libro delle case, Pomezia (Roma), gruppo IRI-STET,1989, pag.20.

Gausa Manuel, Housing New Alternatives, New System, Basel(Boston, Berlin, Barcelona), Birkhauser Actar, 1998, pagg 269.

Gilliatt Mary, Period decorating, Londra ,Conran Octopus Limited, 1993, pagg.224.

Grisotti Marcello, Residenze flessibili. Progettazione spaziale e tecnologica. Bologna . Esculapio, 1995

Grisotti Marcello Boltri Pierangelo, Residenze flessibili. Progettazione spaziale e tecnologica: integrazione delle ricerche sulla meta progettazione della edilizia residenziale, responsabile scientifico Boltri Pierangelo, unità operativa Grisotti Marcello e altri, Milano, Politecnico Diset, 1995,pagg.269.

Hersch Jeanne, Essere E Forma, trad. ital. Di R.Guccinelli e S. Tarantino, Milano,Bruno Mondadori, 2006, pagg.207

Jencks Charles, The language of post-Modern architecture, New York, Rizzoli, 1977

Jodidio Philips, Architecture in thè A/et/iederlands, Kolnb, Taschen, 2006, pagg. 181

Jodidio Philips, Architecture now, Koln, Taschen, 2007, pagg.532

Jodidio Philips, Architecture in France, Koln, Taschen, 2007, pagg.189

Kronenburg David, Flexible: Architecture thè respond to change-, Londra, Laurence King, 2007,

pag240

Malighetti Laura Elisabetta, Progettare la flessibilità. Tipologie e tecnologie per la residenza, collezione Tecnologie e progetto, Milano, Clup, 2000, pagg.282.

Merleau-Ponty, Maurice, Phénoménologie de la perception, Coll." Bibliothèque des idèes" Paris, Gallimard, 1945, pagg 531;. trad. A. Bonomi, La fenomenologia della percezione, Collana Studi Bompiani, Milano, Bompiani, 2003 , pagg. 588

Monaco Antonello, Architettura Aperta -verso il progetto in trasformazione , Roma, ed Kappa, 2004, pagg. 207.

Mozas Javier, Fernandez Per Aurora, Densidad nuova vivendo collettiva, Vitoria-Gastez a+t ediction, 1 ed 2004, pagg.31; 2 ed 2006, pagg. 447

Mozas Javier, Fernandez Per Aurora, Arpa Javier DBook: Density Data Diagrams Dwellings. A visual analysis of 64 collective housing projects, Victoria-gasteiz, a+t ediction, 2007, pagg.439

Nobert Elias, Die hofische gesellschaft, Darmstad und Neuwied, Luchterhand Verlag GambH,1975, Copyright 1969, trad.Ital.di Panzieri Giuseppina, La società di corte, Collezione Biblioteca, Bologna, II Mulino,1980, rist.1998, pagg. 377.

Oostermann Arjen, Housing in thè Netherlands Exemplary Architecture in thè Nineties, Rotterdam, Nai, 1996.

Pallasmaa Juhani, The eyes ofthe skin.: Architecture and the sens , Chichester, John Wiley & Sons. LTD, 2005; trad. Lombardo Cristina, GLI OCCHI DELLA PELLE. L'architettura e i sensi, Collana Di fronte ed attraverso- saggi di arch, Milano, ed Jaca Book, 2007, pp. 90.

Pfeifer Gunter, Per Brauneck, Row Houses :A housing typology ,Basel, Birkhauser, 2008, pag 110

Praz Mario, La filosofia dell'arredamento: i mutamenti nel gusto della decorazione interna attraverso i secoli dall'antica Roma ai nostri tempi, Collana Tea arte, Milano, Tea, 1993, pagg.398

Remotti Francesco , Contro natura,una lettera al Papa , Coll.i Robinson/letture, Bari, Laterza, 2008, pagg. 282

Schittich Christian , In detail. High-Density Housing. Concepts Planning construction, Munchen, ed. Detail (institute fur internationale Arkitecktur Dokumentation), Basel, Detail-Birkhauser, 2004, pagg. 174

Schneider F., Floor plan Manual Housing, Basel, Birkhauser, 1 ed. 1994, 2A ed . 2004

SchneiderTatiana TillJeremy, Flexible Housing, Oxford, Architectural press, first edition 2007, pagg. 237

Simonetti Vfctor, Architetturamon amour, Pieve Ligure, ed. Simonsegni, 2003, pagg. 80.

Summerson John, The book of architecture ofJohn Thorpe, Glasgow, Walpole Society, 1966. Citato da Gilberti Massimiliano, Valenti Alessandro, in " Spazio Relazionale e dominio privato nel progetto dell'alloggio Seriale", Materia, N°47, Abitazioni collettive,maggio-agosto 2005

Vattimo Gianni, II pensiero debole, Collana Le idee, Milano , Feltrinelli, 1983 pagg.262

Venturi Robert, Scott Brown Denise, Izenour Steven, Imparando da Las Vegas, il simbolismo dimenticato della forma architettonica,, Venezia, Cluva, 1985, pag.122

Vitta Maurizio, DELL'ABITARE. Corpi spazi oggetti immagini, -piccola biblioteca Einaudi -Nuova serie- Arte, Architettura,Teatro,Cinema,Musica-, Torino, Einaudi, 2008, pp. VI- 389

CAPITOLI DI LIBRI, ATTI DI CONGRESSI, SAGGI IN OPERE COLLETTIVE

Annoscia Enrico,"La casa è nata prima di Homo sapiens", in Dani Filiberto (a cura di), Il libro delle case, , Pomezia (Roma), gruppo IRI-STET,1989, pagg. 207, testo pag.42-49.

Dell'Acqua Bellavitis Arturo, "La funzione delle stanze e degli arredi" a cura di Dani Filiberto, il libro delle case, , Pomezia (Roma), gruppo IRI-STET,1989, pagg.73-82

Grisù Sebastiano," Essere, abitare, costruire, vedere" in Spazi del contemporaneo,conferenza conferenza ad Alghero, Sabato 01/10/05

Sanfilippo Mario, "Dimore urbane in Italia fra Trecento e Seicento in Dani Filiberto (a cura di), Il libro delle case, , Pomezia (Roma), gruppo IRI-STET, 1989, pagg.50-60.

Taborelli Giorgio, "Introduzione" in AAVV, Il libro delle case, a cura di Dani Filiberto, POMEZIA(Roma), gruppo IRI-STET, 1989, pp .207 , testo pagg.9-31

Tagliapietra Andrea, "Abitare la casa, abitare la città" in Spazi del contemporaneo, conferenza ad Alghero, Sabato 01/10/05

Tagliapietra Andrea," Lo spazio e il luogo. La memoria ospitale" in Spazi del contemporaneo,conferenza ad Alghero, Sabato 01/10/05

Sistema statistico nazionale istituto nazionale di statistica: Matrimoni,separazioni e divorzi Anno 2003,annuario 2006 istat

Rapporto Eurostat 2008 'The life of women and men in Europe'

RIVISTE

Antonello Pier Paolo, "OIKOS: paradigmi letterari dell'abitare: il Luogo" in rivista elettronica XAOS. Giornale di confine Numero speciale per il convegno SPAZI DEL CONTEMPORANEO, Alghero 29,30 novembre, 1,2 dicembre2009,

Argenti Maria Percoco Maura , "Innovazione e tecnica nel progetto della residenza ", Materia, N° 47, Abitazioni collettive,maggio-agosto 2005

AAVV, Arketipo, supplemento l/07, "Sostenibilità costruita"

AAVV, Arketipo, supplemento 5/07, "Sostenibilità costruita/3"

AAVV, Arketipo, "Progettare con la luce", 7/06,ottobre 2006

AAVV, Arketipo, "Recupero arte e tecnica del riuso",10/07,gennaio febbraio 2007

AAVV, Arketipo, "Edifici trasparenti, le tecniche deH'immaterialità",ll/07, marzo 2007

AAVV, Arketipo, "Edifici a torre verticalità simbolo di tecnologia",13/07,maggio 2007

AAVV, Arketipo, "Costruire a secco sistemi non tradizionali",14/07,giugno2007

AAVV, Arketipo, "Edifici ed energia",24/08, giugno 2008

AAVV, Arketipo, "Spazi rurali", 25/08,luglio agosto 2008

AAVV, Arketipo, "Strutture",31/09,marzo2009

AAVV, Arketipo, "Edifici ed energia",33/09, maggio 2009

AAVV, Arketipo, "Ampliamenti",37/09,ottobre 2009

AAVV, Arketipo, "Coperture",38/09,novembre 2009

AAVV, amc, le moniteur architecture, "Amanagment ",n°188 juin/juillet 2009

AAVV, amc, le moniteur architecture," Residence-logements sociaux", n°190 septembre 2009 ,

AAVV, Architectural Record, "Multifamily housing",02/2006

Bartolozzi Giovanni, Interferenze urbane pieghevole mensile di arti e architettura, nr 05, febbraio 2006,

Derrida Jacques," Architetture ove il desiderio può abitare", Domus, N°671, Aprile 1986

Giardiello Paolo, "non-super-iper-luoghi", Area, artificial landscape, n°105,sp

Gilberti Massimiliano, Valenti Alessandro, " Spazio Relazionale e dominio privato nel progetto dell'alloggio Seriale", Materia, N° 47, Abitazioni collettive,maggio-agosto 2005

Karolyi Elisabeth, Justman Eric, "maisons solaires" Architectures à vivre maison,n°49, julliet/auot 2009

Karolyi Elisabeth "Les clés de la maison passive", Architectures à vivre maison,n"46, janvier/fevrier 2009

lacomoni Andrea, "Abitare lo spazio flessibile", macramè', Firenze, University press, n° 2, 2008, pagg.53-61

La Rana Olga," L'Abitazione,riflesso e Scenario dell'abitare", macramè', Firenze, University press, n° 2, 2008 , pagg.63-70

Massarelli Matteo Ristori Samuela, "Forme contemporanee dell'abitare", macramè', Firenze, University press, n° 2, 2008, pag.71-77

Pellegrini Pietro Carlo, "10 alloggi "Area, n° 68 pag 108-113,

Rossi Italia, in Interferenze urbane pieghevole mensile di arti e architettura, nr 05- febbraio 2006, Frederick Kiesler (Citato da: Italia Rossi in INTERFERENZE pieghevole mensile di arti e architettura nr 05 oltre che da ECO, pag 196)

Sacchi Livio, "Architettura e decostruzione", in quaderni DI selezione della critica d'arte contemporanea, n° 75, maggio 1989 pagg.5-17

Saitto Viviana "Margini parte integrante del progetto", Area,n" 104, Introverted Architecture , maggio-giugno 2009,sp

Saitto Viviana,", interni urbani due casi emblematici", Area n°105, artificial lanscape,giugno agosto2009

QUOTIDIANI - SETTIMANALI

Michele Smargiassila, "Cambiano le famiglie italiane e le case diventano flessibili", La Repubblica 04-06-2009

SITI INFORMATICI

http//d web.repubblica.it/dcasa/2003/04/05/interni/interni/166ita345166. htm http//ermopoli.it/portale/showthread.php?t=4633foruMdiacqunenti pag,11 http//it.wikipedia.org/wiki/psicoloRia cognitiva

http//l-architecture-japonaise-contemporaine-et-la-tradition#

http//www.af e wthoughts.co.uk/flexiblehousinfi/about.php

http//www. rufifierolenci.it/did attica

http: // www.antithesi.mfo/

http: // www.dexiRner.com/design events/4453.html

http: // www.eddyburg.it/index.php/artide/artideview/5558/0/150/

http: // www.housingprototypes.orij/

http; // www.icaboston.org/Homej/Exjii_bitJo_Qs/_E_x_hj_bitions/Cuj/ent/.(Jyjn_gmJVIotjon

http: // www.leti-messina.it/arch/archcon.htm

http://www.istat.it/dati/

www.giornalediconfine.it

http://www.designforriomes.org/hda/2005/connplete/oakrvill.html

http://www.spazidelcontemporaneo.net/visual_relation4b03.html

http://www.spazidelcontemporaneo.net/visual relation5a60.html

http://www.architetturadipietra.it/wp/?p=2402

http://science-design.blogspot.com/2009/07/architettura-e-percezione-sensoriale.html

http://www.artonweb.it/architettura/articolol8.htm

http://www.icaboston.org/Home/Exhibitions/Exhibitions/Current/LivinglnMotion

http://www.dexigner.com/design events/4453.html

http://www.europe-re.com/system/main.php?pageid=2242&articleid=8825

http://www.eddyburg.it/index.php/article/articleview/5553/0/150/

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)