polito.it
Politecnico di Torino (logo)

"Un viaggio per conoscere Montemagno"

Ronfani, Arianna Paola and Serratore, Gianna Maria

"Un viaggio per conoscere Montemagno".

Rel. Laura Antonietta Guardamagna. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione), 2009

Abstract:

Panoramica di Montemagno

Il Comune di Montemagno con il suo borgo medievale, è collocato nel cuore del Monferrato in posizione baricentrica rispetto ai centri abitati di Asti, Alessandria, Casale e pur essendo un piccolo nucleo di tradizione agricola continua a costituire, oggi come in passato, un punto di riferimento per i paesi limitrofi. Montemagno sorge su un vasto colle, dominato dall'imponente mole di mattoni del Castello; il paese si estende tutto intorno mantenendo ancora oggi, nella fascia più vicina al Castello, il suo aspetto di borgo contornato da alte mura e con vicoli, che erano e sono tuttora tredici, tutti paralleli tra loro e disposti perpendicolarmente al lato sud-ovest del Castello; il numero elevato di vicoli motiva il trasferimento di una notevole quantità di persone durante il depauperamento della città. Nel Medioevo il paese di Montemagno era infatti uno dei più vasti della zona. Un patrimonio architettonico unico, per le sue caratteristiche, le rievocazioni storiche e le manifestazioni culturali e folcloristiche.

Il percorso di studi da noi completato e la sensibilità acquisita verso i beni architettonici ed ambientali, ci ha stimolato a fare un viaggio in questo affascinante paese medioevale per cercare di far conoscere le sue emergenze architettoniche, note a pochi.

Relatori: Laura Antonietta Guardamagna
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: U Urbanistica > UM Tutela dei beni paesaggistici
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione)
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1508
Capitoli:

INDICE:

INTRODUZIONE

1- LA STORIA DI MONTEMAGNO

1.1- Distinzione del Monferrato in alto e basso dopo il trattato di Cherasco

1.2- Dalle origini del complesso alla pace di Costanza

1.3- XIII secolo: i marchesi del Monferrato e la devastazione di Montemagno

1.4- XIV-XVII secolo: conflitti tra i Guelfi e Ghibellini

1.5- L'infeudazione di Montemagno

1.6- Personaggi illustri in Montemagno tra il XVIII e il XX secolo

2- IL TESSUTO URBANO

2.1- Montemagno, un "borgo nuovo" nell'Italia del centro nord nel XII e XIII secolo

2.2- Montemagno: la toponomastica

2.3- Il sistema agricolo: uso del suolo in Montemagno

2.4- Il sistema viario in Montemagno

2.5- Tessitura e colore del paesaggio agrario in Montemagno

2.6- Feste e manifestazioni in Montemagno, momenti di pubblica fruizione degli edifici storici

3- SCELTA DI ALCUNI EDIFICI IDENTIFICATIVI DELLA COMUNITA' DI MONTEMAGNO

3.01- Castello dei Conti Calvi di Bergolo

3.02- Museo del Tramways

3.03- Casa sul Portone

3.04- Casa Martinotti

3.05- Casa Accorsero

3.06- Chiesa Parrocchiale dei Santi Martino e Stefano e Cimitero pre-napoleonico

3.07- Chiesa di S.Vittore

3.08- Chiesa di S.Michele Archengelo

3.09- Chiesa di S.Maria della Cava

3.10- Chiesa della Madonna di Vallinò

3.11- Municipio

3.12- Cimitero

3.13- Stazione ferroviaria e Galleria

4- ANALISI DOCUMENTARIA

4.1- Documentazione fotografica storica e attuale

4.2- Documentazione dagli archivi di Stato di Torino e storico di Montemagno

4.3- Cartografia storica e attuale

ALLEGATI BIBLIOGRAFIA

RINGRAZIAMENTI

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

-G. CASALIS, Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli stati di S.Mil Re di Sardegna, Presso G. Maspero Librajo e Cassone e Marzorati tipografi, Torino 1843

-N. GABIANI, Asti nei suoi principali ricordi storici, Tipografia Michele Varesio, Asti 1927

-R. BORDONE, L'aristocrazia militare del territorio di Asti: i Signori di Gorzano, in "Bollettino Storico-Bibliografico Subalpino n°12 ", 1971

-L. VERGANO, Soste in provincia di Asti, Scuola tipografica San Giuseppe, Asti 1963 -D. TESTA , Storia del Monferrato, Gribaudo, Asti 1996

-R. BORDONE, E.C. PIA, M. DEVECCHI, Montemagno tra arte e storia., Provincia di Asti, Asti 2001

-F. GUASCO, Dizionario Feudale degli Antichi Stati Sardi e della Lombardia (dall'epoca carolingia ai nostri tempi) (744-1909), Volume III, Tipografia gia Chiantore-Mascarelli, Pinerolo 1911

-F. CONTI, G. M. TABARELLI, Castelli del Piemonte, Gorlich, Novara 1975, volume II

-A. SETTIA, "Monferrato" Storia e geografia nella definizione di un territorio medioevale, in Bibliografico subalpino del secondo semestre 1975.

-ALDO DI RICALDONE, Monferrato tra Po e Tanaro, Gribaudo, Cavallermaggiore 1999. -ROSSELLA SEREN ROSSO, I Castelli del Piemonte, Gribaudo,Torino 1999

-A. RICALDONE, Annali del Monferrato, La Cartostampa,Torino 1932.

-A. BIANCO, Asti medieoevale, a cura della Cassa di Risparmio di Asti , Asti 1960 -P. TORELLI, L'archivio Gonzaga a Mantova, A.Forni, Ostiglia 1920

-G. NICCOLINI, A zonzo per il circondario di Casale Monferrato, Loescer Torino 1877.

-G. MINOGLIO, Miscellanea Monferratese, Paravia, Torino, 1880

-L. GAI, Storia di Castagnole Monferrato, Tipografia Carre, Asti 1973

-ANNA LUMELLO, Il castello di Montemagno e la sua funzione sociale nell 'ambito del borgo, Relatore Prof.Arch.M.Grazia Cerri, Tesi di laurea in Architettura a.a. 1980-81.

-P. RAVASEGNA, Il Monferrato e i suoi castelli: storia, arte, letteratura, Tipografia Ferrari, Alessandria, 1958.

FONTI ARCHIVISTICHE

-Q. SELLA, Codex Astensis, Roma 1880 ,tomo III°, documento 724.

-L. ASSANDRIA, Il libro verde della Chiesa di Asti, Pinerolo 1904, documento 184.

-F. GABOTTO, Le più antiche carte dell'Archivio Capitolare di Asti, Pinerolo 1904, documento 95.

-Archivio di Stato di Torino (d'ora in poi ASTo), Sezione Corte, Materie ecclesiastiche, Arcivescovadi e vescovadi, inventario 80, mazzo 1.

-ASTo, Sezione Corte, Monferrato Ducato, Ultima Addizione, Mazzi Saletta, Volume I, parte III. -ASTo, Sezione Corte, Paesi, Monferrato, Feudi per a e b, mazzo 50, carta 1.

-ASTo, Sezione Corte, Materie ecclesiastiche, Arcivescovadi e vescovadi, Vercelli, mazzo 1.28. -ASTo, Sezione Corte, Monferrato Ducato, Ultima Addizione, Mazzi Saletta, Volume I, parte II]. - ASTo, Mappa del territorio di Montemagno, Sezione Corte, Allegato C, Rotolo 167, anno 1770. -ASTo, Sezione Corte, Paesi monferrato, Feudi per a e b, Mazzo 50, Carta I.

-ASTo, Sezione Corte, Paesi,Monferrato materie economiche ed altre,mazzo 17, carta 22. -ASTo, Sezione Corte, Paesi, Monferrato, Ducato del Monferrato, mazzo 13.

-Archivio Storico del Comune di Montemagno, Tableau d'Assemblage du Plan cadastralparcellaire de la commune de Montemagno, , anno 1811.

-Archivio storico del Comune di Montemagno, Sezione Antica, Proprietà comunali, vol. III -ASTo, Sezione Corte, Paesi , Monferrato, Feudi per a e b, mazzo 50, carta 2. -ASTo, Sezione Corte, Paesi ,Monferrato, Feudi per a e b, mazzo 50, carta 6. -ASTo, Sezione Corte, Paesi , Monferrato, Feudi per a e b, mazzo 50, carta 7. -ASTo, Sezione Corte, Paesi , Monferrato, Feudi per a e b, mazzo 50, carta 9. -ASTo, Monferrato ducato, ultima addizione, mazzi saletta vol.I parte III.

FONTI ICONOGRAFICHE BIBLIOGRAFICHE

-Strade antiche su suolo monferrino, disegno di Domenico Testa.Tratto da TESTA D., Storia del Monferrato, Gribaudo, Asti 1996.

-Carta nord occidentale del secolo XIV. Tratto da TESTA D., Storia del Monferrato, Gribaudo, Asti 1996.

-Gli staterelli dell'Italia nord occidentale del secolo XV. Tratto da D. TESTA , Storia del Monferrato, Gribaudo, Asti 1996

-Il teatro di guerra monferrino in una carta di Matteo Seutter, secolo XVIII. Tratto da TESTA D., Storia del Monferrato, Gribaudo, Asti 1996.

-Mappa di impianto, Ufficio Catastale della Provincia di Asti, foglio 5,1935.

Stemmi della famiglia Solaro e delle tre famiglie che formavano il consorzio ghibellino dei De Castello. Tratto da D. TESTA , Storia del Monferrato, Gribaudo, Asti 1996.

-Planimetria di Nizza Monferrato, tratta da VIGLINO DAVICO M. (a cura di ), I ricetti del Piemonte, Regione Piemonte,Torino 1979.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)