polito.it
Politecnico di Torino (logo)

PERCEPIRE E PROGETTARE DA REMOTO: UN CONCORSO IN TOLEDO

Pelazza, Davide and Trucco, Mattia

PERCEPIRE E PROGETTARE DA REMOTO: UN CONCORSO IN TOLEDO.

Rel. Silvia Gron. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2009

Abstract:

INTRODUZIONE

II concorso Catedra Hispalyt "Asociación Espanola de Fabricantes de Ladrìllos y Tejas de Ardila Cocida" giunto quest'anno alla sua terza edizione, è stato il punto di partenza per la realizzazione di questo elaborato finale di tesi di Laurea. In breve, ma l'argomento verrà ampiamente trattato in seguito, il concorso proponeva la realizzazione di un nuovo punto di informazione turistica con un belvedere alla sua sommità. Localizzato nella parte più storica di Toledo, la città fortificata, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1986, per salvaguardare la sua storia millenaria e le diverse vicende storiche che la vedono protagonista a partire dal primo impianto di epoca celtica, passando per i romani, la dominazione araba e la convivenza con le minoranze cristiane e gesuite, e la "liberazione" da parte dei Cristiani con la riannessione "religiosa" all'Europa.

Prima di pensare concretamente all'edificio oggetto del concorso, abbiamo cercato di "leggere" la città che ospitava questo intervento, conosciuta da noi solamente come "una città della Spagna". Non avendo la possibilità di fare un sopralluogo, ci siamo avvalsi di strumenti che ci permettessero di conoscere la città "a distanza", dal punto di vista attrattivo, attraverso le informazioni che si possono reperire su guide turistiche, o siti internet dedicati alla città. Proprio su questi ultimi abbiamo fatto maggiore affidamento, basti ricordare che Toledo è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco nel 1986, per cui l'offerta di informazioni on-line, appare ben articolata con numerosi approfondimenti inerenti alle diverse realtà storiche cittadine. Anche lo sguardo sulla città non è stato diretto, ma artificiale. E' stato molto di aiuto la realtà "virtualizzata" di alcuni programmi, impensabili fino a pochi anni che portano al nostro domicilio la possibilità di conoscere il mondo intero,spingendosi, anche più un là, tra le costellazioni o tra i misteri degli abissi. Parliamo di programmi come Google Earth® o di Microsoft Virtual Earth® che nel nostro caso sono stati di fondamentale importanza, sia dal punto di vista conoscitivo della realtà toledana sia dal punto di vista percettivo. Infatti la nostra idea di Toledo si basa sulla percezione che abbiamo avuto osservandola ma senza "toccarla", guardandola dall'esterno a "volo d'uccello" ma senza avere la possibilità di viverla, e di provare sensazioni passeggiando attraverso le sue Calle o ammirandola di sera da uno dei suoi ponti.

L'immagine da cartolina che abbiamo di Toledo ci ha portati ad approfondire l'argomento di indagine attraverso una lettura sul tema della città di due note personalità non strettamente legate al campo architettonico-urbanistico, ma che hanno trattato l'argomento dal loro punto di vista, per uno di loro, Italo Calvino, nella sua opera "Le Città Invisibili" un sguardo più astratto, metaforico ma comprensibile se riportato alla realtà, o per l'altro, Paolo Perulli nel suo "Visioni di Città", più riflessivo sulle teorie e pratiche politiche e sociali.

Relatori: Silvia Gron
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1624
Capitoli:

INDICE:

Introduzione

Leggere la città prima di costruire il sito: la percezione di Toledo

- La Toledo visibile

Il bordo

Il centro

La rete

Il cerchio

Il vuoto (e il pieno)

La Toledo invisibile

Le città invisibili di Italo Calvino o Toledo fantastica.

Il concorso: Catedra Hispalyt

- Il bando di concorso

- Il progetto:

Relazione di progetto o Tavole di progetto:

01/Concorso ed inquadramento territoriale

02/Il bordo

03/Il centro

04/La rete

05/Il cerchio ed il vuoto e pieno

06/lnquadramento di progetto

07/Pianta Piano Terra e contestualizzazione

08/Piante Piano -2, Piano -1, Piano Terra, Piano 1°_scala 1:100

09/Piante Piano 2°, Piano 3°, Piano 4°, Piano Terrazza Belvedere_scala 1:100

10/Prospetto Sud_scala 1:100

11/Prospetto Ovest_scala 1:100

12/Prospetto Nord_scala 1:100

13/Prospetto Est_scala 1:100

14/Pianta Piano Terra quotata_scala 1:50

15/Prospetto Sud_scala 1:50

16/Prospetto Ovest_scala 1:50

17/Prospetto Nord_scala 1:50

18/Prospetto Est_scala 1:50

19/Sezione Trasversale AA_scala 1:50

20/Sezione Trasversale BB_scala 1:50

21/Particolari costruttivi

22/Viste tridimensionali

23/Viste tridimensionali

24/Viste tridimensionali

Bibliografia:

Bibliografia

P. Perulli, Visioni di città, Einaudi, Torino, 2009

I. Calvino, Le città invisibili, Einaudi, Torino, 1972

Massimo Camasso, Silvia Gron, Elena Vigliocco, Leggere, costruire, trasformare, appunti di composizione architettonica e urbana, Celid, Torino, 2008

Maria Antonietta Rovida, Città e architettura tra islam e cristianesimo nell'Europa mediterranea, Palermo, Toledo, Cordova e Siviglia nel Medioevo, Ets, Pisa, 1998

Unesco < http://whc.unesco.org>

Toledo <http:// www.toledo-turismo.com>

http://it.wikipedia.org/wiki/Congregazione cluniacense

http://it.wikipedia.org/wiki/Parmenide di Elea (Cerchio)

http://it.wikipedia.org/wiki/Uomo vitruviano (Cerchio)

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)