polito.it
Politecnico di Torino (logo)

La quinta dimensione del BIM: gestione flessibile dei costi con Dynamo

Valentina Pellicorio

La quinta dimensione del BIM: gestione flessibile dei costi con Dynamo.

Rel. Anna Osello, Matteo Del Giudice. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile, 2020

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (9MB) | Preview
Abstract:

L’elaborato di tesi si inquadra nell’ ambito della preventivazione sintetica finalizzata alla valutazione del costo di costruzione di un edificio progettato in ambiente BIM. Gli obiettivi, sebbene tutti ricompresi in questo ambito e in generale in quello della fase preliminare della progettazione, sono molteplici. Assume grande importanza la progettazione informativa del modello, mirata ad individuare quali parametri possano permettere una gestione efficace del modello virtuale dell’edificio sviluppato con software BIM oriented e renderlo completo ai fini di analisi economiche che si inquadrano nella quinta dimensione del BIM (5D). Una volta individuato uno strumento utile alla gestione di informazioni che riguardano classificazioni e codifiche degli elementi di progetto, esso viene implementato con tutte le informazioni derivanti dalle analisi economiche, fino a costituire, oltre che un database dei codici, anche un elenco dei prezzi unitari. Un ulteriore aspetto di importanza fondamentale è tutto quanto riguarda la corretta individuazione degli aspetti metrici di un progetto: il lavoro di tesi cerca un compromesso tra le stime sintetiche mono-parametriche spesso utilizzate in fase di progetto preliminare, ma che non si possono definire sufficientemente accurate né troppo calate nella specifica realtà progettuale, e quelle analitiche che nel caso più generale coinvolgono la redazione di un computo metrico estimativo e la gestione della metrica di progetto attraverso l’esportazione di un file .ifc, procedura che richiederebbe un livello di definizione degli elementi progettuali raramente raggiunto in fase preliminare. Questi aspetti verranno gestiti all’ interno del software stesso in cui è stato sviluppato il modello virtuale, attraverso una serie di strumenti ottenuti grazie alla programmazione visuale, che permettono la gestione di un flusso di informazioni tra il modello stesso e il database informativo di progetto. Lo scopo finale sarà pertanto quello di ottenere degli strumenti adatti ad una preventivazione sintetica a parametrizzazione multifunzionale attraverso una gestione del progetto che si inquadri correttamente nelle dimensioni del BIM, permettendo così di sfruttare al meglio le potenzialità di questa tecnologia.

Relators: Anna Osello, Matteo Del Giudice
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 175
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-24 - CONSTRUCTION ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/14836
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)