polito.it
Politecnico di Torino (logo)

UNA DIDATTICA DELL'ECOSOSTENIBILITA'

Maina, Fabio

UNA DIDATTICA DELL'ECOSOSTENIBILITA'.

Rel. Piergiorgio Tosoni, Chiara Aghemo, Valentina Serra. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2009

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

INTRODUZIONE

Nel momento in cui mi sono trovato a decidere l'argomento della tesi di laurea specialistica ero sicuro che sarebbe stato un tema di progettazione, vista la mia passione verso questa tematica, ma sono stati diversi gli argomenti che ho vagliato senza però trovarne uno che mi convincesse a pieno.

La mia attenzione è poi caduta su una struttura che sarà realizzata nei prossimi anni a venire proprio nel mio comune di residenza, Riva presso Chieri: la nuova scuola d'infanzia.

L'argomento mi ha subito attirato, prima di tutto per la tematica in quanto completamente nuova non avendo mai avuto l'opportunità di affrontare la progettazione in ambito scolastico in questi anni di università. Inoltre ero cosciente e attirato dalla convinzione che un progetto di una scuola, e in particolare di una scuola d'infanzia, avrebbe comportato importanti stimoli progettuali in quanto le ragioni funzionali avrebbero dovuto plasmare il progetto anche dal punto di vista formale. Non che questa sia una prerogativa solamente di un progetto del genere, anzi dal mio personale punto di vista un'architettura dovrebbe sempre trasmettere la funzione ed essere plasmata dall'uso che se ne deve fare, l'aspetto estetico di questa dovrebbe essere in gran parte il risultato del concretizzarsi di queste esigenze; ma in una scuola d'infanzia questa caratteristica sarebbe dovuta essere forzata e rafforzata, questo perché la struttura parli e viva con i giovani suoi usufruitori, perché assecondi i loro movimenti, perché dia stimolo alla loro continua e instancabile curiosità, perché sia motivo di pensieri, di interpretazioni, di domande. Insomma una struttura non come contenitore dell'insegnamento e dell'educazione, ma che sia lei stessa parte di questo insegnamento, che sia portatrice di un certo tipo di ragionamenti e di valori che si vogliono trasmettere a dei bambini, in un'età così importante per la formazione della loro coscienza e del loro carattere.

Proprio in base a questi ragionamenti è maturata l'idea di affrontare il progetto non solo dal punto di vista architettonico ma anche da quello della tematica ecosostenibile. Questo non solo nell'ottica, pur importantissima, del risparmio energetico fine a se stesso, ma di una sua promozione ai bambini e agli usufruitori della struttura anche occasionali. Promozione di questo modo di intendere non solo gli aspetti architettonici, ma abitudini di vita quotidiana. Quest'idea è nata dalla consapevolezza che questi aspetti sempre di più sono e saranno imprescindibili dalla nostra vita, che in questi sta il nostro futuro, e che se già dalla giovane età si è abituati a ragionare in questo senso su determinate tematiche, si riusciranno a creare generazioni che forse costruiranno una società differente da quella attuale.

Relatori: Piergiorgio Tosoni, Chiara Aghemo, Valentina Serra
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: A Architettura > AL Edifici e attrezzature per l'istruzione, la ricerca scientifica, l'informazione
A Architettura > AO Progettazione
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1603
Capitoli:

INDICE

Introduzione

Capitolo 1

Le motivazioni di un progetto

Capitolo 2

Bambini spazi relazioni

Capitolo 3

Progettare come unire i punti

Capitolo 4 II progetto

Capitolo 5

La sostenibilità ambientale come filosofia pedagogica

Allegato A

Tabelle di calcolo

Conclusioni Bibliografia

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

Remo FORNACA, Redi SANTE DI POL, Dalla certezza alla complessità. La pedagogia scientifica del '900, Principato, Milano 1993.

Luigia CAMAIONI, Paola DI BLASIO, Psicologia dello sviluppo, il Mulino, Bologna 2002.

Redi SANTE DI POL, Educazione e diritti umani, Marco Valerio Editore, Torino 2004

Stefano CACCIAMANI, Lorella GIANNANDREA, La classe come comunità di apprendimento, Carocci, Roma 2004.

Giulio CEPPI, Michele ZINI (a cura di), Bambini, spazi, relazioni. Metaprogetto di un ambiente per l'infanzia, Reggio Children, Reggio Emilia 1998.

Kenneth R. HASLAM, L'apprendimento nella scuola elementare e materna: come organizzare l'ambiente e le attività didattiche a misura dei bambini, Emme, Milano 1977.

Patricia BUENO, Ambienti per bambini, Atrium, Barcellona 2004.

Dominique GAUZIN-MULLER, Architettura sostenibile. 29 esempi europei di edifici e insediamenti ad alta qualità ambientale, Edizioni Ambiente, Milano 2003.

Chiara AGHEMO, Valerio LO VERSO, Guida alla progettazione dell'illuminazione naturale, Al DI, 2003.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)